BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Salernitana-Avellino: quote, le ultime novità. I ballottaggi (Serie B 1^ giornata, oggi 6 settembre 2015)

Probabili formazioni Salernitana-Avellino: le quote e le ultime novità sulla partita dello stadio Arechi, valida per la prima giornata del campionato di Serie B 2015-2016 (oggi ore 15)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Leggendo le probabili formazioni di Salernitana-Avellinoè evidente che i due allenatori non hanno ancora sciolto i dubbi che li hannotormentati durante la settimana precampionato. Per quanto riguarda la compagine campana, mister Vincenzo Torrente deve decidere su Strakosha, ma non solo. Andrea Bovo è sulla via del recupero ma forse non è nelle condizioni ideali per scendere in campo. In linea mediana rientra Moro, reduce anche lui da un periodo di stop. Certi di essere schierati dal primo minuto Pestrin Sciaudone. Dall'altra parte, l'allenatore dell'Avellino Attilio Tesser, può contare praticamente su tutti i suoi giocatori, ad eccezione di CastaldoAriniOffredi e Ligi hanno recuperato ma quest'ultimo dovrebbe fare posto al giovane Biraschi. Ballottaggio tra Nica-Nitriannsky con probabile impiego di Gavazzi a trequarti campo. 

La prima giornata di Serie B 2015-2016 ci presenta subito una grande sfida: allo stadio Arechi si gioca infatti Salernitana-Avellino, un derby di Campania tra due formazioni che hanno tante ambizioni. La Salernitana è neopromossa ma punta evidentemente a qualcosa in più di una semplice salvezza, mentre dopo due ottime stagioni l’Avellino vuole fare il salto di qualità sapendo di poter puntare anche alla promozione. Arbitra questa partita il signor Daniele Chiffi della sezione di Padova; andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Salernitana-Avellino.

Le quote Snai per questo derby campano ci dicono che la vittoria della Salernitana, segno 1, vale 2,40 volte la somma giocata, il segno X (pareggio) vale 3,10 e allo stesso modo vale 3,10 la vittoria dell’Avellino. Uguali le quote Goal (1,87) e NoGoal (1,87).

La Salernitana di Vincenzo Torrente arriva dalla splendida vittoria conquistata contro il Chievo nel terzo turno di Coppa Italia; a conti fatti dovrebbe presentare la stessa formazione, magari con qualche cambio per i giocatori che nel frattempo sono arrivati. Per esempio Massimo Coda, che potrebbe prendere il posto di Eusepi in attacco; o magari giocare anche a sinistra, al posto di Russotto, fermo restando che Gabionetta sarà confermato nel ruolo di esterno destro. Anche a centrocampo dovrebbe cambiare poco; almeno Pestrin e Andrea Bovo dovrebbero giocare, potrebbe invece esserci spazio dal primo minuto per il nuovo arrivato Sciaudone come interno a sinistra. In difesa Colombo e Franco sono i titolari sulle corsie, Schiavi e Lanzaro giocano invece come centrali, in porta non ci sarà Strakosha che è stato convocato dall’Albania e allora dovrebbe essere il turno di Ronchi di mettersi tra i pali della formazione di Torrente.

L’Avellino riparte da un nuovo allenatore: finita l’era di Massimo Rastelli, adesso è il turno di Attilio Tesser che è stato scelto anche per il modulo, il 3-5-2 che l’Avellino ha sempre utilizzato. La squadra è quasi tutta nuova: dvanti a Frattali, confermato in porta, ci saranno Chiosa, Ligi e Rea a formare la linea difensiva. Sulle fasce invece agiscono Gavazzi, che è favorito su Nica, e Zito (in ballottaggio con Visconti) che invece è stato confermato, in mezzo al campo c’è l’imbarazzo della scelta ma sembra che Togni come perno davanti alla difesa sia in vantaggio insieme a Schiavon e Arini, che rappresentano la continuità del progetto rispetto allo scorso anno. In attacco spazio ovviamente al duo Castaldo-Tavano, entrambi giocatori esperti che daranno una grossa mano a questa squadra, la prima alternativa resta Marcello Trotta che per la panchina sarà affiancato da Soumaré.