BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

QUALIFICAZIONI EURO 2016/ News: la prima dell'Islanda e la crisi dell'Olanda

Qualificazioni Euro 2016: per la prima volta nella storia l'Islanda alla fase finale di un grande torneo, mentre l'Olanda in crisi nera e rischia addirittura di rimanere esclusa dal torneo

Foto InfophotoFoto Infophoto

La domenica di qualificazione agli Europei 2016, la cui fase finale si giocherà in Francia la prossima estate, ha regalato un verdetto davvero sorprendente per il Gruppo A. L'Islanda ha infatti staccato il pass per la fase finale del torneo per la prima volta nella sua storia a fronte del pareggio per 0 a 0 ottenuto con il Kazakistan mentre l'Olanda è caduta pure in Turchia dove ha perso per 3 a 0 mettendo a serio rischio la sua partecipazione persino come terza del girone con solo due partite rimaste da disputare. Il cammino della squadra nordica, allenata dal duo composto da Heimir Hallgrímsson e dallo svedese Lars Lagerbäck, è stato davvero esaltante: facendo affidamento su un gruppo solido e concreto composto da giocatori di età medio-alta tra cui il Veronese Emil Hallfreðsson ed il veterano ex Chelsea e Barcellona Eiður Guðjohnsen, gli Islandesi hanno fatto lo scalpo alla Turchia, alla Lettonia, al Kazakistan, con cui ha pareggiato ieri, alla Repubblica Ceca, con la quale ha perso fuori casa, e all'Olanda per ben due volte. Proprio queste due sconfitte pesano invece come un macigno per l'Olanda di Danny Blind, padre del giocatore dello United, che è riuscita a perdere pure contro i Cechi cedendo praticamente a loro il posto per la qualificazione con 19 punti conquistati, gli stessi dell'Islanda. Il tracollo di ieri sera è tuttavia quello che fa più riflettere: la formazione di Fatih Terim ha superato i Tulipani, così come in classifica, dopo 18 anni di attesa grazie a tre goal dei suoi elementi migliori, ovvero Oguzhan, il blaugrana Arda Turan e Burak Yilmaz, approfittando degli errori avversari. L'Olanda, priva dell'infortunato Arjen Robben, appare oggi una lontana parente della squadra capace di arrivare alla semifinale mondiale, persa solamente ai rigori contro l'Argentina, ed ora potrebbe essere perfino inutile vincere contro Kazakistan e Repubblica Ceca se i Turchi, davanti per due punti, saranno in grado di conquistare a loro volta altre due vittorie.

(Alessandro Rinoldi)

© Riproduzione Riservata.