BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

US OPEN 2015 / Diretta Pennetta-Kvitova (4-6 6-4 6-2): info streaming video e tv. Grande Flavia! Semifinale contro la Halep (Tennis, oggi 9 settembre)

Diretta Us Open 2015, info streaming video e tv: oggi si conclude il programma dei quarti di finale a Flushing Meadows, Flavia Pennetta strepitosa vola in semifinale insieme alla Vinci

(dall'account ufficiale facebook.com/usopentennis)(dall'account ufficiale facebook.com/usopentennis)

Sarà Simona Halep l'avversaria di Flavia Pennetta nella semifinale degli Us Open 2015. L'ultimo quarto in programma si è concluso, dopo l'interruzione per pioggia, sul risultato di 6-3 4-6 6-4: la rumena numero 2 del mondo elimina in due ore e 35 minuti Victoria Azarenka, ancora non al top della forma ma comunque capace di portare la sua avversaria fino al terzo set. Il break decisivo è arrivato al settimo gioco; subito dopo la bielorussa si è portata 0-30 sul servizio della Halep ma non ne ha approfittato, a sua volta ha dovuto rimontare da 0-30 per prolungare il match e ha avuto l'ultimo sussulto quando, sul 4-5 e con la battuta in mano alla rumena, è salita 15-30. Niente da fare: ad andare in semifinale è la Halep che dunque affronterà la nostra Pennetta. Dall'altra parte del tabellone, come già sapevamo, Roberta Vinci sfida la numero 1 del mondo, e vincitrice delle ultime tre edizioni degli Us Open, Serena Williams. Sfida durissima, mentre più abbordabile - pur se molto complicata - è quella di Flavia. Avremo una finale tutta italiana, o quantomeno una nostra rappresentante nella partita per il titolo a Flushing Meadows?

Piove su New York: l'ultimo quarto di finale del tabellone femminile agli Us Open 2015 è stato interrotto. Il punteggio vede Victoria Azarenka in vantaggio per 2-1 nel terzo set; la Halep non ha fatto in tempo a ristabilire la parità, venendo fermata sul 40-15 e due palle per il 2-2 sul proprio servizio. Ora resta da capire se il gioco riprenderà entro l'arrivo dell'oscurità; a Flushing Meadows sono le 16:40 e c'è tutto il tempo per proseguire il match, ma è chiaro che il cielo potrebbe pensarla in maniera diversa. Flavia Pennetta insomma deve aspettare ulteriormente per conoscere l'avversaria della semifinale; così come i due quarti maschili che si devono giocare in serata, vale a dire Stan Wawrinka-Kevin Anderson e Richard Gasquet-Roger Federer.

Flavia Pennetta attende la sua avversaria nella semifinale degli Us Open 2015; e deve aspettare il terzo set dell'ultimo quarto femminile in programma. Victoria Azarenka e Simona Halep sono infatti in parità; dopo aver perso il primo set per 6-3 la bielorussa, che qui ha giocato le finali nel 2012 e 2013 (perdendole entrambe da Serena Williams) ha reagito alla grande ed evitatol'eliminazione prendendosi il secondo parziale con il risultato di 6-4, girando anche l'inerzia del match che ora tecnicamente la vede favorita. Si va dunque al terzo set sull'Arthur Ashe; chi sarà l'avversaria della Pennetta nella semifinale degli Us Open 2015?

Flavia Pennetta compie la storia: la brindisina si qualifica per la semifinale degli Us Open 2015 battendo Petra Kvitova con il risultato di 4-6 6-4 6-2 e per la prima volta nella storia l’Italia del tennis qualifica due giocatori, nello stesso tabellone, nelle semifinali di uno Slam. Abbiamo sempre avuto grande fortuna qui a New York: dal 2012 abbiamo sempre avuto due giocatrici ai quarti e, a parte l’anno scorso, sfruttando i derby una è sempre arrivata in semifinale, senza tuttavia andare oltre. Ora abbiamo Roberta Vinci e Flavia Pennetta: sono in due zone diverse del tabellone e dunque potremmo avere anche il sogno di una finale tutta italiana che per la prima volta ci consegnerebbe il Major della Grande Mela. Durissima, perchè Roberta deve affrontare Serena Williams mentre Flavia Pennetta avrà comunque una tra Simona Halep e Victoria Azarenka; scopriremo tra poco quale delle due, in ogni caso agli Us Open 2015 è grande tennis e ancora una volta sono le donne a regalarci le imprese.

Una grande Flavia Pennetta va al terzo set contro Petra Kvitova: la brindisina impiega 40 minuti per vincere il secondo parziale con lo stesso risultato del primo (6-4) ma stavolta a suo favore. Altre palle break concesse dalla Kvitova; stavolta soltanto quattro, però Flavia è bravissima e ne sfrutta due che fanno tutta la differenza del mondo, visto che la Kvitova si limita a una (con il 100% di realizzazione). Cresce la Pennetta al servizio, e questo porta al terzo set: le due giocatrici sono in campo da più di un’ora e mezza in questo quarto di finale degli Us Open 2015 e il risultato è tutto in discussione, ora però la Pennetta ha l’inerzia dalla sua e deve approfittarne, sa come si batte la Kvitova (lo ha fatto tre volte in sei precedenti) e questa per lei sarebbe una grandissima vittoria.

Flavia Pennetta deve inseguire nel quarto di finale degli Us Open 2015: il primo set va a Petra Kvitova con il risultato di 6-4. Un set anomalo per la Kvitova, che ha concesso addirittura 9 palle break. Purtroppo la nostra tennista ne ha convertite soltanto due mentre la percentuale migliore (50%) è stata della ceca che per tre volte (su sei opportunità) ha saputo strappare la battuta alla Pennetta andando a chiudere in 54 minuti. Adesso la Pennetta deve reagire se vuole portare l'incontro al terzo set e avere così più di una possibilità di prendersi la semifinale degil Us Open; dovrà essere brava a sfruttare qualche pausa mentale della Kvitova, che spesso e volentieri ne prende nel corso dei suoi incontri.

Sta per iniziare un’altra lunga giornata agli Us Open 2015: è il momento di scoprire se Flavia Pennetta riscriverà la storia dell’Italia del tennis, portando per la prima volta in assoluto due azzurre in semifinale di uno Slam. Roberta Vinci ha già svolto ieri il suo compito e ora aspetta Serena Williams; nel frattempo si accomoderà in tribuna a fare il tifo per la sua compagna di Fed Cup, impegnata in un quarto sicuramente più ostico di quello che la tarantina ha giocato, visto che l’avversaria è la numero 4 del mondo Petra Kvitova. L’appuntamento arriva subito, alle ore 17 italiane: l’Arthur Ashe Stadium si prepara ad accogliere le due giocatrici che stanno per scendere in campo. A seguire avremo l’altro quarto femminile tra Victoria Azarenka e Simona Halep, poi i quarti maschili: Stan Wawrinka-Kevin Anderson e, non prima delle ore 2 della mattina italiana, Richard Gasquet-Roger Federer.

Due italiane in una semifinale Slam? Mai successo prima. Ecco perchè siamo alla vigilia, anzi a poche ore, dalla storia del tennis nazionale: se oggi Flavia Pennetta dovesse vincere il suo match dei quarti contro Petra Kvitova, raggiungeremmo un traguardo mai centrato. Certo: abbiamo anche fatto meglio, se pensiamo alle tre finali consecutive al Roland Garros (Francesca Schiavone vinse nel 2010 perdendo nel 2011, Sara Errani si arrese alla Sharapova un anno più tardi), ma due semifinaliste, con la possibilità di una finale tutta italiana, non le avevamo mai avute. Agli Us Open, il torneo dove storicamente andiamo meglio in termini generali (almeno negli ultimi anni),  arriviamo con due giocatrici ai quarti da quattro edizioni: nelle prime due però ci fu un derby che, se regalò comunque una semifinale alla nostra nazione, ci impedì le due semifinaliste. Sara Errani sconfisse Roberta Vinci nel 2012, poi fu la volta di Flavia Pennetta che mandò a casa ancora la tarantina. La quale finalmente si è presa la prima semifinale Slam in carriera; e oggi toccherà a Flavia Pennetta, che potrebbe regalarci il grande risultato. Potevamo realizzarlo un anno fa, ma entrambe le nostre giocatrici furono fatte fuori: la Pennetta non ebbe possibilità contro Serena Williams, ma nemmeno la Errani ebbe troppo da dire contro Caroline Wozniacki. Ce la faremo stavolta?

Flavia Pennetta cerca oggi la sua seconda semifinale agli Us Open 2015: alle ore 17 italiane inizia il suo impegno nei quarti contro Petra Kvitova, numero 5 del tabellone. Possiamo avere due italiane in semifinale di uno Slam: ieri infatti Roberta Vinci è stata fantastica nel battere in tre combattuti set Kristina Mladenovic, arrivando per la prima volta in carriera tra le prime quattro giocatrici di un Major. Purtroppo la sua avversaria sarà Serena Williams; come da pronostico la numero 1 del mondo, che ha vinto le ultime tre edizioni degli Us Open, si è liberata della sorella Venus anche se ha dovuto sudare più di quanto avesse fatto a Wimbledon due mesi fa. E' finita 6-2 1-6 6-3 in un'ora e 38 minuti; passaggio a vuoto nel secondo set per Serena che ci ha messo 12 ace ma anche 5 doppi falli, concedendo 5 palle break (non tantissime) di cui due convertite da Venus. Adesso per Roberta non sarà affatto semplice prendersi la finale, ma chissà...

Altro grande appuntamento con New York, altra giornata agli Us Open 2015. Si concludono i quarti: stiamo dunque per conoscere i nomi dei giocatori che si giocheranno l’accesso alle due finali del singolare, e ovviamente i nostri occhi sono puntati su quanto saprà fare Flavia Pennetta. Che con Flushing Meadows ha un rapporto speciale: in quattro occasioni è stata tra le migliori otto giocatrici del torneo e una volta, nel 2013, si è spinta alla semifinale. Oggi cerca il bis, ma il compito non si presenta agevole: la sua avversaria è Petra Kvitova, che è la numero 4 al mondo e che nel suo carniere può vantare 17 titoli (tre quest’anno) tra cui due Slam a Wimbledon.

Nella settimana che ha preceduto gli Us Open ha trionfato a New Haven; il suo problema è la costanza che non è mai riuscita a trovare, ma quando è al top tecnicamente e mentalmente ha ben poche rivali, forse nessuna (al netto di Serena Williams, ovviamente). Purtroppo per Flavia questa sembra essere una di quelle occasioni; nel tennis femminile però nulla è mai scontato, e inoltre i precedenti parlano di una parità () anche se la Kvitova ha vinto gli ultimi tre incroci e le due giocatrici non si trovano sul campo da tre anni (alle Olimpiadi di Londra). L’altra semifinale femminile è Victoria Azarenka-Simona Halep: la bielorussa è l’unica che può tenere testa a Serena e l’ha dimostrato proprio qui, ma non sta ancora benissimo, per quanto riguarda la rumena ha sofferto tanto contro Sabine Lisicki e soffre ancora le giocatrici costanti da fondocampo e che sanno picchiare più forte di lei. Vika favorita, ma dipenderà dalla forma fisica. Nel tabellone maschile due quarti da spettacolo: Kevin Anderson si è guadagnato a pieni voti la prima volta a questo punto di uno Slam, con una partita bellissima contro Murray, ma ora incrocia Stan Wawrinka che quando arriva in zona finale eleva il suo gioco e sa bene che su questa superficie può battere chiunque. Anche e soprattutto Roger Federer, che forse deve temere solo lui sulla strada verso la finale: Richard Gasquet, rinato in un fantastico 2015, tecnicamente gli assomiglia ma in quanto a talento deve fare tanta strada per avvicinare il Re, dunque il pronostico sembra chiuso. 

La diretta tv degli Us Open 2015 è affidata ai canali Eurosport ed Eurosport 2; li trovate disponibili sia sul digitale terrestre che all’interno del pacchetto Sport della televisione pay tv satellitare. In questo secondo caso, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go, potrete seguire gli incontri di New York anche in diretta streaming video; in alternativa il servizio Eurosport Player, attivabile previo pagamento di una quota per abbonarsi, è disponibile per tutti. Non mancate inoltre di consultare le pagine ufficiali del torneo, con particolare riferimento ai social network che aggiornano costantemente sui match fornendo notizie utili sugli Us Open: cercate gli indirizzi facebook.com/usopentennis e, su Twitter, @usopen. Anche i canali ufficiali dei due circuiti, quello ATP e quello WTA, sono ricchi di informazioni e notizie: facebook.com/ATPWorldTour e @ATPWorldTour per gli uomini, facebook.com/WTA e @WTA per le donne. (Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.