BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPORT/ I ritiri del 2015: da Richie McCaw a Flavia Pennetta, gli atleti che hanno detto stop

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

CICLISMO - Il mondo del ciclismo ha salutato il ritiro di Ivan Basso, ritirato a 38 anni dopo aver sconfitto un tumore. Nel suo palmarès spiccano le due vittorie al Giro d’Italia (2006 e 2010), i due podi al Tour de France (2004 e 2005) e il Collare d’Oro al merito sportivo nel 2006.

SCHERMA - Nel 2016 vivremo l’addio di una leggenda come Valentina Vezzali. Le regole olimpiche della scherma le impediranno di partecipare ai suoi sesti Giochi; ha vinto sei ori olimpici (più un argento e due bronzi), 16 ori mondiali (5 argenti e 4 bronzi), 13 europei (con 4 argenti e 4 bronzi). Secondo molti, è la più grande schermitrice della storia. Lascia, a 41 anni, il testimone in ottime mani, dopo aver avuto l’onore di essere la portabandiera della spedizione olimpica azzurra (Londra 2012).

TENNIS - Il tennis maschile ripartirà nel 2016 senza Jarkko Nieminen, finlandese mancino senza grandissimi risultati ma benvoluto da tutto il circuito; perderà, dopo gli Australian Open, quel Lleyton Hewittcapace di vincere due Slam (Wimbledon e Us Open) e due Master e di diventare numero 1 del mondo a 20 anni e 8 mesi, ancora oggi il più giovane della storia; e saluta Robin Soderling, il primo giocatore (e unico, prima di quest’anno) in grado di battere Rafa Nadal al Roland Garros, purtroppo fermato sul più bello da una grave mononucleosi e dalla sindrome da fatica post-virale (non giocava da quattro anni). Soprattutto, ovviamente, non vedremo più Flavia Pennetta: l’addio agli Us Open, con il trofeo del primo Slam in mano, corona una carriera che l’ha vista vincere quattro Fed Cup e diventare la prima italiana di sempre a entrare nella Top Ten della WTA.

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.