BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Serie A/ News, tombola di Capodanno 2016: il campionato dall'1 al 31

Pubblicazione:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

11. I gol su punizione di Miralem Pjanic, il calciatore che ha segnato di più da calcio piazzato tra quelli attualmente in Serie A. Il bosniaco quest’anno è già a quota 4: ha punito Juventus, Empoli, Udinese e Torino. Ancora lontani Andrea Pirlo e Sinisa Mihajlovic, appaiati in testa alla speciale classifica con 28 punizioni-gol; se però Pjanic dovesse continuare con queste medie…

12. Le partite consecutive senza gol per Fabio Quagliarella. Striscia aperta il 23 settembre (Chievo-Torino 1-0) e per ora conclusa da Torino-Udinese 0-1. Singolare notare come l’attaccante del Torino avesse iniziato la stagione con 4 gol in quattro partite; poi, improvvisamente, il lungo digiuno. Di queste 12 partite Quagliarella ne ha giocate 11: è rimasto in panchina nel rocambolesco 3-3 contro il Genoa, il 28 ottobre scorso.

13. E' la striscia più lunga di partite senza sconfitte: appartiene al Napoli, che l'ha realizzata tra il 30 agosto (Napoli-Sampdoria 2-2) e il 30 novembre (Napoli-Inter 2-1). Dopo il ko di Reggio Emilia in casa del Sassuolo, i partenopei hanno ottenuto 9 vittorie e 4 pareggi; appena si sono spinti in vetta alla classifica hanno perso, 3-2 in casa del Bologna, e sono stati scavalcati dall'Inter.

14. Sono gli assist totali che hanno effettuato a testa Marek Hamsik e Lorenzo Insigne (4 decisivi per entrambi): la grande prima parte di stagione del Napoli si spiega anche in questo modo.

15. Le volte in cui, da quando si assegnano i 3 punti a vittoria (21 stagioni), chi si è laureato campione d'inverno ha poi vinto lo scudetto: è successo a Juventus (1995, 1997, 1998, 2012, 2013, 2014 e 2015), Milan (1995, 2003 e 2011), Roma (2001) e Inter (2007, 2008, 2009 e 2010). Nelle altre cinque occasioni non festeggiarono il tricolore Fiorentina (1999), Juventus (2000), Roma (2002), Milan (2003), ancora Roma (2004, era appaiata al Milan). La Juventus aveva centrato la "doppietta" nel 2005 e 2006, ma gli scudetti le sono stati tolti.

16. I gol in campionato di Gonzalo Higuain, capocannoniere della Serie A con media di una rete ogni 0,94 partite. Il Pipita è già a due sole reti dal primato in Italia, i 18 gol realizzati lo scorso anno; in Europa invece il primato risale al 2009-2010, 27 gol (in 32 partite) nella terza stagione completa al Real Madrid.

17. Il numero 'sfigato' per definizione simboleggia il percorso dell'Hellas Verona fanalino di coda, che nelle prime 17 giornate non ha trovato la vittoria totalizzando 8 pareggi e 9 sconfitte. La peggior serie negativa è quella del Varese 1971-1972: 11 pareggi e 17 ko in 28 giornate. 

18. Sono i punti in meno delle due genovesi rispetto ad un anno fa, indice delle difficoltà sin qui incontrate sia dal Genoa che dalla Sampdoria. 16 i punti del Grifone, 20 le lunghezze della Samp: a Natale 2014 viaggiavano a braccetto a quota 27, rispettivamente quinta e sesta forza del campionato. Oggi la musica è più mogia e la Befana porterà il derby: chi troverà il carbone nella calza? 

19. La Roma è diciannovesima su venti squadre nella classifica dei km percorsi dai suoi giocatori secondo le statistiche ufficiali formite dalla Lega. D'accordo che nel calcio correre non è tutto, però il penultimo posto è davvero poco e questo scarso movimento potrebbe essere una delle spiegazioni della complicata stagione dei giallorossi. Per la precisione, i giocatori della Roma percorrono mediamente 97,979 km a partita, mentre l'Inter è oltre quota 101, la Juventus supera i 104 e il Napoli addirittura tocca i 108,5.

20. Sono gli anni di Serie A festeggiati lo scorso 19 novembre da Gianluigi Buffon. Da quel Parma-Milan del 1995, il portiere di Juventus e Nazionale ha messo insieme 570 presenze nel massimo campionato, quinto assoluto; solo Francesco Totti, tra i calciatori della Serie A odierna, era presente quel giorno.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >