BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Premier League/ Partite, marcatori e classifica aggiornata (21^ giornata, 12-13 gennaio 2016)

Pubblicazione:

Claudio Ranieri (Infophoto)  Claudio Ranieri (Infophoto)

RISULTATI PREMIER LEAGUE PARTITE, MARCATORI E CLASSIFICA AGGIORNATA (21^ GIORNATA, 12-13 GENNAIO 2016) – Diamo uno sguardo alla Premier League facendo il punto sui risultati delle partite, i marcatori e la classifica. Dopo aver lasciato il weekend alla FA Cup, la Premier League è tornata alla ribalta con un interessantissimo turno infrasettimanale, che si è giocato nelle serate di martedì e mercoledì ed ha portato di nuovo una coppia in testa alla classifica. Il Leicester di Claudio Ranieri infatti ha fatto un colpaccio a Londra in casa del Tottenham, e si è riportato a pari merito con l’Arsenal, che da parte sua è stato protagonista di una gara avvincente sul campo del Liverpool, raggiunto sul 3-3 proprio al 90esimo minuto. Stesso risultato, 3-3 anche per il Manchester United, che si è fatto rimontare due volte dal Newcastle. Il Manchester City non approfitta del mezzo passo falso della formazione di Wenger e con il pareggio casalingo contro l’Everton a reti inviolate rimane a tre punti di distacco, davanti al Tottenham, sul quale ha quattro punti di vantaggio. Pareggio deludente anche per il Chelsea che si fa imporre il pareggio per 2–2 dal West Bromwich. In coda batte un colpo l’Aston Villa che supera il Crystal Palace, ed anche il Sunderland che riesce a vincere sul campo dei gallesi dello Swansea. 

La gara più spettacolare della giornata si è giocata ad Anfield, sotto una pioggia incessante, che nel finale si è trasformata in neve, con una prima mezzora addirittura da sballo con le due squadre che si sono scambiati 4 reti, con i padroni di casa in vantaggio per due volte, in entrambi i casi con Fìrmino, schierato da Klopp come "falso nove", ed Arsenal che riesce a pareggiare, prima con Ramsey, e poi con Giroud. In entrambi i casi Mignolet non è apparso esente da colpe, così come Cech in occasione della prima rete di Firmino. Prima della fine della prima parte di gara le due formazioni provano a ritornare in vantaggio, ma né Firmino ne Guiroud riescono a centrare nuovamente la porta. Nella ripresa il ritmo di gioco inevitabilmente cala un po’, anche per le condizioni in cui si gioca; i Gunners riescono a portarsi in vantaggio grazie alla seconda rete messa a segno da Giroud, con il centravanti francese che stoppa e si gira all’interno dell’area avversaria battendo Mignolet. Il Liverpool fa alcuni cambi e Klopp indovina sia quello di Benteke che quello di Allen, dato che sono loro a confezionare il goal del pareggio con il centravanti che fa la sponda di testa ed il centrocampista che colpisce rasoterra mettendo la palla all’angolino per il 3 – 3 definitivo. 

Tra Tottenham e Leicester c’era in programma un trittico ravvicinato tra coppa e Premier League; dopo il pareggio nel primo incontro, la formazione di Ranieri vince la sfida importante per tornare in testa e lo fa con una rete del difensore centrale Huth quando ormai la gara sembrava avviarsi verso il risultato a reti inviolate, facendo cadere il gelo sugli spalti di White Hart Lane. Prima di questa rete tanta sfortuna per gli Spurs, visto che il tiro di Kane era stato respinto dalla traversa.

All’Etihad Stadium il Manchester City non riesce a sbloccare la gara contro l’Everton, in un match che è stato abbastanza sonnacchioso per il primo tempo, poi ha visto delle accelerazioni nella ripresa da parte della formazione di pellegrini, che è andata al tiro con Navas, Sterling ed Aguero. L’Everton aveva però in porta un formidabile Howard, che non si è fatto battere in nessuna occasione. Occasione persa anche per il Chelsea, che anche con l’avvento di Hiddink al posto di Mourinho non ha migliorato di molto la sua deficitaria classifica. I blues sono andati avanti per due volte davanti al proprio pubblico, prima con una rete di Azpiculeta, poi con una autorete di McAuley, che sembrava aver chiuso la gara, ma in entrambe le occasioni è stato bravo il West Bromwich a pareggiare, prima con un grande tiro di Gardner, e poi con McClean.

Il Southampton ha vinto per 2–0 e convinto contro il Watford. Le reti per i padroni di casa, che hanno fatto tornare in campo anche Pellè, seppure solo negli ultimi nove minuti, sono state messe a segno da Long e Tadic. Vittoria anche per lo Stoke City, che ha vinto il suo incontro con il Norwich con il risultato di 3–1 con una rete di Walters ed una di Joselu, alle quali si è aggiunta una autorete di Bennett. Per il Norwich a segno Howson, ed espulsione a carico di O’Neill, che ha lasciato i suoi in dieci per più di 45 minuti. Successo fondamentale per la classifica anche per il Sunderland, che si impone sul campo dello Swansea per 4–2. Per gli ospiti una tripletta messa a segno da Defoe, ed una rete di Van Aanholt, mentre per i padroni di casa sono andati a segno prima Sigurdsson su rigore e poi Ayew. Sul risultato della gara ha inciso anche l’espulsione del gallese Naughton, che è stata sanzionata dopo 37 minuti di gioco.

Tra le partite anticipate al martedì la più importante alla vigilia era quella tra Manchester United e Newcastle. Gli uomini di Van Gaal sono partiti a spron battuto e si sono portati avanti per 2–0 grazie alla rete di Rooney al 9°, ed al raddoppio di Lingard al 38esimo, sempre su assist di Rooney. Il Newcastle ha accorciato le distanze nel primo tempo con Wijnaldum dopo 42 minuti di gioco, ed ha pareggiato al 67esimo con Mitrovic che ha trasformato un calcio di rigore. Rooney ha riportato in vantaggio i suoi al 79esimo, ma il Newcastle non si è dato per vinto ed ha ottenuto il pareggio al 90esimo grazie a Dummett. La squadra di Slaven Bilic, Il West Ham United, ha ribaltato la situazione sul campo del Bournemouth vincendo per 3–1 dopo essere passata in svantaggio dopo appena 9 minuti di gioco, con una rete di Harter. La rete del pareggio è arrivata dopo 67 minuti grazie a Payet, poi il Wesht Ham ha conquistato la vittoria grazie ad una doppietta di Valencia, messa a segno al 74esimo ed all’84esimo. Infine vittoria per il fanalino di coda Aston Villa, che fa suo il match casalingo contro il Crystal Palace, mettendo a segno la rete del successo con Lescott al 58esimo.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE I RISULTATI PREMIER LEAGUE: PARTITE, MARCATORI E CLASSIFICA AGGIORNATA (21^ GIORNATA, 12-13 GENNAIO 2016) 



  PAG. SUCC. >