BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Milan-Fiorentina (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 20^ giornata)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Milan

Bisogna aspettare la ripresa per vederlo in azione, le poche volte in cui è chiamato all'intervento esce sempre con grande personalità.

Buona gara sulle corsie esterne per il numero 20 rossonero che fa avanti e indietro con la palla al piede

Quasi sempre in anticipo su Kalinic, che neutralizza rendendolo innocuo, gioca con molta sicurezza e senza mai timore di mettere la gamba.

Ottima scelta di tempo negli interventi e nella gestione del pallone

Si ritrova tra i piedi la palla del 2-0 ma calcia addosso a Tatarusanu, dimostrando di non avere ancora il sangue freddo necessario per essere un campione.

Si sacrifica molto in fase difensiva (così come i suoi compagni), la sua voglia di fare bene viene avvertita dal pubblico che lo applaude a più riprese, nel secondo tempo sfiora anche il gol ma gli manca la mira.

Stasera si rende autore di una gara discreta, sacrificandosi molto e concedendo pochi spazi, significativo l'applauso del Meazza alla sua uscita in campo: oggi è stato lui l'anima della squadra. ( Entra subito in partita con un paio di interventi decisivi su Kalinic, poi serve l'assist a Boateng per il raddoppio)

Si muove bene in mezzo al campo, ma non gli capita mai tra i piedi il pallone giusto per gonfiare la rete.

Prova a disorientare la difesa avversaria a suon di dribbling, si conquista un sacco di punizioni con le quali fa guadagnare tempo al Milan.

Si fa trovare spesso in fuorigioco (merito della linea difensiva della Fiorentina che funziona), ma corre comunque tanto e cerca sempre di farsi trovare pronto, poi lascia il campo perché stanco. ( È sua la rete del 2-0 con la quale il Milan sigilla la vittoria, ottimo l'inserimento sull'assist di Kucka, poi sa approfittare dell'uscita maldestra di Tatarusanu e resistendo al recupero di Roncaglia)

Apre il match con un gol stupendo, aggirando la marcatura (debole) di Tomovic; spacca la partita da grande campione qual è, grazie a lui i rossoneri indirizzano il match sui binari giusti. ( - Gioca troppo poco per essere giudicabile, ma prova a mettersi in mostra con un paio di numeri e colpendo il palo nel recupero)

Il tecnico rossonero salva il posto in panchina grazie all'ottima prova fornita dai suoi, che si sono dimostrati insuperabili in difesa e cinici quando bisognava lasciare il segno sul match. Azzeccatissimi i cambi di Kucka e Boateng, sono stati loro a confezionare il 2-0.