BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Lazio-Chievo (4-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 21^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

PAGELLE LAZIO-CHIEVO (4-1): FANTACALCIO, I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A 2015-2016, 21^ GIORNATA) - La Lazio stravince contro il Chievo, con il punteggio di 4-1, un match in realtà sofferto per lunghi tratti e risolto da una ripresa certamente su standard differenti rispetto a quelli della stagione biancoceleste, seppur agevolata dall'espulsione immediata di Cesar, autore nel primo tempo – tra l'altro – del vantaggio clivense. Grande protagonista Candreva, autore del rigore dell'1-1 (fallo subito e realizzazione), del 3-1 in combinazione con Felipe Anderson e poi dell'assist per Keita, per il 4-1 finale. Nel mezzo, destro volante e vincente di Cataldi. In classifica resta avanti la squadra di Pioli, respingendo l'arrembaggio gialloblu.

VOTO LAZIO 6,5 – Brutta nel primo tempo, generosa e meritevole dei 3 punti nella ripresa. La risposta, caratteriale e non solo, all'eliminazione in Coppa Italia è arrivata prontamente CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA LAZIO VOTO CHIEVO 5,5 – Non merita di certo 3 gol di passivo e di differenza ma non regge l'urto dell'inferiorità numerica, sprecando anche la possibilità di fare 3-2 in extremis, con il rigore sbagliato da Paloschi CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL CHIEVO VOTO SIG.CALVARESE (ARBITRO) 6 – Sembrano tutte corrette le decisioni (e sono tante) decisive per il risultato e l'andamento del match. Il rigore su Candreva sembra molto più netto live che al replay: merito e furbizia dell'ala biancoceleste più che demerito suo

PAGELLE LAZIO-CHIEVO: FANTACALCIO, I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A 2015-2016, 21^ GIORNATA). IL PRIMO TEMPO - Dopo un primo tempo ravvivatosi solo nel finale, il Chievo è in vantaggio sulla Lazio grazie al gol di Cesar in avvio, sugli sviluppi di calcio piazzato. Ennesima rete incassata nei primi minuti e su gioco da fermo per gli uomini di Pioli. Prestazione di grande carattere per il Chievo, premiata dal parziale 0-1 di Cesar (voto 6,5) su cross di Birsa (voto 6,5), i due migliori in campo per gli ospiti. Ottima la prova del centrale difensivo anche in marcatura su Djordjevic (voto 5), quasi mai pericoloso. Assieme a lui, bene anche Dainelli (voto 6), spesso immolatosi sui tiri dalla distanza dei biancocelesti.

Una specialità "provata" da Keita e Milinkovic-Savic (per entrambi voto 6), attivi e intraprendenti ma poco efficaci. L'ex canterano del Barça, in particolare, ha firmato tutte le azioni più invitanti dei padroni di casa, sbagliando però spesso il tocco decisivo. Un pizzico di fortuna nei minuti conclusivi, sulle offensive più ficcanti di Candreva (voto 6) & co, per Bizzarri (voto 6,5): diverse le parate del portiere argentino, quasi battuto dal colpo di tacco di Parolo (voto 5,5) al minuto 41. La palla, dopo aver colpito le sue gambe, è terminata però sul fondo e non nel sacco... Per il Chievo prova interessante, ancora una volta, per la punta Inglese (voto 6), sacrificato in un lavoro preziosissimo per i suoi.

VOTO LAZIO 5 – Poche idee, attacchi intensi solo nei 5 minuti finali ed un'era geologica (sembra) trascorsa da quando i Pioli-boys terrorizzavano la Serie A... MIGLIORE LAZIO KEITA VOTO 6 – Tanti, troppi errori in appoggio e nelle scelte. Ma è presente in tutte le azioni pericolose della Lazio. PEGGIORE LAZIO CATALDI VOTO 5 – Anche lui, come la squadra, aveva impressionato nella scorsa stagione; per lasciare invece spazio all'ombra di se stesso in questa.

VOTO CHIEVO 6,5 – Produzione offensiva limitata ma che cuore! Lotta tenace su ogni pallone, movimenti spesso in sincrono, i singoli giusti a fare le cose giuste. Bravo Maran. MIGLIORE CHIEVO BIRSA VOTO 6,5 – Sforna l'assist per Cesar e non è mai banale nelle "trovate" tra centrocampo e trequarti. Spesso fermato con il fallo dagli avversari. PEGGIORE CHIEVO GOBBI VOTO 5,5 – Colpito al volto, sembra il più in difficoltà sulle discese di Keita e Candreva; che sia per il taglio e la botta presa o meno, forse l'unico sotto l'asticella per gli ospiti. (Luca Brivio)



  PAG. SUCC. >