BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Palermo-Udinese (4-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 21^ giornata)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Udinese

Il portiere greco subisce ben quattro gol ma è straordinario, soprattutto nei minuti finali, ad evitare anche la quinta rete. E' l'ultimo ad arrendersi ed è forse una delle poche certezze attuali della formazione friuliana.

Lo statuario difensore bianconero fatica non poco a contenere l'esuberanza di Quaison e Trajkovski che lo hanno messo in difficoltà con la loro vivacità. Sfortunato in occasione del gol di Lazaar che devia involontariamente nella propria rete.

Spostato al centro della difesa per la squalifica di Danilo naufraga con tutto il reparto arrettrato in una goleada nella quale i difensori friuliani hanno fatto poco per evitarla. Sfiora il gol quando Sorrentino fa un vero e proprio miracolo su un suo colpo di testa ravvicinato nel finale di gara.

Il difensore paraguaiano viene rilanciato dal primo minuto a causa della squalifica di Danilo. L'ex difensore della Roma regge maggiormente l'urto rispetto al suo compagno di reparto impegnato nella fascia opposta da dove sono nati tutti i gol siciliani.

Lo svizzero quando è chiamato è spingere sulla sua corsia è sempre pericoloso ed ha anche sfiorato il gol che un super Sorrentino gli ha negato. In fase difensiva non aiuta Wague che lascia solo contro gli avanti rosanero.

Il capitano bianconero non fa mancare come al solito la sua grande corsa e reclama un rigore sacrosanto quando Gonzalez lo stende nell'area di rigore nel corso del secondo tempo. Fatica a creare pericoli nell'area avversaria anche per la fisicità di Chochev che lo ha controllato bene. ( Pochi minuti per il greco che sembra in partenza dal Friuli).

Partita scialba per il regista bianconero che non riesce mai a dare ordine alla manovra che ha faticato a trovare varchi nella difesa siciliana. Quando ha avuto l'occasione di calciare libero dal limite dell'area ha messo malamente in curva. Non riesce a dare la qualità che Colantuono si aspetta da lui.

Il portoghese è una delle poche note positive della formazione friuliana. Gioca un bel primo tempo nel quale riesce a creare diverse situazioni pericolose negli ultimi venti metri, nella ripresa, pur calando fisicamente riesce comunque a rimanere nel vivo del gioco e a sfiorare il gol con un gran conclusione trattenuta a fatica da Sorrentino.

Buona spinta del brasiliano sulla fascia dove si deve adattare vista la presenza di Widmer sulla corsia destra. Bello l'assist che serve a Thereau nel primo tempo che però il francese ha messo malamente fuori. Esce nel secondo tempo stremato dalla fatica. ( L'iracheno subentra nella ripresa provando a spingere con continuità ma senza la qualità necessaria per creare pericoli concreti nell'area palermitana).

Pericolo numero uno per la difesa rosanero che fatica ad arginare il francese che ha giocato a tutto campo. Dopo aver sfiorato il gol in più occasioni, riesce a segnare il gol della bandiera friuliana con un bel colpo di testa su calcio d'angolo).

Il centravanti croato viene preferito ancora una volta a Zapata ma non riesce mai a mettersi in mostra. Viene sostituito subito dopo il raddoppio rosanero per far posto proprio al colombiano. ( Entra subito dopo il gol di Hiljemark e prova subito a creare qualche grattacapo alla difesa siciliana che fatica un pò a contenerne la fisicità. Bella la sponda per Thereau che però ha calciato centralmente).

All.COLANTUONO 5: Il tecnico friuliano non può certamente inventari niente ma il rilancio dell'acerbo Perica ha lasciato un pò perplessi tutti. La sua squadra è ormai in crisi e sempre più vicina alla zona retrocessione.

 

(Marco Guido)

© Riproduzione Riservata.