BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Operazione fuorigioco/ Fatture false ed evasione fiscale: tutto è nato da un'intercettazione telefonica (Ultime notizie oggi, 27 gennaio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Adriano Galliani (infophoto)  Adriano Galliani (infophoto)

OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE: TUTTO E' NATO DA UN'INTERCETTAZIONE TELEFONICA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 GENNAIO 2016) - L'Operazione Fuorigioco sta scuotendo il mondo del calcio soprattutto per i rapporti tra gli agenti con società e calciatori. Una truffa dal valore di circa 10 milioni di euro. Ma come è nata questa operazione? Tutto da un'intercettazione telefonica tra Lavezzi e l'agente del giocatore, ovvero Mazzoni, dopo la rapina subita dal Pocho nel 2012, come rivela il Corriere dello Sport. Durante la conversazione Lavezzi chiedeva a Mazzoni informazioni su qualche conto svizzero in favore di Chavez, meteora del club. Mazzoni rispose che il conto era stato chiuso ma presto si sarebbe aperto un altro conto. Da qui i sospetti degli inquirenti che hanno dato seguito all'operazione con intercettazioni tanto altro.

OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE: SPESE AGENTI, ROMA IN TESTA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 GENNAIO 2016) - Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il fenomeno degli agenti ha assunto proporzioni incredibili soprattutto se si pensa che le società sostengono ogni anno spese importanti in quanto a commissioni per i procuratori. In testa a questa classifica c'è la Roma con 17 milioni di euro all'anno di spese nei confronti degli agenti mentre la Juventus è seconda con 11 milioni di euro. Non a caso entrambi hanno effettuato molte operazioni nel 2014-2015. Un vero e proprio business che porta dietro di sé delle situazioni irregolari.

OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE: COSA RISCHIANO GLI INDAGATI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 GENNAIO 2016) - Ovviamente i tifosi sperano che non ci siano ripercussioni dal punto di vista sportivo per le società di calcio in questa clamorosa operazione denominata "Operazione fuorigioco". Non dovrebbe esserci nessun tipo di sanzione per le società, questo è quanto dichiarato dall'Avvocato Chiacchio a Marte Sport Live: "Credo ci sia un'infrazione con le norme nei rapporti con gli agenti che ha provocato anche delle violazioni delle vigenti norme fiscali. Per questa violazione non è mai stata punita nessuna società. Potrebbero essere puniti gli indagati con un'ammenda patteggiata tra le parti".

OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE: ECCO L'ELENCO DEI GIOCATORI COINVOLTI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 GENNAIO 2016). L'Operazione Fuorigioco fa tremare nuovamente il calcio italiano con tantissimi nomi noti che sono sul banco degli imputati dalla Procura di Napoli pronta a indagare sulla cessione di 27 calciatori. Sono coinvolti anche procuratori, dirigenti e società, solo in alcuni casi anche gli atleti. Si presume per queste situazioni una presunta evasione fiscale come riportato nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari. Tra i nomi più noti spiccano quello di Diego Milito che è stato indagato insieme al procuratore Ferdinando Hidalgo per il passaggio dal Genoa all'Inter e quello di Ezequiel Lavezzi con il suo agente Alejandro Mazzoni e poi con Alessandro Moggi per i passaggi prima dal San Lorenzo al Napoli e poi dai partenopei al Paris Saint German. Nel mirino della Procura anche altri calciatori ancora in attività in Serie A come Morgan De Sanctis, Cristian Molinaro, German Denis, Francesco Tavano, Antonio Nocerino e Ciro Immobile. Ci sono poi giocatori che hanno militato in Italia e ora sono all'estero: Juan Quintero, Dorlan Pabon, Ignacio Fideleff e Cristian Chavez, oltre a calciatori delle serie minori italiane come Emanuele Calaiò e Ferdinando Sforzini. A questi su aggiunge una folta schiera di ex calciatori alcuni ora ancora nel mondo del calcio come Erjon Bogdani, Fabio Liverani, Adrian Mutu, Giuseppe Sculli, Pasquale Foggia, l'allenatore del Pescara Massimo Oddo, Nicolas Amodio, Domenico Danti e Hernan Jorge Crespo. Sono indagati invece per i loro rinnovi contrattuali insieme a dirigenti e procuratori Marek Jankulovski e Gabriel Paletta.

INDAGATI DE LAURENTIIS GALLIANI: OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE. PARLA IL PRESIDENTE DEL NAPOLI - Anche Aurelio De Laurentiis è comparso nella lista dei nomi che fanno parte della “Operazione Fuorigioco”, la maxi-inchiesta che riguarda fatture false ed evasione fiscale nel mondo del calcio. Il presidente del Napoli ha già fatto sentire la sua voce ai microfoni di Mediaset e si è difeso dalle accuse: “Per il Napoli si tratta solo di ‘fuffa’, queste le parole di De Laurentiis, che ha detto di non essere assolutamente preoccupato per l’inchiesta. “Sono super tranquillo”. Dichiarazioni in linea con le reazione degli altri personaggi coinvolti, che hanno ribadito - anche e sopratutto attraverso i loro legali - come in questo momento non si stia parlando di colpevolezza o altro, quanto di una semplice notifica.

INDAGATI DE LAURENTIIS GALLIANI: OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE. PARLA MALAGO' - Sulla vicenda denominata "Operazione Fuorigioco" è intervenuto anche Giovanni Malagò, presidente del Coni, che ha parlato della situazione: "E' fondamentale che tutto sia chiarito nel breve tempo possibile per fare in modo che chi è stato indagato non diventi subito colpevole per l'opinione pubblica". Parole importanti quelle del numero uno del Coni che non vuole assolutamemte parlare di colpevolezza da parte di molti indagati, circa 64, presenti nel fascicolo di questa nuova inchiesta.

INDAGATI DE LAURENTIIS GALLIANI: OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE. PARLA L'AVVOCATO GHEDINI - "Non bisogna essere preoccupati, è solo una notifica, una questione tributaria". Queste le parole dell'Avvocato Ghedini uscito da casa Milan. Il legale dei rossoneri ha così commentato ai giornalisti presenti nei pressi della nuova sede del club rossonero. L'inviato di Milannews ha riportato le dichiarazioni del legale rossonero. Nessuna preoccupazione in casa Milan con la Guardia di Finanza che sarebbe entrata in sede alle ore 8.30. Tra gli indagati anche Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan.

INDAGATI DE LAURENTIIS GALLIANI: OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE. PARLA IL LEGALE DI LOTITO - Claudio Lotito è rimasto sorpreso dal clamore suscistato dai giornali per l'indagine delle fattura false ed evasione fiscale denominata "Operazione fuorigioco". Queste le parole del legale della Lazio Gian Michele Gentile: "Il presidente non sa nulla di questa storia, non ha ricevuto nessuna notifica, ha saputo di questa situazione direttamente dai giornali. Perquisizione nella sede della Lazio? Impossibile, Lotito me l'avrebbe detto". Parole che ovviamente non smentiscono l'operazione della Guardia di Finanza.

INDAGATI DE LAURENTIIS GALLIANI: OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE. TUTTI I NOMI DEGLI INDAGATI - Sono stati svelati i nomi dei dirigenti e calciatori indagati per fatture false ed evasione fiscale. Ecco l'elenco completo.

Dirigenti: Alessandro Moggi, Marco Sommella, Vincenzo Leonardi, Riccardo Calleri, Umberto Calaiò, Leonardo Rodriguez, Fernando Hidalgo, Aleandro Mazzoni, Edoardo Rossetto, Antonio Percassi, Luca Percassi, Claudio Garzelli, Giorgio Perinetti, Luigi Corioni, Gianluca Nani, Sergio Gasparin, Pietro Lo Monaco, Igor Campedelli, Maurizio Zamparini, Rino Foschi, Daniele Sebastiani, Andrea Della Valle, Oronzo Corvino, Alessandro Zarbano, Enrico Preziosi, Luciano Cafaro, Jean Claude Blanc, Alessio Secco, Claudio Lotito, Marco Moschini, Renato Cipollini, Aldo Spinelli, Adriano Galliani, Aurelio De Laurentiis, Tommaso Ghirardi, Pietro Leonardi, Pasquale Foti, Eduardo Garrone, Marino Umberto, Massimo Mezzaroma, Roberto Zanzi, Giovanni Lombardi Stronati, Francesco Zadotti, Sergio Cassingena, Massimo Masolo, Dario Cassingena.

Calciatori: Gustavo German Denis, Quintero, Adrian Mutu, Ciro Immobile, Matteo Paro, Hernan Crespo, Pasquale Foggia, Antonio Nocerino, Marek Jankulovski, Cristian Chavez, Inacio David Fideleff, Ivan Ezequiel Lavezzi, Gabriel Paletta, Emanuele Calaiò, Cristian Molinaro, Rios Pavon, Diego Alberto Alberto Milito.

INDAGATI DE LAURENTIIS GALLIANI: OPERAZIONE FUORIGIOCO, FATTURE FALSE ED EVASIONE FISCALE - Altro scandalo per il calcio italiano e questa volta trema la Serie A con personaggi importanti. Come rivela La Repubblica, la Procura di Napoli ha avviato le indagini per smascherare un sistema di fatture false ed evasione fiscale per un giro di circa 12 milioni di euro. L'inchiesta, ribattezzata "Fuorigioco", è stata condotta dai pm Danilo De Simone, Stefano Capuano e Vincenzo Ranieri, coordinati dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli. Da questa mattina sono scattate le perquisizioni della Guardia di Finanza, perquisita anche la sede del Milan: nel mirino 64 indagati tra cui Adriano Galliani, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, il numero uno della Lazio Claudio Lotito, l'ex dirigente della Juventus Blanc, l'agente Alessandro Moggi ed alcuni giocatori come Lavezzi, oggi al Psg, Crespo, attuale allenatore del Modena e tanti altri. Il meccanismo della frode, secondo gli investigatori, permetteva ai procuratore di emettere fatture fittizie solo nei confronti del club come intermediari dell'operazione. In questo modo le società potevano dedurre dal reddito imponibile queste spese, mentre i giocatori non dichiaravano il benefit ricevuto dall'operazione. Un altro scandalo che rischia di gettare ancora fango sul calcio italiano.



© Riproduzione Riservata.