BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Genoa-Sampdoria (2-3): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 18^ giornata)

Lo stadio di Marassi (Infophoto) Lo stadio di Marassi (Infophoto)

Nel primo tempo è bravo a salvare sulla punizione di Zukanovic, alzando il pallone sopra la traversa, ma di lui non si ricordano altri interventi degni di nota.

Ogni tanto prova a proporsi in fase offensiva, senza però combinare molto di concreto.

Nel primo tempo si fa notare per il battibecco con Cassano che voleva mettere il pallone fuori con due giocatori a terra, nella ripresa si fa passare il pallone sotto le gambe da Regini nell'azione del 3 a 0. Serata non proprio esaltante per lui.

Partita da dimenticare per lui, si fa sempre anticipare dall'avversario e spesso è costretto a intervenire fallosamente per fermare le azioni della Samp.

Sul giudizio complessivo pesa come un macigno il pallone perso e che ha originato il contropiede del raddoppio per la Samp.

È lui a dirigere le manovre per il Genoa, fornendo anche l'assist a Pavoletti per il 2-3. Uno dei pochi a salvarsi stasera.

Qualche buon cross e pallone recuperato a centrocampo, ma non abbastanza per convincere Gasperini a tenerlo in campo anche nella ripresa. ( Esordio con ammonizione per l'ex-Palermo, che nel recupero calcia addosso a Barreto, rischiando l'autogol)

Quarantacinque minuti impalpabili per lui, dove non lascia minimamente il segno sul derby. ( Il nuovo acquisto, proveniente dal Milan, prova a mettere un po' di pepe al gioco del Genoa, riuscendoci però in minima parte)

Molto propositivo sulla fascia destra, ma è impreciso nei cross sui calci piazzati. Nella ripresa si divora clamorosamente il 2-3 sbagliando un rigore in movimento, un errore pesantissimo da parte sua e gli toglierà parecchie ore di sonno nei prossimi giorni ( Allo scoccare del novantesimo mette a dura prova Soriano con una conclusione potente ma non abbastanza angolata per battere l'estremo difensore blucerchiato)

Nella ripresa, quando la Sampdoria sembrava avere la partita in pugno, la riapre letteralmente con una doppietta. Senza i suoi gol, il Genoa sarebbe ancora più in basso in classifica

Impegna Viviano con una potente conclusione, e guadagna una miriade di calci d'angolo.

Primo tempo e prima metà della ripresa disastrosi per il Genoa, che in difesa fa acqua da tutte le parti. La reazione di orgoglio nel finale consente probabilmente a Gasperini di salvare la panchina.