BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Genoa-Sampdoria (2-3): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 18^ giornata)

Pagelle Genoa-Sampdoria: i voti live della partita di Serie A, anticipo della 18^ giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori a Marassi per il derby: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Lo stadio di Marassi (Infophoto)Lo stadio di Marassi (Infophoto)

La Sampdoria batte il Genoa 3-2 in un bellissimo derby della Lanterna; seconda vittoria consecutiva per i blucerchiati, mentre continua la crisi nera del Genoa che non riesce a risollevarsi nonostante un grande secondo tempo, nel quale ha rimontato da 0-3 a 2-3 senza però trovare la zampata giusta per il pareggio (clamoroso errore sotto porta di Lazovic). 

Per un'ora la formazione di Gasperini non sembra nemmeno essere scesa in campo (disastrosa soprattutto in difesa, concedendo campo aperto a uno come Cassano), poi sotto di tre gol i grifoni si svegliano e grazie alla doppietta di Pavoletti tornano in partita, sfiorando solamente un pari clamoroso.

I blucerchiati hanno merito di vincere il derby esprimendo un gioco nettamente migliore rispetto agli avversari. Nel finale arriva la paura di vincere e si fanno rimontare due gol, correndo grossi rischi dopo aver avuto la partita in pugno.

Nel primo tempo lascia giocare e tiene i cartellini in tasca, nella ripresa si fa valere di più anche grazie alle sei ammonizioni. Condotta non semplice, il derby di Genova è sempre una partita problematica da dirigere vista la rivalità tra le due squadre.

Dopo i primi quarantacinque minuti di gioco, la Sampdoria è in vantaggio per 2 a 0 sul Genoa grazie alle reti di Soriano (6,5) ed Eder (7). In entrambe le marcature c'è lo zampino di Antonio Cassano (7,5), che nel primo gol ha fornito l'assist e nel secondo ha recuperato il pallone perso malamente da Ansaldi (5), dando così il via al contropiede blucerchiato che porterà poi al raddoppio della Samp.

Per l'undici di Montella, l'unica nota stonata è rappresentata dall'infortunio di De Silvestri (6), problema al flessore della coscia sinistra per lui che deve lasciare il campo poco dopo la mezz'ora di gioco.

La formazione di Gasperini aveva approcciato meglio la partita, rendendosi pericolosa con Pavoletti (6), ma nei minuti successivi i padroni di casa hanno subito l'iniziativa degli avversari e solamente al 35' sono tornati in attacco con Laxalt (6) che ha costretto Soriano (6,5) all'intervento. A fine primo tempo gli animi si surriscaldano per uno scontro tra Moisander (6) e Rincon (6), Cassano vorrebbe mettere il pallone fuori ma De Maio (6) glielo impedisce, così Valeri per riportare la calma concede una punizione generosa ai grifoni, Lazovic (6,5) va direttamente in porta e non trova la porta per un pelo.

Buon inizio per l'undici di Gasperini che poi ha subito il maggior tasso tecnico della Samp, concedendole troppo spazio nelle ripartenze. A fine primo tempo, su punizione, si ritrova il pallone del 2 a 1, ma manca la porta di un niente. Compromette la sua prestazione perdendo un pallone nevralgico a centrocampo, consentendo alla Sampdoria di ripartire in contropiede per segnare il gol del raddoppio.

L'undici di Montella impiega qualche minuto in più a carburare, ma poi sblocca il risultato grazie a un'invenzione di Cassano e trova il raddoppio su una disattenzione degli avversari. Inventa l'assist per l'1 a 0 di Soriano, poi è sempre lui a recuperare un pallone perso da Ansaldi e a propiziare il raddoppio di Eder. Interviene spesso in ritardo, colpendo più spesso l'uomo che il pallone. (Stefano Belli)