BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Calciomercato Inter Live News, Ljajic: "Pile ricaricate, vogliamo vincere" Ultime notizie 6 gennaio 2016 (analisi e commenti in diretta)

Calciomercato Inter Live news, analisi e commenti in diretta, ultime notizie 6 gennaio 2016: il giornalista Bellinazzo ha parlato delle strategie di mercato dell'Inter e di rischio sanzioni.

Diego Laxalt (Infophoto)Diego Laxalt (Infophoto)

Il calciomercato estivo ha fatto decisamente bene all'Inter che si trova ora in testa alla classifica. Tra i nuovi arrivati c'è anche il serbo Adem Ljajic che, dopo un periodo vissuto in panchina, sta ora trovando lo spazio che sperava aiutando la causa nerazzurra. Proprio il serbo ex Roma ha parlato ad Inter Channel degli obiettivi di squadra: "C'è tanta voglia di rifarci, soprattutto dopo la sconfitta con la Lazio. Durante questi giorni abbiamo ricaricato le pile, vogliamo fare bene e dobbiamo vincere. E' una delle partite più importanti dell'anno, senza guardare gli altri. Dobbiamo provare a vincerle tutte".

L'Inter, con la testa divisa tra calciomercato e campionato, può sorridere grazie all'ufficialità del rinnovo del contratto di Samir Handanovic. Il portiere sloveno, confermato fino al 2020 prima della conferenza stampa di ieri, è uno degli elementi chiave dei nerazzurri. Di lui ha parlato il dirigente interista Dejan Stankovic spendendo parole d'elogio: "Un grandissimo professionista, un grandissimo uomo e un enorme portiere. Gli auguro ogni bene".

Sono tanti i rumors di calciomercato che stanno girando intorno all'Inter. Tuttavia, il giornalista Davide Camicioli, intervistato a Si gonfia la rete su Radio Crc, ritiene che il problema dei nerazzurri non possa essere risolto con la sessione appena iniziata: "All’Inter credo manchi ancora una struttura di squadra che per esempio la Juventus ha. Questa stagione è iniziata traballando un po’ per tutte, ma a fine gennaio i valori verranno fuori. Il cammino europeo sarà determinante per le squadra che lottano al vertice che credo siano tre: Napoli, Juventus e Inter".

Intervistato dal Corriere dello Sport, l'agente di Manolo Gabbiadini, Silvio Pagliari, ha parlato dell'assistito, accostato all'Inter anche nell'ultima sessione di calciomercato. Il procuratore ha tenuto a specificare: "Gabbiadini ha tantissime offerte, sia da club italiani che da società straniere. Il Napoli però lo ha dichiarato incedibile, quindi... Gli Europei? E' normale che tutti vogliano mettersi in mostra, quando si gioca nelle grandi squadre è più difficile. Certo però che se giocatori come Gabbiadini e Zaza giocano con Napoli e Juventus vuol dire che hanno tutte le qualità per stare in un top club".

In casa Inter si parla a lungo della cessione di un centrale tra Ranocchia e Vidic in questo calciomercato. Ieri però è tornato a parlare un grande ex nerazzurro come Walter Samuel che, contattato dal sito della Fifa, ha parlato del suo trasferimento al Basilea: "Sono molto felice di questa mia scelta, non mi pento di nulla. Anzi, credo di essere arrivato troppo tardi. Mi sarebbe piaciuto venire in un momento migliore e godere ancora di più di quest'esperienza. Mi piace scherzare e allenarmi con i miei compagni. Questo non lo cambierei per nulla al mondo. Però qualche problemuccio fisico mi stanca anche mentalmente. A giugno smetterò di giocare, ma non la vedo negativamente. Sono un privilegiato. Spero di godermi questi ultimi mesi. Il futuro non mi preoccupa. Mi piacerebbe fare l'allenatore, iniziando dai più piccoli."

L'intenzione dell'Inter per il calciomercato di gennaio pare essere quella di aggiudicarsi un attaccante ed un esterno basso. Tuttavia c'è chi, come Stefano De Grandis a Sky Sport, crede che il tecnico nerazzurro debba puntare su altro per rinforzare l'organico: "Io fossi in Mancini chiederei a Thohir un centrocampista centrale. Ad agosto al posto di Felipe Melo avrei preferito Biglia. Non Pirlo, perché non è un incontrista, ma Biglia sa fare anche la fase di contenimento".

Con diversi nomi in uscita, l'Inter sta cercando un nuovo laterale destro da schierare agli ordini di Mancini. Tra i tanti giocatori di cui si sta parlando c'è anche Silvan Widmer dell'Udinese ma, il direttore sportivo dei friulani, Cristiano Giaretta, ha specificato a Sportitalia: "Non ci è arrivata un'offerta da nessuno. Silvan sta facendo bene, è tornato ai suoi livelli, ha bisogno di concludere almeno la stagione qui. Il nostro programma è di tre anni, è alla seconda stagione con noi ma parliamo di un giocatore importante".

L'Inter, oltre a volersi rinforzare, deve pensare anche al problema esuberi in questo calciomercato. Per questo motivo, il brasiliano Dodò sembra essere uno dei possibili partenti e la Sampdoria risulta essere il club più interessato all'ex romanista, come confermato da ds doriano Carlo Osti: "Giocatore che ci piace, i rapporti con l'Inter sono ottimi. Stiamo valutando, ma ora c'è il derby che è più importante e poi penseremo a rinforzare la squadra. Inter su Eder? Questo dovete chiederlo ai loro dirigenti, c'é un mercato davanti e valutiamo tutto".

A margine del derby vinto sul Genoa, l'italo-brasiliano Eder è stato intervistato da Sky a proposito delle voci di calciomercato che lo riguardano e che lo vedrebbero vicino all'Inter. Il doriano ha dribblato le domande del giornalista rispondendo: "Sinceramente non ho nessuna notizia di mercato. Aspetto il procuratore in settimana, vediamo. Mi viene a trovare, da quando sono rientrato dal Brasile non ci siamo ancora visti. Mi fa piacere, l'Inter è una grande squadra. Sinceramente oggi penso a festeggiare questa vittoria, da domani penso alla Juve. Al mercato ci pensa il mio procuratore, la Samp mi ha dato tanto e darò sempre il 100% per questa maglia. Per ora non c'è nulla. Se il club mi dirà qualcosa, poi ne parlerò con il mio procuratore. Adesso, però, penso solo alla Samp".

Sin dall'estate scorsa, l'Inter ha provato ad aggiudicarsi Eder dalla Sampdoria in fase di calciomercato ma, alla fine, al posto dell'italo-brasiliano sono arrivati altri giocatori. Ora però si torna a parlare di un suo possibile passaggio in nerazzurro e sull'argomento si è espresso il presidente blucerchiato Massimo Ferrero a Mediaset Premium: "Eder me lo tengo stretto. Non vendo nessuno, però hai visto mai, se vengono quelli con i soldi e lui vuole andare... Ognuno va dove lo porta il cuore. L'Inter? Sta in bianco, perciò..."

Tra i nomi più chiacchierati di calciomercato in ottica Inter c'è quello di Jonathan Calleri calciatore del Boca Juniors che dovrebbe arrivare nella sessione di mercato a gennaio a Milano. Ne ha parlato a Radio 24 il giornalista de Il Sole 24 Ore Marco Bellinazzo: "Molte squadre argentine hanno venduto calciatori a squadre uruguaiane in quella che viene considerata la Svizzera del Sud America. Calleri è tra questi calciatori. L'Inter sta pensando di stare alla larga dall'acquisto del calciatore. L'Uefa ha iniziato a indagare su club come quello nerazzurro o sulla Roma. Ecco perchè anche Roberto Mancini ha parlato di calciomercato molto limitato in questa sessione di gennaio". Salta quindi l'ipotesi Calleri in nerazzurro?

Ezequiel Lavezzi sembra essere a tutti gli effetti l'obiettivo numero uno per l'attacco dell'Inter in questo calciomercato invernale. Tuttavia, la trattativa per il giocatore del Psg è parecchio complicata ed al riguardo ha detto la sua opinione il procuratore Di Campli in un'intervista rilasciata a Tuttosport: "Non sono convinto. Primo, perché fa parte di gruppo fantastico. Secondo, perché il Qatar non regala niente a nessuno. Terzo, lo ritengo un grandissimo giocatore che potrebbe ancora dare molto alla causa del PSG...credo che l’Inter ora tenga più al bilancio che ai nomi. Non credo possa permettersi di spendere 6-7 milioni per un calciatore a scadenza di contratto, né sostenere un ingaggio così oneroso."

Niente da fare per un possibile arrivo del francese Ben Arfa all'Inter nel calciomercato di gennaio. Lo stesso giocatore del Nizza ha svelato le sue intenzioni riguardo al futuro, escludendo a Nice Matin categoricamente un addio ai rossoneri: "non c'è alcuna discussione a riguardo. Io sto molto bene qui. L'allenatore si fida di me e mi sta facendo crescere molto. Spero di fare una grande seconda parte di stagione per portare a questo club ciò che merita".

In cerca di un laterale destro da prelevare nel calciomercato di gennaio, l'Inter dovrebbe anche pensare a piazzare i suoi giocatori in esubero per quel ruolo. Parliamo infatti della possibile partenza di Nagatomo, negata però dal mister Roberto Mancini che ha speso parole d'elogio per il giapponese e per Palacio: "Per me potrebbero rinnovare tutti perché sono grandi professionisti e sono tanti anni che giocano nell'Inter. Nessun giocatore mi ha chiesto di partire. Al momento nessuno si è fatto sentire e non potranno certo chiederlo il 25 di gennaio."

Se da una parte l'Inter sta pensando di intervenire sul mercato di gennaio, dall'altra la società nerazzurra sta anche risolvendo la situazione legata ai rinnovi. A conferma di tutto ciò, il club ha comunicato il rinnovo del contratto di Samir Handanovic fino al 2019 all'inizio della conferenza stampa pre-Empoli ed il portiere sloveno, come riportato da FcInterNews, ha fatto sapere il suo pensiero al riguardo: "Quando c'è volontà comune non ci sono problemi, era quello che volevo".

La conferenza stampa di oggi in vista di Inter-Empoli è stata l'occasione ideal per fare qualche domanda al tecnico Roberto Mancini a proposito del calciomercato di riparazione. Il mister ha infatti risposto ad esempio a proposito di una possibile partenza di Marcelo Brozovic, corteggiato dall'Arsenal: "Si sta inserendo benissimo e penso che se lui avrà la testa sulle spalle diventerà uno dei migliori centrocampisti in assoluto. Non abbiamo nessuna intenzione di cedere Brozovic neanche davanti a una maxi offerta. Lui dovrà lavorare perché ha qualità incredibili."

Non solo attacco nei pensieri dell'Inter per il calciomercato di gennaio. Con Santon, Montoya e Nagatomo in uscita, i nerazzurri pensano infatti ad un laterale difensivo ed è tornata di moda l'idea Van Der Wiel. Intervistato da Tuttosport, il procuratore Di Carli ha supportato l'ipotesi di vedere l'olandese del Psg a Milano: "E lui è un obiettivo più semplice. E’ in scadenza ma molto più ai margini della rosa rispetto a Lavezzi. Chiaramente il PSG deve trovare prima un altro terzino destro".

Il calciomercato di riparazione è cominciato ufficialmente ieri ma l'Inter, come le altre, deve anche pensare al campionato che riprende oggi con il derby di Genova. I nerazzurri affronteranno l'Empoli di mister Giampaolo che, intervistato in esclusiva dalla Gazzetta dello Sport, ha raccontato la propria passione per il club meneghino e ha rivelato di avere in Salvatore Bagni il proprio idolo calcistico: "Quando papà andava a giocare con gli amici, usciva sempre con una sacca nera e azzurra per la tuta e le scarpe. A casa, se parlava di calcio, parlava dell’Inter di Herrera. L’educazione ricevuta a quei tempi oggi mi fa sentire un uomo all’antica: sfioriamo la psicanalisi, ma credo che sbagliare comportamenti sia un po’ come tradire se stessi. Preferisco restare sempre su un binario e se non deragliare significa perdere un’opportunità, la perdo. Per me è così".

Nonostante il primato in classifica, l'Inter sarà nuovamente una delle protagoniste del calciomercato di gennaio. I nerazzurri infatti devono rinforzarsi in alcune posizioni, come ricordato dall'ex partenopeo Giovanni Francini a IamNaples.it: "Ho visto qualche partita dei nerazzurri e devo dire che la squadra di Mancini non mi fa impazzire ma se si trova in alto un motivo sicuramente ci sarà. Sarà importante, inoltre, vedere come e quanto si rinforzeranno i nerazzurri."

L'Inter, secondo le indiscrezioni di calciomercato, sta cercando un attaccante da acquistare in questa sessione invernale. Oltre a Lavezzi, sta tornando di moda il nome del laziale Keita e in merito si è espresso l'agente Davide Bisignano in esclusiva per la nostra redazione: "Non credo proprio che l'Inter possa puntare sul giocatore della Lazio anche perché ha offerte concrete dall'Inghilterra. Chi invece potrebbe partire è Biabiany: il francese potrebbe andare via, tutto fatto con il Bologna. Per questo Mancini vorrebbe un esterno per gennaio."

Vincenzo D'Ippolito, agente di Diego Laxalt, è intervenuto ai microfoni di SportPaper si è espresso in merito al futuro del centrocampista di proprietà dell'Inter ma in prestito al Genoa e sulle prospettive di calciomercato: "Il riscatto del cartellino per 2,5 milioni di euro? E' una domanda da porre in primis alla società. In ogni caso ritengo che tutto ciò sia vero in quanto al momento dell’accordo per il prestito era previsto proprio il riscatto dopo un anno e mezzo per quella cifra quindi credo che andrà a finire così. Lui si trova molto bene con il Genoa. Sta disputando un’ottima annata ed è ben integrato con tutto l’ambiente. L'interesse della Lazio per il mercato di giugno? In questo momento il giocatore pensa solo al Genoa. Aspetteremo l’evolversi della situazione con l’Inter e poi si vedrà”. Le ultime indiscrezioni di calciomercato danno Laxalt molto vicino ad essere riscattato dal Genoa.

© Riproduzione Riservata.