BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Juventus-Verona (3-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 18^ giornata)

Lo Juventus Stadium (Infophoto)Lo Juventus Stadium (Infophoto)

Juventus

Viene chiamato in causa un paio di volte in tutta la partita ma riesce a impressionare, per la respinta su Pazzini.

Sempre grintoso e al limite del fallo, aggressivo e scoordinato. Insomma, prestazione da Chiellini, molto efficace.

Rientro sulle punte per l'uruguagio, che si vede pochissimo. Era così ardua provare Rugani al suo posto?

Il gol è molto bello, scelta di tempo e potenza nel suo gesto tecnico. Ottima anche la presenza costante in anticipo sui cross verso Pazzini.

Più che sufficiente ma meno "impressive" di altre volte. Quando combina in velocità con Dybala può far paura.

Sta completando un rodaggio molto lungo, nella speranza che – come già successo – non si debba fermare una volta ritrovata la condizione.

Vertice basso di qualità e quantità, in Serie A nessuno ha un regista del suo livello (Pjanic a parte, quando decide di giocare). Invece, a livello europeo, bisogna riparlarne.

Punta da solo contro tutti, esaspera gli uno (lui) contro due o tre (gli altri), che ne escono spesso con le ossa rotte. Divertente.

Solita presenza a tutta fascia, sfiora il gol in avvio e si conquita la punizione che apre il match e la vittoria dei suoi.

Finalizzatore e assist man sui calci piazzati ma anche regista offensivo a tutto campo. Impressionante.

Troppo nervoso o arrabbiato o smanioso di farsi vedere... Lo spagnolo deve ritrovare la verve e la convinzione della scorsa annata.

 

All.ALLEGRI 7: Esagera anche stavolta, come contro il Carpi, nelle sue reazione agli errori (pochini) della squadra. Ci tiene a tenere alto il livello di concentrazione, a costo di diventare un po' grottesco.

 

Pressa in maniera smodata, quando le riserve entrano con questa voglia è sempre un buon segno per l'allenatore.

Tocca un pallone e fa gol, come a dire: "Volete lasciarmi andare?...". Protagonista del mercato, in campo ha una media realizzativa superiore a tutti.