BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIDEO / Palermo-Torino (1-4): gol della partita e highlights. De Zerbi: 'Passo indietro? 'Solo nel risultato' (Serie A 2016-2017, 8^giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto LaPresse  Foto LaPresse

VIDEO PALERMO-TORINO (RISULTATO FINALE 1-4): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (SERIE A 2016-2017, 8^ GIORNATA). MIHAJLOVIC: ‘BRAVI A RECUPERARE SUBITO’ - Terza vittoria consecutiva per il Torino, che ha espugnato il Renzo Barbera di Palermo vincendo per 1-4 dopo essere passato in svantaggio. L’allenatore granata, Sinisa Mihajlovic, può sorridere: dopo aver battuto due squadre sulla carta più quotate, come Roma e Fiorentina, il suo Torino ha risolto alla grande il tranello-Barbera ed ora punta la Lazio, club con cui il serbo si è laureato campione d’Italia da giocatore (stagione 1999-2000). Al termine di Palermo-Torino 1-4, Mihajlovic si è mostrato soddisfatto parlando con i giornalisti in conferenza stampa. Il mister ha sottolineato come con questo spirito il Toro possa pensare di battere chiunque; al contempo l’ex difensore ha tracciato la strada da seguire al grido di ‘piedi per terra e continuare a lavorare’. Da notare come, con i 4 gol realizzati al Palermo, il Torino sia salito a 17 gol complessivi che rappresentano il secondo miglior attacco del campionato, dietro alla Roma e alla pari con i rivali della Juventus. 9 invece le reti al passivo per i granata, gli stessi del Napoli. CLICCA QUI PER IL VIDEO DI PALERMO-TORINO 1-4: LE PAROLE DI MIHAJLOVIC IN CONFERENZA STAMPA 

VIDEO PALERMO-TORINO (RISULTATO FINALE 1-4): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (SERIE A 2016-2017, 8^ GIORNATA). DE ZERBI: ‘PASSO INDIETRO? SOLO NEL RISULTATO’ - Sconfitta pesante per il Palermo che non ha potuto festeggiare al meglio le 1000 partite in Serie A, dopo il ko interno subito dal Torino con il risultato di 1-4. In sala stampa l’allenatore rosanero Roberto De Zerbi ha voluto comunque individuare gli aspetti positivi dalla prestazione della sua squadra. L’ex mister del Foggia ha respinto l’idea di un passo indietro da parte del Palermo, che a suo dire ha mostrato la voglia di fare la partita passando anche in vantaggio al 5’ minuto grazie al bulgaro Chochev. Poi si è scatenato Adem Ljajic: il serbo è stato decisivo nella rimonta del Torino realizzando due gol strepitosi, entrambi -come ha fatto notare De Zerbi- all’incrocio dei pali come raramente capita ad un singolo giocatore nello stesso match. I rosanero hanno così incassato il ko numero 4 in questo campionato: la prossima giornata vedrà Diamanti e compagni impegnati sul campo della Roma, domenica 23 ottobre alle ore 2045; si prospetta una trasferta semi proibitiva per il Palermo, anche perché i giallorossi sono galvanizzati dall’ultimo successo di Napoli. In ogni caso De Zerbi si è mostrato fiducioso sulle possibilità di ripresa da parte della sua squadra, che si presenterà al match dell’Olimpico più riposata poiché la Roma dovrà passare attraverso il match di Europa League (contro l’Austria Vienna).

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI PALERMO-TORINO 1-4: L’ANALISI DI DE ZERBI - - - - - CLICCA QUI PER IL VIDEO DI PALERMO-TORINO 1-4: GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

VIDEO PALERMO-TORINO (RISULTATO FINALE 1-4): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (SERIE A 2016-2017, 8^ GIORNATA) -  Prendere 4 reti non è mai facile, guardare oltre pè ancora più difficile. Mister Roberto De Zerbi ci ha provato e forse ci è ancora riuscito. C’è poco tempo per piangersi addosso, bisogna salvarsi e pensare subito alla prossima partita. "Quando abbiamo trovato il goal del momentaneo 1-0 avremmo potuto anche raddoppiare, ma è stato bravo il Torino che ha preso in mano la partita”, ha affermato De Zerbi ai microfoni di Rai Sport. Sugli errori della difesa: "Noi abbiamo concesso qualcosa in più a loro, ma il vero merito secondo me è quello di Ljajic che è un fuoriclasse. Il Palermo deve imparare a saper soffrire”. Piedi per terra fin da subito, nonostante il vantaggio iniziale: “Siamo una squadra umile, avevamo davanti una squadra forte che punterà alle posizioni alte in classifica”.

Dall’altra parte e di umore decisamente diverso mister Sinisa Mihajlovic, intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “È importantissima la continuità di prestazioni: anche oggi abbiamo fatto un’ottima gara, partendo forte. Siamo stati puniti al primo errore, ma anche bravi a rimettere subito le cose a posto. Abbiamo fatto sempre la partita. L’unica cosa che non mi è piaciuta è che ci siamo rilassati dopo il quarto gol, mentre io voglio che si continui a giocare sempreallo stesso modo". Man of the match Adem Ljajic. Il giocatore, con il quale il mister ha un rapporto che potrebbe essere definito di amore-odio, è stato così lodato da Mihajlovic: "So che giocatore è e quello che può fare. Lui sa che con me può migliorare tanto: entrambi abbiamo qualcosa da guadagnare, è giusto così”.

STATISTICHE - Sembra incredibile, ma guardando i tiri realizzati da Palermo e Torino, la situazione è di sostanziale parità. È questo il dato che emerge numeri alla mano: ben 12 da ambo le parti, divisi per altro alla stessa maniera: 7 nello specchio mentre 5 fuori. Questo però non è l’unico dato che cozza con il risultato: anche il possesso palla è tutto dei rosanero, 62% contro 38. Il Torino è stato quindi molto più cinico, al di là di quanto dimostrato dal risultato. A favore del Palermo anche il dato relativo alle parate: 3 quelle rosanero, 5 quelle granata. 6 invece i tiri in porta dall’area per il Palermo contro i 4 per il Torino. Il totale delle occasioni da gol pende invece a favore del Torino, ma anche qui la situazione è sorprendentemente in equilibrio: 8-9 per la squadra ospite. La pericolosità del Palermo è stata evidenziata anche dal numero di calci d’angolo guadagnati: 10 contro i 6 dei rivali. Si è comunque trattato di una partita globalmente corrette: ualche azione un po’ più aggressiva, 6 i cartellini gialli estratti (4 contro il Palermo, 2 contro il Torino), 35 totali i falli fischiati (20 contro il Palermo, 15 contro il Torino), ma nessuna espulsione. Chochev, Ljajic e Benassi sono stati i due giocatori ad aver tirato di più in porta, due tiri ciascuno. A quota un tiro invece Baselli, Boyé e Cionek. Due assist per Baselli, Iago Falque e Quaison, uno invece per Aleesami, Belotti e Diamanti. Appena due le occasioni da gol avute da Nestorovski, che doveva trascinare ilFalque e Ljajic.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI PALERMO-TORINO (RISULTATO FINALE 1-4): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (SERIE A 2016-2017, 8^ GIORNATA)



  PAG. SUCC. >