BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Irlanda-Nuova Zelanda All Blacks (risultato finale 9-21): rugby info streaming video e tv. Ecco la rivincita! (test match, 19 novembre 2016)

Diretta Irlanda-Nuova Zelanda rugby info streaming video e tv, le quote e il risultato live del test match che si gioca alle ore 18.30 a Dublino (oggi sabato 19 novembre 2016)

LaPresse - immagine di repertorioLaPresse - immagine di repertorio

Tra Irlanda e Nuova Zelanda finisce 9-21 in favore degli ospiti nel test match disputato all'Aviva Stadium di Dublino. Gli All Blacks, trascinati in particolare da Barrett e Fekitoa, si prendono la rivincita sugli irlandesi dopo la sconfitta maturata due settimane fa e mettono in chiaro le cose fin da subito, realizzando la prima meta al secondo minuto di gioco con il tre quarti centro di proprietà degli Higlanders. I padroni di casa provano a reagire soprattutto con i calci piazzati di Sexton e Jackson ma è soprattutto sotto il profilo del gioco alla mano che si nota tutta la differenza tra gli irlandesi e i neozelandesi, con questi ultimi che dopo aver chiuso il primo tempo sul risultato di 14 a 6 grazie alla meta e successiva trasformazione di Barrett, nel secondo parziale chiudono definitivamente i conti al 65' ancora una volta con Fekitoa che schiaccia l'ovale sul terreno di gioco e pone fine alle flebili speranze di rimonta della Nazionale del Trifoglio.

Ecco l'intervallo di Irlanda-Nuova Zelanda con il test match di rugby che è sul risultato di 6 a 14. Gli All Blacks hanno sicuramente dimostrato la loro superiorità grazie a un devastante Barrett autore di una trasformazione e di una meta che stanno al momento regalando la vittoria ai suoi. L'altro punto della Nuova Zelanda l'ha messo a segno con una meta Fekitoa. Dall'altra parte invece l'Irlanda ha risposto con due punizioni di Sexton e Jackson. Vedremo se nella seconda frazione di gioco la squadra irlandese riuscirà ad alzare la tensione provando a riaprire la gara contro un avversario che è comunque nettamente più forte sullla carta.

Siamo arrivati ai venticinque minuti di gioco di Irlanda-Nuova Zelanda (All Blacks) test match di rugby e il risultato è di 3 a 14. La differenza tra le due squadre al momento è stata schiacciante con Barrett letteralmente scatenato. Questi infatti in appena venticinque minuti ha completato due trasformazioni e una meta, mentre Fekitoa è stato quello che ha sbloccato la gara con un'altra meta. Dall'altra parte invece l'unico punto è arrivato grazie a un calcio di punizione di Sexton. L'ultima volta che le due squadre si erano incrociate a sorpresa aveva vinto l'Irlanda per 40 a 29, ma tutti ricordano ancora il fragoroso 60-0 che impose la Nuova Zelanda ai suoi avverrsari nel giugno del 2012.

Sta per cominciare e il teatro di questo prestigioso test-match di rugby sarà naturalmente l’Aviva Stadium di Dublino, il più grande stadio non solo della capitale, ma dell’intera Irlanda, casa delle Nazionali irlandesi sia di rugby sia di calcio. Da queste parti però è proprio la palla ovale la più importante, sia per i risultati che per gli irlandesi sono senza dubbio molto migliori nel rugby sia perché la Nazionale proprio della palla ovale è una delle poche cose che sa unire l’Eire indipendente e l’Ulster britannico. Tornando allo stadio, esso ha preso il posto del precedente impianto di Lansdowne Road, che sorgeva esattamente nello stesso luogo: l’indirizzo dunque è lo stesso, ma gli sponsor hanno imposto il cambio di nome. Inaugurato nel 2010, oltre che delle due Nazionali è casa anche di una squadra di club di rugby, il Leinster. L’Aviva Stadium ospita ogni anno le partite casalinghe dell’Irlanda nel Sei Nazioni, ma nel 2013 ospitò pure la finale di Heineken Cup, la Champions League del rugby. Quanto al calcio, l’evento più importante è stata senza dubbio la finale della Europa League 2010-2011. 

Si avvicina, dunque andiamo a rileggere alcune recenti dichiarazioni degli allenatori delle due squadre. Joe Schmidt, il commissario tecnico dell'Irlanda che ha recentemente firmato un prolungamento del contratto fino al 2019, ha dichiarato che la sua squadra si dovrà presentate in campo ben riposata e soprattutto molto concentrata. L'allenatore irlandese è consapevole che gli avversari avranno un motivo in più per portare a casa l'intera posta in palio (la rivincita), ma allo stesso tempo è sicuro che i suoi ragazzi riusciranno a galvanizzarsi di fronte ad un Aviva Stadium che sarà stracolmo. Steve Hansen, allenatore degli All Blacks che in settimana ha vinto il premio come miglior allenatore al mondo, ha dichiarato di essere molto ottimista per la partita contro l'Irlanda, perché a Roma la sua squadra ha dimostrato di attraversare un ottimo stato di forma fisica, aggiungendo che dal punto di vista tattico cercheranno di non ripetere gli errori difensivi che hanno portato alla loro sconfitta a Chicago.

Si gioca oggi pomeriggio, sabato 19 novembre 2016 alle ore 18.30 italiane (17.30 locali) presso l'Aviva Stadium di Dublino, che dunque ospiterà il prestigioso Test Match di rugby che vedrà scendere in campo i mitici All Blacks. La partita è valida per la seconda giornata delle Guinness Series, il torneo internazionale amichevole organizzato dai padroni di casa, che la scorsa settimana hanno battuto il Canada per 52-21 nel match di apertura. La Nuova Zelanda arriva a questa partita dopo la vittoria ottenuta sabato scorso contro l'Italia allo Stadio Olimpico di Roma (68-10 il risultato finale).

Irlanda e Nuova Zelanda si sono affrontate appena due settimane fa al Soldier Field di Chicago nell'ambito di 'The Weekend Rugby', un evento organizzato per promuovere il rugby negli Stati Uniti. Davanti a 62.300 spettatori, i verdi hanno compiuto una vera e propria impresa, battendo gli All Blacks per la prima volta dopo 111 anni. Una sconfitta bruciante per gli uomini della Nuova Zelanda, che non solo hanno perso la partita (29-40 il finale), ma sono stati letteralmente dominati dagli avversari che all'inizio del secondo tempo erano in vantaggio per 30-8. Dopo questa clamorosa vittoria, la partita dell'Aviva Stadium è diventato un vero e proprio evento nazionale. Gli uomini di Joe Schmidt tenteranno di completare una clamorosa doppietta nei confronti dei campioni del mondo, ma per riuscirci dovranno riuscire a difendersi con ordine ed attenzione come hanno fatto due settimane fa a Chicago.

Dall'altra parte si troveranno di fronte una squadra, quella neozelandese, che raramente perde una partita e che arriverà a Dublino naturalmente per prendersi l'attesissima rivincita. Il leader degli irlandesi è il tallonatore Rory Best, capitano della squadra, ed elemento chiave dell'organizzazione difensiva della formazione di Joe Schmidt. Uno dei giocatori più in forma della Nuova Zelanda è Malakai Fekitoa, ma sarà da tenere d'occhio soprattutto il giovane Ian Foster che è in grande crescita e che sta mostrando una buona fisicità con la palla in mano.

La SNAI attribuisce i favori del pronostico agli All Blacks. La vittoria della Nuova Zelanda viene quotata ad appena 1,09, mentre un successo dell'Irlanda paga ben 6,5 volte la quota giocata. Il pareggio invece è quotato a 33 dall'agenzia di scommesse italiana. A partire dal 1905, anno del loro primo incontro, Irlanda e Nuova Zelanda si sono affrontare 29 volte. Gli All Blacks hanno ottenuto 27 successi, mentre i verdi hanno vinto una sola partita (appunto quella di due settimane fa). Nel 1973 l'incontro tra le due nazionali finì in parità.

Per tutti gli appassionati di rugby, ricordiamo che il test match Irlanda-Nuova Zelanda non sarà trasmesso in diretta tv da canali televisivi italiani e di conseguenza non sarà neppure possibile avvalersi di una diretta streaming video. Per tutti coloro che volessero seguire il test match in tempo reale, ci si può affidare agli account ufficiali delle due Federazioni sui vari social network.

© Riproduzione Riservata.