BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOSCOMMESSE/ Catania, inibizione per Delli Carri e Impellizzeri (oggi, 15 febbraio 2016)

Nel filone del calcioscommesse, il Tribunale Federale Nazionale ha disposto l'inibizione e ammende da pagare nei confronti di Daniele Delli Carri, ex DS, e Giovanni Luca Impellizzeri

Daniele Delli Carri, 45 anni (Infophoto) Daniele Delli Carri, 45 anni (Infophoto)

Il Tribunale Federale Nazionale, come si legge in una nota ufficiale emessa dalla FIGC, ha disposto l’inibizione per due ex dirigenti della Società Calcio Catania; la Sezione Disciplinare, presieduta dal Sergio Artico, ha disposto in merito al filone sul calcioscommesse di Catania. Ricorderete: lo scorso anno era stata aperta un’indagine su presunte partite comprate - e tutte vinte - dal Catania (nella persona del presidente Antonino Pulvirenti, in particolar modo) durante il campionato di Serie B, al fine di guadagnare la salvezza. Obiettivo raggiunto, ma i nodi erano venuti al pettine; Pulvirenti, forse per alleggerire la pena, aveva confessato e collaborato, e il Catania era finito direttamente in Lega Pro (dove ora naviga appena sopra la zona playout, con 10 punti di penalizzazione). Oggi il Tribunale ha invece disposto l’inibizione per 4 anni, oltre al pagamento di un’ammenda di 80 mila euro, nei confronti di Daniele Delli Carri; già difensore di Torino, Lucchese, Genoa e Piacenza, all’epoca dei fatti era il Direttore Sportivo del Catania, assunto a inizio gennaio. Inibizione per 4 anni e 7 mesi, più ammenda di 115 mila euro,per Giovanni Luca Impellizzeri che era allenatore iscritto all’albo del Settore Tecnico. Oltre a queste inibizioni, il Catania dovrà versare come società un’ammenda di 20 mila euro.

© Riproduzione Riservata.