BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Bundesliga/ Partite, marcatori e classifica aggiornata (21^ giornata, 12-13-14 febbraio 2016)

Pubblicazione:

Robert Lewandowski (Infophoto)  Robert Lewandowski (Infophoto)

RISULTATI BUNDESLIGA: PARTITE, MARCATORI E CLASSIFICA AGGIORNATA (21^ GIORNATA, 12-13-14 FEBBRAIO 2016) - Alla fine della ventunesima giornata della Bundesliga tedesca 2015-2016, sono rimaste invariate le distanze in vetta alla classifica. Il Bayern Monaco mantiene otto punti di vantaggio sul Borussia Dortmund, con le due squadre che continuano ad avere un rendimento identico in questo girone di ritorno. Così come la settimana scorsa entrambe le formazioni avevano pareggiato, stavolta sono arrivati due successi per le battistrada.

Il Bayern Monaco è passato d'autorità sul campo di un Augsburg che, dopo aver vissuto un momento di ripresa culminato anche con la qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League, ha raccolto solo due punti nelle prime quattro partite del girone di ritorno, ritrovandosi di nuovo vicino una sola lunghezza rispetto al terzultimo posto. Bayern in gol con una doppietta di Lewandowski e una rete di Mueller. I bavaresi nonostante la superiorità schiacciante finora espressa in Bundesliga hanno vissuto giorni difficili dopo l'addio anticipato di Guardiola, dal primo febbraio promesso al Manchester City. Un annuncio che non è piaciuto all'ambiente, e al di là del trono di Germania ormai ipotecato, sarà il rendimento in Champions League l'indice reale sul valore del Bayern espresso in questa stagione.

A tenere ancora viva, almeno formalmente, la Bundesliga ci pensa come detto il Borussia Dortmund, che pur soffrendo più del previsto ha piegato il fanalino di coda Hannover, arrivato alla settima sconfitta consecutiva e lontano ora sei punti dal terzultimo posto che permetterebbe almeno di disputare i play out a fine stagione. L'armeno Mkhitaryan ha colpito in apertura di secondo tempo, permettendo ai gialloneri di volare a tredici punti di distanza dalle inseguitrici. A braccetto in zona Champions ci sono infatti ora Bayer Leverkuse ed Hertha Berlino. 

Le 'aspirine' hanno battuto in trasferta in rimonta il Darmstadt, che aveva chiuso la prima frazione di gioco in vantaggio grazie ad una rete di Wagner. Un autogol di Sulu ha riportato la situazione in parità ad inizio secondo tempo e ci ha pensato poi Brandt a regalare il bottino pieno al Leverkusen. Che ha agganciato al terzo posto l'Hertha Berlino, da qualche settimana non più all'altezza dell'eccellente rendimento che l'aveva portata sul podio del campionato nel girone d'andata. Dopo tre pareggi consecutivi la formazione della Capitale è incappata nella sua sesta sconfitta stagionale in casa di uno Stoccarda che a sua volta si è confermato come una delle formazioni più in forma sulla scena. Quinta vittoria consecutiva col pubblico della Mercedes-Benz Arena in delirio per le reti realizzate nel secondo tempo da Die e da Kostic. L'incubo della retrocessione è ormai lontano dopo le difficoltà delle ultime stagioni che si erano riproposte anche nella prima metà di questo campionato per la squadra allenata da Kramny.

La lotta per la terza e la quarta piazza che permetterebbero di partecipare alla prossima Champions League è comunque serratissima. Alle spalle di Leverkusen ed Hertha a trentacinque punti ci sono Schalke 04 e Mainz a trentatré. La formazione di Gelsenkirchen ha perso l'ennesima grande opportunità della sua stagione: con una vittoria si sarebbe isolata al terzo posto, è stata invece costretta ad incassare un ko proprio sul campo del Mainz che ora l'ha appaiata al quinto posto. Mainz in gol con Bussmann nel primo tempo, ma lo Schalke in apertura di ripresa è riuscito a reagire andando in gol con Belhanda. E' stato Baumgartlinger a dieci minuti dal triplice fischio finale a regalare al Mainz un gol che vale oro in chiave europea e che ha permesso anche il sorpasso da Borussia Monchengladbach, battuto in una rocambolesca sfida contro l'Amburgo. In vantaggio con Johnson, il Borussia ha subito la rimonta avversaria passata da un'autorete di Hinteregger e dai gol di Rudnevs e Ilicevic. A nulla è servito il gol nel finale siglato dal brasiliano Raffael per gli ospiti.

Stoccarda e Amburgo con questi successi hanno messo rispettivamente sette e sei punti dalla zona retrocessione, e restano così nella scia di Wolfsburg e Colonia, entrambe vittoriose e sempre a caccia di un posto in Europa League. Il Wolfsburg ha battuto con un secco due a zero l'Ingolstadt, grazie alle reti di Draxler e di Knoche che hanno messo in ghiaccio la gara già a fine primo tempo. Il Colonia ha regolato con un netto tre a uno casalingo l'Eintracht Francoforte, che pure si era portato in vantaggio con Meier. La squadra allenata dall'austriaco Stoger ha trovato subito il pari con Gerhardt ed è riuscita poi a dilagare nella ripresa grazie alle reti di Heintz e di Modeste.

Mentre le due matricole Ingolstadt e Darmstadt, nonostante le due sconfitte subite in questa quarta giornata di ritorno, restano comunque a distanza di sicurezza dalla zona play out, l'Eintracht si ritrova invece con una sola lunghezza di vantaggio sul Werder Brema. I biancoverdi hanno infatti pareggiato una sfida che ha avuto già il drammatico sapore di uno scontro salvezza contro un Hoffenheim che resta comunque attardato di cinque punti dal terzultimo posto, a sua volta con una sola lunghezza di vantaggio sull'Hannover fanalino di coda. Il gol di Kramaric dopo soli dieci minuti di gioco ha gelato il Werder Brema, che ha avuto però il meridot della reazione immediata con la rete di Djilobodji arrivata tre minuti dopo lo svantaggio. Nonostante la spinta del Weserstadion però il sorpasso non si è concretizzato, col Werder dunque sempre più invischiato nella lotta per non retrocedere.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER I RISULTATI E LA CLASSIFICA DI BUNDESLIGA (20^ GIORNATA)



  PAG. SUCC. >