BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Eredivisie/ Partite, marcatori e classifica aggiornata (23^ giornata, 12-13-14 febbraio 2016)

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

RISULTATI EREDIVISIE: PARTITE, MARCATORI E ClASSIFICA AGGIORNATA (23^ GIORNATA, 12-13-14 FEBBRAIO 2016) - Nella Eredivisie 2015-2016 il grande duello per la vetta è già iniziato da ormai due settimane. Dopo il clamoroso sorpasso del PSV Eindhoven ai danni dell'Ajax, dopo una rimonta partita dall'inizio dell'inverno, le due battitstrada del massimo campionato proseguono a colpi di vittorie, avendo fatto il vuoto alle loro spalle dopo che il Feyenoord ha ceduto di schianto.

Si potrà dunque dire con cognizione di causa che saranno loro a rappresentare l'Olanda in Champions League nella prossima stagione. In questa ventitreesima giornata di campionato, PSV Eindhoven e Ajax hanno ottenuto il massimo dai rispettivi impegni. I campioni d'Olanda in carica, riconquistata la vetta nell'ultimo weekend di gennaio, sono passati d'autorità sul campo del NEC Nijmengen, ora raggiunto al settimo posto (l'ultimo che vale per i play off per l'Europa League) dall'Utrecht.

Di Luuk De Jong, Locadia e Van Ginkel le reti che hanno permesso al PSV di dominare la sfida in casa dei rossoverdi e di tenere ad un punto di distanza l'Ajax, che ha a sua volta battuto in trasferta il Groninger. I biancoverdi detentori della Coppa d'Olanda hanno vissuto in campionato una lenta ma costante rimonta che li ha portati a ridosso delle zone europee ed attualmente a quattro punti dal terzo posto in classifica. Il Groningen dopo il ko contro l'Ajax è però nono, essendo la graduatoria estremamente corta con sette squadre racchiuse nel giro di quattro lunghezze. Il gol di El Ghazi e il rigore di Schone hanno permesso alla squadra di Amsterdam di fare bottino pieno dopo un primo tempo equilibrato e terminato a reti bianche.

La rete di Hoesen nel recupero non ha permesso al Groningen di tornare in partita. Sarà dunque braccio di ferro per la vetta, e c'è da scommettersi che durerà a lungo, per il primato nell'Eredivisie. Alle spalle come detto sarà piena bagarre, con la terza piazza al momento ancora occupata da quella che è stata finora la rivelazione assoluta del torneo, l'Heracles Almelo, che ha però perso un importante scontro diretto per l'Europa in casa contro un AZ Alkmaar in grande ripresa, capace di imporsi con un pirotecnico tre a sei in casa dei bianconeri.

In quella che è stata di gran lunga la partita più spettacolare della ventitreesima giornata, l'AZ si è portato avanti di tre reti con i gol di Janssen, Henriksen e Van Overeem, con Bruns che ha accorciato le distanze a fine primo tempo. Quindi, dopo il quarto gol ospite di Jahanbakhsh, l'Heracles si è portato sul tre a quattro grazie alle marcature di Fledderus e Weghorst. Non è bastato perché la formazione di Alkmaar ha poi finito con il dilagare grazie all'autogol di Bruns e alla rete di Rienstra.

L'AZ Alkmaar è reduce da una strepitosa striscia di sei vittorie consecutive in campionato che lo rendono il club di gran lunga più lanciato nella corsa all'Europa. Una garanzia quasi come l'incredibile momento nero del Feyenoord, che dopo essere stato ad inizio stagione in lotta per il primo posto, è reduce da una serie di sette sconfitte consecutive iniziata il 20 dicembre scorso in casa del NEC Nijmengen e che ancora non conosce fine. In questa ventitreesima giornata di Eredivisie la formazione di Rotterdam è caduta in casa dello Zwolle, in un match condizionato dalla tanta neve che ha imbiancato l'IJsseldelta Stadion. Padroni di casa in vantaggio con Veldwijk, con il Feyenoord che ha risposto con Van Beek. Ancora Veldwijk ha ripostato lo Zwolle in vantaggio ad inizio ripresa, con Ehzibue che ha fissato il punteggio sul definitivo tre a uno in pieno recupero.

Davanti al Feyenoord è passato ora anche il Vitesse al quinto posto, che contro l'Heerenveen è tornato ai suoi massimi livelli visti in questa stagione, passando in vantaggio con Olijnyk e poi chiudendo definitivamente il match grazie alla doppietta realizzata da Qazaishvili a cavallo dei due tempi. Questi dunque gli incroci tra le prime dieci della classe, con lo Zwolle che appunto grazie al successo sul Feyenoord è rimasto nella top ten, tenendo a due lunghezze di distanza il Den Haag che ha inguaiato l'altra formazione di Rotterdam, l'Excelsior, battuta quattro a due in casa ed ora lontana tre lunghezze dalla zona salvezza.

Il Den Haag è stato in svantaggio fino a venti minuti dal novantesimo, poi si è letteralmente scatenato Van der Heijden, autore di una tripletta che ha permesso alla formazione di L'Aia non solo di portare a casa i tre punti, ma addirittura di dilagare a Rotterdam. Infine, nei bassifondi della classifica continua a passo deciso la scalata del Twente, sempre più lontano dai guai grazie alla terza vittoria consecutiva in casa del Roda, ottenuta grazie ad una rete di Ede Chinedu dopo un'ora di gioco.

Una prodezza che vale per il Twente il sorpasso sullo stesso Roda, che mantiene comunque cinque punti di vantaggio sull'Excelsior terzultimo e quindi sulla zona retrocessione, e tre sul Willem II quartultimo, che non è andato oltre il pari a reti bianche contro il fanalino di coda De Graafschap. Che con questo punto ora non è più solo all'ultimo posto in classifica, avendo agganciato il Cambuur che è stato sconfitto nettamente in casa dall'Utrecht. Considerando che solo l'ultima in classifica retrocede direttamente in Seconda Divisione, per Cambuur e De Graafschap si prospetta una lunga lotta da qui alla fine della stagione.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER I RISULTATI E LA CLASSIFICA DI EREDIVISIE 2015-2016 (23^ GIORNATA)



  PAG. SUCC. >