BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Liga/ Partite, marcatori e classifica aggiornata (24^ giornata, 12-13-14 febbraio 2016)

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

RISULTATI LIGA: PARTITE, MARCATORI E CLASSIFICA AGGIORNATA (24^ GIORNATA, 12-13-14 FEBBRAIO 2016) - La ventiquattresima giornata della Liga 2015-2016 è stata abbastanza interlocutoria, almeno per quanto riguarda le posizioni di vertice, con le prime della classifica tutte vittoriose e dunque con i distacchi invariati nelle prime posizioni.

Il ventiquattresimo turno è stato aperto venerdì da Sporting Gijon e Rayo Vallecano, che hanno impattato per 2-2. I padroni di casa, tra i quali mancava il romanista Sanabria, sono passati due volte in vantaggio, venendo però sempre recuperati. In apertura di primo tempo era stato Guerrero a portare in vantaggio lo Sporting, mentre il pareggio era stato messo a segno da Miku al 39'. In chiusura di tempo Halilovic aveva riportato in vantaggio lo Sporting, raggiunto ancora da Jozabed poco prima del quarto d'ora della ripresa. Nel finale, però, il Rayo è andato ripetutamente vicino alla vittoria, colpendo prima il palo, con Embarba, e poi la traversa, con Trashorras.

Nella giornata di sabato la gara più attesa era quella che vedeva di fronte Real Madrid e Athletic Bilbao al Santiago Bernabeu, vinta dai blancos per 4-2. Una vittoria più faticosa di quanto non dica il risultato, nonostante un avvio a razzo di Cristiano Ronaldo, a segno dopo appena due minuti. Dopo appena otto minuti, però, i baschi hanno riequilibrato il risultato con Eraso, approfittando dei varchi lasciati dalla difesa madrilena. L'Athletic avrebbe addirittura potuto passare in vantaggio alla mezzora, quando Aduriz ha colpito la traversa, pericolo che ha svegliato i padroni di casa. Nel finale del tempo, infatti, prima James Rodriguez e poi Kroos hanno messo in cassaforte il risultato. Nella ripresa la gara si è riaccesa solo nel finale, quando l'espulsione di Varane, per doppia ammonizione, ha fatto da prologo alla seconda rete personale di Cristiano Ronaldo, prima della segnatura di Elustondo che ha fissato il risultato finale.

Preziosi successi anche per Villarreal e Valencia. Il sottomarino giallo ha infatti sconfitto l'ostico Malaga per 1-0, grazie ad una rete messa a segno da Soldado poco dopo il quarto d'ora, mentre il Valencia ha sofferto ancora una volta, prima di sorpassare l'Espanyol. La gara si era infatti messa in salita all'inizio della ripresa, quando Duarte aveva portato in vantaggio la seconda squadra di Barcellona anticipando Diego Alves su calcio d'angolo. Il pareggio è arrivato ad opera di Negredo, al 71', con un potente tiro scoccato dal centro area, mentre è stato Cheryshev alla mezzora, con un colpo di testa su un cross di Feghouli, a firmare il sorpasso che regala un minimo di serenità a Gary Neville, ormai da tempo apertamente contestato da stampa e tifosi.

Pareggio invece tra Deportivo e Betis Siviglia, 2-2 al termine di una partita molto gradevole. I padroni di casa sono passati in vantaggio al quarto d'ora, con Álex Bergantiños, a seguito di un calcio d'angolo, venendo però raggiunti dopo appena cinque minuti da Musonda, pronto a sfruttare un cross di Vargas. Lo stesso ex fiorentino ha poi firmato il sorpasso a pochi minuti dal termine della prima frazione di gioco, con un potente calcio di punizione dal limite. Nel secondo tempo sono bastati appena sei minuti al Deportivo per pareggiare, grazie a Faycal Fajr e da quel momento il risultato non è più mutato, nonostante gli attacchi dei padroni di casa. 

Le partite domenicali sono state aperte dalla facile vittoria della Real Sociedad ai danni del Granada, un 3-0 derivante dalla doppietta di Oyarzabal e dalla segnatura di Jonathas. 

Anche il Siviglia ha confermato il suo discreto momento, battendo per 2-0 il Las Palmas, con reti nella ripresa di Banega e Gameiro. 

Preziosa vittoria anche per l'Eibar, 2-0 sul Levante grazie alle segnature di Borja Baston, sul finire della prima frazione di gioco, e di Tono (autorete), poco prima del quarto d'ora della ripresa.

Infine le prime due della classifica, Atletico Madrid e Barcellona. I Colchoneros sono andati a vincere sul campo del Getafe, con il minimo scarto, grazie alla rete segnata al secondo minuto da Fernando Torres. Da quel momento gli uomini di Diego Simeone hanno controllato la gara facendo come al solito affidamento su una difesa granitica. 

Il Barcellona ha risposto a sua volta seppellendo di reti il Celta Vigo, un 6-1 che però suona troppo pesante per gli ospiti. Le reti sono state di Messi, che ha sbagliato poi un rigore, e Guidetti nel primo tempo, mentre nella ripresa si è scatenato Suarez (tripletta), cui si sono aggiunti Rakitic e Neymar. 

Per effetto dei risultati odierni la classifica ha confermato la sua parte alta, con il Barcellona ancora in testa e il duo madrileno a rincorrere. Si muove qualcosa invece nella fascia che assegna i posti nelle coppe europee del prossimo anno e in coda. In particolare l'Eibar scavalca i corregionali dell'Athletic Bilbao e il Celta Vigo, portandosi al sesto posto, confermando la crescita fatta registrare durante la stagione in corso. In fondo si aggrava invece la posizione delle ultime quattro, tutte sconfitte, mentre la spartizione della posta nello scontro diretto consente a Sporting Gijon e Rayo Vallecano di muovere la classifica. 

Il protagonista in positivo della giornata può essere considerato - oltre al solito Suarez, Pichichi della Liga a quota 23 gol - Mikel Oyarzabal, attaccante diciottenne della Real Sociedad, che ha festeggiato nel migliore dei modi il rinnovo di contratto sino al 2021, segnando la doppietta che ha permesso alla sua squadra di battere il Granada. Il protagonista negativo è stato invece Varane, autore di una prestazione molto deludente con il Real Madrid, condita da un'espulsione per un brutto fallo.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER I RISULTATI E LA CLASSIFICA DELLA LIGA (24^ GIORNATA)



  PAG. SUCC. >