BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Benfica-Zenit (1-0): i voti della partita (Champions League 2015-2016, andata ottavi)

Nicolas Gaitan, 27 anni, centrocampista argentino (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)Nicolas Gaitan, 27 anni, centrocampista argentino (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

Zenit San Pietroburgo

Può poco sul colpo di testa in mischia di Jonas; aveva salvato la sua porta su Gaitan, pochi minuti prima.

Aiutato dalla serata "pacifica" di Gaitan, si limita ad un controllo a distanza.

Rischia l'autogol sull'unico tiro pericoloso di Jonas in tutto il primo tempo, alzando comunque un muro solido assieme a Garay. Almeno fino al gol incassato, che non è di sua responsabilità.

Partita perfetta o quasi su Mitroglu ma se ti perdi – in collaborazione con Witsel – l'avversario più pericoloso in area al momento del dunque...

Inutile il secondo giallo, protagonista suo malgrado della sliding door della partita. Fallo, espulsione, punizione-cross e 1-0 Benfica.

Tra i migliori se non il migliore in assoluto dei suoi. Come per Garay peccato (per lo Zenit) che si perda Jonas sul cross che porta al gol.

Spesso preso in mezzo dagli avversari, ammonito (anche lui sarà squalificato al ritorno), quasi mai lucido.

Dà tutto quello che ha ma non basta, perchè non crea pericoli ed esce con i crampi senza aver mai inventato nulla di notevole.

E' l'unico a dare la sensazione di pericolo potenziale per gli avversari. Non trova in Dzyuba una grande sponda.

Tante ombre intervallate da qualche bagliore di tecnica in velocità. Il talento c'è ma un po' annacquato.

Una specie di Vieri senza talento per il gol e senza il gran mancino di Bobo. Non proprio un bel biglietto da visita, insomma.

 

Si vede anche lui molto poco ma non infieriamo perchè nel finale, quando entra, tutti i suoi compagni crollano fisicamente.

 

All.VILLAS-BOAS 6: Consapevole della condizione precaria dei suoi, imposta una partita ordinata e di contenimento totale. Fino a quando reggono fisicamente, i russi non cedono un centimetro. Poi arriva la beffano.

 

(Luca Brivio)

© Riproduzione Riservata.