BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video/ Benfica-Zenit (1-0): highlights e gol della partita. Il gol di Jonas visto dai tifosi (Champions League 2015-2016, andata ottavi)

Video Benfica-Zenit (1-0): highlights e gol della partita di Champions League disputata martedì 16 febbraio 2016 all'Estadio Da Luz, valida per l'andata degli ottavi di finale

L'argentino del Benfica Nicolas Gaitan (sinistra), 27 anni e il brasiliano dello Zenit Hulk, 29 (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)L'argentino del Benfica Nicolas Gaitan (sinistra), 27 anni e il brasiliano dello Zenit Hulk, 29 (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

I lusitani sono pronti a sfidare lo Zenit nella partita di ritorno in Russia, ieri però il Benfica ha vinto uno a zero grazie al gol di Jonas che di testa al 91esimo ha fatto esplodere l'Estadio da Luz e tutti i tifosi del Benfica. Un video postato da un tifoso del Benfica mostra l'entusiasmo da parte dei tifosi al gol di Jonas scatenando l'entusiasmo assoluto della tifoseria portoghese.

I telecronisti portoghesi sono molto particolari, la conferma è arrivata ieri quando al gol di Gonas, il telecronista di Antena 1 ha gridato più volte al gol mostrando un entusiasmo fuori dal normale. Un urlo di gioia che ha mandato in visibilio i telespettatori che hanno gradito sicuramente l'emozione da parte del telecronista lusitano che è saltato al gol da parte di Jonas. Un'emozione raccontata in maniera importante da parte del giornalista lusitano.

L'erba cattiva non muore mai, il buon vecchio caro Jonas continua a dare soddisfazioni al Benfica, ieri una sua zampata al 91esimo ha regalato la vittoria ai lusitani contro lo Zenit di Villas Boas. Una vittoria importante, l'uno a zero è sempre molto delicato per chi lo subisce, per questo tutto potrebbe davvero succedere al ritorno. Ancora una volta Jonas ha dimostrato di poter essere ancora un giocatore di livello e pronto a portare alla vittoria il Benfica. L'ex Valencia con un semplice colpo di testa ha mandato in visibilio i tifosi del Valencia.

Un gol che pesa come un macigno, segnato dal singolo più atteso e protagonista assoluto della stagione del Benfica: l'1-0 con cui i lusitani regolano lo Zenit dopo 90 minuti di vuoto più o meno totale – almeno a livello di emozioni – è una beffa amara per Villas-Boas e i suoi ragazzi ed un mezzo paradiso invece per Rui Vitoria, aiutato ancora una volta dal "bacio" di Jonas, bomber a livello di Higuain (per media gol e numeri, non vogliamo andare oltre) a caccia della Scarpa d'Oro 2016. E' tutto in un fazzoletto di secondi ed episodi collegati, il destino del match: secondo giallo per Criscito, cross su punizione alla ricerca della testa di Jonas, traiettoria angolata del brasiliano e Lodygin che guarda impotente il pallone che varca la linea di porta... Prima, tra il primo e l'ultimo minuto della partita, era successo molto meno: una vera parata, decisiva, per entrambi i portieri – Julio Cesar su Witsel e lo stesso Lodygin su Gaitan – ed uno stato di sonnolenza aumentato esponenzialmente dal lungo possesso palla orizzontale del Benfica. Alla fine è risultato decisivo, oltre al Caso, il crollo fisico dei russi nell'ultimo quarto d'ora: quando non giochi sfide di campionato e coppa ufficiali per due mesi, d'altronde, è dura mantenere una condizione da Champions. Competizione che – per essere riconquistata nel ritorno di mercoledì 9 marzo – obbligherà Danny & co all'impresa, comunque tutt'altro che impossibile. (Luca Brivio)