BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE / Napoli-Milan (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2016, 26^giornata)

(dall'account Twitter ufficiale @sscnapoli)(dall'account Twitter ufficiale @sscnapoli)

Sempre bravissimo a giocare il pallone coi piedi, è incolpevole sul gol di Bonaventura. Nel finale ci mette la mano sulla conclusione insidiosa di Honda.

Come al solito, oggi gioca a 360 gradi occupandosi sia della fase difensiva che di quella offensiva salendo sulle fasce. Ma farebbe meglio a non tentare i tiri in porta, non sono la sua specialità.

Non perde mai di vista Bacca (oggi non in formissima), poi si fa male prendendo un duro colpo al volto ma resiste e rimane in campo, compiendo

Non fa quasi toccare palla a Bacca, sfortunato nel deviare il tiro di Bonaventura che prende una traiettoria imparabile per Reina, ma a parte questo episodio non si può rimproverargli davvero nulla.

Sale spesso a dare una mano in fase offensiva, lotta come un guerriero su ogni singolo pallone, anche a costo di commettere fallo e rischiare il giallo.

Comincia a sentire la fatica e la stanchezza di una stagione disputata a tutta, di certo oggi non è proprio la giornata giusta per accusare una mezza uscita a vuoto. ( Non ha il tempo di ambientarsi al match)

Ha problemi a inquadrare la porta, si rende comunque utile alla squadra guadagnando diverse punizioni che consentono al Napoli di alzare il baricento.

Tanti suggerimenti nei confronti dei suoi compagni di squadra, un giocatore davvero altruista che cerca sempre di innescare Higuain, Insigne e Callejon.

Libera il sinistro senza troppa convinzione, in generale stasera fa molta fatica a inquadrare la porta. ( Entra e colpisce il palo, decisamente un buon impatto sul match, un vero peccato che non riesca a deciderlo)

Sin dal fischio d'inizio riceve molti palloni, ma la marcatura asfissiante dei difensori rossoneri gli impedisce di giocarne altrettanti. Nel finale si ritrova la palla del 2 a 1, ma la porta sembrata stregata per lui, palla che sfiora solo il palo. Sono due gare che non segna, ed è una notizia di questi tempi.

All'inizio non trova gli spazi per scatenarsi, grazie all'ottima difesa avversaria, poi i giocatori del Milan allentano un po' la pressione e lui sblocca il match, seppur con un tiro deviato. Ogni volta che attacca manda nel panico la retroguardia rossonera ( Si ritrova la palla del 2 a 1, ma calcia senza convinzione colpendo male la sfera e regalandola di fatto a Donnarumma).

Ancora una volta, in match importanti come quello di stasera, non riesce a mantenere la calma e stavolta se la prende con l'arbitro, reo di accanirsi con il Napoli. Il tecnico toscano viene allontanato dalla panchina, dovrebbe imparare a mantenere il sangue freddo.