BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Udinese-Verona (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 27^ giornata)

Le pagelle di Udinese-Verona: Fantacalcio, i voti della partita di Serie A disputata domenica 28 febbraio 2016 al nuovo stadio Friuli, valida per la 27^giornata di campionato

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

L’Udinese di Colantuono ritrova la vittoria regolando con un 2-0 il Verona. Un gol per tempo: alla mezzora Badu, a inizio del secondo tempo Thereau. Grazie a questa vittoria l’Udinese si stacca dalle zone basse di classifica giungendo al 13esimo posto, ottenuto in coabitazione con l’Atalanta. Quota 30 punti a fine febbraio, ottimo bottino per i bianconeri. Il Verona invece è ormai quasi retrocesso. Ultimo a 9 punti di distanza dal Palermo diciasettesimo.

La squadra di Colantuono si prende l’intera posta in palio con estrema sicurezza dei propri mezzi. Le trame offensive sono gestite da Di Natale, mentre in fase difensiva Danilo e compagni mostrano concentrazione e metodo. Squadra scarica e priva di idee. Serviva un miracolo per riaccendere le speranze ma dopo il primo gol subito gli scaligeri hanno smarrito tranquillità e agonismo. Il primo gol dell’Udinese era da annullare causa fuorigioco. Per il resto se la cava bene.

Udinese–Hellas Verona ha chiuso il primo tempo sul parziale di 1-0. Decide il gol dei Badu alla mezzora. Colantuono schiera i suoi con il 4-3-3. Tra i pali Karnezis, fronte a lui Piris, Danilo, Felipe e Adnan. Centrocampo occupato da Badu, Guilherme e Kuzmanovic mentre in attacco Bruno Fernandes e Thereau supportano Di Natale. Del Neri, alla ricerca disperata di punti, conferma il consueto 4-4-2. Gollini protetto da Pisano, Bianchetti, Helander e Fares, sulle fasce Wszolek e Siligardi, in mezzo Ionita e Marrone. In attacco spazio a Toni e Pazzini. Arbitra il signor Doveri della sezione di Roma 1.

Inizio positivo dei padroni di casa, decisi a imporre il proprio ritmo agli avversari. Badu è il più dinamico proponendo diverse soluzioni e inserimenti profondi in area di rigore. Di Natale invece sterza dalla fascia al centro chiamando palla a sé, ragionando e attendendo i movimenti a entrare dei compagni. Il Verona mostra compattezza in fase di non possesso, ma confusione e indecisione quando manovra. I bianconeri provano ad approfittarne ma gestiscono male un paio di ripartenze potenzialmente interessanti. La prima occasione del match capita sulla testa di Helander: inzuccata potente ma leggermente impreciso. Di Natale riprende il coordinamento dell’attacco di casa. Il 10 bianconero trova splendidamente Bruno Fernandes in area ma il portoghese sbaglia tutto scegliendo un tiro-cross che termina tra le braccia di Gollini. Alla mezzora l’Udinese passa. Solita trama imbastita da Di Natale che con un movimento a compasso manda in tilt la disattenta linea difensiva gialloblù. Cross in area a premiare l’inserimento di Badu che di testa spizzica quel tanto che basta per mettere fuori causa Gollini. Il Verona prova a reagire ma con scarsa convinzione. Siligardi trova Pazzini in area. L’attaccante pistoiese si allarga, carica il mancino e angola il tiro. Karnezis c’è. L’Udinese controlla il match gestendo fino alla fine del tempo il vantaggio.

BADU 7 GUILHERME 5,5 PAZZINI 6,5 FARES 5 (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)