BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Inter-Juventus (3-0, 3-5 rigori): i voti della partita (Coppa Italia 2015-2016, semifinale ritorno)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lo juventino Simone Zaza (sinistra), 24 anni e l'interista Gary Medel, 28 (INFOPHOTO)  Lo juventino Simone Zaza (sinistra), 24 anni e l'interista Gary Medel, 28 (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DI INTER-JUVENTUS (3-0, 3-5 RIGORI): I VOTI DELLA PARTITA (COPPA ITALIA 2015-2016, SEMIFINALE RITORNO) - L'Inter sfiora l'impresa: batte 3-0 la Juventus, ma ai calci di rigore è decisivo l'errore di Palacio e così sono i bianconeri ad andare in finale di Coppa Italia, per il secondo anno consecutivo. 

VOTO PARTITA 9 - Nessuno avrebbe potuto immaginare quanto accaduto stasera a Meazza, con l'Inter che rimonta lo 0-3 dell'andata sfiorando il colpaccio, la Juve che disputa la sua peggior gara stagionale, la crudele lotteria dei rigori che toglie ai nerazzurri quanto avevano ottenuto sul campo, consegnando la finale ai bianconeri. È stata una partita da cardiopalma, da tregenda per la pioggia che non ha dato tregua ai giocatori in campo, dalle mille emozioni, che resterà negli annali del calcio.

VOTO INTER 8 - Stasera la squadra di Mancini sforna la miglior prestazione della stagione, con un'intensità di gioco che non avevamo mai visto nei nerazzurri. Riescono nell'impresa, che sembrava impossibile, di rimontare i tre gol di svantaggio dell'andata, e devono arrendersi solamente ai calci di rigore, fatale l'errore dal dischetto di Palacio che centra la traversa, vanificando quanto fatto di buono nei precedenti 120 minuti. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELL'INTER VOTO JUVENTUS 5 - Per stessa ammissione di Bonucci, oggi la formazione di Allegri disputa una delle peggiori gare nella storia recente della Juventus, vanificando il 3 a 0 dell'andata. Solamente ai rigori i bianconeri riescono a spuntarla, e devono ringraziare Palacio per l'errore che ha spianato la strada alla finale alla Juve. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELL'INTER

VOTO ARBITRO RBITRO GERVASONI 7 - Non era facile gestire una gara come questa, ma il direttore di gara si comporta piuttosto bene tenendo a bada gli animi aiutandosi con i cartellini gialli. Qualche decisione sbagliata soprattutto sui calci d'angolo, ma niente che possa compromettere il risultato. Netto il rigore di Sturaro su Perisic.

LE PAGELLE DI INTER-JUVENTUS (COPPA ITALIA 2015-2016, SEMIFINALE RITORNO): IL MIGLIORE DEI TEMPI REGOLAMENTARI - Inter-Juventus è clamorosamente ai tempi supplementari: 3-0 a favore dei nerazzurri che pareggiano così il risultato dell'andata e forzano altri 30 minuti quando tutti lo pensavano semi-impossibile. In attesa delle pagelle complete della partita, e di come andrà a finire la sfida, dobbiamo dire che il migliore dei 90 minuti è senza ombra di dubbio Ivan Perisic: il croato, che aveva giocato poco nell'ultimo periodo, è stato una furia sulla fascia sinistra e con i suoi continui movimenti ha mandato in crisi Lichtsteiner e Rugani. Per lui un gol e l'azione decisiva che a nove minuti dal termine ha dato all'Inter il calcio di rigore che, trasformato da Brozovic, ha mandato la sfida ai tempi supplementari.

LE PAGELLE DI INTER-JUVENTUS (COPPA ITALIA 2015-2016, SEMIFINALE RITORNO): I VOTI DEL PRIMO TEMPO - Si è concluso al Meazza il primo tempo di Inter-Juventus, con i nerazzurri avanti 1 a 0 grazie al gol di Brozovic (ma a qualificarsi in finale sarebbe la Juve, in virtù del 3 a 0 dell'andata). Per vedere la prima conclusione del match occorre aspettare l'11', quando Perisic (6,5) dal limite dell'area libera il sinistro, con la palla che termina di poco a lato. Al 16' l'Inter trova il gol dell'1-0, Medel (6,5) ruba il pallone a Hernanes e lo serve a Brozovic (6,5) che fulmina Neto (5,5)e porta in vantaggio i nerazzurri. Dopo aver trovato la via della rete, i giocatori di Mancini cominciano a nutrire qualche speranza in più di ribaltare lo 0-3 dell'andata, anche perché i bianconeri sembrano piuttosto spaesati in mezzo al campo, perdendo tanti palloni e commettendo errori che non si addicono a una grande squadra. Al 25' l'Inter sfiora il raddoppio con la traversa di Ljajic (7), lesto a rubare il pallone a Rugani (5) e a trovare lo spazio per il tiro, trovando però l'opposizione del legno. L'impressione è che i padroni di casa siano nettamente più in partita rispetto agli ospiti che invece fanno molta più fatica a impostare il gioco. Poco prima dell'intervallo Ljajic ci prova nuovamente dal limite dell'area, con la palla che sfiora il palo.

VOTO INTER 7 - I nerazzurri hanno dato segnali positivi in questi primi quarantacinque minuti. La strada per la rimonta è ancora lunga, ma almeno l'hanno imboccata. MIGLIORE INTER: LJAJIC 7 - Sicuramente il più pericoloso nelle fila della squadra di Mancini, con una traversa e un altro paio di conclusioni davvero insidiose. PEGGIORE INTER: D'AMBROSIO 5,5 - Un paio di interventi davvero rischiosi su Morata, in cui ha rischiato di prendere il giallo (o un cartellino di un altro colore). VOTO JUVENTUS 4,5 - Bianconeri troppo brutti per essere veri: i giocatori di Allegri approcciano malissimo il match rinunciando ad attaccare e si fanno sovrastare dagli avversari. Le riserve non si stanno dimostrando all'altezza dei titolari.

MIGLIORE JUVENTUS: CUADRADO 6,5 - L'unico tra i bianconeri a muoversi in mezzo al campo con un minimo di logica e cattiveria. PEGGIORE JUVENTUS: HERNANES 4,5 - Tanti palloni persi, quasi nessun passaggio azzeccato, è lui a propiziare il gol di Brozovic, facendosi ruba la sfera da Medel. (Stefano Belli)



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
03/03/2016 - pagelle Juventus (Pietro Carfì)

Sinceramente mi sembrano voti strani. A cominciare da Neto che ha fatto una buona parata, ma che ha fatto una serie di errori - a partire dal primo gol subito. La sua insicurezza passa anche dalla incapacità di impostare l'azione con i difensori, come fa di consueto Buffon: rimette sempre con il lancio lungo, tipico segnale di inferiorità. Penso sia impresentabile alla Juventus. Generosi anche i voti ai centrocampisti, che hanno offerto tutti e tre prestazioni modeste, Asamoah imbarazzante. Molto meglio invece Lemina (che invece prende solo 5,5): con lui davanti alla difesa e Sturaro e Pogba mezzali non credo che avremmo subito 70 minuti come quelli di ieri. Alex Sandro non è certo da 5,5: dal suo lato si passa di rado e cerca di cantare e portare la croce - quando invece lo svizzero a destra è assente in avanti e lacunoso in difesa. D'accordo su Zaza. Morata quasi inutile. Ciao a tutti