BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Liga/ Partite, marcatori e classifica aggiornata (27^ giornata, 1-2-3 marzo 2016)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

RISULTATI LIGA SPAGNOLA: PARTITE, MARCATORI E CLASSIFICA AGGIORNATA (27^ GIORNATA, 1-2-3 MARZO 2016) - La ventisettesima giornata della Liga, che si è disputata nei giorni scorsi in turno infrasettimanale, doveva dare risposte relativamente alla tenuta mentale delle squadre di testa: le prime tre non hanno deluso, anzi hanno sottolineato la loro forza rispetto alle squadre di seconda fascia. Barcellona, Atletico e Real Madrid hanno vinto e poco ci sarà da sperare per gli inseguitori, perché anche il quarto posto del Villarreal sembraq ormai blindato. Stesso discorso però vale per Atletico e Real per quanto riguarda l'inseguimento al Barcellona per il titolo.

Negli anticipi di martedì spicca la vittoria dell’Atletico sul Real Sociedad. La partita per gli uomini del Cholo si è messa subito bene, grazie ad un autogol di Reyes. I biancorossi non si sono però accontentati e hanno spinto sull’acceleratore per tutto il match, legittimando il loro successo con altri due goal, messi a segno da Niguez e Griezmann. Gli ospiti nonostante il passivo pesante, hanno comunque fatto vedere un buon gioco, testimonianza della loro posizione abbastanza tranquilla in classifica generale.

Sempre martedì, importante vittoria messa a segno dal Las Palmas a danno del Getafe, lo scontro era un vero e proprio spareggio per evitare la zona retrocessione, e i padroni di casa sono scesi in campo sicuramente più motivati e con una maggiore carica mentale. Il loro gioco è poi stato supportato dall’incessante tifo degli oltre 18.000 tifosi, assiepati al "Estadio di Gran Canarie" che hanno assistito ad una partita emozionante, che è valsa sicuramente il costo del biglietto. La partita ha visto nella fase finale l’espulsione del terzino ospite Pereira, cosa che, di fatto, ha amplificato la debacle. 4 a 0 il finale, e salvezza ancora possibile per entrambi, ma sicuramente più difficile per il Getafe.

Nel gruppo di partite disputate mercoledì, il Valencia si impone in casa del Malaga. La partita abbastanza equilibrata era iniziata male per gli ospiti che erano andati in svantaggio, grazie all’ottima segnatura di Cop, allo scadere della prima frazione di gioco match riequilibrato a causa di un autogol di Kameni, ospiti in vantaggio immediatamente dopo, grazie ad un preciso diagonale di Cheryshev, che batte il portiere del Malaga e fissa il risultato sul definitivo 1 a 2.

L'Athletic Bilbao si impone per 4 a 1 sul Deportivo la Coruna, la squadra di Valverde non è sembrata mai in difficoltà, le loro azioni manovrate non sono mai stati contrastate dai difensori del Deportivo, che sono apparsi fuori forma e mai in partita. Da segnalare tra i padroni di casa l’ottima prova di Aduriz, autore di una magnifica tripletta. Bilbao che consolida la sua 7^ posizione, e che nel futuro farà di tutto per accedere a quelle coppe europee foriere di soddisfazioni.

Siviglia che si impone per 1 a 0 sull’Eibar, Emery è riuscito a motivare alla perfezione i suoi ragazzi, e i risultati sicuramente si vedono. Il goal dell’ex juventino Llorente, è stato difeso fino alla fine con un ottima prestazione del comparto difensivo. Inutile al fine del risultato, l’espulsione allo scadere del terzino ospite Lillo Castellano, autore di un fallo da dietro veramente duro e inutile. Il risultato è stato comunque salvato dal portiere di casa a tempo scaduto, che con uno splendido intervento ha vanificato un ottima conclusione di Saul Berjon.

Solo un pari scialbo e incolore invece tra Celta Vigo e Villareal. Le due squadre non hanno mai portato pericoli per il portiere avversaro, e hanno badato più a difendere che ad attaccare. Villareal che subisce una battuta d’arresto, ma che non si preoccupa più di tanto, soprattutto in virtù del grosso vantaggio sulla 5^ in classifica generale, quel Siviglia che pur vincendo rimane a 9 punti.

Goleada del Real che umilia in casa per 3 a 1 il Levante. Cristiano Ronaldo ha aperto le marcature al 34°, il campione portoghese non sembra aver patito la pressione psicologica del suo sfogo delle settimane precedenti, e ha portato con le sue giocate i suoi alla vittoria. Levante che comunque non ha sfigurato dinanzi i Blancos, e ancorché ultima in classifica, ha dimostrato di non meritare la sua posizione, che in questa fase la condanna ad una sicura retrocessione.

Giovedì invece ha visto l’importante vittoria del Betis sul campo dell’Espanyol. Con il 3 a zero imposto agli avversari, la squadra di casa ha fatto un importante passo verso quella salvezza che era l’obiettivo stagionale di giocatori e dirigenza. Di Castro, Pezzella e Vargas le segnature.

Nell’ultimo scontro salvezza della giornata, importante la vittoria del Granada sul Gijon. Le due squadre sono penultima e terz’ultima, e la vittoria dei ragazzi di Lopez è stata importantissima per non perdere il contatto con le squadre che ancora rischiano la retrocessione. Partita decisa da episodi molto contestati da parte degli ospiti. A metà della seconda frazione, un rigore dubbio trasformato da El Arab, al 78° e 82° un doppio cartellino giallo ad Alvarez, che di fatto ha messo la parola fine al match, ininfluente la segnatura di Success a tempo abbondantemente scaduto.

L’ultima partita della giornata ha visto la larga vittoria del Barcellona sul Rayo Vallecano. Messi e compagni hanno giocato sul velluto, divertendosi. Ad onor del vero gli ospiti sono stati agevolati dalla doppia espulsione tra le file dei padroni di casa, cosa che di fatto ha indirizzato la partita sui binari giusti, per la squadra che detiene la testa della classifica di Liga. Tripletta di Messi e segnature di Rakitic e Turan. Suarez ha sbagliato un rigore che avrebbe potuto rendere la vittoria ancora più larga. Con la vittoria i blaugrana confermano la loro 1^ posizione, con 5 punti di vantaggio dalla seconda, e una partita ancora da recuperare.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER I RISULTATI E LA CLASSIFICA DELLA LIGA 2015-2016



  PAG. SUCC. >