BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato Inter/ News, Ag.Gagliardini: Vi spiego il prezzo, e Vrsaljko... Le trattative in diretta di oggi, 13 gennaio 2017 (ultime notizie live)

Calciomercato Inter: news, trattative in diretta e ultime notizie live di oggi, venerdì 13 gennaio 2017. Presentato Gagliardini, si pensa anche agli acquisti per l’estate

Per Domenico Criscito, 30 anni, 20 presenze e 4 gol in questa stagione (LAPRESSE) Per Domenico Criscito, 30 anni, 20 presenze e 4 gol in questa stagione (LAPRESSE)

L'Inter ha effettuato un ottimo colpo di calciomercato per questa sessione invernale prelevando Roberto Gagliardini dall'Atalanta in un'operazione complessiva da circa 25 milioni di euro. Il tecnico Pioli ha speso delle belle parole nei confronti del centrocampista classe 1994 che dovrebbe esordire domani contro il Chievo e, intervistato a Si Gonfia La Rete su Radio Crc, lo stesso procuratore del giocatore, l'agente Beppe Riso, è tornato a parlare del trasferimento spiegando: "Si tratta di un grosso investimento, diventerà importante nel panorama mondiale del calcio. Il suo prezzo è dipeso dal fatto che per prenderlo l'Inter si è dovuta muovere in anticipo. Qualche mese in più di attesa avrebbe scatenato una vera asta." Riso ha poi escluso l'arrivo di un altro suo assistito accostato ai nerazzurri, ovvero il terzino croato Sime Vrsaljko, passato dal Sassuolo all'Atletico Madrid la scorsa estate: "Non ripensiamo alla scelta fatta in estate. Vrsaljko è in un grandissimo club, tra i primi al mondo. Il giocatore non si muove, ci sta che nei meccanismi di Simeone ci sia un periodo di ambientamento. È tutto in linea con il suo percorso di crescita. Il prossimo sarà il suo anno."

L'arrivo di Roberto Gagliardini dall'Atalanta va a rinforzare una mediana bisognosa di un giocatore fisico ma tecnicamente in grado di saper impostare la manovra come quella dell'Inter. Intervistato da Gazzamercato.it, l'ex interista Mario Corso ha fornito un'opinione più che positiva sul bergamasco arrivato nella sessione di calciomercato attuale spiegando: "È un ottimo giocatore. Ha qualità, carattere e personalità. L’ho seguito anche io a suo tempo come osservatore dell’Inter e sono sicuro che abbia tutte le qualità per far bene in nerazzurro. Giocare nell’Atalanta e nell’Inter sono due cose un po’ diverse ma credo che Gagliardini non avrà difficoltà a integrarsi in questa nuova realtà poiché l’Inter possiede uno staff capace e professionale che lo aiuterà fin da subito a inserirsi nella squadra. Potrà anche essere decisivo in alcune partite ma la cosa più importante è che riesca a mantenere un rendimento ad alto livello come fatto fino a ieri nell’Atalanta".

In questa sessione di calciomercato invernale l'Inter ha provato a colmare le proprie lacune a centrocampo con l'acquisto di Roberto Gagliardini dall'Atalanta. Il mediano è arrivato in settimana nel nuovo club ma tutto lascia pensare che Gagliardini venga già impiegato nella partita di campionato domani contro il Chievo. Nella consueta conferenza stampa della vigilia, lo stesso allenatore dell'Inter Stefano Pioli ha parlato positivamente dell'ultimo acquisto: "È un giocatore pronto per scendere in campo, può dare energia alla nostra squadra. La proprietà ha mandato un grande segnale con il suo acquisto, può giocare e sta bene. Sia dal punto di vista fisico che psicologico. Vedremo poi quali saranno le mie scelte. Squadra più fisica? Sì, ma conta anche la tecnica. Una squadra deve avere tutte queste qualità. Gagliardini è un giocatore completo, sono soddisfatto del suo arrivo. La sua qualità migliore è il senso della posizione, un aspetto fondamentale per un centrocampista. Uno come lui non ha problemi di modulo, conta il movimento e lo spazio da occupare. Noi stiamo giocando con tre centrocampisti, nonostante Banega e Joao Mario siano profili offensivi."

Gli elementi dell'Inter che hanno bisogno di trovare una sistemazione in questa sessione di calciomercato invernale sono diversi ma si lavora soprattutto su trasferimenti a titolo temporaneo. Come raccolto da La Gazzetta dello Sport, è il caso questo di Andrea Ranocchia, passato da capitano a riserve a causa delle prestazioni poco convincenti fornite nelle ultime stagioni, per il quale non mancano le pretendenti. Secondo la Rosea il giocatore avrebbe deciso di respingere le offerte provenienti dalla Premier League, dove piace ad Hull City e West Ham, desideroso piuttosto di trovare un club italiano disposto a tesserarlo. La squadra maggiormente indiziata ad aggiudicarsi Ranocchia al momento è il Bologna ma anche un altro difensore interista potrebbe salutare Milano. Stiamo parlando di Davide Santon, sul quale si registra da tempo l'interesse dei liguri della Sampdoria, sebbene il giocatore sia frenato dalla volontà di trasferirsi a titolo definitivo.

Come anche spiegato in precedenza, l'Inter deve ragionare sulle cessioni prima di operare in entrata durante questo calciomercato di gennaio. Secondo quanto spiegato dal giornalista Niccolò Ceccarini a Dietro Le Quinte su TMW Radio, chi non dovrebbe assolutamente lasciare i nerazzurri sono Rodrigo Palacio e Gabriel "Gabigol" Barbosa. Con l'addio di Stevan Jovetic, trasferitosi al Siviglia dove è già andato in rete all'esordio contro il Real Madrid, è dunque improbabile che l'Inter voglia privarsi di altri suoi attaccanti, considerando pure che Biabiany dovrebbe passare ai cinesi del Jiangsu. Su Palacio nei giorni scorsi si era registrato il forte interesse dell'Atalanta, essendo un pupillo di mister Gasperini sin dai tempi del Genoa, ma l'Inter non ha intenzione di cercare un sostituto così come per Gabigol, destinato ad un maggior impiego in campo nella seconda parte della stagione rispetto a quanto visto finora.

L'Inter si trova a dover cedere prima di poter effettuare qualche acquisto importante in fase di calciomercato. Chi potrebbe spianare la strada ad eventuali nuovi arrivi è Jonathan Biabiany, ai margini della rosa dall'inizio della stagione. Secondo quanto rivelato da Il Corriere dello Sport, su Biabiany si registra il forte interesse dei cinesi del Jiangsu, altro club di proprietà del Suning. Con il passaggio di Biabiany al Jiangsu, dove andrebbe a guadagnare tra i 4 e i 5 milioni di euro all'anno, si potrebbe tornare a parlare del centrocampista e del terzino cercato. I nomi più caldi per questi ruoli sono quelli rispettivamente di Luiz Gustavo e Ricarco Rodriguez, entrambi di proprietà del Wolfsburg. I biancoverdi tedeschi non hanno però necessità di lasciar partire o svendere il brasiliano e lo svizzero, lasciando dunque presagire che non si schioderanno dalle richieste di denaro contante per i cartellini.

Nel corso di questa sessione di calciomercato invernale l'Inter avrebbe bisogno di trovare un nuovo centrocampista, nonostante l'acquisto di Gagliardini dall'Atalanta, e soprattutto un esterno da piazzare sulla corsia bassa di sinistra. Da diversi anni un nome accostato ai nerazzurri per quella zona del campo è quello di Domenico Criscito, difensore di proprietà dello Zenit di San Pietroburgo capace di giocare sia da centrale che da terzino. L'ex genoano, inserito nei nomi caldi pure per il Napoli, non sembra però prossimo al ritorno in Italia come ha confermato pure il suo agente Andrea D'Amico a Sportmediaset.it a cui ha ribadito, per l'ennesima volta, l'incedibilità del suo assistito parlando pure del rinnovo con il club russo: "Mimmo sta benissimo allo zenit, c'è interesse reciproco per continuare assieme. Dovrebbe arrivare il rinnovo del contratto."

In questa sessione di calciomercato invernale l'Inter sta ragionando su alcune cessioni da effettuare così da rientrare nelle regole imposte dal Fair Play Finanziario. Come raccontato da La Gazzetta dello Sport, se da una parte il francese Geoffrey Kondogbia è stato dichiarato incedibile dopo le voci che lo vedevano in aria di addio verso la Cina, dove non mancavano importanti offerte in merito all'ingaggio, chi potrebbe ancora lasciare Milano è Ever Banega. L'argentino, arrivato dal Siviglia la scorsa estate a parametro zero, non sta rendendo come sperato nè con De Boer nè ora con Pioli e rimane dunque l'indiziato numero uno per la cessione, con l'Inter decisa a guadagnarne una consistente plusvalenza. La proprietà del Suning lascerà infatti andare Banega solamente davanti ad un'offerta da 25-30 milioni di euro, perciò il Siviglia, squadra interessata a riaverlo, dovrà faticare per soddisfare la richiesta interista.

L’Inter non vuole fermarsi, né in campo dove sta risalendo la china né tantomeno sul calciomercato. Quest’ultimo scenario ha visto i nerazzurri protagonisti negli ultimi giorni, con l’acquisto di Roberto Gagliardini che rappresenta una sorta di dichiarazione d’intenti da parte della nuova proprietà cinese targata Suning. Le notizie di calciomercato che circolano in questi giorni, ipotizzano per l’Inter anche l’acquisto di un terzino e in tal senso il nome di Domenico Criscito è sempre in pole position. Difficile però arrivare all’ex genoano in questa sessione di calciomercato, inoltre le ultime parole dell’agente Andrea D’Amico allontanano ulteriormente il giocatore dall’Inter. Queste le dichiarazioni del procuratore a 4-4-2: “Criscito sta benissimo allo Zenit, c'è interesse comune per continuare insieme e dovrebbe arrivare il rinnovo”. L’attuale contratto dell’ex Genoa scade nel 2018, condizione che in teoria lascerebbe aperti gli scenari di calciomercato; se però Criscito e Zenit prolungheranno l’accordo in essere sarà più difficile che il trentenne napoletano possa lasciare la Russia. Più probabile che l’Inter rivolga tutte le sue attenzioni allo svizzero Ricardo Rodriguez, mancino del Wolfsburg più giovane di 6 anni rispetto a Criscito. Rodriguez si può già identificare come un obiettivo dell’Inter per il prossimo calciomercato estivo: per strapparlo ai tedeschi ci vorrà un’offerta da almeno 20 milioni di euro.

Ricardo Rodriguez potrebbe non essere l’unico osservato speciale (e nemmeno l’unico Rodriguez, pensando al madridista James…) nei campionati esteri. Tra le ultime notizie di calciomercato legate all’Inter, rientra anche quella riportata del prestigioso settimanale francese France Football. Secondo cui i nerazzurri stanno tenendo sotto osservazione Vincent Koziello, centrocampista francese classe 1995. Un giocatore molto giovane e parte integrante del miracolo Nizza, primo in Ligue 1 dopo 19 giornate a +2 sul PSG. Per la verità, dopo l’inizio da titolare fisso, Koziello è sceso in campo con meno regolarità alternando qualche partita spesa interamente in panchina. Si tratta in ogni caso di uno del talenti più interessanti del panorama francese, non a caso secondo France Football a lui sarebbe interessato anche il Milan. Vedremo se in estate nerazzurri e rossoneri vorranno dar vita ad un altro derby di calciomercato, come quello che nel 2015 ha visto l’Inter superare i cugini per un altro transalpino come Geoffrey Kondogbia. La valutazione di Koziello non è ancora schizzata alle stelle, in più il suo attuale contratto scade nel 2018: motivi in più per pensare di portare a Milano il ventunenne nella prossima sessione di calciomercato. Molto però dipenderà anche dai risultati del Nizza: dovesse vincere il titolo francese la quotazioni dei suoi giocatori aumenterebbero in maniera esponenziale.

© Riproduzione Riservata.