BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Barcellona-Las Palmas (risultato finale 5-0): goleada nella ripresa! Info streaming video e tv (Liga, oggi sabato 14 gennaio 2017)

Diretta Barcellona-Las Palmas: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita della Liga spagnola è in programma sabato 14 gennaio 2017

(LAPRESSE)(LAPRESSE)

Il risultato finale della partita della Liga spagnola ben illustra il totale dominio del Barcellona di Luis Enrique nel corso del secondo tempo. La dignitosa resistenza del Las Palmas nella prima frazione di gioco, nella quale c’era stato solo il gol di Luis Suarez, è evaporata nel corso di pochissimi minuti nel secondo tempo. Il raddoppio è arrivato al 52’ con il gol facile facile di Leo Messi, che si ritrova la palla solo da spingere in rete. Il Barcellona insiste e in pochi minuti chiude definitivamente la pratica: al 57’ Luis Suarez insacca nell’angolino basso di destra per il terzo gol dei catalani e secondo personale, al 59’ fa festa pure Arda Turan che capitalizza la respinta del portiere su una precedente occasione di Suarez. A quel punto si sarebbe già potuto fischiare la fine: resta da giocare invece mezz’ora, che è stata disputata per onor di firma. Una sorta di allenamento, che non ha comunque impedito al Barcellona di trovare ancora una volta la via della rete, al 35’ minuto con Aleix Vidal su assist di Alcacer. Un solo minuto di recupero e poi il triplice fischio per una partita finita già da tempo.

Il risultato all’intervallo della partita della Liga sorride ai padroni di casa, che però non hanno ancora chiuso la pratica come spesso succede in questi casi nel campionato spagnolo. Le premesse erano ottime per la squadra di Luis Enrique, perché il Barcellona ha sbloccato il risultato già al 14’ minuto con il gol di Luis Suarez su assist di Andre Gomes, ma poi non sono arrivate altre reti nonostante i blaugrana abbiano sfiorato il gol in almeno tre occasioni. Molto in evidenza lo stesso Andre Gomes, che è entrato praticamente in tutte le azioni d’attacco costruite dal Barcellona, con l’eccezione di un bel calcio di punizione di Leo Messi che il portiere ha deviato in angolo al 42’. Il Las Palmas ha fatto una buona figura difensiva, ma dovrà inventarsi qualcosa nel secondo tempo se vorrà cercare il risultato a sorpresa. Ammoniti nel corso del primo tempo Rafinha, Mascherano e Andre Gomes nel Barcellona, Mesa e Lopes per il Las Palmas.

Oggi Barcellona e Las Palmas si affrontano per la sessantasettesima volta nella storia: fischio d’inizio fra pochissimi minuti, alle ore 16.15. Il bilancio dei precedenti è nettamente favorevole alla squadra catalana, che ha vinto 40 volte lasciando agli isolani solo 19 successi, 7 invece i pareggi. Per l’ultima affermazione del Las Palmas ai danni del Barcellona, bisogna riavvolgere il nastro fino al 16 febbraio 1986, quando la formazione di Gran Canaria s’impose per 3-0 in un match di campionato. Barcellona e Las Palmas si sono affrontate anche nelle semifinali della Copa del Rey: è successo nella stagione 1996-1997, i catalani stravinsero con un complessivo 7-0; nella prima sfida a Gran Canaria un ventenne Ronaldo Luis Nazario da Lima trascinò i compagni con una doppietta, a completare il poker furono Juan Antonio Pizzie Ivan De La Pena. Il return match del Campo-Nou registrò il 3-0 per il Barça con reti di Oscar, Luis Enrique e Fernando Couto. Barcellona che poi andò a vincere il trofeo piegando in finale il Betis (3-2). Nel nuovo millennio blaugrana e Las Palmas si sono sfidate solo sei volte, poiché dal 2002 al 2015 la squadra isolana ha giocato nelle serie inferiori.

La gara con il Las Palmas è la prima che il Barcellona gioca davanti al pubblico amico nel 2017, ed oltre alla ricerca del successo la formazione blaugrana va anche alla ricerca di una prestazione positiva dal punto di vista del gioco. Nella formazione avversaria si sta comportando molto bene l’ex milanista Kevin Prince Boateng, che nelle file del Las Palmas ha scoperto una vena da bomber, tanto che con le 5 reti messe a segno è il miglior marcatore per Quique Setien. Lo seguono a quota 4 un’altra conoscenza del calcio italiano: il croato Marko Livaja, attaccante classe 1993 cresciuto nelle giovanili dell’Inter e passato anche da Cesena, Atalanta ed Empoli. 4 reti in questo campionato anche per l’esterno spagnolo Jonathan Viera, 27 anni, mentre il marocchino Nabil El Zhar ha segnato 3 gol in 10 presenze. La compagine delle Canarie ha iniziato con gran piglio la Liga ed ha vinto contro formazioni sicuramente di maggiore blasone, come Valencia e Bilbao ed è arrivata vicino alla zona Europa League. Il Las Palmas ha ottenuto però quasi tutti i punti che ha in classifica nel suo stadio ed è ancora senza una vittoria in trasferta in stagione, fatto che non depone a suo favore in uno stadio difficilissimo da espugnare come il Camp Nou.

Nella penultima giornata d’andata della Liga il Barcellona si gioca alle ore 16:15 di sabato 14 gennaio. Per la formazione di Luis Enrique, la sfida con la squadra delle Canarie, attualmente all’ottavo posto in classifica alla pari con il Celta Vigo, con i suoi 24 punti, riveste grande importanza, se vuole continuare a lottare per il titolo con il Real Madrid, attualmente primo, con 5 punti di vantaggio sui catalani ed una partita in meno giocata, e con il Siviglia, che nell’ultimo turno si è preso il secondo posto, con un punto di vantaggio.

L’ultima gara giocata, sul terreno del Villareal, ha portato in dote alla formazione catalana solo un punto, mentre il Real Madrid ha travolto il Granada umiliandolo con la manita, 5–0. Il pari con il Villareal è arrivato oltretutto solo al 90esimo, grazie ad una rete di Lionel Messi che ha pareggiato in extremis quella del vantaggio dei padroni di casa messa a segno da Sansone. Il Barcellona dal canto suo ha delle recriminazioni, che chiamano in causa sia la sfortuna, palo colpito dallo stesso Messi al 75esimo, che le decisioni arbitrali, due rigori negati.

La rete del pareggio segnata dall’argentino ha anche evitato l’inizio di una mini crisi, visto che il Barcellona era stato sconfitto anche quattro giorni prima. Rispetto alla formazione che era caduta a Bilbao, in Coppa del re, Luis Enrique aveva operato dei cambi mettendo in campo l’ex romanista Digne, Mascherano e Gomes, ed escludendo Umtiti, Jordi Alba e Rakitic, ed aveva iniziato bene con due occasioni per Neymar e Messi. Per la formazione di casa si è messo in luce l’ex rossonero Pato, mentre nella ripresa si è visto anche l’ex sassuolo sansone, che ha firmato la rete del vantaggio dopo pochi minuti, sfruttando anche un errore di Digne che ha fatto partire l’azione al termine della quale il giocatore italiano è riuscito a superare Ter Stegen.

Dopo essere passato in svantaggio il Barcellona attacca a spron battuto, si espone ai contropiedi avversari e reclama due penalty, entrambi per tocco di mano di Bruno Soriano, che non vengono concessi e vede poi la perla di Messi su punizione al 90esimo per ottenere almeno un punto. Il Las Palmas nel turno precedente ha sfruttato ben il fattore campo contro i baschi dello Sporting Gjon, imponendosi per 1–0 con una rete segnata al decimo della ripresa dal centrocampista El Zhar.

La formazione allenata da Quique Setien ha attaccato per gran parte del match andando alla conclusione molto più spesso degli avversari, ma non è riuscita a segnare la rete che avrebbe chiuso la partita. Per quanto riguarda le formazioni, Luis Enrique sembra intenzionato a riportare tra i titolari Jordi Alba al posto del francese Digne, mentre resta in panchina Rakitic, che voci catalane danno in netto dissenso con il suo tecnico, e che potrebbe anche andare via in questa sessione di mercato.

Nel 4-3-3 di Luis Enrique il tridente d’attacco è quello delle "meraviglie" con i tre sudamericani, Suarez, Messi e Neymar, mentre a centrocampo ad affiancare Iniesta e Busquets c’è Andre Gomes. Difesa con Sergi Roberto e Jordi Alba sui lati, con Mascherano e Piquè coppia centrale davnti all’estremo difensore tedesco, Ter Stegen. Il Las Palmas si presenta con il suo modulo 3-4-1-2, con Javi Varas in porta, David Simon, Bigas e Lemos a comporre il terzetto difensivo, Castellano con El Zhar, Vicente Gomes e Roque Mesa a centrocampo, e Garcia con Boateng di punta, con alle loro spalle Johnatan Vieira.

Per quanto riguarda le scommesse su questo match, Snai si schiera assolutamente con una vittoria del Barcellona (segno 1), la cui quota è di 1,11, mentre un successo del Las Palmas (segno 2) viene quotato a 22, Alta anche la quota del pareggio (segno X), fissata a 9,50. Quote interessanti per under ed over che sono rispettivamente 4 ed 1,20. La partita della Liga spagnola tra Barcellona e Las Palmas sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Sport Plus HD, il numero 205: telecronaca dalle ore 16:15. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone.

© Riproduzione Riservata.