BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Trento Villeurbanne (risultato finale 85-75) info streaming video e tv: Bella e meritata vittoria

Diretta Trento Villeurbanne: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita che si gioca mercoledì 11 ottobre per la prima giornata di basket Eurocup, girone D

Diretta Trento Villeurbanne, Eurocup (Foto LaPresse)Diretta Trento Villeurbanne, Eurocup (Foto LaPresse)

DIRETTA TRENTO VILLEURBANNE (RISULTATO FINALE 85-75):

BELLA E MERITATA VITTORIA DELLE AQUILE NERE

E' terminato da pochissimi minuti l'incontro tra Energia Dolomiti Trento e Asvel Villeurbanne sul punteggio di 85-75. Bella e meritata vittoria dei padroni di casa che hanno dominato l'incontro permettendo ai temibili francesi di riaprire il match nel quarto finale quando un parziale di 0-8 ha riportato gli ospiti a soli due punti di distanza. L'ultimo quarto è stato iniziato alla grande dai francesi che grazie ad un parziale di 0-8 sono riusciti ad accorciare fino al 64-62; dopo quasi tre minuti di gioco, un fallo antisportivo fischiato a Kahudi ha permesso alle aquile nere di allungare fino al 67-62. Questi tre punti messi a segno, danno finalmente la carica ai padroni di casa che riescono nuovamente ad allungare fino al +10 (74-64) firmato dal contropiede ottimamente concluso da Shields. I transalpini hanno provato a non arrendersi, ma Slaughter dopo aver realizzato il canestro del 81-73, ha poi fallito la possibilità di riaprire il match con una tripla sbagliata, Flaccadori e Sutton hanno poi defintivamente chiuso l'incontro sul punteggio finale di 85-75 che regala una prima vittoria importantissima per Trento che si candida a disputare una Eurocup da protagonista. Miglior marcatore della serata è stato Behanan con 19 punti, mentre per i francesi il top-scorer è stato il grande ex della sfida Lighty che ha messo a referto 17 punti.

 

BALDI ROSSI TRASCINA TRENTO AVANTI

 Si è concluso da pochissimi minuti il terzo quarto della sfida tra Energia Dolomiti Trento e Asvel Villeurbanne sul punteggio di 64-52. Iniziano decisamente meglio le Aquile nere che, grazie ad un rimbalzo difensivo ed un canestro di Flaccadori, sono riusciti a portarsi sul 50-41, ma i transalpini non mollano e grazie a due tiri liberi trasformati da Nelson sono riusciti a portarsi sul 50-45. Il canestro messo a segno dal neo-entrato Baldi Rossi ha permesso ai trentini di portarsi sul 57-47 così come Franke ha allungato fino al 59-47 che ha costretto il tecnico degli ospiti a chiamare un time-out. Nel finale di tempo sale in cattedra ancora Baldi Rossi che con una tripla ha permesso ai padroni di casa di portarsi sul 62-50; ci ha pensato poi Franke a chiudere il quarto con un canestro che ha fissato il punteggio sul 64-52.

TRENTO SI FA RECUPERARE NEL FINALE

Si è conclusa da pochissimi minuti la prima metà dell'incontro tra la DolomitiEnergia Trento e Asvel Villeurbanne sul punteggio di 46-41. Iniziano meglio il secondo quarto i transalpini che grazie a Roberson riescono ad accorciare fino al 26-22, un canestro di Watkins ha poi permesso agli ospiti di avvicinarsi ulteriormente sul 28-26 costringendo così al tecnico di casa a chiamare un time-out per spezzare un pò il ritmo al gioco. Una pesante tripla di Franke ha però permesso alle aquile nere di allungare portandosi sul 33-26 costringendo in questo caso il mister dei francesi ad affidarsi ad un time-out. Dopo un importante rimbalzo difensivo conquistato dall'onnipresente Flaccadorii, Behanan ha messo a segno il canestro che ha fissato il risultato sul 40-28. I transalpini però non si arrendono e trascinati da una tripla dell'ex Lighty accorciano fino al 42-35. Il vantaggio rimane invariato fino all'ultimo possesso quando una tripla di Harper ha consentito al Villeurbanne di accorciare sul 46-41.

SUTTON TRASCINA TRENTO


Al PalaTrento i padroni di casa della Dolomiti Energia stanno affrontando il Lyon-Villeurbanne nella gara d'esordio del gruppo D di Eurocup e, al termine del primo quarto il punteggio è di 25-18. Le "aquile nere" affrontano la squadra di Tony Parker star dell'NBA presidente della formazione che schiera anche il grande ex David Lighty. I francesi iniziano allungando subito con due triple che hanno permesso ai transalpini di portarsi subito sul 2-8 ma la tenacia di Trento ha permesso di raggiungere la parità e di passare in vantaggio sul 10-8 grazie alla realizzazione di Forray; i due punti messi a segno da Silins ha poi fissato il risultato sul 18-12 costringendo l'allenatore dei francesi a chiamare il primo time-out del match. Il Lyon-Villbeurbanne però non si arrende e grazie ad un tiro libero di Kaba ha accorciato fino al 18-16; i padroni di casa però riescono immediatamente a reagire e grazie ai due tiri liberi realizzati da Flaccadori ha fissato il punteggio sul 25-18 conclusivo del primo quarto.

 

SI COMINCIA!

Si alza la palla a due tra Trento e Villeurbanne: una partita che come detto l’Aquila vuole vincere per partire subito bene in questa Eurocup e non dover essere costretta ad avere rimpianti. La grande corsa della squadra trentina in Europa risale alla stagione 2015-2016, sempre in questo torneo: un primo girone chiuso al secondo posto (7-3) alle spalle di Bilbao e davanti all’Olimpia Lubiana aveva portato alla seconda fase (Last 32) nella quale la Dolomiti Energia aveva vinto il gruppo (4-2 il record) precedendo solite realtà come le due turche Pinar Karsiyaka e Trabzonspor e la Grissin Bon Reggio Emilia. Agli ottavi di finale l’Aquila si era trovata di fronte il Saragozza: in Spagna aveva perso di 2 punti, ma aveva ribaltato al PalaTrento con un +14 e si era regalata i quarti di finale, dove era arrivato il derby contro l’Olimpia Milano che arrivava dall’Eurolega. Era stato un tripudio: l’Aquila aveva vinto 83-73 in casa e si era ripetuta al Forum con un 92-79 che l’aveva proiettata in semifinale. Qui purtroppo la strada si era interrotta: dopo il +6 casalingo contro Strasburgo, la squadra di Maurizio Buscaglia aveva perso di 8 il ritorno. Una grande Eurocup, che l’Aquila spera di ripetere quest’anno. A cominciare dalla partita di questa sera: diamo dunque la parola al PalaTrento, perchè la partita contro l’Asvel Villeurbanne sta per avere inizio. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Trento Villeurbanne non sarà trasmessa in diretta tv, e per questa partita di Eurocup non sarà a disposizione nemmeno una diretta streaming video; per tutte le informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo, potete consultare il sito ufficiale www.eurocupbasketball.com senza dimenticarsi dell’account Twitter dell’Aquila, che trovate all’indirizzo ©AquilaBasketTN.

GLI AVVERSARI

In attesa della palla a due di Trento Villeurbanne, facciamo un piccolo focus su come l’Asvel ha iniziato la stagione dal punto di vista dei numeri. Abbiamo già detto che nel campionato francese la squadra ha vinto le prime tre partite perdendo poi a Monaco: ha tenuto una media di 73 punti a partita catturando 36 rimbalzi e con una valutazione media di 85. Dal punto di vista dei punti segnati, l’Asvel non figura tra le migliori, anzi: ben 11 squadre fanno meglio, con il miglior dato che al momento è toccato da Bourg-en-Bresse (89,5) e anche a rimbalzi ci sono realtà che fanno meglio (Antibes ne cattura 39,3 per gara). Villeurbanne fino a questo momento ha tirato con il 45% dal campo e il 30% dal perimetro, avendo invece un buon 80% ai liberi; con 11,8 punti a partita John Roberson è il miglior realizzatore della squadra, che porta solo due elementi in doppia cifra; a rimbalzo per il momento c’è un buon dato da parte di Darryl Watkins (6,8) e lo stesso Roberson ha smazzato 5 assist per gara, risultando il numero uno della sua squadra. Non solo: Roberson è anche letale dall’arco (52%), mentre nella percentuale dal campo il migliore con 13/17 è il giovane Alpha Kaba, che il suo allenatore utilizza mediamente per 15 minuti a gara nei quali realizza una media di 7 punti e 4,8 rimbalzi, con una valutazione media di 13. (agg. di Claudio Franceschini)

QUI TRENTO

La stagione dell’Aquila è ripartita con la conferma del gruppo che ha raggiunto la finale scudetto: pochissimi cambi nel roster come era giusto che fosse, visto che la stagione è stata trionfale e ha portato Trento dove pochi pensavano potesse arrivare. Dunque sono rimasti Dominique Sutton e Toto Forray, Joao Gomes e Shavon Shields oltre a Diego Flaccadori e Filippo Baldi Rossi; interessanti le addizioni di Chane Behanan (già ottimamente inserito), Jorge Gutierrez e Ojars Silins. La prima di campionato ha visto la squadra rimontare 18 punti di svantaggio alla Virtus Bologna con tanto di vittoria casalinga, poi è arrivato il ko di Venezia nella riedizione della serie finale. Trento ha sempre segnato 78 punti ma, per contro, ne ha incassati almeno 74 in ognuna delle due partite; un avvio interessante per una squadra che ormai non si può più nascondere e che, dopo aver fatto benissimo anche in Europa, è attesa alla conferma come una delle realtà più fulgide in un panorama italiano in costante rivoluzione. 

QUI ASVEL

Villeurbanne è una delle società più storiche nel panorama del basket francese: in bacheca ha la bellezza di 18 campionati e 8 coppe, avendo festeggiato il titolo nel 2016 per l’ultima volta. Una squadra che però in Europa non è mai riuscita a imporsi: spicca una finale in Coppa delle Coppe persa contro Pesaro (era il 1983), poi tante partecipazioni anche facendo bene, ma senza mai arrivare in fondo. Agli ordini di J. D. Jackson, tutta una carriera a Le Mans prima di arrivare qui, l’Asvel si affida a un gruppo fortemente influenzato dalla presenza degli americani: su tutti AJ Slaughter (che però è cittadino polacco) che in passato ha giocato nel Panathinaikos (e si era visto a Biella sei anni fa) e David Lighty, passato da Sassari nell’ultimo campionato (in passato a Cantù e Cremona) e tornato all’Asvel dove aveva già giocato due anni. Il campionato è iniziato bene: tre vittorie per aprire la stagione prima di cadere sul campo del Monaco.

© Riproduzione Riservata.