BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Foggia-Perugia (risultato finale 2-1) streaming video e tv: Stroppa batte Giunti!

Diretta Foggia-Perugia: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B si gioca venerdì 13 ottobre 2017 alle ore 20:30

Diretta Foggia-Perugia (LAPRESSE)Diretta Foggia-Perugia (LAPRESSE)

DIRETTA FOGGIA-PERUGIA (RISULTATO FINALE 2-1): STROPPA BATTE GIUNTI!

Tempo scaduto allo Zaccheria, vittoria importante per il Foggia che batte il Perugia per 2 a 1, inutili gli sforzi degli ospiti nel tentativo di evitare il terzo KO di fila. Nelle battute conclusive del match i padroni di casa provano a chiudere il discorso senza aspettare il triplice fischio di Di Paolo, all'80' Fedato cerca la porta ma viene chiuso in calcio d'angolo. A ridosso del novantesimo Colombatto dalla bandierina prolunga per Terrani che stampa il pallone sulla traversa, sul capovolgimento di fronte successivo in contropiede Calderini si divora il gol del 3 a 1 calciando in bocca a Nocchi. Nel recupero gli schemi saltano completamente ma i satanelli rossoneri riescono a tenere duro e portano a casa la prima vittoria interna della stagione. (agg. di Stefano Belli)

RESISTE IL VANTAGGIO DEI SATANELLI

Quando mancano quindici minuti al novantesimo resiste il vantaggio del Foggia sul Perugia, la formazione allenata da Giovanni Stroppa è sempre avanti per 2 a 1, tuttavia gli ospiti dimostrano di essere pienamente in partita e di avere tutte le carte in regola per evitare la sconfifta. Anche se al 56' i padroni di casa potrebbero calare il tris in contropiede ma Beretta aspetta troppo prima di servire Mazzeo liberissimo al centro dell'area di rigore e si fa portare via il pallone, evidentemente il numero 9 rossonero non ne ha più sebbene manchi ancora tanto al novantesimo. Intanto comincia a farsi delicata la situazione disciplinare per i satanelli rossoneri con ben quattro ammoniti nelle loro fila. Al 70' palla gol per i grifoni, Colombatto da fuori area calcia al volo, Guarna deve rifugiarsi in calcio d'angolo, sugli sviluppi del quale nasce la ripartenza del Foggia con Fedato che per un soffio non aggancia il pallone a pochi passi da Nocchi. Proprio nel momento più importante del match si fa male l'uomo più importante per la compagine di Stroppa, Mazzeo, che a causa di un problema muscolare è costretto a lasciare il campo e viene sostituito da Calderini.  (agg. di Stefano Belli)

ZOCCHI SALVA SU DELI

Allo Zaccheria quando siamo giunti al decimo tempo del secondo tempo il Foggia è sempre in vantaggio sul Perugia per 2 a 1. La seconda frazione di gioco è cominciata con qualche minuto di ritardo a causa di un buco (prontamente rattoppato) nella rete di una delle due porte, inoltre gli ospiti si sono ripresentati in campo senza il portiere titolare Rosati che negli spogliatoi durante l'intervallo ha dato di stomaco e dunque Giunti l'ha dovuto sostituire con Nocchi che timbra il cartellino con un'uscita provvidenziale nei confronti di Deli lanciatissimo a rete. Dall'altra parte Han ha difficoltà a inquadrare lo specchio dopo una lunga rincorsa, il Perugia sembra decisamente più intraprendente rispetto alla prima frazione di gioco, il Foggia dovrà sudarseli parecchio questi tre punti. (agg. di Stefano Belli)

DI CARMINE RIAPRE LA PARTITA

Intervallo allo Zaccheria dove si è appena concluso il primo tempo di Foggia-Perugia sul punteggio di 2 a 1 in favore della formazione di Stroppa. Si surriscaldano gli animi sul terreno di gioco dopo un intervento cattivo di Vacca su Colombatto, Bandinelli e Coletti arrivano quasi alle mani e vengono ammoniti dal direttore di gara che impiega qualche minuto a riportare la calma, allontanando inoltre dall'area tecnica l'allenatore Giunti che stava protestando eccessivamente. Nervi a fior di pelle per gli ospiti che oggi rischiano di andare incontro al terzo KO di fila, padroni di casa che devono per forza vincere per allontanarsi dalle ultime posizioni in classifica. Proprio a ridosso del 45' Han si procura un calcio di rigore dopo essere stato placcato da Deli all'interno dell'area, dagli undici metri Di Carmine spiazza Guarna e riapre la partita. (agg. di Stefano Belli)

GERBO E MAZZEO CASTIGANO I GRIFONI

Alla mezz'ora del primo tempo è cambiato il punteggio allo Zaccheria tra Foggia e Perugia con la formazione di Giovanni Stroppa che conduce per 2 a 0. Gli ospiti provano a prendere l'iniziativa ma vengono infilati in contropiede dai padroni di casa: al 13' Gerbo entra indisturbato in area e fa partire un destro che si deposita nell'angolino, nulla da fare per Rosati e i satanelli si portano in vantaggio per la gioia dei tifosi locali. La reazione degli uomini di Giunti non tarda ad arrivare, al quarto d'ora Falco cerca la porta di Guarna con un sinistro a giro innocuo che non crea alcun grattacapo alla retroguardia avversaria. Col passare dei minuti i grifoni aumentano la pressione, al 20' Falco viene murato da Camporese, poco dopo Bandinelli dalla distanza non trova per poco il bersaglio grosso. Le squadre si allungano sensibilmente, sul capovolgimento di fronte successivo Rosati è bravo a intervenire col piede destro negando il raddoppio a Beretta. Al 28' il Foggia va a segno per la seconda volta con il bomber Mazzeo che scavalca Rosati con un pallonetto e gonfia la rete inguaiando ulteriormente la sua ex-squadra che non sembra aver ancora smaltito l'1-5 di domenica scorsa contro la Pro Vercelli.  (agg. di Stefano Belli)

CAMPORESE IMPEGNA ROSATI

Allo Zaccheria è cominciato l'anticipo della nona giornata di Serie B 2017-18 tra Foggia e Perugia, quando sono trascorsi dieci minuti dal fischio d'inizio il punteggio è fermo sullo 0-0. Padroni di casa subito in avanti sugli sviluppi di un calcio d'angolo, al 3' Camporese - innescato da Mazzeo - cerca la porta da posizione defilata, Rosati si tuffa e blocca la sfera scongiurando il peggio per gli ospiti. In queste battute iniziali del match gli undici di Stroppa si stanno rivelando più propositivi rispetto agli avversari che a parte una conclusione di Di Carmine che si è spenta di parecchio a lato non si sono praticamente mai affacciati dalle parti di Guarna, l'estremo difensore del Foggia non è mai stato chiamato al dovere da quando l'arbitro Di Paolo ha dato il via alle ostilità. (agg. di Stefano Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Foggia e Perugia proveranno a vincere per un riscatto immediato. Le due compagini sono reduci da sconfitte nell'ultimo turno di campionato. Vediamo lo stato di forma e i recenti precedenti per capire a che tipo di gara potremmo assistere. Negli ultimi cinque incontri, l'ultimo risale al 2009, il Foggia ha vinto due volte contro l'unica affermazione del Perugia. I restanti due match sono terminati in pareggio con il risultato di uno a uno. La squadra di casa, prima di cadere ad Empoli, veniva da tre pareggi e una vittoria. Diverso il discorso per il Perugia che dopo aver iniziato alla grande la stagione vive un momento di flessione. Negli ultimi cinque incontri sono infatti tre le sconfitte e due le vittorie. L'incontro non dovrebbe deludere le attese visto anche l'attitudine offensiva del Foggia che paga dazio in difesa, la retroguardia dei pugliesi è infatti la peggiore del campionato. Il pareggio non serve a nessuno delle due squadre. FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono, Camporese, Coletti; Gerbo, Agazzi, Vacca, Deli; Chiricò, Mazzeo, Beretta. All. Stroppa. PERUGIA (4-3-1-2): Rosati; Zanon, Volta, Monaco, Belmonte; Brighi, Colombatto, Bandinelli; Falco; Han, Di Carmine. All. Giunti. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI SERIE B

Foggia-Perugia sarà trasmessa in diretta tv da Sky sui canali Sport 1 HD (il numero 201), Super Calcio HD (n.206) e Calcio 1 HD (251): prepartita dalle ore 20:00 e telecronaca dalle 20:30. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport o al pacchetto Calcio potranno seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; i non abbonati ai due pacchetti potranno acquistare il match in pay-per-view con il codice 408821.

I BOMBER

Foggia e Perugia sono alla ricerca dell'immediato riscatto dopo le sconfitte con Empoli e Pro Vercelli. Clamoroso il tonfo casalingo del Perugia che ha subito ben cinque reti. Andiamo a vedere gli attaccanti che possono decidere la partita. Nel Foggia il bomber è Fabio Mazzeo autore di quattro reti fino ad ora. L'attaccante, nato a Salerno, ha siglato la rete della bandiera nella sfortunata trasferta di Empoli. Nella scorsa stagione, con 25 reti, è stato grande protagonista della cavalcata che ha riportato il Foggia in B. Tra gli umbri sta brillando la stella di Han. Capocannoniere della squadra con sei reti, l'attaccante nordcoreano è arrivato in prestito dal Cagliari. Sulla sua strada troverà la peggior difesa del campionato, sono infatti ben venti le reti subite dalla squadra guidata da Stroppa. La sfida tra Foggia e Perugia vivrà quindi sul bellissimo duello tra Mazzeo e Han, vedremo chi riuscirà a mettere la propria firma. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Allo Zaccheria il Foggia affronta il Perugia, andiamo dunque a vedere alcune statistiche delle due squadre che si affronteranno stasera nell’anticipo di Serie B. La squadra pugliese si trova nel terzetto all’ultimo posto della classifica della cadetteria con soli 7 punti e non vince dal 19 settembre, con un bottino di 12 gol fatti e ben 20 incassati, per quella che è la peggiore difesa del torneo e l’evidente punto debole del Foggia. Il Perugia è invece in piena zona playoff con 13 punti, frutto di quattro vittorie, un pareggio e tre sconfitte, ma è alle prese con un momento molto difficile tant’è che nelle ultime gare ha subite ben tre sconfitte, mettendo fine a un brillante inizio di campionato. Da segnalare come il Foggia in casa non sia ancora riuscito a centrare una vittoria, anche se imbattuto (tre pareggi in altrettante partite), mentre il Perugia fuori casa, dopo la vittoria alla prima gara ha incassato un pareggio e due sconfitte di fila. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ARBITRO

Il Foggia affronta il Perugia in una partita che sarà diretta dal signor Aleandro Di Paolo della sezione Aia di Avezzano. Si tratta di uno dei fischietti di maggiore esperienza della cadetteria con i suoi 39 anni e le sue 117 direzione collezionate in carriera. Con lui scenderanno sul terreno di gioco il quarto uomo Guida e gli assistenti di linea Soricaro e Raspollini. Focalizzando l’attenzione sulle prestazioni offerte in questo primo scorcio di stagione, Di Paolo ha diretto tre gare: alla terza giornata il match Palermo – Empoli, alla quinta giornata Bari – Cremonese e alla settima Parma – Salernitana. Complessivamente ha estratto dal taschino 15 cartellini gialli (una media di 5 ad incontro), 2 cartellini rossi entrambi nel match del Tardini ed un calcio ed ha assegnato 2 calci di rigore. Per il momento non ci sono state vittorie esterne. Ci sono tre precedenti contro il Foggia, tutti in Serie C e risalenti ad almeno sette anni fa: spicca il 4-4 interno contro il Foligno, in totale un pareggio e due sconfitte. Ben sette invece gli incroci che Di Paolo ha avuto con il Perugia: gli umbri hanno perso i primi tre, poi due vittorie e altrettanti pareggi. (agg. di Claudio Franceschini) 

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Foggia-Perugia, diretta dall'arbitro Di Paolo, è la partita che apre la nona giornata del campionato di Serie B 2017-2018: si gioca venerdì 13 ottobre 2017 allo stadio Pino Zaccheria, fischio d’inizio alle ore 20:30. In classifica il neopromosso Foggia si trova al penultimo posto con 7 punti, appaiato a Ternana e Cesena, mentre il Perugia è quarto a quota 13 a braccetto con Cittadella, Venezia e Avellino. Nel prossimo turno entrambe le squadre saranno in campo sabato 21 ottobre alle ore 15:00: per il Foggia è in programma la trasferta di Cesena, il Perugia invece farà visita allo Spezia.

LA SITUAZIONE

Entrambe le squadre hanno perso nell’ultima giornata del campionato cadetto. Il Foggia è tornato alla sconfitta dopo 4 turni cedendo al Castellani di Empoli per 3-1: dopo un primo tempo a reti bianche i pugliesi hanno incassato l’un-due-tre avversario in meno di un quarto d’ora; la doppietta di Caputo (59’ e 66’) e il sigillo di Alfredo Donnarumma (73’) hanno indirizzato il match sui binari empolesi, lasciando al Foggia solo il gol della bandiera realizzato da Fabio Mazzeo (82’). I Satanelli di mister Giovanni Stroppa continuano a manifestare problemi in fase difensiva, non a caso la retroguardia rossonera risulta quella più battuta del torneo con 20 reti al passivo. Di contro la squadra ha sempre segnato almeno 1 gol nelle prime 8 giornate, inoltre la classifica è ancora molto corta tanto che con un successo il Foggia uscirebbe -momentaneamente- anche dalla zona playout. Vedremo se l’aria di casa potrà essere un fattore in più per i rossoneri, che finora non hanno mai perso tra le mura amiche (ma nemmeno vinto: 3 pareggi con Virtus Entella, Palermo e Novara). Allo Zaccheria si presenta un Perugia reduce da 2 ko di fila e dalla batosta più pesante del suo campionato, quella rimediata in casa contro la Pro Vercelli che domenica scorsa si è imposta addirittura per 1-5 al Curi. Gli umbri allenati da Federico Giunti sono crollati nell’ultima fetta di partita, dopo aver pareggiato con Nicola Belmonte (69’) l’iniziale vantaggio avversario firmato da Legati (5’); tra il 72’ e il 94’ minuto la Pro è riuscita a colpire altre 4 volte con Castiglia (doppietta, 72’ e 76’), Vives (rigore, 91’) e Morra (94’); alla disfatta ha però certamente contributo l’espulsione del croato Pajac nel recupero della prima frazione: il ventiquattrenne mancino è stato allontanato con rosso diretto dopo la sbracciata irregolare ai danni di un avversario. Inoltre contro la Pro Vercelli è mancato il capocannoniere biancorosso, il giovane nordcoreano Kwang-Song Han (6 gol in 7 partite per lui) che era impegnato con la sua nazionale.

PROBABILI FORMAZIONI FOGGIA PERUGIA

Nel Foggia assenti il difensore Empereur, il centrocampista e capitano Agnelli e l’esterno Nicaestro, mentre l’attaccante Floriano rimane in dubbio. Mister Giovanni Stroppa dovrebbe proporre un 4-3-3 con Guarna in porta, Martinelli e Camporese difensori centrali, Loiacono terzino a destra e Rubin sulla corsia mancina. Per i tre posti a centrocampo i candidati sono Degli, Vacca e Agazzi, mentre nel tridente offensivo gli esterni Chiricò e Fedato sopporteranno il centravanti Mazzeo, autore sin qui di 4 reti. Il Perugia di Federico Giunti dovrebbe rispondere con il modulo 4-3-1-2: da verificare le condizioni del difensore centrale Volta e del terzino Del Prete; non dovessero farcela la linea difensiva sarà composta da Zanon (a destra), Monaco, Belmonte e Bandinelli (a sinistra). A centrocampo molto probabile la presenza di Brighi e dell’argentino Colombario in cabina di regia, per la terza casella se la giocano Bianco ed Emmanuello; tra le linee Falco e davanti Di Carmine nuovamente affiancato da Han.

QUOTE E SCOMMESSE: IL PRONOSTICO SULLA PARTITA

Per l’anticipo della nona giornata di Serie B le principali agenzie di scommesse propongono pronostici equilibrati. Nonostante il divario in classifica parli a favore del Perugia, le quote favoriscono il Foggia: snai.it ad esempio valuta 2,25 il segno 1 per la vittoria dei pugliesi, e 3,20 il 2 per il colpo esterno del Perugia; il segno X per l’eventuale pareggio corrisponde invece a quota 3,25. Under 2,05, Over 1,67, Gol 1,50 e NoGol 2,35.

© Riproduzione Riservata.