BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Inter-Atalanta (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: i nerazzurri tornano a vincere

Diretta Inter-Atalanta: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 13^ giornata di Serie A

Diretta Inter-Atalanta, LaPresseDiretta Inter-Atalanta, LaPresse

DIRETTA INTER-ATALANTA (RISULTATO FINALE 2-0): I NERAZZURRI TORNANO A VINCERE!

Tempo scaduto al Meazza, dopo il pari con il Torino l'Inter torna alla vittoria battendo per 2 a 0 l'Atalanta, i nerazzurri salgono così al secondo posto in classifica scavalcando la Juventus e mettendosi in scia al Napoli. Finale di pura accademia per gli uomini di Spalletti che si limitano a gestire il pallone tentando solamente una sortita con Perisic che cerca la porta dalla lunghissima distanza. Dall'altra parte De Roon non prende bene la mira mandando il pallone sopra la traversa. Allo scadere dei quattro minuti di recupero dove non succede praticamente nulla e il punteggio non cambia ulteriormente, l'arbitro Fabbri manda tutti sotto la doccia con l'Inter che conquista così il decimo successo stagionale. (agg. di Stefano Belli) INTER-ATALANTA, DIRETTA LIVE

DOPPIETTA DI ICARDI!

A dieci minuti dal novantesimo l'Inter che è in vantaggio sull'Atalanta per 2 a 0 ha messo praticamente i tre punti in cassaforte. Dopo il primo gol di Icardi la reazione degli orobici non si fa attendere, Gasperini getta nella mischia Petagna che serve il pallone a Papu Gomez, l'argentino libera il sinistro che sorvola la traversa. Sul capovolgimento di fronte successivo arriva il raddoppio dei nerazzurri: D'Ambrosio recupera palla a centrocampo, avanza sulla fascia destra e crossa per Icardi che ancora una volta segna di testa, niente da fare per Berisha e padroni di casa avanti di due gol, si fa durissima per la compagine di Gasperini a un passo dalla quinta sconfitta stagionale, Inter che invece ipoteca il secondo posto in classifica. Non manca la fiammata d'orgoglio dei ragazzi di Gasperini che provano quantomeno a riaprire la contesa, al 70' Handanovic è costretto a uscire dai pali per fermare Petagna lanciatissimo a rete, intanto Spalletti richiama in panchina Candreva per far entrare Brozovic. (agg. di Stefano Belli) 

GOL DI ICARDI!

Al Meazza è ricominciato dopo l'intervallo il posticipo domenicale della tredicesima giornata di Serie A 2017-18 tra Inter e Atalanta, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la formazione di Spalletti avanti per 1 a 0. A inizio ripresa i nerazzurri si rendono pericolosi con Borja Valero che apre per Perisic, il croato semina Toloi sulla fascia sinistra e crossa al centro per Icardi che stacca di testa senza dare potenza e angolazione al pallone che viene bloccato da Berisha. Sono le prove generali in vista del gol che arriva al 51' su palla inattiva: Candreva batte la punizione pescando la testa di Icardi che elude la marcatura di Cristante e con un'incornata deposita il pallone in rete portando così in vantaggio i padroni di casa che adesso salgono al secondo posto in classifica con 33 punti, dietro soltanto al Napoli capolista. (agg. di Stefano Belli) 

INTERVALLO!

Intervallo al Meazza dove si è appena concluso sul punteggio di 0-0 il primo tempo di Inter-Atalanta, posticipo domenicale della tredicesima giornata di Serie A 2017-18. Nulla di fatto in questi primi quarantacinque minuti con le due squadre che si sono annullate a vicenda, si gioca soprattutto a centrocampo con i nerazzurri e gli orobici che faticano a distendersi e perdono un mucchio di palloni che contribuiscono a spezzare i ritmi. Al 40' i padroni di casa protestano per un contatto in area tra Toloi e Icardi che viene giudicato regolare sia dall'arbitro Fabbri che dal var Orsato. Allo scadere dell'unico minuto di recupero il direttore di gara fischia due volte e manda tutti al riposo, tra un quarto d'ora tutti di nuovo in campo per l'inizio della ripresa. (agg. di Stefano Belli) 

GRANDE OCCASIONE PER ICARDI

Alla mezz'ora del primo tempo Inter e Atalanta rimangono sullo 0-0, al Meazza prevale l'equilibrio tra due squadre molto valide. Col passare dei minuti gli orobici prendono coraggio, al 16' Ilicic con un corridoio serve Hateboer che calcia in porta senza pensarci due volte, ci vuole ben altro per scalfire Handanovic che in due tempi blocca la sfera. Gli uomini di Gasperini restano in zona d'attacco con qualche tiro dalla bandierina, la compagine di Spalletti si affida alle ripartenze in contropiede senza però trovare l'ultimo passaggio. Al 25' il velo di Borja Valero manda in porta Icardi che resiste all'opposizione di Toloi, l'attaccante argentino non riesce però a scavalcare Berisha che gli dice di no respingendo la sfera. Sessanta secondi più tardi Candreva cerca nuovamente Icardi con un cross, il numero 9 nerazzurro impatta male la sfera nell'area piccola. (agg. di Stefano Belli) 

FASE DI STUDIO AL MEAZZA

Al Meazza di Milano è cominciato il posticipo domenicale della tredicesima giornata di Serie A 2017-18 tra Inter e Atalanta, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Con un buon pressing i nerazzurri stoppano immediatamente le azioni offensive degli orobici, al 2' i padroni di casa si affacciano per la prima volta in avanti con Candreva che cerca Icardi con un cross, il traversone del numero 87 viene sporcato dalla retroguardia avversaria e il pallone finisce in fallo laterale. Al 10' l'ex Gagliardini prova a prendere la mira dalla lunga distanza, la sfera termina abbondantemente a lato con il portiere Berisha che non interviene nemmeno, in precedenza De Roon aveva fatto buona guardia su Borja Valero impedendogli di colpire di testa il pallone sul suggerimento di Candreva. (agg. di Stefano Belli) 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Inter Atalanta sta per cominciare: gli allenatori hanno già comunicato le formazioni ufficiali per questo atteso derby lombardo, dunque adesso spendiamo qualche parola in più proprio per Luciano Spalletti e Gian Piero Gasperini. Per Spalletti sarà un altro test sulla strada della rinascita dell’Inter, che sicuramente ha disputato un ottimo inizio di campionato ma adesso deve dimostrare di saper reggere alla distanza, limite che potremmo definire congenito per l’Inter vista nelle ultime stagioni. Questa è la sfida che attende l’allenatore toscano, che d’altronde nei giorni scorsi si è detto certo della capacità dei suoi ragazzi di continuare a fare bene. L’Atalanta avrà però grandi motivazioni: pesa il ricordo del 7-1 dell’anno scorso, in particolare proprio per Gasperini, che dall’Inter fu sedotto e abbandonato in poche settimane. I bergamaschi stanno un po’ soffrendo il doppio impegno fra campionato ed Europa League (dove stanno facendo benissimo): proprio a San Siro inizierà un nuovo tour de force, sarebbe importante riuscire a farlo con il piede giusto. Il tempo delle parole però è finito, dunque ora leggiamo le formazioni ufficiali di Inter Atalanta, poi la parola passa al campo! INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic, 33 D'Ambrosio, 37 Skriniar, 25 Miranda, 21 Santon; 11 Vecino, 5 Gagliardini; 87 Candreva, 20 B. Valero, 44 Perisic; 9 Icardi. A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 7 Cancelo, 10 Joao Mario, 13 Ranocchia, 17 Karamoh, 23 Eder, 29 Dalbert, 55 Nagatomo, 77 Brozovic, 99 Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti ATALANTA (3-4-2-1): 1 E. Berisha; 3 Toloi, 6 Palomino, 5 A. Masiello; 33 Hateboer, 15 Cristante, 4 De Roon, 21 Castagne; 72 Ilicic, 27 Kurtic; 10 A. Gomez. A disposizione: 91 Gollini, 31 Rossi, 7 Orsolini, 8 Gosens, 9 Cornelius, 20 Vido, 23 Melegoni, 28 Mancini, 29 Petagna, 32 Haas, 88 Schmidt, 95 Bastoni. Allenatore: Gian Piero Gasperini (Agg. di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE IN DIRETTA INTER-ATALANTA

L'incontro potrà essere seguito in diretta tv sia dagli abbonati Mediaset Premium, sia dagli abbonati Sky. I primi potranno collegarsi sul canale Premium Sport HD del digitale terrestre pay, i secondi sui canali del satellite numero 106, 201, 206 e 251, rispettivamente Sky Sport Mix HD, Sky Sport 1 HD, Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD. Per la diretta streaming video si potrà usufruire dei servizi di Sky Go e Premium Play.

I PRECEDENTI

Dal 2000 a oggi la gara Inter-Atalanta si è disputata a San Siro per ben 14 volte con 10 vittorie dei meneghini, 3 degli orobici e 1 solo pareggio. Nella scorsa stagione l'Inter riuscì a vincere con un sorprendente 7-1. Protagonisti assoluti furono Mauro Icardi ed Ever Banega autori di una tripletta a testa. Completarono la partita i gol dell'ex Roberto Gagliardini, passato due mesi prima proprio dall'Atalanta all'Inter, e la rete della bandiera di Freuler. L'ultima vittoria della Dea al Meazza contro l'Inter risale al marzo del 2014. La gara terminò col risultato di 1-2, decisa da una doppietta di Giacomo Bonaventura con in mezzo il gol dell'argentino Mauro Icardi. Per trovare quell'unico pareggio invece bisogna tornare al marzo del 2012 quando la gara terminò 0-0. L'Inter ha ritrovato con l'arrivo di Luciano Spalletti risultati e una buona classifica. Al momento è subito dietro a Napoli e Juventus con appena un punto in meno dei bianconeri e due degli azzurri. L'Atalanta sta facendo fatica a gestire il doppio impegno tra Serie A ed Europa League, ma comunque rimane a metà classifica con l'aspirazione di puntare nuovamente a centrare un piazzamento nell'ex Uefa. (agg. di Matteo Fantozzi)

I TESTA A TESTA

L'Inter affronterà in casa l'Atalanta nella 14^ giornata di Serie A: vediamo ora qualche numero a confronto prima di dare la parola al campo. Partendo ai padroni di casa va ricordato l'ottimo inizio di stagione della squadra di Spalletti, terza forza del campionato con 20 punti e ancora 0 sconfitte nel ruolino di marcia, ma tre pareggi. Va poi detto che il Biscione a San Siro ha vinto cinque partite e ne ha pareggiata una, soprattutto grazie alla difesa interna che ha preso solo cinque reti, a fronte di tredici gol fatti. Complessivamente la squadra milanese vanta la terza miglior difesa del campionato con nove gol subiti: sono invece ben 23 quelli fatti, di cui 11 sono stati fermati al capocannoniere Mario Icardi. L'Atalanta, ferma invece solo alla decima posizione, ha un record globale di quattro vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte: va poi ricordato che la squadra di Gasperini è andata in gol 19 volte e ha subito sedici reti, delle quali cinque fatte e dieci subite in trasferta, dove gli orobici non hanno ancora vinto, realizzando però ben due pareggi contro Chievo e Fiorentina.  (agg Michela Colombo)

L'ARBITRO

Inter-Atalanta sarà diretta dal signor Michael Fabbri della sezione arbitrale di Ravenna, in campo a San Siro per il match della 13^ giornata di Campionato. il direttore di gara sarà affiancato in questa direzione dagli assistenti di linea Alassio e De Meo, dal quarto uomo Maresca, da Orsato che è titolare della postazione Var e da Schenone che invece si andrà ad occupare dell’Avar. Fabbri in stagione ha già maturato 7 presenze di cui 6 fanno riferimento a gare di Serie A senza mai dirigere né l’Inter e nè l’Atalanta. In Serie A quest’anno il fischietto di Ravenna ha avuto sin qui numeri abbastanza importanti con una media di oltre 4 gialli ad incontro, 3 rossi (2 diretti) ed ha assegnato 4 calci di rigore di cui 3 in occasione del match Udinese-Sampdoria. Segnaliamo infine che Fabbri in carriera ha incontrato l’Atalanta in 5 occasioni: nessun precedente con l’Inter, di cui pure il romagnolo ha diretto due volte la squadra primavera. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Inter-Atalanta, diretta dall'arbitro Michael Fabbri della sezione di Ravenna, domenica 19 novembre 2017 alle ore 20.45, sarà il posticipo serale domenicale della tredicesima giornata d'andata del campionato di Serie A. Nello scorso campionato l'Atalanta ha scritto un pezzo importante della propria storia, andando a chiudere il campionato al quarto posto, per la prima volta davanti entrambe le due milanesi, imponendosi come principale realtà calcistica della Lombardia. Quest'anno però la situazione sembra già essersi riallineata verso la tradizione, con gli orobici che al momento, a quota sedici punti, sembrano aver un po' pagato le fatiche europee, mentre l'Inter con nove vittorie e tre pareggi si trova solo a due lunghezze dal Napoli capolista e ad una dalla Juventus seconda, e prima della sosta può rammaricarsi per aver mancato quello che sarebbe stato l'aggancio alla vetta con il Napoli.

Resta il fatto che il campionato sembra aperto a ogni possibile sviluppo: sicuramente per un'Inter che vanta la terza miglior difesa del campionato e che ha fatto finora dell'equilibrio la sua dote migliore, ma non bisogna dimenticare la qualità di un gruppo che con Spalletti ha ritrovato motivazioni che erano oggettivamente mancate nella scorsa stagione, nonostante elementi di importante valore in rosa. L'Atalanta difficilmente ripeterà lo straordinario exploit di un anno fa, ma l'Europa, potenzialmente raggiungibile in questa stagione anche attraverso il settimo posto, è ancora a portata di mano e soprattutto l'avventura continentale, a distanza di 26 anni dall'ultima volta, sta regalando grandi soddisfazioni agli orobici, ad un passo dai sedicesimi di finale in un girone con nomi storici e importanti del calcio europeo come il Lione e l'Everton (la prossima trasferta bergamasca sarà proprio a Goodison Park) oltre ai ciprioti dell'Apollon.

IL CONTESTO

L'Inter è ancora imbattuta in questa stagione, ma ha pareggiato due delle ultime quattro partite del campionato di Serie A. Dopo lo zero a zero in casa della capolista Napoli, la squadra allenata da Luciano Spalletti ha battuto in casa tre a due la Sampdoria, dominando tre quarti di gara ma poi soffrendo nel finale. quindi, ha espugnato sempre con qualche patema d'animo il campo del Verona, mentre prima della sosta è stato il Torino a imporre l'uno a uno a Icardi e compagni a San Siro. L'Atalanta invece, dopo il tre a zero al Verona nell'ultimo turno infrasettimanale, ha vissuto un momento di flessione. Prima il ko sul campo dell'Udinese, poi il pari con beffa a Cipro sul campo dell'Apollon Limassol, che ha negato d'un soffio la matematica qualificazione anticipata ai sedicesimi di finale di Europa League. Quindi, anche la Spal ha imposto l'uno a uno alla squadra di Gasperini, raggiunta da Rizzo dopo il vantaggio di Cristante e costretta a chiudere il match in inferiorità numerica a causa dell'espulsione di Freuler, che salterà dunque per squalifica questa trasferta milanese. Il precedente dello scorso 12 marzo ha visto l'Inter dilagare contro un'Atalanta che pure alla fine ha terminato davanti ai nerazzurri il campionato, con uno storco quatro posto. A San Siro l'Inter dilagò con le reti di Icardi e Banega (una tripletta per entambi gli argentini) e di Gagliardini. L'Atalanta ha perso le ultime tre sfide di campionato a San Siro contro l'Inter, con l'ultima vittoria bergamasca che risale al 23 marzo 2014, con la doppietta di Bonaventura che rese vano il momentaneo pareggio di Icardi. L'ultimo pareggio è invece lo zero a zero del 18 marzo 2012.

QUOTE E PRONOSTICO

Inter favorita in maniera abbastanza netta dai bookmaker che quotano l'affermazione interna degli uomini di Spalletti 1.75 con William Hill. Betclic offre a 3.90 la quota relativa all'eventuale pareggio, mentre Bet365 propone a una quota di 4.75 l'eventuale successo esterno atalantino. La quota per l'under 2.5 viene fissata a 2.20 da Unibet, Bet365 quota invece 1.70 l'over 2.5.

© Riproduzione Riservata.