BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Benevento Spal (risultato finale 1-2) streaming video e tv: è finita! Scontro diretto alla Spal

Diretta Benevento-Spal streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote, risultato. Allo stadio Vigorito alle ore 18 andrà in scena il match-salvezza per la 17^ giornata di Serie A

Benevento, la formazione giallorossa sotto la curva (LaPresse)Benevento, la formazione giallorossa sotto la curva (LaPresse)

DIRETTA BENEVENTO SPAL (1-2): FINE GARA

Ultimo cambio per De Zerbi che manda in campo Coda al posto di Armenteros. I padroni di casa provano a reagire. Punizione calciata direttamente in porta da Cataldi, Gomis ci arriva e respinge. Poi cross di Di Chiara per Puscas che impegna nuovamente il portiere senegalese. Ultimo cambio anche per la Spal: entra Schiavon per Floccari. Ammonito Cremonesi intanto per un intervento falloso ai danni di Coda. Djimsiti prova ad innescare Puscas il cui tiro viene deviato da Salamon. Nei minuti di recupero il Benevento si tuffa in avanti alla disperata ricerca del pari. Cross da centrocampo di Di Chiara per Puscas che ci prova dal limite dell'area ma non trova lo specchio della porta. Niente da fare, vince la Spal.

RETI DI FLOCCARI AL 64' E AL 73'

Cambio per la Spal: fuori Paloschi, dentro Antenucci. Il vantaggio della squadra di Roberto De Zerbi dura poco: al 65esimo è già 1-1. Lancio dalla trequarti, tocco di Antenucci per Schiattarella che serve al centro Floccari il quale deve solo spingere la sfera in porta alle spalle di Belec. Difesa giallorossa imbarazzante. Subito dopo ci prova da fuori Viviani, palla che termina lentamente a lato. Prova a rispondere il Benevento. Disimpegno errato di Gomis che di testa regala la sfera a Letizia il cui tiro al volo termina di poco alta sopra la traversa. Al 74esimo la Spal passa in vantaggio. Grande discesa di Mattiello che arriva in area e tira, Belec non trattiene la sfera permettendo a Floccari di appoggiare la sfera in porta. Cambio per il Benevento: dentro Puscas al posto di Chibsah. Ci prova poco dopo Grassi. Cross di Lazzari, Antenucci non c'arriva e il centrocampista conclude in scivolata ma Belec salva in corner. Cambio per la Spal: dentro Mora al posto di Schiattarella.

AUTOGOL DI CREMONESI AL 59'

Nessun cambio effettuato dai due tecnici durante l'intervallo. Sgambetto di Schiattarella ai danni di Cataldi, scatta il giallo per il giocatore della Spal. Benevento che prova a far male sulla corsia mancina, D'Alessandro innesca Di Chiara il cui cross viene intercettato da Salamon. Problemi per Lazzari dopo un contrasto con Letizia. Il Benevento, dopo un attimo di incertezza, mette la sfera fuori. Cartellino giallo per il terzino giallorosso. Arriva il primo cambio del match. Fuori D'Alessandro, dentro Parigini. Ci prova Floccari. Gran tiro a giro dalla distanza respinto da Belec, poi sulla respinta Schiattarella prova a servire Paloschi ma c'è una grande chiusura in corner di Di Chiara. Ancora l'ex Lazio. Sugli sviluppi del corner traversa piena dell'attaccante che colpisce quasi con la nuca. Rispondono i giallorossi. Bella discesa di Parigini che va al cross per l'esterno giallorosso che di prima intenzione spara a lato. Ammonito Mattiello per un pestone in netto ritardo ai danni di Ciciretti. Al 59esimo si sblocca il risultato. Punizione calciata a giro da Ciciretti nel cuore dell'area di rigore. Gomis non esce e Cremonesi, nel tentativo di anticipare Costa, spinge la sfera nella propria porta. Benevento in vantaggio.

FINE PRIMO TEMPO

Ci prova Ciciretti. Sinistro da fuori verso l'angolino alto, palla a lato non di pochissimo.    Rispondono gli emiliani. Cross di Schiattarella dopo la rimessa battuta da Lazzari, colpo di testa dell'ex Atalanta sul secondo palo ma Belec blocca in due tempi. Rete annullata alla Spal al 32esimo. Azione rocambolesca con Paloschi che dialoga con Floccari, poi Schiattarella serve l'ex Chievo ma c'era posizione di offside. Pasqua dopo l'ok dal Var conferma la sua decisione iniziale. Estensi pericolosi ancora. Lazzari riceve la sfera sulla destra e cerca il primo palo, sfera a lato. Tentativo di ripartenza della Spal al 37esimo con Mattiello fermato fallosamente da Chibsah, punito col cartellino giallo dal direttore di gara. Nel finale di primo tempo gli ospiti offendono senza sosta. Ennesimo cross dalla fascia destra di Lazzari, allontana il solito Djimsiti. Nei minuti di recupero riecco i sanniti. Passaggio in diagonale di Chibsah per D'Alessandro che tocca appena la sfera trovando la deviazione di Gomis.

PARTITA EQUILIBRATA

Occasione da calcio piazzato per la Spal. Punizione calciata con forza da Viviani il cui tiro viene deviato dalla barriera. Rispondono i campani. Discesa di Ciciretti, Salamon non chiude e la sfera giunge a D'Alessandro che ci prova da fuori area. Palla alta non di poco. Al 18esimo Schiattarella prova a servire Paloschi in verticale, la sfera si alza e Lazzari, nel tentativo di colpire la sfera al volo, rifila un colpo al volto a Memushaj che ad ogni modo si rialza senza problemi. Il Benevento ci prova da corner. Angolo battuto da Cataldi ma la Spal allontana la sfera. La Spal si affida a lanci lunghi. Uno di questi parte dalle retrovie. Aggancio prodigioso di Schiattarella che appoggia per Lazzari il cui cross viene stoppato da Ciciretti. Spal poco lucida in fase di possesso. Sassata dalla lunga distanza di Memushaj alla mezzora, Gomis respinge.

INIZIO GARA

De Zerbi schiera il Benevento con il 4-3-3. Tra i pali Belec, in difesa Letizia, Djimsiti, Costa e Di Chiara. A centrocampo Chibsah, Cataldi e Memushaj. In attacco Ciciretti, Armenteros e D'Alessandro. La Spal risponde con il 3-5-2. In porta Gomis, linea difensiva composta da Salamon, Vicari e Cremonesi. A centrocampo da destra verso sinistra Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi e Mattiello. In avanti Floccari e Paloschi. Arbitra il signor Pasqua di Tivoli. Ci prova il Benevento per primo. Discesa di Letizia che va al cross, Cremonesi allontana la sfera. Rispondono gli estensi. Va sul fondo Lazzari che poi fa partire il traversone intercettato da Djimsiti. Capovolgimento di fronte col Benevento che arriva in area con Ciciretti il cui cross viene bloccato senza problemi da Gomis. Poco dopo, bell'apertura di Schiattarella per Mattiello che va via sulla sinistra ma viene poi fermato fallosamente da Letizia.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Ultima chiamata per il disastroso Benevento che attende al Ciro Vigorito la Spal. Roberto De Zerbi si gioca il tutto per tutto per ravvivare una stagione che appare ormai segnata. Con il suo 4-3-3 a trazione offensiva proverà a conquistare la prima vittoria della storia in serie A per i sanniti. Amato Ciciretti, il calciatore più talentuoso della compagine campana, è un recupero importante capace di fare la differenza. L'altra neopromossa Spal sta facendo un buon campionato con mister Leonardo Semplici. Il suo 3-5-2 si sta dimostrando solido ed efficace e la sfida di Benevento potrebbe essere una ghiotta occasione per aggiungere fieno alla strada salvezza. Sfida tra due allenatori dalla mentalità diametralmente opposta ma guidati dallo stesso spirito battagliero misto a voglia di emergere. Ora si gioca: ecco le formazioni ufficiali della partita, occasione da cogliere per la Spal visto che le dirette avversarie per la salvezza hanno vinto in massa (a parte il Genoa, che però si è preso un punto a Firenze). BENEVENTO (4-3-3): 22 Brignoli; 3 G. Letizia, 21 A. Costa, 6 Djimsiti, 17 Di Chiara; 13 Chibsah, 8 Cataldi, 20 L. Memushaj; 10 Ciciretti, 90 Armenteros, 7 D’Alessandro. Allenatore: Roberto De Zerbi SPAL (3-5-2): 1 A. Gomis; 21 Salamon, 23 Vicari, 6 Cremonesi; 29 M. Lazzari, 28 Schiattarella, 77 Viviani, 88 A. Grassi, 14 Mattiello; 10 Floccari, 43 Paloschi. Allenatore: Leonardo Semplici (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI SERIE A

Benevento Spal sarà trasmessa in diretta tv sulla piattaforma satellitare, dove i canali di riferimento saranno Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 2 HD, i numeri 206 e 252. Inoltre, come sempre, sarà possibile assistere a questa partita anche su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, attivando il servizio di diretta streaming video con l'applicazione Sky Go, senza costi aggiuntivi naturalmente per gli abbonati.

I TESTA A TESTA

Lo scontro decisivo per la zona salvezza Benevento-Spal si è già giocato allo Stadio Ciro Vigorito per quattro volte. Il bilancio è nettamente in favore dei giallorossi che hanno collezionato tre vittorie e subito una sconfitta. Nessuna di queste partite è terminata in pareggio, risultato uscito una volta sola quando le due squadre si sono affrontate nel novembre 2004 al Paolo Mazza. Nella scorsa stagione il Benevento fu in grado di vincere col risultato di 2-0 grazie ai gol di Ciciretti su rigore e di Puscas a dieci minuti dalla fine. L'unica vittoria della squadra di Ferrara in Puglia contro questo avversario risale invece al dicembre del 2005 quando il match terminò col risultato di 0-2. Entrambe le squadre stanno attraversando un momento particolare anche se c'è da dire che la Spal quanto meno sta provando asalvarsi. La squadra di Leonardo Semplici ha undici punti in classifica, mentre il Benevento fino a questo momento ha fatto un solo punto in quella indimenticabile partita contro il Milan di Rino Gattuso dove a siglare il 2-2 fu il portiere Brignoli. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE STATISTICHE

I numeri stagionali di Benevento e Spal raccontano stagioni che finora sono state molto diverse per le due neo promosse in Serie A. Il Benevento fanalino di coda ha segnato 8 gol e subiti 38, mentre la Spal rispettivamente 15 e 28. Nonostante la classifica gravemente deficitaria, gli stregoni ora allenati da Roberto De Zerbi prevalgono nei tiri complessivi (155 a 123) e in quelli in porta (76 a 72), mentre negli attacchi sono in svantaggio (346 a 389). La squadra ferrarese di mister Leonardo Semplici vince di poco nel possesso palla (22'08” contro 21'26”), ma è meno corretta in campo con 34 cartellini gialli contro 29 e pareggio due a due nei rossi. Infine, il bilancio casalingo del Benevento è di un pari e per il resto tutte sconfitte, con nessun risultato utile in trasferta. Per la Spal, numeri certamente migliori: record di due vittorie, tre pareggi e altrettante sconfitte in casa e nessuna vittoria, due pareggi e sei sconfitte fuori. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ARBITRO

Benevento Spal, delicatissima sfida per la salvezza, sarà diretta dall’arbitro Fabrizio Pasqua. Un incontro a suo modo molto importante per il 35enne arbitro laziale che con questa designazione arriva alla sua settima gara stagionale. Nei sei precedenti due gli incroci con il Benevento, in entrambi i casi in trasferta, con due sconfitte, la prima a Genova contro la Sampdoria e la seconda a Bergamo contro l’Atalanta. Un incrocio anche con la Spal, nel k.o. esterno allo Stadium contro la Juventus, con gara terminata 4 – 1 per i bianconeri. Ad aiutarlo nella direzione di gara gli assistenti Preti e Gori e Balice con funzioni di quarto Uomo. Alla VAR Maresca con assistente Marini. 16 le ammonizioni stagionali ed 1 il rigore concesso, nella gara che opponeva il Bologna al Crotone. Con la Spal, Pasqua si è incrociato per 7 volte: bilancio in totale equilibrio per gli estensi, che hanno 3 vittorie e altrettante sconfitte con un pareggio. I precedenti tra Pasqua e il Benevento sono invece 5: due le vittorie per gli stregoni, tre sconfitte e dunque nessun pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Benevento-Spal, diretta dall'arbitro Fabrizio Pasqua e in programma oggi domenica 17 dicembre (ore 18) allo stadio “Ciro Vigorito”, è uno dei match più interessati della 17esima giornata del campionato di Serie A dal momento che vedrà di fronte non solo due delle neo-promosse (a sorpresa) dello scorso torneo di cadetteria, ma anche due compagini che navigano attualmente nelle zone basse della classifica e che cercheranno quindi di sfruttare lo scontro diretto del weekend per mettere in cascina dei preziosi punti-salvezza: infatti, il torneo vede il gruppone delle squadre che lottano per non retrocedere molto staccate dal resto della Serie A, ma comunque racchiuse tra di loro in un “fazzoletto” di pochi punti che consente, con un paio di successi, di passare dalle sabbie mobili delle ultime tre posizioni a lidi più tranquilli, e viceversa.

Per il Benevento di Roberto De Zerbi il match di domenica 17 dicembre contro la Spal allenata da Leonardo Semplici sarà già una sorta di ultima spiaggia, dal momento che perdere punti anche contro una rivale nella corsa alla salvezza, e per giunta tra le mura amiche, potrebbe essere esiziale: infatti, i giallorossi campani dopo sedici giornate hanno collezionato solamente un punto, frutto del rocambolesco pareggio maturato nell’ultimo turno disputato al “Ciro Vigorito” contro il Milan. Ad ogni modo, anche con questo ruolino di marcia disastroso, il Benevento ha 9 punti di distacco dal Verona penultimo e 10 dalla Spal, dunque l’impresa anche se difficile non è ancora disperata. Per quanto riguarda gli ospiti, anche se il bell’avvio di campionato è stato vanificato da una lunga striscia di KO, i biancazzurri si trovano al terz’ultimo posto a una sola lunghezza dal Crotone che attualmente occupa il primo posto fuori dalla “zona B”: una vittoria nella tana delle “Streghe” consentirebbe agli emiliani un notevole balzo in classifica.

IL CONTESTO

Ma come arrivano a questo importante snodo della stagione Benevento e Spal? Guardando al ruolino di marcia dei campani e degli emiliani c’è poco sa sorridere, ma ovviamente il prossimo turno regalerà ad almeno una delle due compagini la posta piena, a meno di una divisione della posta che scontenterebbe tutti. I giallorossi sono reduci infatti dalla secca sconfitta per 2-0 maturata a Udine e che ha fatto scemare l’euforia per il primo punto conquistato in questo campionato e, in assoluto, in Serie A contro il Milan: prima, come è noto, c’erano state addirittura 14 sconfitte consecutive, equamente distribuite tra casa e trasferta. Gli avversari della Spal, invece, domenica scorsa hanno riacciuffato per i capelli la gara con l’Hellas Verona, rimontando da 0-2 a 2-2 negli ultimi minuti ed evitando che gli scaligeri li superassero in classifica: in precedenza, i ragazzi di Semplici avevano rimediato tre KO consecutivi, di cui due fuori casa a Roma con la formazione di Di Francesco e uno a Verona col Chievo, più l’amara eliminazione dalla Coppa Italia al “Paolo Mazza” per mano del Cittadella.

PROBABILI FORMAZIONI DI BENEVENTO-SPAL

A proposito delle formazioni con cui Benevento e Spal scenderanno in campo nel prossimo turno di Serie A, è probabile che i due allenatori proveranno a cogliere l’attimo e a schierare due undici molto più offensivi rispetto alle precedenti uscite. In casa campana, De Zerbi sembra infatti orientato a schierare un 4-3-3 con Brignoli in porta e una linea a 4 formata da Letizia, Djimsiti, Costa e Di Chiara, mentre a centrocampo giostreranno Viola, Memushaj e Chibsah; infine, in attacco, Puscas agirà da punta centrale, supportato da D’Alessandro e Parigini.

Per quanto concerne invece la Spal, non si derogherà da un oramai collaudato 3-5-2 con Gomis tra i pali e protetto dal terzetto Salamon-Vicari-Vaisanen, mentre come esterni agiranno Lazzari e Mattiello. In cabina di regia ci saranno ancora Schiattarella, Viviani e Grassi, mentre le due punte saranno Paloschi e Antenucci, preferito ancora a Borriello.

LA CHIAVE TATTICA

Trattandosi di due formazioni che veleggiano nelle parti basse della classifica e che sono bisognose di punti, la gara tra Benevento e Spal potrebbe vivere sul sottile filo dell’equilibrio e vedere totalmente annullato il fattore-campo: ad ogni modo, i giallorossi si presenteranno con una formazione più spregiudicata che vivrà soprattutto delle iniziative dei guizzanti D’Alessandro e Parigini, nella doppia veste di esterni d’attacco ma anche rifinitori dell’azione. I ferraresi, invece, punteranno maggiormente sull’affiatamento di un organico che è rimasto per gran parte invariato dall’anno scorso e, mancando i gol di Borriello, si affideranno all’estro di un Paloschi in crescita e che è quasi un lusso per i biancazzurri, visti i precedenti dell’attaccante.

PRONOSTICO E QUOTE

Infine, dando un’occhiata alle previsioni dei bookmakers in vista del match tra Benevento e Spal, si nota come i pronostici pendano leggermente dalla parte degli ospiti: infatti, la vittoria dei ferraresi è data a 2.60 da Betclic, mentre l’occorrenza del segno “1” Unibet pagherebbe 2.90 volte la quota giocata; infine, per il pareggio, sempre Unibet propone un interessante 3.35 che fungerebbe da ottimo moltiplicatore per la propria “bolletta”. Sul versante delle scommesse su Under e Over, la migliore chance è offerta ancora da Unibet per una gara con meno di tre gol (1.75), mentre un match ricco di marcature è quotato a 2.10 da PaddyPower.

© Riproduzione Riservata.