BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Austria Vienna Aek Atene (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: Greci qualificati!

Diretta Austria Vienna Aek, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Testa a testa per la qualificazione ai sedicesimi di Europa League nel girone D

Diretta Aek Atene Austria Vienna, Europa League (Foto LaPresse)Diretta Aek Atene Austria Vienna, Europa League (Foto LaPresse)

DIRETTA AUSTRIA VIENNA AEK (0-0): TRIPLICE FISCHIO

All'Ernst-Happel-Stadion l'Austria Vienna impatta in un pareggio a reti inviolate per 0 a 0 contr l'Aek Atene. I violetti potrebbero ancora qualificarsi per i sedicesimi di finale ma, sin dal primo tempo, faticano a concretizzare azioni offensive importanti, lasciando molto spazio ai gialloneri, decisamente più propositivi. Nel secondo tempo il trend sembra invertirsi ma i greci rispondono e resistono fino a conquistare il pareggio finale che consente loro di passare il turno da secondi nel girone D con 8 punti, mentre l'Austria Vienna, a quota 5, è ufficialmente eliminato dalla competizione.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai una decina di minuti al novantesimo il risultato tra Austria Vienna ed Aek Atene è sempre di 0 a 0. Contrariamente a quanto visto fino a questo punto della gara, le due compagini hanno alzato i ritmi buttandosi all'attacco su ambo i fronti, rispettivamente con Mohammed, Tajouri-Shradi, Prokop da un lato, Araujo e Rodrigo Galo dall'altro. Ammoniti pure Chygrynskiy e Bakakis per i greci, Abdullaji tra i padroni di casa.

E' INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Austria Vienna ed Aek Atene è di 0 a 0. La gara continua a regalare pochissime emozioni agli spettatori e bisogna aspettare il 53' per vedere il tentativo di Abdullahi, terminato fuori dallo specchio della porta. Nessuno dei due allenatori ha effettuato alcuna sostituzione fino a questo momento.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Austria Vienna ed Aek Atene sono da poco rientrate negli spogliatoi per l'intervallo sullo 0 a 0. La qualificazione è ancora possibile per entrambe e questo aspetto influisce sicuramente sulla prima frazione di gioco con i greci, i quali hanno a disposizione pure il pareggio per passare il turno, maggiormente propositivi pure nel finale, quando Christodoulopoulos, come i suoi compagni in precedenza, manca lo specchio della porta al 42'. Ammonito Vranjes tra i gialloneri al 43'.

SCOCCA LA MEZZ'ORA

Arrivati alla mezz'ora del primo tempo, il risultato tra Austria Vienna ed Aek Atene è sempre di 0 a 0. Con il passare dei minuti il match, continuamente interrotto dagli interventi irregolari commessi da entrambe le compagini in campo, non regala particolari emozioni degne di nota ed infatti Araujo spara largo per gli ospiti al 15'.

FASE INIZIALE DEL MATCH

La partita tra Austria Vienna ed Aek Atene è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Dopo un'avvio di gara abbastanza spezzettato, al 5' i greci provano a passare con la conclusione fuori misura di Galanopoulos. Gli austriaci rispondono nello stesso modo con Prokop, anche lui impreciso nella mira al 7'.

SI COMINCIA!

Austria Vienna Aek Atene è una sfida importante allo Stadio Ernst Happel, forse una delle più importanti tra quelle che si giocano nell’ultima giornata di Europa League. L'Austria Vienna deve assolutamente sull'AEK Atene: occhio però alla classifica avulsa, perchè il Rijeka è già eliminato ma se dovesse battere il Milan potrebbe creare problemi agli austriaci in termini di differenza reti. L'impresa è possibile contro gli imbattuti greci, che finora hanno conquistato 7 punti in seguito ad una vittoria e ben quattro pareggi. Gli austriaci sono a quota 4, con una vittoria, un pari e tre sconfitte. Andiamo allora a vedere come andranno le cose: diamo subito la parola al campo, perchè la partita sta finalmente per cominciare. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI EUROPA LEAGUE

Non sarà possibile seguire Austria Vienna Aek Atene in diretta tv; per avere informazioni su questa partita, così come su tutte le altre che si giocano alle ore 19, gli abbonati alla televisione satellitare potranno rivolgersi a Diretta Gol Europa League che fornisce tutte le fasi salienti in tempo reale. Un programma disponibile anche in diretta streaming video grazie all’applicazione Sky Go, che si può attivare senza costi aggiuntivi su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

L'ARBITRO

Il match tra l’Austria Vienna ed i greci dell’Aek Atene sarà diretta dal signor Craig Pawson della federazione inglese con il quale ci saranno anche gli assistenti di linea Stephen Child e Adam Nunn e il quarto uomo Lee Betts. a completare il reparto arbitrale per questo match dell’Europa League ecco poi gli assistenti arbitrali addizionali Robert Madley e Jonathan Moss. Pawson, direttore di gara dal 1993, in stagione ha già diretto 2 gare della fase a gironi di Europa League e nello specifico del match Maccabi Tel Aviv - Villareal (con 3 cartellini gialli estratti) e Konyaspor-Salisburgo (soli 2 cartellini gialli a bilancio). Continuando la nostra analisi ricordiamo che il fischietto inglese in carriera non ha mia incontrato Austria Vienna e Aek Atene, benché abbia collezionato diverse presenze con formazioni austriache e greche: la sfida si annuncia quindi come una prima assoluta. (Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Austria Vienna Aek Atene, partita che viene diretta dall’arbitro inglese Craig Pawson; alle ore 19:00 di giovedì 7 dicembre l’Ernst Happel Stadion ospita la partita del girone D in Europa League 2017-2018. E’ il gruppo del Milan: i rossoneri sono già qualificati con primo posto, ma le due squadre di cui sopra si giocano l’accesso ai sedicesimi del torneo. E’ un dentro o fuori nel quale però i greci hanno due risultati su tre a disposizione: all’andata è finita 2-2 ed è per questo che l’Austria è ancora in corsa, ma se la partita dovesse finire pari o essere vinta dall’Aek non ci sarebbero speranze per i biancoviola che sarebbero eliminati. Al pari del Rijeka, che ha tre punti in meno delle due formazioni che si sfidano a Vienna ma è dietro nei confronti diretti

IL CONTESTO

La storia della partita sarebbe potuta essere ben diversa se Marko Livaja non avesse trovato il pareggio al 90’ minuto nella sfida di andata. Senza quel gol l’Austria Vienna avrebbe oggi gli stessi punti dei greci (5) e soprattutto gli basterebbe il pareggio per accedere ai sedicesimi; tuttavia anche per gli austriaci le cose sarebbero forse state più complicate, perchè il Rijeka battendo il Milan avrebbe potuto eliminare entrambe. A proposito dei croati, l’Aek giusto due settimane fa ha agganciato un 2-2 in rimonta di fatto inutile, perchè tra sconfitta e pareggio non cambia nulla e a fare la differenza sarebbe stata la vittoria, che avrebbe chiuso i conti con una giornata di anticipo. L’Aek è stata l’unica squadra che in questo girone sia riuscita a fare punti contro il Milan: per due volte ha fermato i rossoneri sullo 0-0, ma ha sprecato davvero tanto non riuscendo a superare squadre sulla carta abbordabili. Adesso deve accettare di arrivare a 90 minuti dalla chiusura del girone con i sedicesimi in bilico; l’Austria Vienna, che dal Milan ha incassato 10 gol in due partite, potrebbe incredibilmente qualificarsi a braccetto con i rossoneri facendo fuori due squadre che sulla carta apparivano più quotate.

PROBABILI FORMAZIONI AUSTRIA VIENNA AEK ATENE

Reduce dal pareggio contro il Red Bull Salisburgo in campionato, l’Austria Vienna di Thorsten Fink ha bisogno di vincere: per questo motivo potremmo vedere una formazione leggermente diversa rispetto a quella che ha perso nettamente a San Siro. La squadra potrebbe essere schierata ad esempio con il 4-2-3-1, avanzando la posizione di Holzhauser così da farlo giocare più vicino all’attaccante centrale (ballottaggio tra Friesenbichler e Monschein), ma in ogni caso è probabile che Ismael Tajouri si prenda la maglia di esterno destro che due settimane fa era stata di Prokop. Dall’altra parte giocherà Felipe Pires; stuzzica l’idea di dare una chance al ventenne sudcoreano Jin-Hyun Lee, ma difficilmente Fink rinuncerà a uno tra Alhassan e Serbest nel suo centrocampo. In difesa Gluhakovic si gioca una maglia al centro dello schieramento (con Berkovic), quasi certo del posto Kadiri Mohammed con De Paula e Salamon che giocheranno come terzini. In porta invece spazio a Pentz, perchè come sempre Almer è fuori dai giochi per infortunio.

Il dubbio per Manolo Jimenez è sulla prima punta: Sergio Araujo parte favorito ma Livaja proverà a fargli cambiare idea fino all’ultimo. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-3: ovviamente confermato Lazaros Christodoulopoulos sulla corsia destra, dall’altra parte Bakasetas e Patito Rodriguez sono ancora in ballottaggio per chi dovrà partire dal primo minuto. Sembrano essere più definite le scelte a centrocampo: capitan André Simoes in posizione centrale a fare da regista della squadra, ai suoi lati le mezzali dovrebbero essere Bakakis e Galanopoulos anche se Panagiotis Kone è finalmente tornato a disposizione e con la sua lunga militanza in Serie A potrebbe essere utile alla causa fin dall’inizio di questa partita. In difesa parlano portoghese i due terzini: si tratta dI Rodrigo Galo ed Hélder Lopes, al centro della linea non dovrebbero esserci novità con Vranjes e l’ex Barcellona e Shakhtar Chygrynskiy che comanderanno il reparto. In porta giocherà Anestis, che ha sempre fornito prestazioni degne di note in questa Europa League (soprattutto contro il Milan).

QUOTE E PRONOSTICO

Partita davvero delicata all’Ernst Happel Stadion: secondo l’agenzia di scommesse Snai l’Aek Atene rimane favorito nonostante giochi fuori casa. E’ infatti di 2,35 il valore sul segno 2 che dovrete giocare per la vittoria dei greci, mentre il segno 1 che va a favore dell’Austria Vienna vale 2,90; per quanto riguarda l’ipotesi del pareggio, ovviamente dovete giocare il segno X e il vostro guadagno sarebbe di 3,50 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

© Riproduzione Riservata.