BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Atalanta Lione: quote, ultime novità live. I punti di riferimento (Europa League)

Probabili formazioni Atalanta Lione: le quote e le ultime novità sull'11 in campo stasera per l'ultimo turno del girone E dell'Europa League. Panchina per Papu Gomez?

Probabili formazioni Atalanta Lione (LaPresse)Probabili formazioni Atalanta Lione (LaPresse)

A pochissimo dal via ufficiale della partita tra Atalanta e Lione, andiamo per l’ultima volta a controllare le probabili formazioni di questo incontro per l’Europa League, andando a mettere a confronto le due bandiere, i due punti di riferimento dei due club attesi al Città del Tricolore di Reggio Emilia. Per quanto riguarda la Dea, il punto focale dello spogliatoio rimane ovviamente il capitano, il Papu Gomez, il quale però pare al momento più candidato per la panchina per infortunio. Il bomber argentino, che veste solo da quest’anno la fascia a capitano è pure il giocatore più prezioso in mano a Gasperini, dato che il suo valore di mercato si aggira sui 18 milioni. Dopo una stagione 2016 davvero eccezionale però il Papu Gomez è parso un po’ spento: 17 present totali e 1355 minuti nelle gambe ma solo 5 reti e 5 assist vincenti finora. Dall’altra parte ecco invece Nabil Fekir, capitano del Lione solo dalla scorsa stagione, ma presente per i colori dell’Olympique dal lontano 2011 (fino al 2013 era nella formazione B). Eccellenti invece i numeri del franco algerino in stagione: 18 presenze totali e 1473 minuti nelle gambe a cui si aggiungono 13 gol (secondo miglior cannoniere del club) e ben 3 assist vincenti, serviti.

LA LINEA VERDE DI GASPERINI

In attesa di conoscere nel dettaglio le formazioni che tra poco faranno il loro ingresso in campo per il match di Europa League tra Atalanta e Lione andiamo a scoprire chi sono gli elementi più giovani in rosa a cui i due tecnici potranno fare affidamento questa sera. Partendo dai padroni di casa va innanzitutto notato che la rosa della Dea presenta un’età media piuttosto bassa fissata sul 24.9 anni. Tra i più giovani che sono dati per favoriti ad una maglia da titolare ecco Timothy Castagne e Andrea Petagna, entrambi classe 1995 ma con quest’ultimo però probabilmente partente dalla panchina: da non sottovalutare poi l’apporto in campo del centrale Bryan Cristante, anch’egli un classe 1995, e di un anno più giovane di Caldara punto fisso nella difesa nerazzurra. Per quanto riguarda il Lione invece va detto che l’età media della formazione di Genesio è di 23,8 e tra gli esponenti di spicco della cosiddetta linea verde troviamo il centrale Aouar (classe 1999), dato per titolare oltre che il mediano Tousart (classe 199), punto fisso di fronte alla difesa.

OCCHIO A CRISTANTE

Proprio nel momento in cui il duo Petagna-Papu Gomez pareva non riuscire più ad entusiasmare ecco che a risollevare le sorti dell’Atalanta si è messo Bryan Cristante, nuovo punto focale della formazione dell’Atalanta, ovviamente atteso in campo questa sera contro il Lione. Anche nell’ultimo turno del girone E di Europa League ecco che il mediano nativo di San Vito del Tagliamento non dovrebbe mancare: ecco quindi che si collocherà al centro della mediana a fianco del rossocrociato Remo Freuler. Cristante, classe 1995 e di attuale proprietà del Benfica (prestito stagionale) sta davvero facendo meraviglie in campo come dimostrano i numeri: solo in Europa League ecco 5 presenze e 3 gol fatti (tutti inferti all’Everton nel corso dei due match). Costante poi il suo rendimento in Serie A: 13 presenze qui e 5 gol fatti, uno ogni 199 minuti: facile quindi pensare che la dirigenza della Dea voglia fare il possibile per tenerselo in rosa.

PAPU GOMEZ IN DUBBIO

A lungo era rimasto il punto di domanda sulla convocazione del Papu Gomez in vista della partita tra Atalanta e Lione attesa oggi per l’Europa League il bomber argentino infatti aveva rimediato nel corso dell’ultima partita di campionato contro il Torino un duro colpo alla coscia destra: nulla di catastrofico certo ma in ogni caso fino all’ultimo i tifosi avevano temuto che non partisse assieme agli altri nerazzurri per Reggio Emilia, Alla fine però la convocazione è arrivata: dopo un lunedi passato a far terapie in acqua, il Papu Gomz martedi si è allenato regolarmente in gruppo e pare comunque in buone condizioni. Ora però starà a Gasperini valutare se inserirlo o no nella probabile formazione titolare: non dobbiamo dimenticare che la momento il bomber non sta vivendo poi un grande momento realizzato e potrebbe essere tenuto a riposo in vista della partita di Serie A di lunedi contro il Genoa a Marassi.

LE ULTIME NOTIZIE

Si accenderà stasera alle ore 19.00 allo stadio Città del Tricolore di Reggio Emilia la sfida tra Atalanta e Lione, ultima banco di prova per la fase a gironi dell’Europa League. Il match della 6^ giornata del gruppo vede la formazione della Dea già certa della sua qualificazione ai prossimi sedicesimi di finale della seconda competizione per club: la squadra bergamasca vanta infatti la prima piazza della classifica con 11 punti, gli stessi però dei francesi. In palio questa sera quindi non più la qualificazione ma il titolo di testa di serie, comunque ambito: ecco perché entrambi i tecnici oggi non potranno commettere errori a partire dalle probabile formazioni che vedremo in campo. Andiamo quindi a vedere come i due allenatori e le relative squadra approdano a questo scontro, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni della sfida Atlanta-Lione per l’Europa League. 

QUOTE E PRONOSTICO

Complice l’opportunità di giocare di fronte al proprio pubblico (ma ricordiamo che il Città del Tricolore non è stadio di casa dell’Atalanta), il portale di scommesse sportive snai non esita a concedere alla Dea il favore de pronostico, pur facendo intendere che sarà una partita davvero difficile. Nell’1x2 infatti la vittoria dei nerazzurri è stata data a 2.30, contro il 2.95 quotato per il successo corsaro del Lione: pareggio invece valutato a 3.50. 

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ATALANTA LIONE

LE SCELTE DI GASPERINI

Benché la qualificazione di fatto sia già nella tasca dell’Atalanta, appare difficile immaginare che Gasperini e i suoi vogliano accontentarsi ora dal momento in cui c’è la possibilità di giocarsi in casa il titolo di testa di serie. Probabile quindi che il tecnico della Dea opti per la sua probabile formazione ufficiale facendo però attenzione a non arrischiare giocatori non ancora al top della forma come il Papu Gomez, atteso magari per la ripresa. In questo senso nel 3-4-2-1 prescelto per questo match ( e già visto contro l’Apoel Limassol) dovremmo rivedere come prima punta Cornelius, che era stato messo in panchina nel match di andata al Parc Ol: dietro di lui rivedremo il duo Kurtic-Ilicic, con Petagna che quindi dovrebbe accomodarsi in panchina. Poche le sorprese in vede per gli altri reparto: solito reparto a 4 in mediana con il duo Cristante-Freuler al centro come già visto contro il Torino, mentre sugli esterni dovrebbero guadagnarsi la maglia da titolare Castagne e Spinazzola. Per la difesa ecco invece che di fronte al solito Berisha tra i pali giocheranno Caldara al centro con Toloi e uno tra Masiello e Palomino a sinistra, con il secondo al momento favorito. 

GLI 11 DI  GENESIO

Se nella partita di andata il tecnico Genesio e i suoi giocatori hanno forse sottovalutato il peso della formazione nerazzurra, di certo questa sera  a Reggio Emilia non commetteranno più lo stesso errore: la posta in palio e quanto fatto alla Dea all’Everton nel turno precedente hanno fatto alzare la guardia. E’ quindi altamente probabile che l’allenatore dell’Olympique voglia optare per questo match per la sua formazione ufficiale: confermato quindi il solito 4-2-3-1 visto in questa edizione della Europa League. Partendo dalla difesa vediamo che Genesio potrebbe attuare delle modifiche rispetto all’11 sceso in campo nella partita di andata:  ecco che tra i pali non mancherà il solio Lopes, con avanti a sè il duo centrale Marcelo e Diakhaby mentre saranno Rafael e Mendy ad occuparsi delle corsie. Di fronte al reparto a cerniera invece verrà confermato il duo Ndombele-Tousart, benché al mediano classe 1997 venga chiesto un doppio lavoro dopo l’impegno in Ligue 1 contro  il Caen. Dietro alla prima punta confermato il capitano Nabil Fekir, con Aouar e Depaz agili sulla fasce esterne: per la prima punta la maglia da titolare andrà a Mariano Diaz, capocannoniere del Lione con già 12 gol messi a statistica finora. 

IL TABELLINO

ATALANTA (3-4-2-1): 1 Berisha; 3 Toloi, 13 Caldara, 6 Palomino; 21 Castagne, 4 Cristante, 11 Freuler, 37 Spinazzola; 72 Ilicic, 27 Kurtic; 9 Cornelius. All: Gasperini

LIONE (4-2-3-1): 1Lopes; 4 Rafael, 6 Marcelo, 5 Diakhaby, 22 Mendy; 28 Ndombele, 29 Tousart; 8 Aouar, 18 Fekir, 11 Depay; 9 Diaz. All: Genesio

© Riproduzione Riservata.