BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Milan Torino Primavera (risultato finale 2-1) streaming video e tv: vittoria rossonera!

Diretta Milan Torino Primavera: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario e risultato live. Al Vismara sfida di alta classifica nell'anticipo del campionato 1, 12^ giornata

Diretta Milan Torino Primavera, campionato 1 (Foto LaPresse)Diretta Milan Torino Primavera, campionato 1 (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN TORINO PRIMAVERA (RISULTATO FINALE 2-1): GOL DI CAPANNI AL 71', ACCORCIA BUONGIORNO AL 77'

Prima Butic e poi Bianchi vengono murati nel cuore dell'area rossonera. Ottimo momento dei granata. Altro cambio nel Toro: fuori D'Alena, dentro Leveque. Primo cambio nel Milan: fuori Larsen, dentro Forte. Al 71esimo il Milan raddoppia. Nel miglior momento del Toro, è la squadra rossonera a segnare: rinvio sbilenco di Coppola, Dias riceve sulla destra, spiovente sul secondo palo dove Capanni impatta col destro battendo l'estremo difensore granata. Ammonito anche Celeghin: partita nerovsa. Prova la girata Butic su cross di Gilli, palla altissima. Al 77esimo il Toro trova il gol del 2-1. Angolo di Millico, sul secondo palo arriva Buongiorno che pareggia l'autorete del primo tempo con un grandissimo gol in terzo tempo. Secondo cambio nel Milan: dentro Sinani, fuori Capanni. All'82esimo Butic si mangia il pari. Gran palla di Millico, torsione perfetta del croato che però non inquadra la porta da due passi. Giallo anche per Gilli per fallo su Murati. Esce anche Gilli per Rauti: un altro attaccante per credere nel pareggio. Ultimo cambio anche nel Milan: fuori Dias, dentro Brescianini. Il Toro non ce la fa, vince il Milan.

INIZIO SECONDO TEMPO

Nessuna sostituzione effettuata durante l'intervallo. Subito Toro in avanti. Ci prova Millico da lontano, palla a lato. Buona iniziativa di Fiordaliso, che però si schianta sul muro rossonero. Riparte il Milan. Toro subito aggressivo in questo secondo tempo, ma il Milan si copre bene. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, bella apertura di Celeghin, con Millico che si libera al tiro: palla troppo strozzata che finisce fuori. Toro ancora in avanti: cross di D'Alena su cui però non può arrivare nessuno. Ammonizione per Kone, che spende un buon fallo sulla ripartenza di Capanni. Ennesimo cross di Oukhadda, ennesima respinta della difesa milanista. I granata insistono. Angolo di Kone, Buongiorno anticipato, ma sul tap-in arriva Millico che scarica un tiro molto potente, rimpallato dalla difesa. Ancora gli ospiti. Bellodi salva tutto, anticipando Millico su un altro bel cross di Oukhadda. Primo cambio nel Toro: fuori Kone, dentro Bianchi.

FINE PRIMO TEMPO

Alla mezzora il Milan sfiora il gol con Capanni. Il numero 11 del Milan impegna Coppola con un pregevole destro a giro. Oukhadda risponde cercando di fare tutto da solo in area rossonera. Il marocchino conquista un corner, poi non sfruttato dai compagni. Fallo di Kone in attacco. Dopo una fase positiva il Torino nel finale di primo tempo sembra accusare un pò di stanchezza sbagliando diverse giocate. Al 36esimo il Milan va vicino al raddoppio. Ferigra e Coppola salvano tutto su una mischia in area granata innescata dal solito Capanni. Poco dopo una palla sanguinosa persa da D'Alena in mediana innesca il contropiede del Milan: salva tutto Buongiorno che legge bene la ripartenza. Riecco Capanni al 40esimo. L'esterno del Milan prova il mancino, fuori non di molto. Prima dell'intervallo Oukhadda propone un cross sul secondo palo, dove però non c'è nessun compagno pronto a ribattere in rete.

OUKHADDA SFIORA IL PARI

Dopo il gol subito la squadra di Coppitelli prova a rispondere.  Apertura fuorimisura di D'Alena per Oukhadda, ripartono i padroni di casa. Kone e Butic pressano con costanza a centrocampo ma i rossoneri fanno girare palla bene. L'attaccante centrale cerca spazio in area ma la difesa del Milan lo controlla bene. Ancora Butic a terra: l'attaccante viene da due rossoneri, in maniera regolare secondo l'arbitro. Fase confusa di gioco. Grandissimo break di Kone, che fa 40 metri palla al piede ma poi non riesce a toccare in maniera precisa per Millico. Gli ospiti fanno la partita. Palla di D'Alena troppo profonda, esce bene Guarnone. Ottima chance per il Toro al 21esimo. Oukhadda riceve dal limite, si sposta palla sul sinistro e calcia rasoterra cercando il palo più lontano. Guarnone si allunga e devia in angolo. Risponde il Milan con Dias. Tiro velenoso e potente da fuori area. Coppola c'è.

AUTOGOL DI BUONGIORNO AL 5'

Lupi schiera il Milan con il 4-3-3. Tra i pali Guarnone, in difesa Bellanova, Llamas, Bellodi ed El Hilali. A centrocampo Sportelli, Murati e Pobega, in avanti Dias, Larsen e Capanni. Coppitelli dispone invece i granata con il 4-3-1-2. In porta Coppola, linea difensiva composta da Gilli, Ferigra, Buongiorno e Fiordaliso. In mediana Oukhadda, Celeghin e D’Alena, in zona offensiva Kone in supporto della coppia Butic-Millico. Dopo pochi secondi il Torino conquista un calcio di punizione sulla fascia destra. Kone scodella cercando un compagno in area, la difesa milanista spazza. Al terzo minuto Dias propone un pallone bollente sul secondo palo. Celeghin si rifugia in angolo. Il risultato si sblocca al quinto minuto. Murati trova Capanni dalla sinistra che piomba in area ottenendo il fondo. Pallone in mezzo intercettato ma non controllato da Buongiorno. La palla schizza in porta e gonfia la rete per un clamoroso autogol. Milan subito in vantaggio.

FORMAZIONI UFFICIALI

 Milan Torino Primavera sta prendendo il via: andiamo a ricordare brevemente, prima di lasciar parlare il campo, a come sono andate le cose per le due squadre lo scorso anno. Si giocava ancora con i gironi: il Milan, nonostante i 19 gol di Patrick Cutrone, mancava l’accesso ai playoff per un solo punto, arrivando quinto nel girone A con 50 punti alle spalle del Verona. Decisiva la clamorosa sconfitta interna contro il Cesena, che lasciava strada agli scaligeri che battendo il Napoli effettuavano il sorpasso all’ultima giornata; il Torino inserito nel girone B arrivava terzo con 52 punti, alle spalle di Juventus e Chievo. Arrivava quindi ai playoff, ma dopo aver superato il primo turno contro il Verona (ai rigori) perdeva nettamente ai supplementari contro la Sampdoria, che con un 4-1 terminava la corsa dei granata. Oggi il girone unico ha complicato le cose per tutte le squadre, ma per quello che hanno mostrato fino a qui sia Milan che Torino possono ambire ad un posto nei playoff per il campionato Primavera. Staremo a vedere come andranno le cose al Vismara dunque: mettiamoci comodi allora, perchè finalmente la partita sta per cominciare.  MILAN: Guarnone, Bellanova, Llamas, Bellodi, El Hilali, Sportelli, Murati, Pobega, Larsen, Dias, Capanni. A disp. Cavaliere, Campeol, Merletti, Negri, Bargiel, Sinani, Brescianini, Forte, Sanchez, Vigolo, Finessi, Torchio. All. Lupi. TORINO: Coppola; Gilli, Ferigra, Buongiorno, Fiordaliso; Oukhadda, Celeghin, D’Alena; Kone; Butic, Millico. A disp. Gemello, Capone, Bedino, Rivoira, Samakè, Filinsky, Munari, Bianchi, Rauti, Iacuainello, Oyewale. All. Coppitelli  (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

L’anticipo Milan Torino Primavera è trasmesso in diretta tv su Sportitalia: appuntamento classico per la partita del venerdì, ricordiamo che il canale sul televisore è il 60 e gli abbonati al pacchetto Sky potranno accedervi dal numero 225 del satellite. Per tutti, senza costi, è inoltre a disposizione il servizio di diretta streaming video per seguire la partita della Primavera anche su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone: basterà accedere al sito www.sportitalia.com.

I PRECEDENTI

Milan e Torino Primavera si sono incrociate soltanto una volta in epoca recente: il campionato unico è una novità di questa stagione e le due squadre sono state sempre inserite in gironi diversi. Il fatto poi che soprattutto il Milan sia raramente riuscito ad arrivare fino in fondo ha impedito alle due formazioni di giocare una contro l’altra in contesti di campionato; tranne in una occasione, ovvero i quarti di finale del 2015. Era il 10 giugno ed eravamo sul neutro di Arenzano (provincia di Genova): Moreno Longo e Cristian Brocchi i due allenatori, la partita era stata meravigliosa. Milan subito sul 2-0 con Alessandro Mastalli e Michael Fabbro; nel giro di dieci minuti però Claudio Morra (che oggi gioca nella Pro Vercelli, spesso titolare) e un rigore di Dejan Danza riportavano la parità. Si andava ai supplementari: Fabbro portava in vantaggio il Milan ma ancora Danza, e ancora su rigore, firmava la rete del definitivo 3-3 che portava le due squadre a giocarsi la semifinale dal dischetto (e nell’occasione veniva espulso Davide Di Molfetta, ma i granata non riuscivano a sfruttare i circa 18 minuti di superiorità numerica). Si partiva con tre errori, ma due erano del Milan (Giovanni Crociata, oggi al Crotone, e Andrea Vassallo): nessuno sbagliava più e così Massimo Martino faceva urlare di gioia il Torino, che poi avrebbe eliminato la Fiorentina andando a vincere lo scudetto contro la Lazio, guarda un po’, ancora con la lotteria dei rigori. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Milan Torino Primavera, che sarà diretta dall’arbitro Davide Andreini, è la partita che apre la dodicesima giornata nel campionato Primavera 1 2017-2018: si gioca infatti alle ore 14:30 di venerdì 8 dicembre. E’ una partita che vale tecnicamente per l’accesso alla fase finale del torneo, o se non altro per la qualificazione ai playoff: la nuova formula con girone unico prevede che siano appena due le squadre che saltano gli spareggi, mentre altre quattro li dovranno giocare. In questo momento entrambe sarebbero incluse nel contesto: il Milan è terzo con 19 punti mentre il Torino è quarto con 18. Odore di sorpasso a Solbiate Arno ma i granata devono ancora recuperare la partita contro la Roma e dunque viaggiano verso un potenziale primo posto in classifica, anche se entrambe le sfide sono certamente ostiche.

IL CONTESTO

Esordio amaro per Alessandro Lupi, l’allenatore che ha preso il posto di Gennaro Gattuso sulla panchina del Milan Primavera: la sua squadra è stata battuta dalla Roma e ha così perso la seconda partita nelle ultime tre, dopo essere caduta in casa contro la Juventus. I rossoneri dunque ritrovano il campo (ma non le mura del Vismara dato che la sfida si giocherà a Solbiate Arno) dopo due trasferte consecutive; in generale stanno facendo bene, perchè escludendo le due sconfitte con cui hanno aperto la stagione hanno vinto sei volte in nove gare, pareggiando sul campo dell’Atalanta che a oggi guida la classifica del campionato. Bene anche il Torino, che ha vinto cinque delle ultime sei partite; in totale sono sei le vittorie, ma i granata hanno infilato anche quattro sconfitte e due di queste sono arrivate in casa. Spicca sicuramente il 7-1 rifilato all’Udinese, ma in maniera negativa lo 0-3 con cui il Toro ha perso sul campo dell’Inter; in generale i piemontesi non fanno benissimo contro le big, avendo perso anche contro l’Atalanta (0-2 a domicilio), e dunque per la Primavera allenata da Federico Coppitelli questo è senza dubbio un bel test.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN TORINO PRIMAVERA

Alessandro Lupi dovrebbe schierare il suo Milan secondo la formazione che ha perso a Trigoria, almeno secondo il modulo: sarà un 4-3-3 nel quale Sergio Sanchez potrebbe trovare spazio come attaccante esterno, prendendo il posto di Riccardo Forte e dunque condividendo la linea offensiva insieme a Tiago Dias (uno dei due dovrà dirottare sulla sinistra) e chi vincerà il ballottaggio tra Sinani e Jorgen Strand Larsen. A centrocampo invece possibilità per Capanni, il giocatore che ha segnato contro la Roma; a fargli spazio sarebbe Brescianini, con la conferma di Pobega come mezzala di sinistra e capitan El Hilali da perno centrale a protezione della difesa. Il reparto arretrato potrebbe essere schierato senza cambi: dunque Bellanova e Campeol a correre sulle corsie esterne, mentre in mezzo ci sarebbero Llamas e Bellodi con Guarnone che viene confermato tra i pali.

Conferme anche per il Torino Primavera, reduce dalla vittoria sul Bologna: in porta Domenico Coppola, Gilli e Fiordaliso sugli esterni con la coppia centrale in difesa che sarà formata da Capone e Buongiorno. In mezzo al campo andranno invece Celeghin e Munari come interni, a fare da riferimento e playmaker arretrato D’Alena, anche lui capitano della squadra e schierato nel settore nevralgico del terreno di gioco. Di qualità il tridente: Ben Lhassine Kone e Millico sono favoriti per occupare le corsie laterali, in mezzo a loro il bomber croato Karlo Butic che anche quest’anno sta confermando la sua capacità di andare a segno (13 gol nelle 14 partite che ha giocato nel corso della stagione, 10 centri in campionato).

© Riproduzione Riservata.