BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Risultati Bundesliga/ Classifica aggiornata, partite e marcatori (20^giornata, 10-11-12 febbraio 2017)

Risultati Bundesliga: tutte le partite e i marcatori protagonisti nella 20^ giornata del massimo campionato tedesco, che si sono giocate il 10, 11 e 12 febbraio 2017.

(LaPresse)(LaPresse)

22 reti nella 20^ giornata del massimo campionato tedesco, la Bundesliga, un turno caratterizzato dal crollo di tutte le squadre in lotta per la Champions, Lipsia compreso. Il Bayern Monaco invece vince e vola verso il titolo. In coda successi per Darmstadt ed Amburgo. Sugli scudi senza dubbio Vidal con il goal che lancia Ancelotti, male invece Aubameyang, evanescente nel Borussia Dortmund. La ventesima giornata di Bundesliga, che ha sorriso nettamente al Bayern Monaco, che ha messo praticamente le mani sul titolo, ha preso il via con la vittoria del Magonza contro l'Augusta, vittoria che ha consentito ai padroni di casa di sorpassare proprio l'Augusta in classifica (ora sono 25 punti contro 24). Il campionato del Magonza rimane comunque decisamente al di sotto delle attese. La partita si è decisa grazie alla rete alla mezz'ora del primo tempo del giovane centrocampista offensivo Oztunali, classe 1996, a cui ha fatto seguito nella ripresa il 2 a 0 siglato su rigore dallo spagnolo Jairo Samperio, che ha segnato al 20’.

Nei match del sabato è arrivata quella che probabilmente è la sorpresa più grande di questo ventesimo turno, ovvero la caduta del Borussia Dortmund sul campo del Darmstadt, che ha vinto dopo tempo immemorabile in campionato e pur rimanendo ultimo con 12 punti, può ancora sperare nella salvezza. Notte fonda invece per il Dortmund, che deve ringraziare la frenata contemporanea di tutte le concorrenti per la Champions, ma che deve mordersi le mani per una sconfitta non preventivata. Primo tempo molto vivace tra le due formazioni, con i padroni di casa che passano poco dopo venti minuti di gioco con Body e il Borussia Dortmund che dopo aver sfiorato più volte il pari lo trova allo scadere del primo tempo con Guerrierio. Tuttavia i gialloneri sembrano con la testa già al match di Champions League e nella ripresa vengono puniti da Colak, che a 13' dalla fine realizza il goal che regala tre insperati punti salvezza. Chi pensava che l'Eintracht Francoforte potesse approfittare del passo falso del Dortmund si è sbagliato, perchè la prima squadra di Francoforte è crollato in trasferta contro un Bayern Leverkusen che sta provando a risalire la china (ora i punti sono 27 e l'Europa non è impossibile). La prima squadra di Francoforte resta invece a 35 punti e conserva il terzo posto perchè tutte le altre, Dortmund compreso, hanno perso.

Partita indirizzata già dopo 5' alla BayArena grazie al goal di Hernandez, che si ripete al 63’ prima del goal finale di Volland. Ora l'Europa League per le "aspirine" dista sei punti, grazie al crollo dell'Herta Berlino. E a proposito della squadra della Capitale, brutto tonfo quello in casa di uno Schalke 04 che si è ripreso dagli ultimi risultati negativi e che con questa vittoria sale a 25 punti e guarda timidamente l'Europa League, dovendo però trovare necessariamente più continuità. La partita si risolve grazie a due goal per tempo: al 41’ segna Burgstaller, mentre poco dopo il quarto d'ora della ripresa arriva il sigillo definitivo di Goretzka. Il crollo simultaneo di chi lotta per la Champions League si è completato domenica con la sconfitta dell'Hoffenheim sul campo del pericolante Wolfsburg, che con una vittoria decisamente inattesa è salito a 22 punti e complice il ko casalingo del Werder Brema si ritrova ora con sei punti di vantaggio sulla zona retrocessione. L'Hoffenheim resta invece a 34 punti, appaiato al Borussia Dortmund. Eppure il match si era messo bene per gli ospiti, in vantaggio con Zuber dopo 26 minuti. Ma nella ripresa è salito in cattedra Didavi, che prima ha servito l'assist per il goal di Arnold e poi ha regalato la vittoria al Wolfsburg con un bel goal ad un quarto d'ora dalla fine del match.

Rimanendo ai match della domenica, vittoria pesantissima del Friburgo nello spareggio Europa League contro il Colonia: con il 2 a 1 conquistato in casa il Friburgo resta aggrappato al treno Europa League con i suoi 29 punti e accorcia proprio sul Colonia, fermo a 32. Match elettrico nella prima frazione con il vantaggio di Grifo per i padroni di casa dopo 32' e il pareggio immediato di bomber Modeste per il Colonia. Nella ripresa ci pensa Philipp a decidere il match in favore del Friburgo. Ed in ottica Europa League torna a sperare anche il M'Gladbach, che ha battuto di misura il Werder Brema con un goal di Hazard jr dopo 12 minuti. Ora i punti in classifica sono 26, mentre il Werder Brema è rimasto a 16 punti e vede la retrocessione più vicina a causa della vittoria dell'Amburgo, capace di affondare il Lipsia in trasferta e di centrare la seconda vittoria di fila. Per il Lipsia lo 0 a 3 casalingo significa addio ai sogni di scudetto, mentre l'Amburgo è salito a 19 punti. A decidere il match sono stati Papadopoulos all 8', Wallace al 24’ e Hunt sul finire del match. Chiusura per il Bayern Monaco di Ancelotti, che centra una vittoria pesantissima e dopo il 2 a 0 nel derby contro l'Ingolstadt (penultimo a 15 punti), vola a 49 punti, a +7 sul Lipsia. Match complicato per gli uomini di Ancelotti, che però alla fine tornano a casa con i 3 punti. Allo scadere del tempo va a segno l'ex juventino Vidal e un minuto dopo Robben, su suggerimento di Douglas Costa, trova lo 0 a 2.