BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DE LAURENTIIS-SARRI/ Critiche in tv dopo la sconfitta: cosa è successo?

De Laurentiis-Sarri: le critiche del presidente del Napoli dopo la sconfitta della squadra contro il Real Madrid in Champions League. La replica del tecnico partenopeo.

Sarri (Lapresse) Sarri (Lapresse)

Aurelio De Laurentiis non ha digerito la sconfitta al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid, soprattutto dopo che il Napoli era passato in vantaggio con il gol di Insigne a pochi minuti dal fischio d'inizio. Il presidente azzurro si presenta ai microfoni di 'Premium Sport' nel post gara ed attacca tutti, soprattutto il tecnico Maurizio Sarri, colpevole di non far giocare gli ultimi acquisti del calciomercato. "Non entro nel merito delle scelte dell'allenatore, che spettano a una persona sola, e non mi permetto di dare consigli, posso avere le mie idee ma le tengo per me. Nessuno dice che Milik doveva giocare al posto di Mertens, ma si devono cercare delle alternative. Questo non mi permette di capire gli acquisti che ho fatto, arriveremo a fine campionato senza capire davvero perchè alcuni giocatori non scendono in campo" le parole di Aurelio De Laurentiis contro il suo tecnico Sarri, che non capisce il motivo per il quale ha speso tanti soldi nella campagna acquisti (vedi Pavoletti) per giocatori che poi non vede mai scendere in campo. Rapporto incrinato con il tecnico?

Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri hanno avuto un battibecco a distanza al termine della gara contro il Real Madrid, con il presidente che ha accusato il tecnico di determinate scelte tattiche e di non vedere mai in campo gli ultimi giocatori che ha acquistato. In conferenza stampa Maurizio Sarri risponde alle provocazioni del presidente, parlando di scelte che competono solo a lui: "A Castelvolturno ci sono io e decido io, ho sperimentato tutto. Preferivo che certe cose le avesse dette a me, in privato, e non davanti ai giornalisti" conclude Sarri, ferito da questo attacco pubblico di Aurelio De Laurentiis. L'allenatore partenopeo rivela di non essere d'accordo con quanto detto da De Laurentiis: "La squadra per me si è espressa su buoni livelli, il presidente ha le sue idee ma questo non cambia le cose: in allenamento ci sono io e decido io" conclude Sarri. Il rapporto tra tecnico e presidente era già incrinato da diversi mesi, questa potrebbe esser stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso?

© Riproduzione Riservata.