BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Latina-Novara (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: Galabinov regala i tre punti a Boscaglia! (oggi, Serie B 2017)

Diretta Latina-Novara info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie B, 26^ giornata (oggi 17 febbraio 2017)

LaPresse LaPresse

Tempo scaduto al Francioni espugnato dal Novara che vince per 1 a 0 e si avvicina alla zona play-off, quarta sconfitta di fila per il Latina che scende sempre più in basso in classifica. All'82' Galabinov innesca Kupisz che rimette in mezzo un pallone decisamente interessante nell'area piccola del Latina con i difensori di Vivarini che riescono a spazzarlo via, sul prosieguo dell'azione il numero 16 ospite va al tiro facendo trattenere il fiato al pubblico sugli spalti con la sfera che si spegne a lato per questione di centimetri. All'85' piccolo brivido che rinvia male il pallone sulla pressione di Corvia regalando la rimessa laterale ai padroni di casa. All'87' Mariga a centrocampo sbaglia completamente l'apertura per Bruscagin che si fa rubare il pallone da Dickmann, il centrocampista del Novara serve l'assist per Galabinov che trafigge Pinsoglio e porta in vantaggio la squadra ospite. All'89' cross di De Giorgio per Corvia che anticipa Mariga ma colpisce male di testa il pallone che si perde sul fondo. Nel recupero (5 minuti concessi dal direttore di gara) i padroni di casa non riescono a evitare il Ko, con Insigne che si fa espellere dopo aver detto qualche parolina di troppo all'arbitro lasciando il Latina in dieci, al triplice fischio di Baroni saranno i giocatori del Novara a esultare. 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo resiste l'equilibrio al Francioni tra Latina e Novara, col punteggio sempre inchiodato sullo 0-0. Al 56' Sansone fa letteralmente a sportellate nel tentativo di andare in porta ma viene contenuto da Bruscagin e Dellafiore che gli portano via il pallone senza commettere fallo. Al 58' anche Vivarini effettua il primo cambio sostituendo Buonaiuto con De Giorgio, un minuto più tardi Corvia mette il pallone in mezzo dove nessun compagno fa in tempo ad arrivarci, l'azione si conclude con Nica che spara alto sopra la traversa. La contromossa di Boscaglia è De Giorgio per Buonaiuto. Al 65' combinazione tra Macheda e Orlandi con il numero 29 del Novara che va al tiro scuotendo l'esterno della rete. Un minuto dopo Dickmann protegge il pallone e cerca la conclusione in girata che viene ribattuta dai difensori del Latina. Al 68' altro pericolo per Da Costa, Brosco sugli sviluppi di un altro calcio d'angolo schiaccia il pallone senza angolarlo a dovere. Al 72' il Novara ottiene una punizione dal limite per il fallo di Mariga su Galabinov (anche se gli ospiti protestano chiedendo il rigore), della battuta si incarica proprio il numero 16 di Boscaglia che non riesce a superare la barriera. Al 74' recupero decisivo di Garcia Tena su Macheda che si stava per involare in porta, tre minuti più tardi Insigne scarica il pallone addosso a Da Costa che fa buona guardia sul primo palo. All'80' ci riprova Corvia col destro senza impensierire questa volta il portiere ospite. 

Al Francioni è ricominciato dopo l'intervallo il match valido per la 26^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Latina e Novara, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio rimane sempre sullo 0-0. A inizio ripresa gli ospiti tornano in avanti battendo un calcio d'angolo, Galabinov colpisce di testa il pallone senza dargli la giusta potenza consentendo a Pinsoglio di intervenire senza patemi d'animo. Al 49' palo clamoroso di Corvia che va a un passo dal gol dopo aver recuperato un pallone smarrito dagli uomini di Boscaglia a centrocampo, sfortunatissimo il numero 7 del Latina che stampa il pallone sul legno a portiere ormai battuto. Da segnalare al 50' l'uscita dal campo di Cinelli che dopo aver preso un brutto pestone non ce la fa a proseguire, al suo posto entra Orlandi. Al 54' Dickmann rischia l'autogol nel tentativo di deviare in corner il cross di Bruscagin col pallone che sfiora l'incrocio dei pali. 

Intervallo al Francioni dove si è appena concluso sul punteggio di 0-0 il primo tempo di Latina-Novara. Al 36' i padroni di casa battono un calcio di punizione ma agli uomini di Vivarini non riesce lo schema con gli ospiti che recuperano il possesso della sfera sgombrando l'area di rigore. Al 37' Corvia rimette il pallone in mezzo con un cross basso troppo diretto su Pinsoglio che fa buona guardia sul primo palo. Un paio di minuti più tardi si distende anche l'undici di Boscaglia che rimedia un tiro dalla bandierina, sugli sviluppi del corner Cinelli dal limite libera il tiro, conclusione centrale per Pinsoglio che interviene piuttosto facilmente. I primi quarantacinque minuti di gioco sono filati abbastanza lisci, tant'è vero che l'arbitro Baroni ha mandato tutti negli spogliatoi per il riposo senza concedere un secondo recupero. 

Alla mezz'ora del primo tempo il punteggio di Latina-Novara rimane fermo sullo 0-0. Gara equilibrata al Francioni, dopo un buon inizio i padroni di casa non sono riusciti ad alzare ulteriormente il baricentro mentre gli ospiti, invece, hanno preso coraggio uscendo dalla loro metà campo evitando di farsi schiacciare dagli uomini di Vivarini. Al 12' primo intervento della gara da parte di Pinsoglio che è costretto a uscire per fermare Sansone lanciato a rete. Al 18' lancio lungo di Insigne per Bonaiuto che non riesce ad arrivare sul pallone per l'intervento di Troest che colpisce il centravanti avversario al volto con una manata, non c'è fallo secondo il direttore di gara che ferma il gioco solamente per sincerarsi delle condizioni del numero 10 di Vivarini che si rialza da solo senza conseguenze. Un minuto più tardi Galabinov cerca la porta col destro, palla che sorvola la traversa, poco dopo il numero 16 del Novara proverà a servire Macheda con un lancio che si rivelerà troppo profondo per il compagno. Al 25' occasione per Casarini che dalla distanza sfiora il palo alla destra di Pinsoglio, al 27' pericolo nell'area di rigore ospite con il cross di Insigne per Bonaiuto che non riesce ad arrivare sul pallone per la buona copertura di Dickmann. 

Allo stadio Domenico Francioni l'arbitro Niccolò Baroni ha dato il via alle ostilità tra Latina e Novara che si affrontano nell'anticipo della 26^ giornata di Serie B 2016-2017, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede le due squadre sullo 0-0. I padroni di casa attaccano subito sulla fascia destra con Nica che conquista il primo calcio d'angolo della gara per la formazione di Vivarini, sugli sviluppi del corner al 2' Bandinelli spaventa Da Costa col sinistro da fuori area, palla che esce di poco. Il Latina continua a fare possesso palla anche nei minuti successivi dando l'impressione di voler fare la partita, più guardinghi gli ospiti che in questa fase del match concedono l'iniziativa agli avversari. Al 7' contropiede dei laziali, Insigne prova l'imbucata per Buonaiuto che viene chiuso in una morsa da Sansone e Dickmann che gli portano via il pallone subendo fallo; un minuto più tardi accelerazione di Bruscagin che viene valutato in offside dal guardalinee. 

Tutto pronto allo stadio Domenico Francioni per l’inizio di Latina-Novara (ore 20:30), anticipo della 26^giornata del campionato di Serie B. E’ tempo di formazioni ufficiali: tutto confermato sia tra i padroni di casa che per gli ospiti, il Latina cala il tridente con Bonaiuto e Roberto Insigne e supporto di Corvia, il Novara risponde con il tandem Macheda-Galabinov e Gianluca Sansone nel ruolo di trequartista. 12 Pinsoglio; 23 Brosco, 5 Dellafiore, 4 Garcia Tena; 31 Nica, 19 Bandinelli, 17 Mariga, 3 Bruscagin; 10 Buonaiuto, 7 Corvia, 9 R.Insigne In panchina: 1 Grandi, 8 Rocca, 11 Regolanti, 13 Coppola, 18 De Giorgio, 26 Maciulla, 27 Negro, 30 De Vitis, 33 Rolando Allenatore: Vincenzo Vivarini 1 D.Da Costa; 2 Troest, 17 E.Lancini, 6 Scognamiglio; 24 Dickmann, 7 Cinelli, 5 Casarini, 8 Chiosa; 18 G.Sansone; 10 Macheda, 16 Galabinov In panchina: 25 Monticò, 9 Di Mariano, 15 Malberti, 20 Kupisz, 23 Adorna, 28 Selasi, 29 Orlandi, 30 Koch, 32 Lukanovic Allenatore: Roberto Boscaglia Arbitro: Niccolò Baroni (sezione di Firenze)

Quali sono i bomber di riferimento per Latina e Novara, che questa sera si affronteranno nell’anticipo della nuova giornata del campionato di Serie B? Quota cinque gol in casa Latina è la soglia oltre la quale nessun giocatore dell’attuale rosa dei nerazzurri laziali è riuscito ad andare nel corso di questo campionato cadetto: vi troviamo Daniele Corvia, che comunque non sta vivendo una stagione esaltante con queste cinque reti realizzate in 15 presenze e 1067 minuti giocati. A quota quattro gol troviamo poi Luigi Alberto Scaglia e Riccardo Brosco, che merita una citazione speciale in quanto difensore. Per quanto riguarda i piemontesi, possiamo senza dubbio scegliere la coppia formata da Andrej Galabinov e Gianluca Sansone. Il primo ha segnato sette gol in 21 presenze e un totale di 1792 minuti giocati nel corso di questo campionato; per Sansone invece abbiamo un bottino di cinque gol, che sono stati messi a segno in 23 presenze e 1901 minuti giocati. Da questo punto di vista è dunque messo meglio il Novara, che vanta attaccanti più prolifici in rosa.

Il Latina è una formazione che nonostante sia alle prese con un periodo di profonda crisi (è reduce da 3 sconfitte di fila) ha nel proprio organico diversi giocatori molto interessanti e che stanno ben figurando. In particolare il giocatore migliore o che quanto meno sta avendo il miglior rendimento è l’attaccante Daniele Corvia che è inserito nei migliori cinque attaccanti della categoria grazie ad un indice di rendimento IVG pari a 20,4. Inoltre ha realizzato 5 gol e confezionato un assist. Nel Novara sta facendo particolarmente bene il portiere David Da Costa con un IGV pari a 20,2 (l’ottavo migliore della cadetteria). Note molto positive arrivano anche dall’attaccante bulgaro Andrej Galabinov sempre più leader di questo gruppo con un IGV  di 20,7. Per l’ex punta dell’Avellino ci sono anche 7 reti e ben 6 assist vincenti forniti ai propri compagni. Insomma un giocatore da tenere sott’occhio.

La gara Latina-Novara verrà diretta dal signor Niccolò Baroni della sezione di Fiesole. Al suo fianco per completare la quaterna ci saranno gli assistenti di linea Disalvo e Colarossi ed il quarto uomo Balice. Baroni, nato a Fiesole nell’anno 1983, in questa prima parte di stagione ha già diretto 11 gare di Serie B  ed una gara di Coppa Italia (Latina – Matera 1-0 nel secondo turno). Durante questi impegni ha estratto dal proprio taschino 60 cartellini gialli, 4 cartellini rossi per somma di ammonizioni, 4 cartellini rossi diretti ed assegnato 5 calci di rigore. Ha diretto il Latina soltanto in Coppa Italia in stagione che rappresenta anche l’unico precedente. Il Novara quest’anno non è mai stato diretto dal signor Baroni anche se in passato ci sono stati due precedenti per un bilancio per la squadra piemontese di una vittoria ed un pareggio.

La serie B si apre oggi con il match tra Latina e Novara: appena 6 i precedenti tra queste due formazioni attese al Francioni. Nell'ultimo precedente in Serie B, corrispondente alla giornata di andata del campionato in corso, il risultato finale fu di 2-2. L'ungherese Adorjan fu protagonista fra i locali con un gol ed un assist, mentre negli ospiti andò a segno Daniele Paponi, passato alla Juve Stabia dopo un'esperienza non esaltante in terra laziale. Sono cambiati i protagonisti, dunque, rispetto all'ultima sfida, ma ci si attende comunque spettacolo da un incontro che anche nei precedenti ha fatto vedere molti gol (14 in 6 gare). L'ultimo precedente in casa Latina è del gennaio 2016 e parla di un successo 1-0 dei locali, che batterono un Novara allora lanciato per la corsa play-off,grazie alla rete di Dumitru arrivata nel primo tempo. La curiosità è che nei due incontri disputati in Coppa Italia, mail risultato è stato deciso entro i tempi regolamentari.

Verrà diretta dall'arbitro Baroni; siamo nella ventiseiesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017 e il calcio d'inizio dell’anticipo allo stadio Domenico Francioni è fissato per le ore 20.30 di venerdì 17 febbraio. Il Latina, dopo un periodo molto positivo, è sprofondato nel baratro con tre sconfitte consecutive e vuole rilanciarsi. I pontini affronteranno un Novara altalenante, intenzionato a rientrare in corsa per i playoff. Invece per i nerazzurri ora la priorità è tornare a fare punti per uscire dalla zona rossa, rappresentata dai playout. La squadra di mister Vincenzo Vivarini non ha perso molte partite (sette) ma è quella che ha pareggiato di più del campionato cadetto, con addirittura quattordici segni X nel proprio carnet.

Con qualche vittoria e qualche sconfitta in più staremmo certamente parlando di un altro campionato per i nerazzurri. Ora la squadra dovrà rimboccarsi le maniche per risalire la china. Molto deludente anche il campionato del Novara, o quanto meno al di sotto delle aspettative della vigilia. I piemontesi, dopo aver raggiunto la semifinale playoff lo scorso anno, speravano di restare in alto anche in questa stagione, ma la squadra sta disputando un campionato di basso profilo, con una media da salvezza tranquilla.

I playoff non sono distanti, ma servirebbe una decisa inversione di tendenza dal punto di vista dell'atteggiamento. Bari e Virtus Entella, che si trovano in coabitazione all'ottavo posto, ultimo valido per i playoff, non sembrano intenzionati a mollare la presa, dunque sarà compito del Novara inanellare una serie di risultati utili consecutivi.

La formazione proposta dal Latina non potrà prescindere dal modulo 3-4-3, coordinato dall'estremo difensore titolare Pinsoglio. Dinanzi a lui ci saranno i tre difensori in linea, ovvero sul centro-destra Dellafiore, nel mezzo Brosco e sul centro-sinistra Coppolaro. A centrocampo i due mediani di rottura saranno Bandinelli e De Vitis, che verranno supportati dalle sovrapposizioni degli uomini di fascia, capitan Bruscagin sulla destra e Rolando sulla sinistra. Quest'ultimo prenderò il posto di Di Matteo, che è stato espulso e di conseguenza squalificato nell'ultimo match disputato contro il Benevento. L'undici titolare dei pontini verrà completato dagli attaccanti Buonaiuto sulla fascia destra, Roberto Insigne sulla fascia sinistra e Corvia come punta centrale.

Il Novara invece schiererà il modulo 4-4-2, riproponendo gli stessi undici che hanno pareggiato con il punteggio di 1-1 contro il Cittadella. In porta i tifosi assisteranno alla prestazione dell'estremo difensore e capitano Da Costa, sostenuto nella propria azione dal lavoro dei difensori: il terzino destro Troest, il primo difensore centrale Scognamiglio, il secondo difensore centrale Mantovani e il terzino sinistro Cinelli. A centrocampo i due interni saranno Marco Chiosa, adattato in quella posizione per mancanza di alternative, e Casarini, reduce da un'esperienza in Serie A con il Bologna. Sulle fasce invece si proporranno Kupisz e Sansone, schierati rispettivamente come esterno destro ed esterno sinistro. I due attaccanti centrali infine risponderanno ai nomi di Macheda e Galabinov.

Il Latina, che ha un bisogno impellente dei tre punti, cercherà di mettere sotto pressione il Novara fin dai primi minuti di gioco. L'azione dei pontini dovrà prevedere un giro palla veloce, finalizzato al tiro in porta. In particolare dovranno essere serviti palloni giocabili all'attaccante Corvia, che ha dimostrato di non aver perso il fiuto del gol e di essere in grado di sfruttare le poche occasioni che gli vengono concesse, come accaduto lo scorso weekend nella sfida persa contro il Benevento, nonostante una sua pregevole segnatura. Per il Novara sarà fondamentale che Macheda e Galabinov trovino quanto prima la giusta intesa per perforare le difese avversarie.

La sfida vede il Latina leggermente favorito secondo i bookmakers. Il fatto di giocare in casa ha convinto l'agenzia di scommesse Paddy Power ad assegnare ai nerazzurri una quota pari a 2.50 volte l'importo scommesso. Il pareggio invece pagherebbe tre volte rispetto alla giocata iniziale., così come il successo esterno del Novara, che permetterebbe di triplicare la scommessa.

Latina-Novara sarà trasmessa in diretta tv soltanto sui canali della pay tv del satellite: tutti gli abbonati al pacchetto Calcio potranno sintonizzarsi sul canale Sky Calcio 2 e, se non potranno mettersi davanti a un televisore, potranno anche seguire la diretta streaming video attivando l'applicazione Sky Go senza costi aggiuntivi. Gli spazi per l’anticipo di Serie B saranno inevitabilmente ridotti rispetto al solito, dal momento che questa sera si gioca anche Juventus-Palermo in Serie A.

© Riproduzione Riservata.