BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Mondiali sci 2017/ Gigante maschile St Moritz: il punto di Gustav Thoeni (esclusiva)

Mondiali di sci 2017: in esclusiva per il sussidiario.net intervista al grande ex sciatore Gustav Thoeni. Venerdì 17 febbraio si corre per il Gigante maschile a St Moritz

(LAPRESSE) (LAPRESSE)

MONDIALI SCI 2017, GIGANTE MASCHILE ST MORITZ: IL PUNTO DI GUSTAV THOENI (ESCLUSIVA) - Saranno le ultime due prove maschili di questi Mondiali di Saint Moritz, il gigante in programma oggi e lo slalom in programma domenica. Marcel Hirscher il grande favorito alla vigilia, vedremo se qualche outsider saprà sovvertire il pronostico. Magari proprio gli atleti italiani, forse più nello speciale dove Moelgg e Razzoli potrebbero fare cose importanti. Finora tra gli uomini abbiamo ottenuto solo un quarto posto con Dominik Paris nella combinata. Per presentare il gigante e lo slalom dei Mondiali di Saint Moritz ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva il grande ex sciatore Gustav Thoeni.

Come mai la squadra italiana finora ha fatto così poco? E' andata così, certe volte ai grandi appuntamenti si fallisce l'obiettivo importante, non si possono trovare spiegazioni particolari se non quelle contingenti alle singole gare. Vai bene per tutta la stagione e poi fallisci i Mondiali, può capitare.

Soprattutto gli uomini hanno veramente deluso... Ci metterei anche un po' di sfortuna che ha accompagnato per esempio la Goggia tra le donne. Peccato proprio per il quarto posto di Paris in combinata.

Marcel Hirscher favorito del gigante? Direi proprio di sì, lo sciatore austriaco partirà con i favori del pronostico, avrà tutte le credenziali per vincere. Pinturault e Kristoffersen saranno probabilmente gli avversari più accreditati per impedirgli vincere questi mondiali.

Cosa potranno fare gli italiani? Speriamo bene, il talento c'è, bisognerà però fare due manches di alto livello, sciare bene tutte in entrambe.

Hirscher e Kristoffersen favoriti dello speciale? Anche nello speciale dovrebbero essere loro i favoriti. Nelle discipline tecniche hanno sempre qualcosa di più rispetto agli altri sciatori.

Ci potrebbero essere degli outsider? Gli sciatori svedesi avranno tutte le chances per fare bene, anche per andare sul podio, per vincere. La pista dovrebbe favorirli.

Si attende qualcosa da Moelgg, Razzoli e dagli altri atleti italiani? Sì proprio Moelgg, lo stesso Razzoli saranno in grado di fare l'exploit di portare l'Italia dello slalom molto in alto!

Come giudica le piste? Non sono particolarmente difficili, sono piste abbastanza semplici per questi Mondiali.

Meglio vincere ai Mondiali o in Coppa del Mondo? Diciamo che i Mondiali sono una gara secca, non devi sbagliare, devi essere freddo, concentrato. La Coppa del Mondo dura tutto l'anno, una competizione certamente diversa. Sono successi belli tutti e due, pur nella loro diversità.

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.