BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Carpi-Brescia (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: la formazione di Castori torna alla vittoria! (Serie B 2017)

Diretta Carpi-Brescia info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie B, 26^ giornata (oggi 18 febbraio 2017)

LaPresseLaPresse

Resa dei conti al Cabassi, il Carpi torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive battendo il Brescia per 2 a 1, in classifica la squadra di Castori riprende quota avvicinandosi alla zona play-off mentre precipitano sempre più in basso le rondinelle in crisi profonda di risultati. All'86' Lasagna si divora il gol che sarebbe valso con ogni probabilità la doppietta per lui e i tre punti per il Carpi ma a un metro dalla porta il numero 15 (promesso sposo all'Udinese) sbaglia incredibilmente tra l'incredulità del mister in panchina e dei tifosi sugli spalti. L'arbitro Abisso concede tre minuti di recupero, all'ultimo secondo gli ospiti battono un calcio piazzato dove salgono tutti (compreso il portiere Serraiocco) nell'area di rigore avversaria, la difesa locale riesce a neutralizzare il pericolo e a cavarsela, al triplice fischio del direttore di gara saranno i padroni di casa a esultare. 

Quando mancano solamente cinque minuti al novantesimo il Carpi è sempre in vantaggio sul Brescia con il punteggio di 2 a 1. I padroni di casa non riescono comunque ad archiviare la pratica, anche se al 74' Mbaye (che ha da poco preso il posto di Beretta, uno dei migliori in campo) spreca la palla del 3-1 sbagliando il tap-in nell'area piccola dopo che la conclusione iniziale di Lasagna era stata sporcata da un difensore avversario. Al 78' Poli pesca Romagnoli che davanti al portiere potrebbe concludere a rete ma non riesce ad agganciare il pallone che scivola direttamente sul fondo. Nel frattempo gli ospiti non riescono a creare altri pericoli dalle parti di Belec che sta cercando di farsi perdonare dopo aver sbagliato l'intervento sul tiro di Caracciolo in occasione dell'1-2. Brocchi dalla panchina si sgola per dare la carica ai suoi cercando di fargli capire che la rimonta è ancora possibile. 

Carpi-Brescia 2-1 al venticinquesimo minuto del secondo tempo. I padroni di casa provano subito a richiudere i discorsi, al 56' Lasagna va vicino alla doppietta costringendo Serraiocco a effettuare il suo primo intervento della giornata; poco dopo è Beretta a impegnare il portiere ospite sul suo palo con l'estremo difensore di Brocchi che deve rifugiarsi in calcio d'angolo per evitare guai. Al 59' le rondinelle sfiorano il pari con Untersee che fa partire da lontano un destro che Belec, accecato dalla luce del sole, non riesce a vedere subito, la sua respinta non è impeccabile ma per sua fortuna ci pensano i compagni a spazzare via il pallone dall'area piccola. Al 67' Untersee si scontra con Fedato nei pressi dell'area di rigore, l'arbitro Abisso non ravvede gli estremi per il penalty e fa proseguire il gioco, un minuto più tardi proprio Fedato serve Letizia che libera il tiro trovando la respinta della retroguardia avversaria. 

Al decimo minuto del secondo tempo il punteggio di Carpi-Brescia vede la formazione di Castori sempre avanti per 2 a 0. Prima dell'intervallo Belec compie una gran parata su Mauri impedendogli di accorciare le distanze e riaprire la contesa. A inizio ripresa Brocchi è costretto a sostituire il portiere Arcari, infortunatosi in uno scontro fortuito con il compagno Calabresi, al suo posto tra i pali Serraiocco, il tecnico del Brescia ne approfitta per gettare nella mischia anche Camarà che prende il posto di Crociata, mentre Castori lascia Jelenic negli spogliatoi per far posto a Letizia. Al 47' Caracciolo firma la rete dell'1-2 direttamente da calcio di punizione con la complicità di Belec che prende gol sul proprio palo, e se prima su Mauri aveva salvato il risultato questa volta il portiere del Carpi la combina grossa. In questa maniera il Brescia torna in partita con i padroni di casa che ora non possono più permettersi altri errori e cali di concentrazione. 

Carpi-Brescia 2-0 al quarantesimo minuto del primo tempo. Partita che Fedato prova a ravvivare al 27' quando ruba palla a Calabresi ed entra in area di rigore liberando il tiro che viene intercettato da Arcari impedendo al centravanti avversario di gonfiare la rete. Tre minuti più tardi Fedato recupera un altro pallone strappandolo questa volta a Mauri, il numero 28 del Carpi va di nuovo alla conclusione che viene ribattuta dalla difesa ospite. I padroni di casa aumentano leggermente i ritmi mentre gli uomini di Brocchi assumono un atteggiamento più prudente e sulla difensiva. Al 34' Lasagna dalla distanza fa partire un rasoterra che viene bloccato facilmente da Arcari, il numero 15 sta prendendo le misure alla porta e al 38' il centravanti di Castori firma la rete dell'1 a 0 approfittando dell'ennesimo svarione difensivo del Brescia con il malinteso tra Arcari e Calabresi che si fanno sfuggire il pallone. Passano altri quattro minuti e il Carpi raddoppia con Beretta che disorienta Untersee con un doppio passo e poi scavalca Arcari con un destro a giro imprendibile. 

Al venticinquesimo minuto del primo tempo il punteggio di Carpi-Brescia rimane sullo 0-0. Al Cabassi la partita che stenta a decollare, con le due squadre incapaci di trovare la profondità affidandosi esclusivamente ai lanci lunghi, tantissimi errori in fase di impostazione della manovra sia da parte dei padroni di casa che degli ospiti, con un mucchio di passaggi sbagliati e di palloni persi. Bisogna attendere il 21' per vedere un'incursione nella trequarti del Brescia con Beretta che prova a servire Fedato, il numero 28 del Carpi colpisce male la sfera che termina ampiamente sopra la traversa. Ritmi molto blandi sul terreno di gioco, spettacolo tutt'altro che gradevole per il pubblico assiepato sugli spalti. 

Allo stadio Cabassi è cominciata da dieci minuti la gara valida per il 26^ turno di Serie B 2016-2017 tra Carpi e Brescia, al momento il punteggio vede le due squadre (che stanno attraversando un momento molto negativo) sullo 0-0. Subito dopo il fischio d'inizio gli ospiti provano a rompere gli indugi con Mauri che recupera un pallone a centrocampo e conquista un calcio di punizio a favore delle rondinelle, al 5' Crociata cerca la porta di Belec con un tiro che alla fine si rivelerà innocuo. Padroni di casa incapaci di arrivare all'ultimo passaggio, Lasagna si fa rubare il pallone da Calabresi che interrompe l'azione degli uomini di Castori che all'8' si vedono respingere da Arcari la conclusione di Fedato. 

Mancano pochi minuti al fischio di inizio di Carpi-Brescia, partita valida per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B. Le due squadre stanno ultimando la fase di riscaldamento e a breve torneranno in campo per dare il via alla partita. I due allenatori hanno sciolto gli ultimi dubbi sullo schieramento e hanno diramato le proprie decisioni tecniche con le formazioni ufficiali. Cominciamo dagli undici protagonisti della compagine di casa: Carpi - Belec, Struna, Romagnoli, Poli, Gagliolo, Jelenic, Bianco, Lollo, Fedato, Beretta, Lasagna. Ecco invece come si disporranno in campo le rondinelle: Brescia - Arcari, Untersee, Blanchard, Calabresi, Coly, Ndoj, Pinzi, Martinelli, Crociata, Mauri, Caracciolo. 

Il Carpi è una delle formazioni più attrezzate dal campionato di Serie B avendo conservato in buona parte la rosa con cui lo scorso anno ha affrontato la Serie A. Sta facendo bene ma non benissimo il portiere Simone Colombi che risulta il 12esimo della categoria cadetta per IVG (rendimento pari a 19.0). Tra i difensori si stanno mettendo in bella mostra Gaetano Letizia (18,7) formidabile anche nella fase di spinta e Riccardo Gagliolo (18,2). Entrambi sono stati inseriti nella lista dei migliori 15 difensori della stagione. Per quanto riguarda la fase offensiva le attenzione vanno nei confronti di Kevin Lasagna che fino a questo punto ha saputo realizzare l’invidiabile score di 9 reti ed 1 assist fornito. Nelle fila del Brescia tra i migliori figura l’eterno Andrea Caracciolo che oltre ad aver palesato un IVG di 19,9 ha anche messo a segno 9 reti e forniti 3 assist ai propri compagni di squadra. 

Analizziamo le statistiche in vista della gara tra Carpi e Brescia, che scenderanno in campo al Cabassi per la ventiseiesima giornata di Serie B. Partiamo dal Carpi che in questo campionato cadetto ha collezionato tra le mura casalinghe soltanto tre vittorie, con sette pareggi e due sconfitte. Lontano dal Cabassi, invece, gli uomini di Castori hanno portato a casa cinque vittorie, due pareggi e sei sconfitte. Un campionato giocato al di sotto delle aspettative, le statistiche sul numero di gol parlano di diciotto gare terminate con il segno Under 2.5 (il 72%), e sette con il segno Over 2.5 (il 28%). Il Brescia, invece, lontano dalle mura di casa ha collezionato soltanto una vittoria contro il Cittadella, poi ci sono stati quattro pareggi e otto sconfitte (a differenza di quanto successo al Rigamonti dove il Brescia ha perso soltanto una partita finora). Per quanto riguarda il numero di gol, quindici gare sono terminate in Under (il 60%), dieci invece con il segno Over (il 40%).

Il Carpi attende ormai a ore in casa il Brescia, nella 26^ giornata del campionato di serie B: match che ha ben pochi precedenti recenti visto che dal 2013 a oggi ha avuto luogo soltanto in 5 occasioni. La formazione di Castori deve ritrovare il successo dopo 3 sconfitte di fila ma non sarà facile contro un Brescia che, negli ultimi 5 precedenti, non ha mai battuto gli emiliani e che necessita di fare punti per dare un senso ad una stagione anonima e priva di soddisfazioni. Nel match di andata della stagione in corso in terra lombarda finì 2-2, co Martinelli e Morosini ad illudere i lombardi, raggiunti poi da Lasagna e Struna. Proprio Kevin Lasagna, 9 gol in campionato fino ad ora, è l'uomo di fiducia di mister Castori e proverà ad essere di nuovo protagonista contro la formazione di Brocchi, tra le sue vittime preferite nella sua breve carriera. L’ultimo successo del carpi risale alla stagione 201542015 de campionato cadetto dove gli emiliani si affermarono al Cabassi per 3-0 grazie alle reti di Mbakogu, Pasciuti e Lasagna.

Quali sono i bomber di riferimento per Carpi e Brescia, che questo pomeriggio si affronteranno in una partita valida per la giornata del campionato di Serie B? Il Carpi ha un solo bomber come evidente terminale del gioco prodotto dalla squadra emiliana. Parliamo naturalmente di Kevin Lasagna, il quale finora ha segnato nove gol in questo campionato, nel quale ha giocato un totale di 1895 minuti in 25 presenze. Lontanissimi tutti i compagni di squadra, nessuno ha segnato più di tre gol. Dall’altra parte dobbiamo mettere in copertina l’inossidabile Andrea Caracciolo, attaccante e simbolo delle Rondinelle lombarde, che però non è solo un ‘padre nobile’ per il Brescia, perché il suo ruolo in campo è ancora fondamentale come dimostrano benissimo i nove gol messi a segno dall’Airone Caracciolo in 22 presenze e 1859 minuti complessivamente giocati nel campionato di Serie B 2016-2017. Un ruolo fondamentale perché nella rosa attuale del Brescia nessun altro giocatore va oltre i quattro gol segnati, soglia toccata da Dimitri Bisoli ed Ernesto Torregrossa oltre che Leonardo Morosini, che però a gennaio è passato al Genoa.

Verrà diretta dall'arbitro Abisso; siamo nella ventiseiesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017 e il calcio d'inizio allo stadio Sandro Cabassi è fissato per le ore 15.00 di sabato 18 febbraio. Il Carpi nell'ultimo periodo è assolutamente irriconoscibile e sta perdendo posizioni nella classifica di Serie B. Per questo motivo la sfida contro il Brescia diventa uno snodo cruciale per il prosieguo e per non perdere in via definitiva la possibilità di accedere ai playoff che si disputeranno al termine del campionato. Nell'ultimo turno gli emiliani hanno perso di misura sul campo della capolista Frosinone, ma erano già reduci da una pesante sconfitta casalinga nel derby contro il Cesena e dalla debacle rimediata sul campo del Benevento.

Ecco perché il successo oggi diventa un imperativo per dare un segnale alle dirette avversarie, che l'hanno sopravanzato in classifica. Con tre sconfitte consecutive già in archivio la compagine allenata da Fabrizio Castori non può permettersi ulteriori passi e falsi e deve cercare i tre punti come se stesse disputando una finale. Il Brescia dal canto suo è in un momento di difficoltà, che lo ha portato a scendere di diverse posizioni, fino al bordo della zona playout. Le rondinelle, dopo aver perso tre gare di fila, nell'ultimo turno hanno conquistato un punticino nello scontro diretto per la salvezza contro il Pisa. Una vittoria sarebbe un ottimo viatico per avviarsi alla fase finale della stagione con un buon margine di punti sulla zona retrocessione.

Il Carpi schiererà una formazione a trazione offensiva per cercare di scardinare la difesa bresciana. Tuttavia mister Castori dovrà rinunciare al centravanti Jerry Mbakogu, uno degli elementi cardine della compagine biancorossa. L'attaccante infatti è stato espulso nella sfida di Frosinone, e dunque sarà squalificato per la prossima giornata. Al suo posto giocherà Kevin Lasagna, che coopererà con l'altro attaccante Beretta. A centrocampo i due esterni di fascia saranno Fedato a sinistra e Letizia a destra, mentre i due interni saranno il senegalese Mbaye e Lollo. La difesa a quattro sarà composta dal terzino destro Struna, dal terzino sinistro Poli e dai due difensori centrali Gaglio e Romagnoli. Infine la difesa della porta sarà affidata all'estremo difensore Belec.

Il Brescia, guidato dall'emergente tecnico Cristian Brocchi, propenderà per il modulo 3-4-1-2, affidando la difesa della porta all'estremo difensore Arcari. Quest'ultimo verrà coadiuvato dal lavoro dei tre difensori, Untersee sul centro-destra, Blanchard nel mezzo e Calabresi sul centro-sinistra. A centrocampo i due slot interni saranno occupati da Martinelli e Pinzi, mentre i posizione più avanzata giocherà il giovanissimo Crociata, che avrà il compito di galleggiare fra le linee e dialogare con gli attaccanti. Sulle fasce si posizioneranno Ndoj e Coly, impiegati, rispettivamente come esterno destro ed esterno sinistro. L'undici titolare verrà completato dalla coppia d'attacco, formata da Bonazzoli e Caracciolo.

A tenere il controllo del gioco sarà senza dubbio il Carpi, che dovrà riscattarsi davanti al pubblico amico dopo le ultime sconfitte rimediate. La compagine carpigiana ha bisogno anche di risposte dal punto di vista del gioco e non solo dei tre punti. Infatti per andare avanti in un campionato complesso come la Serie B entrano in gioco tanti fattori che prescindono dalla qualità degli interpreti. Qualità che il Carpi ha indubbiamente dimostrato di possedere, ma che come detto non è l'unica componente fondamentale. Inoltre le partite contro il Brescia, squadra che si preoccupa più della fase difensiva piuttosto che di quella offensiva, risultano molto più difficile e complicate di scontri diretti con squadre dello stesso tasso tecnico.

Secondo i bookmakers tuttavia non ci sono dubbi, il Carpi si porterà a casa la vittoria e interromperà striscia negativa di tre sconfitte consecutive. Il successo dei falconi, secondo l'agenzia di scommesse Paddy Power, paga 1.60 volte l'importo giocato, mentre il pareggio permetterebbe di vincere agli scommettitori una cifra pari a 3.60 volte la posta. Infine il successo esterno del Brescia è considerato un'ipotesi remota, visto che paga addirittura 5.90 volte.

Carpi-Brescia sarà trasmessa in diretta tv soltanto sui canali della pay tv del satellite: tutti gli abbonati al pacchetto Calcio potranno sintonizzarsi sul canale Sky Calcio 5 e, se non potranno mettersi davanti a un televisore, potranno anche seguire la diretta streaming video attivando l'applicazione Sky Go senza costi aggiuntivi. Non dimenticate il programma Diretta Gol Serie B che, su Sky Sport 1 e Sky Supercalcio, trasmette gol e highlights in tempo reale da tutti i campi collegati. 

© Riproduzione Riservata.