BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Catanzaro-Akragas (risultato finale 1-0): decisivo Giovinco all'ultimo. Info streaming video Sportube (Lega Pro oggi)

Diretta Catanzaro-Akragas: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma sabato 18 febbraio 2017

Il difensore del Catanzaro, Giuseppe Prestia (Lapresse)Il difensore del Catanzaro, Giuseppe Prestia (Lapresse)

E' terminata da poco la gara Catanzaro-Akragas con il risultato di 1-0, valida per la ventiseiesima giornata di Lega Pro Gruppo C. La partita è stata molto equilibrata e decisa nei minuti finali da una giocata di Giovinco. Alla fine della gara poi, dopo la rete, è arrivata anche l'espulsione di Pane. E' una vittoria fondamentale per il Catanzaro che aggancia in classifica proprio l'Akragas portandosi davanti per la migliore differenza reti oltre alla vittoria proprio nello scontro diretto. Punti importanti anche per il fatto che Reggina, Vibonese e Melfi che sono sotto hanno tutte e tre perso. Mentre sopra hanno stentato altre tre con il Taranto che ha pareggiato e Messina e Monopoli che hanno pareggiato. 

Siamo arrivati all'intervallo della gara Catanzaro-Akragas che non ha regalato tante emozioni con il risultato ancora fermo sullo zero a zero. La gara è valida, ricordiamolo, per il Girone C di Lega Pro. La prima frazione di gioco è stata molto nervosa, con tanti falli e pochissime occasioni da gol da una parte e dall'altra. Il direttore di gara è stato anche costretto a tirare fuori ben tre cartellini gialli. Staremo a vedere se i due tecnici cambieranno qualcosa, ma per il momento andiamo a vedere le due squadre che hanno abbandonato il campo di gioco alla fine della prima frazione di gioco: - De Lucia, Pasqualoni, Prestia, Sirri, Esposito; Icardi, Carcione, Zanini; Giovinco, Basrak, Gomez. - Pane; Riggio, Mileto, Sepe; Bramati, Palmiero, Pezzella, Coppola, Longo; Salvemini, Cochis. 

, partita del girone C di Lega Pro che avrà inizio ormai fra pochissimi minuti nella città calabrese, è una sfida delicatissima per i padroni di casa, che hanno appena esonerato il tecnico Nunzio Zavettieri per far spazio ad Alessandro Erra. Questo il comunicato ufficiale del Catanzaro: “La società Catanzaro Calcio comunica di avere esonerato l'allenatore Nunzio Zavettieri, e di avere contestualmente affidato la guida tecnica della prima squadra a mister Alessandro Erra, che ritorna così sulla panchina delle Aquile. La società ringrazia mister Zavettieri per il lavoro svolto in questi mesi, e gli augura le migliori fortune professionali”. Basterà questa mossa per centrare una complicata salvezza? 

Nella parte bassa del Girone C di Lega Pro si gioca una gara molto interessante, un Catanzaro-Akragas che potrebbe dire molto nella lotta per uscire fuori dai playout. Le due squadre come numeri si equivalgono con i gol fatti che sono ventuno a ventidue e quelli subiti trentacinque a trentasette. Gli ospiti vanno in gol con molti più uomini basti pensare che se guardiamo la classifica dei capocannonieri vediamo Zanini a sei reti, Giovinco a quattro, Basrak e Carcione a tre mentre per trovare il primo degli ospiti dobbiamo scendere ai due di Cochis. Sicuramente entrambe le squadre possono fare affidamento su due estremi portieri di grande spessore come De Lucia e Pane con due difese che hanno fatto la differenza anche grazie all'esperienza di Prestia da una parte e di Riggio dall'altra che garantiscono ottime prestazioni e grande continuità.

Il Catanzaro deve trovare continuità: nelle ultime 8 giornate di Lega Pro ha ottenuto solo 1 vittoria, oltre a 5 pareggi e 2 sconfitte. Discorso analogo per l’Akragas che nello stesso lasso di tempo ha vinto una volta in più, ottenendo però 1 punto in meno (7 frutto di 2 vittorie, 1 pareggio e 5 ko). Tornando al Catanzaro, la squadra giallorossa non vince in casa dal 6 dicembre quando piegò 2-0 la Vibonese: da allora 2 pareggi e 1 ko. In generale sono 3 le vittorie interne della formazione calabrese, che risulta la terza peggiore nel girone C per punti ottenuti tra le mura amiche (sono 13, peggio solo il Monpoli con 12 e la Vibonese a quota 11). Appena una lunghezza in più per l’Akaragas, che ha raccolto 14 punti in casa dove ha inoltre pareggiato più di tutti, 8 volte. In trasferta invece i problemi riguardano l’attacco, che passa dai 14 gol realizzati all’Esseneto ai soli 8 messi a segno sugli altri campi. Se come detto l’Akragas tende a pareggiare tanto sul proprio terreno, in trasferta ha impattato solamente una volta sul segno X: è successo peraltro contro una big come il Foggia, fermata sullo 0-0 all’ottava giornata (era il 9 ottobre 2016).

Il Catanzaro, invischiato nella lotta per non retrocedere, ospiterà nello stadio di casa l'Akragas in una partita con punti molto pesanti in palio per il girone C della Lega Pro. I siciliani nell'ultimo turno hanno vinto il derby contro il Catania, dimostrando di essere in gran forma, elemento da tenere in grande considerazione. La sfida della ventiseiesima giornata fra il Catanzaro e l’Akragas resta comunque uno scontro diretto per la salvezza: chi vincerà potrà scrollarsi di dosso le ultime posizioni e questo rende ancora più interessante la posta in palio oggi. La gara d'andata era terminata a reti bianche, mentre lo scorso anno il Catanzaro aveva perso sia in casa (1-0 il punteggio) che in trasferta (2-0) ed era stato eliminato anche dal secondo turno della Coppa Italia di Lega Pro, dunque dovrà provare a sfatare quello che contro l’Akragas rischia di diventare un vero e proprio tabù.

, diretta dall'arbitro Cipriani della sezione di Empoli, sabato 18 febbraio 2017 alle ore 16.30, sarà una delicatissima sfida salvezza nel programma della settima giornata di ritorno nel girone C del campionato di Lega Pro. Faccia a faccia tra due formazioni che hanno vissuto diversi alti e bassi nell'ultimo periodo, anche se la salvezza sembra lontana ma va detto che gli acuti non sono mancati da una parte e dall'altra. Come quello della settimana scorsa per la formazione di Agrigento, che ha ribadito il successo dell'andata nel derby contro il Catania, vincendo anche il confronto di ritorno allo stadio Esseneto.

Tre punti che hanno rappresentato ossigeno puro per la formazione allenata da Di Napoli, che ha potuto staccare lo stesso Catanzaro e sorpassare la Reggina in classifica, mantenendosi a braccetto con il Taranto e sulla linea di galleggiamento dell'ultimo posto valido per ottenere a fine stagione la salvezza diretta senza passare dai play out. Dopo un periodo ricco di prestazioni positivi e di punti come mai era stato dall'inizio della stagione, il Catanzaro è caduto invece in un altro confronto molto delicato contro il Messina, che ha potuto così mettere tre punti di distacco fra di sé e la zona play out, mentre i calabresi sono rimasti da soli al terzultimo posto a quota ventun punti. I giallorossi si stanno letteralmente staccando da quell'ultimo posto occupato fino a non molto tempo fa, ma il ko in Sicilia è stata la prima vera battuta d'arresto dopo un periodo come detto sostanzialmente positivo.

Allo stadio Ceravolo scenderanno in campo queste probabili formazioni: padroni di casa del Catanzaro schierati con De Lucia tra i pali, Sirri a destra ed Esposito a sinistra nella difesa a quattro con Prestia e Patti che avranno invece il compito di formare la coppia centrale. Nella zona mediana i due centrali saranno Maita ed Icardi, mentre a Mancosu toccheranno i compiti di esterno destro e a Zanini quelli di esterno sinistro. In attacco ci sarà la conferma per la coppia Cunzi-Gomez. La risposta dell'Akragas sarà affidata a Pane in porta alle spalle della linea difensiva a tre composta da Riggio, Sepe e Milito. Coppola, Palmiero e Bramati andranno a presidiare la zona centrale di centrocampo, mentre l'argentino Pezzella sarà schierato sull'out di destra e Longo sull'out di sinistra. In attacco Salvemini, in gol contro il Catania, farà coppia con l'altro argentino Cochis.

Zavattieri convinto del 4-4-2 di un Catanzaro che nell'ultima trasferta non ha perso le misure in campo, ma ha peccato di scarsa incisività in attacco e, cosa che non era avvenuta nelle ultime partite, di concretezza in difesa. Il 3-5-2 di Di Napoli è tornato a ruggire con un Akragas capace di trasformarsi in questa stagione nei derby contro il Catania, con gli agrigentini che hanno dimostrato di poter puntare alla salvezza diretta se sfodereranno il carattere visto contro gli etnei.

I bookmaker dimostrano di credere ancora in un Catanzaro che a Messina ha lasciato tre punti preziosi, ma ha destato ancora una volta l'impressione di essere in crescita, più di un Akragas che comunque contro il Catania ha compiuto una grande impresa. Vittoria casalinga quotata 1.80 da Bet365, mentre William Hill quota 3.60 l'eventuale pareggio e Paddy Power 4.60 il colpaccio siciliano allo stadio Ceravolo. Diretta streaming video sul web per Catanzaro-Akragas, sabato 18 febbraio 2017 alle ore 16.30, con streaming disponibile per tutti gli abbonati al sito sportube.tv. 

© Riproduzione Riservata.