BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Roma Torino: Szczesny contro Hart, sfida da numeri 1. Quote, le ultime novità live (Serie A 25^ giornata oggi 19 febbraio 2017)

Probabili formazioni Roma-Torino: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Olimpico e vale per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A

Foto LaPresseFoto LaPresse

Il primo posticipo della 25^ giornata di campionato tra Roma e Torino vede il bel duello tra numeri uno alll’Olimpico, ovvero il portiere giallorosso Wojciech Szczesny e il granata Joe Hart  che curiosamente condividono uno medesimo destino e che ora andremo a vedere più nel dettaglio. Il primo è il titolarissimo di Spalletti perlomeno in campionato: classe 1990, in  maglia della Roma in prestito stagionale dall’Arsenal, che in questa stagione ha messo a bilancio 24 presenze in Serie A con 21 gol incassati e 11 match chiusi a specchio intatto. Anche Joe Hart è approdato al campionato italiano con la formula del prestito stagionale, da un club inglese, nel dettagli il Manchester City. Per il portiere granata classe 1987 la stagione di serie A in corso ha messo a bilancio 22 presenze in campo sempre da titolare con oltre 32 gol incassati e appena 5 incontri chiusi senza subire reti avversarie.  

Roma-Torino sarà soprattutto una partita che metterà a confronto due splendidi reparti offensivi. Presi globalmente ma anche singolarmente: Edin Dzeko (primo con 18) e Andrea Belotti (terzo con 17) sono in lotta – insieme a Higuain, Mertens e Icardi – per il titolo di capocannoniere della Serie A. Studiamo più a fondo i loro numeri: il bosniaco è il giocatore che tira di più in Serie A, per lui le conclusioni verso la porta avversaria sono 64. Belotti ha tirato esattamente la metà: 32 conclusioni, questo gioca a vantaggio del Gallo ma, leggendo il dato in altro modo, si potrebbe anche dire che Dzeko è presente in maniera più costante all’interno delle azioni della Roma, mentre Belotti a volta si “estrania” per poi colpire al momento giusto. Stiamo in ogni caso parlando di due grandi attaccanti, che possono anche contare sugli aiuti di Mohamed Salah (8 gol) e Iago Falque (10 gol): non a caso le coppie offensive di Roma e Torino sono le più prolifiche della nostra Serie A. Abbiamo citato Salah: lo ritroviamo al nono posto nella classifica degli assist, per l’egiziano ce ne sono 14 di cui 5 decisivi. E qui c’è anche Dzeko: quattordicesimo con 13, ma soltanto due di questi sono poi diventati dei gol. Infine va citato Radja Nainggolan, nella Top 15 del campionato per palloni recuperati (69) e grandissimo segreto della Roma di oggi.

Dopo l’impegno in Europa League la Roma torna a casa per giocare contro il Torino nel primo posticipo della 25^ giornata di serie A. Lungodegenti a orate Spalletti ha uomini sufficienti per optare a qualche turnover con la sicurezza di poter contare comunque su uomini pronti ad affrontare i granata di Mihajlovic. Pochi i dubbi in casa giallorossa: Leandro Paredes dovrebbe essere inserito a centrocampo prendendo il posto di De Rossi, con il belga a cui potrebbe essere tranquillamente chiesto del lavoro extra, mentre Salah potrebbe lasciare il posto a El Shaaarwy dopo l’impegno contro il Villarreal. Maggiori libertà invece per il Torino di Miahjlovic che ritrova Valdifiori e Baselli, mentre tiene ancora d’occhio i recuperi di Rossettini e Castan: i due potrebbero lottarsi il posto di Ajeti, nel caso in cui raggiungano un buono stato di forma all’Olimpico, mentre l’ex Atalanta potrebbe strappare la maglia titolare a Acquah. 

Una delle partite più interessanti della venticinquesima giornata di Serie A è quella tra Roma e Torino, ecco quali potrebbero essere i protagonisti di questa gara. Partiamo dai padroni di casa, Luciano Spalletti si affiderà ancora una volta a Radja Nainggolan a centrocampo, con il belga che è sempre decisivo nella squadra giallorossa. Sei i gol del belga finora in Serie A, con un assist collezioanto, Nainggolan è sicuramente il più pericoloso del centrocampo della Roma (Nainggolan ha segnato anche un gol in Europa League e due in Coppa Italia). Per il Torino invece il protagonista potrebbe essere ancora una volta Iago Falque: l'ex Roma dopo aver sbagliato un rigore decisivo ha segnato nella scorsa partita arrivando a quota dieci reti in Serie A. Ventuno le presenze di Iago Falque con la maglia granata, più cinque assist importantissimi per la squadra allenata da Sinisa Mihajlovic, che è tornata alla vittoria dopo un periodo buio. 

Nonostante l’impegno in Europa League la Roma di Spalletti dovrebbe tornare in campo all’Olimpico nel match contro il Torino con una formazione il più possibile titolare. Per quanto riguarda il reparto difensivo giallorosso quini nel solito 3-4-2-1 dovremmo vedere i soliti nomi: Szczesny dovrebbe riprendere il suo posto tra i pali con davanti il terzetto ormai ben più che collaudato con Fazio al centro con Manolas e Rudiger vicino: da non escludere a priori comunque qualche piccolo cambio possibile dalla lunga panchina dopo le fatiche al El Madrigal. Per quanto riguarda il Torino di Mihajlovic, tra i pali non potrà mancare Hart, ma con i possibili recuperi di Rossettini e Castan,il tecnico granata dovrà fare un po’ i contri nel completare il reparto. Se i due centrali non dovessero farcela rimangono maglie titolari per Ajeti e Moretti, con Zappacosta e Barreca attesi ai lati: se l’ex Atalanta non dovesse essere in forma rimane pronto per coprire la destra De Silvestri.

È in programma alle ore 18 di domenica 19 febbraio; primo di due anticipi all’interno della venticinquesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017. La formazione giallorossa è reduce dalla trasferta del Madrigal in Europa League; proverà ad approfittare di questo un Torino che ha ritrovato sì la vittoria, ma continua a soffrire terribilmente nei secondi tempi delle partite, quando tende a calare in maniera vertiginosa (e per questo ha già perso punti importanti in questo campionato). Aspettando che le due squadre scendano in campo allo stadio Olimpico, andiamo subito a dare uno sguardo a quelli che possono essere i dubbi ancora aperti nella testa dei due allenatori, le certezze e dunque le plausibili scelte nelle probabili formazioni di Roma-Torino.

Per Roma-Torino, valida per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, le quote previste dalla Snai ci danno le seguenti informazioni: la vittoria della Roma (segno 1) vale 1,45, il pareggio (segno X) è quotato 4,50 mentre la vittoria del Torino (segno 2) vi permetterà di vincere 7,50 volte la somma che avrete deciso di investire.

Luciano Spalletti ha dato una chiara indicazione nella partita di Villarreal: lasciando fuori Salah e Perotti ha fatto capire ovviamente che uno dei due sarà titolare contro il Torino. Presumibilmente si tratterà di Salah, che dunque andrà a ricomporre la coppia sulla trequarti insieme a Nainggolan. Altro punto di domanda in mezzo: Paredes potrebbe sostituire De Rossi e dunque affiancare Strootman nella zona nevralgica del campo, Bruno Peres è l’unica soluzione a destra (si potrebbe avanzare e allargare Rudiger, ma il terzetto difensivo perderebbe certezze e in più il tedesco non è al meglio) mentre dall’altra parte Emerson Palmieri è galvanizzato dallo spettacolare gol realizzato giovedì sera e cresce di partita in partita. In difesa, per l’appunto, allo stato attuale delle cose non si può prescindere dai soliti: Fazio è ormai diventato un leader fatto e finito nel reparto arretrato, Manolas e Rudiger (se non ce la farà quest'ultimo, dentro Vermaelen o Juan Jesus) saranno gli alfieri ai suoi lati mentre in porta, trattandosi di una partita di Serie A, Szczesny torna a fare il titolare prendendo il posto di Alisson che ha giocato in Europa League.

Nel Torino sono indisponibili Obi e Rossettini; brutto affare per Sinisa Mihajlovic che dunque deve fare a meno di due giocatori che sulla carta sono titolari. Di sicuro Rossettini: per giocare al fianco di Emiliano Moretti è un ballottaggio tra Leandro Castan, uno degli ex di questa partita, e Ajeti che domenica ha anche trovato il suo primo gol in campionato. A destra invece torna Zappacosta che rimpiazza De Silvestri, dall’altra parte è tornato Molinaro ma l’ottimo rendimento di Barreca lascia intendere che sia ancora il giovane il favorito per occupare la corsia mancina. A centrocampo, al fianco di Valdifiori rientrato, Benassi è sicuro della maglia mentre per il ruolo di interno sinistro è testa a testa tra Baselli, che sulla carta è il titolare aggiunto di questa squadra, e Acquah che può portare fisicità ad un centrocampo che a volte pecca proprio in fase di interdizione. Intoccabile ovviamente il reparto avanzato: dei tre ex sarà Iturbe a rimanere in panchina, con Iago Falque e Ljajic che saranno confermati sugli esterni. Come prima punta, ça va sans dire, Andrea Belotti: il Gallo lancia la sfida a Edin Dzeko per la classifica marcatori del campionato, in questo momento gli deve recuperare un gol.