BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Risultati Eredivisie/ Classifica aggiornata, partite e marcatori (23^ giornata, 17-18-19 febbraio 2017)

Risultati Eredivisie: la classifica aggiornata, le partite e i marcatori portagonisti nella 23^giornata del massimo campionato olandese, di scena il 17-18-19 febbraio 2017.

(LaPresse)(LaPresse)

18 reti, un rigore sbagliato e una espulsione sono a bilancio nella giornata numero 23 della Eredivisie, il massimo campionato olandese, che ha confermato Feyenoord, Ajax e PSV nelle primissime posizioni e il crollo verticale dell'Heerenveen. Sugli scudi Karim El Ahmadi, autore di un goal pesante per il Feyeenoord in ottica campionato, mentre il protagonista in negativo è sicuramente Reza Ghoochannejhad, non in grado di trascinare l'Heerenveen furi da una crisi che appare irreversibile. La 23^ giornata del massimo campionato olandese è iniziata con la vittoria del Roda nello scontro salvezza contro i Go Ahead Eagles. Il Roda con questa vittoria è salito a 20 punti, sorpassando proprio gli avversari di giornata, fermi a 19 punti e ora in zona retrocessione. Partita decisa a 20'dalla fine da una rete di Kum, dopo un primo tempo decisamente avaro di emozioni. La lotta salvezza rimane apertissima, ma a questo giro è il Roda a ridere e ad essere virtualmente salvo.

La giornata è andata avanti con la quinta sconfitta nelle ultime sette partite dell'Heerenveen, a cui nemmeno il cambio di tecnico sembra aver dato la scossa: quella che sembrava una grande stagione si sta rivelando un incubo e ora anche l'Europa League appare davvero appesa ad un filo. A infliggere l'ennesima sconfitta di un periodo che definire buio è riduttivo e il Twente, che a inizio ripresa ha trovato il goal con il polacco Mateusz Klich, salendo a 34 punti e sorpassando proprio l'Heerenveen, ora a pari punti con il Vitesse, che però pare decisamente in grado di sorpassarlo a breve. A questo punto anche un Heracles Almelo, salito a 28 punti e quasi salvo dopo la batosta rifilata all'Excelsior Rotterdam, potrebbe aspirare a superare l'Heerenveen. Partita mai in discussione quella tra l'Heracles e la seconda squadra di Rotterdam, ora a 19 punti e in piena zona retrocessione. Dopo il primo tempo il risultato era sull'1 a 0 grazie alle rete di Brandley Kuwas (42’) e gli ospiti erano in dieci uomini per la doppia ammonizione a Jurgen Mattheij. Nella ripresa Bruns (58’) e Mike te Wierik (66’) hanno chiuso i conti e all'84’ è arrivato il sigillo anche per Peterson, a chiusura di un pomeriggio di festa per i tifosi dell'Heracles.

In fondo alla classifica ha perso anche l'ADO, che aveva il compito improbo di fermare il Feyenoord: la partita è stata più combattuta di quanto ci si potesse aspettare e i primi della classe (ora a 60 punti) hanno dovuto aspettare il 72°, quando l'esperto centrale Karim El Ahmadi (32 anni) ha trovato il goal che fa fare al Feyennord un altro passo verso il titolo, anche se Ajax e PSV non sono assolutamente intenzionate a mollare. Il PSV ha battuto 3 a 1 il NEC (fermo a 25 punti) e con 52 punti ha ormai consolidato il terzo posto, visto che l'Utrecht è a 37 punti. I ragazzi di Cocu sono andati in vantaggio con van Ginkel al 20’ del primo tempo, ma la gioia è durata davvero lo spazio di pochi minuti, perchè alla mezz'ora Ali Messaoud ha trovato il goal del pareggio. Nella ripresa è salito in cattedra de Jong, che prima ha servito a Ramselaar l'assist per il 2 a 1 (56’) e al 9’° ha trovato il goal personale che è valso il 3 a 1 per il PSV. Ha fatto decisamente più fatica l'Ajax, che era impegnato in una trasferta decisamente difficile contro il Vitesse: i lancieri hanno vinto grazie a Davy Klaassen, che ha fatto e disfatto nell'arco dei novanta minuti di gara. Il giovane centrocampista, per cui quella in corso potrebbe essere l'ultima stagione in Olanda prima del salto nel grande calcio, ha portato in vantaggio l'Ajax al 25’ del primo tempo. Dopo una ripresa di grande sofferenza, con il Vitesse alla ricerca del goal del pareggio, sempre Davy Klaassen ha avuto la palla del 2 a 0 al 77’, ma ha sbagliato malamente il calcio di rigore assegnato dall'arbitro. Per fortuna sua e dell'Ajax l'errore non è risultato decisivo e i lancieri hanno mantenuto inalterato (5 punti) il distacco dal Feyenoord. Nel campionato "degli altri" il quarto posto è ora in mano all'Utrecht, che ha battuto 3 a 1 lo Zwolle (23 punti con 4 di vantaggio sulla zona retrocessione). Il vantaggio dell'Utrecht è arrivato sul finire del primo tempo grazie ad una autorete di Bram van Polen (44’), mentre ad inizio ripresa Gyrano Kerk (49’) ha trovato il 2 a 0 Il tris lo ha firmato Barazite a 10'dalla fine. Tardiva la reazione degli ospiti, che solo a 4'dalla fine sono riusciti a segnare con Nicolai Brock-Madsen, confermando come la salvezza sia un qualcosa ancora tutto da conquistare.

Chi in questo turno si sta mordendo le mani è l'Az Alkmaar, che era in vantaggio contro il Willem II fino al 90’ ed invece ha visto sfumare il terzo posto. Passato in vantaggio al 71’ con Derrick Luckassen, si è visto raggiungere in pieno recupero da una rete dell'attaccante classe 1988 Erik Falkenburg, che ha dato al Willem II un buon punto in ottica salvezza. A proposito di salvezza, vittoria buttata via dallo Sparta Rotterdam, che rimane in piena zona retrocessione. Andato sul 2 a 0 dopo 18' minuti del match contro il Groningen grazie a Paco van Moorsel e a Iván Calero, si è visto rimontare dalle reti di Jenssen al 22’ e di Mahi al 44’. Nella ripresa gli ospiti sono rimasti in dieci per l'espulsione di Bacuna dopo 7', ma lo Sparta non è riuscito a tornare avanti e il pareggio sa davvero di beffa.