BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Siviglia-Leicester (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: Il gol di Vardy riapre la qualificazione (oggi Champions League 2017)

Diretta Siviglia Leicester: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita del Sanchez Pizjuan, per l'andata degli ottavi di Champions League

Foto LaPresseFoto LaPresse

Si è concluso sul punteggio di 2 a 1 il match tra Siviglia e Leicester valevole come gara di andata degli ottavi di finale di Champions League. A prevalere sono stati quindi i padroni di casa che però hanno di che recriminare per le tante occasioni sprecate malamente di chiudere già stasera il discorso qualificazione che il gol di Vardy ha asoslutamente riaperto. Gli spagno partono subito forte sfiorando l'immediato vantaggio già al 3' quando un tiro di sinistro di Sarabia finisce sopra la traversa di non molto. Ancora Siviglia all'11' quando sul cross proveniente dalla destra effettuato da Mariano, Jovetic ha potuto colpire da ottima posizione mettendo però incredibilmente fuori. Al 13' arriva poi la più ghiotta occasione, un calcio di rigore che l'arbitro giustamente concede per l'atteramento di Correa commesso da capitan Morgan. Proprio l'ex giocatore della Sampdoria, Correa, si è presentato dagli undici metri, facendosi però parare il tiro dallo strepitoso Schmeichel che è riuscito a deviare con un gran balzo. Nonostante la clamorosa occasione sprecata, gli uomini di Sampaoli, non si abbattono e continuano ad attaccare a testa e al 22' è Escudero a sfiorare il gol con un potente tiro che Schmeichel è riuscito comunque a bloccare. L'estremo difensore danese però non ha potuto niente al 25' quando su un cross del vivacissimo Escudero, Sarabia si è fatto trovare al posto giusto riuscendo così a deviare da ottima posizione in rete con un bel colpo di testa. Subito al 27' sono ancora gli andalusi ad andare vicino alla marcatura con Jovetic il cui potente tiro è stato deviato da Schmeichel sopra la traversa. Prima della fine del primo tempo, proprio al 46', il Siviglia è ancora una volta andato vicinissimo al gol Vitolo, pescato ancora una volta in area di rigore dallo straripante Escudero, che ha colpito di testa mettendo fuori di pochissimo. La ripresa si apre sulla falsariga della prima frazione di gioco con gli spagnoli all'attaccco deciso come al 50' quando Vitolo servito in profondità da un eccellente passaggio di Nasri, ha calciato a colpo sicuro centrando in pieno il palo della porta. Al 56' Sarabia ha poi tentato l'azione personale che ha poi concluso con un tiro è terminato fuori di pochissimo. Al 62' arriva finalmente il meritato raddoppio segnato da proprio da Correa che ha messo in rete da due passi sfruttando al meglio il gran lavoro di Jovetic che era riuscito a liberarsi sia di Huth che di Morgan. La formazione di Sampaoli, forse appagata dal raddoppio e stanca per il gran lavoro effettuato fino a quel momento, abbassa il ritmo concedendo spazio alle veloci ripartenze degli inglesi che riescono sorprendentemente a colpire al 75' quando sull'ottimo cross di Drinkwater, Vardy si fa trovare al posto giusto per deviare in rete il gol pesantissimo che riapre una qualificazione che sembrava ormai essere in mano agli spagnoli. La squadra di Ranieri, galvanizzata dalla rete del suo centravanti, ora ci crede e prova addirittura a gettarsi in avanti alla caccia del pareggio anche se è ancora il Siviglia a creare le ultime due palle-gol dell'incontro: all'83' con Vitolo che ha potuto colpire da dentro l'area piccola trovando però la strepitosa deviazione in calcio d'angol dell'attentissimo Schmeichel; all'88' con Rami che ha colpito una clamorosa traversa con un bel colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Sarabia. Vedremo se nel ritorno in Inghilterra la formazione guidata da Ranieri avrà la forza di reagire, il gol messo a segno da Vardy darà sicuramente un ottimo morale alla truppa "foxes".

Siamo ormai giunti all'80' della sfida tra Siviglia e Leicester ed il punteggio è ora di 2 a 1 in favore dei padroni di casa che sono riusciti a raddoppiare al 62' con Correa. Il giovane argentino, ex Sampdoria, dopo aver fallito un calcio di rigore nel corso del primo tempo è riuscito a segnare mettendo in rete l'ottimo assist di Jovetic che era riuscito a liberarsi di Morgan e Huth. Quando la partita sembrava chiusa e gli spagnoli sembravano in grado di poter segnare ancora, è arrivata la doccia fredda al 75' quando Drinkwater ha messo in area di rigore un ottimo cross sul quale si è fatto trovare prontissimo Vardy che non si è fatto pregare ed ha segnato ammutolendo il caloroso pubblico di casa. Ora gli inglesi ci credono spinti dalla rete del suo centravanti e stanno provando ad affacciarsi in avanti alla ricerca di un pareggio che sarebbe clamoroso per quanto visto in campo finora.

E' ricominiciato da circa dieci minuti il secondo tempo della sfida tra Siviglia e Leicester ed il punteggio è sempre fermo sull'1 a 0, l'unico gol finora è stato realizzato al 25' da Sarabia. Non ci sono state sostituzioni durante l'intervallo, i due allenatori hanno quindi deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ad un primo tempo decisamente a senso unico in favore dei padroni di casa che nonostante il vantaggio continuano a spingere anche in questa ripresa come al 50' quando Vitolo ha centrato il palo con un tiro da posizione defilata che ha sorpreso Schmeichel che è stato salvato dal montante della porta. Al 52' altro tentativo di Escudero dalla distanza che il portiere danese ha bloccato. Al 55' prima sostituzione dell'incontro decisa da Sampaoli che ha mandato in campo Carrico al posto di Lengle.

E' terminato da pochissimi minuti il primo tempo della partita tra Siviglia e Leicester sul punteggio di 1 a 0. A decidere finora è stata la marcatura messa a segno al 25' da Sarabia che ha segnato con un bel colpo di testa sfruttando al meglio un ottimo cross di Escudero. Dopo aver sbloccato il risultato, gli spagnoli hanno continuato ad attaccare anche se con un ritmo inferiore che comunque ha consentito al 37' a Jovetic di sfiorare il raddoppio con un bel tiro da fuori area che, dopo esser passato tra le gambe di Huth, stava per sorprendere anche Schmeichel che però è stato bravissimo a deviare in calcio d'angolo. Prima della conclusione della prima frazione di gioco, c'è stato ancora il tempo per assistere ad un'ultima occasione capitata sulla testa di Vitolo che ha deviato il cross di Mariano mettendo però incredibilmente fuori da ottima posizione. Vantaggio ampiamente meritato per gli andalusi a cui sta stretto il vantaggio di una sola rete, gli ospiti finora non sono mai riusciti ad affacciarsi nella metà campo avversaria.

Siamo ormai giunti al 30' della partita tra Siviglia e Leicester ed il punteggio è cambiato al 25' quando Sarabia ha portato in vantaggio i padroni di casa deviando in rete con un bel colpo di testa il cross teso di Escudero proveniente dalla sinistra. Gli spagnoli hanno trovato il vantaggio dopo aver sprecato diverse occasioni, la più ghiotta al 13' quando Correa, dopo aver conquistato un calcio di rigore facendosi stendere da Morgan, ha sprecato tutto facendosi parare il tiro dagli undici metri da Schmeichel. All'11' Jovetic aveva già sfiorato la marcatura quando ha deviato fuori il cross proveniente dalla destra effettuato da Sarabia. Al 22' era stato Escudero ad andare vicino al gol calciando con potenza dalla distanza ma trovando ancora una volta l'estremo difensore danese attento nel deviare allungandosi a terra. Il Siviglia, nonostante il vantaggio, continua ad attaccare e al 27' ancora il vivace Jovetic tenta una potente conclusione che Schmeichel devia con bravura oltre la traversa.

Allo Stadio Ramon Sanche Pizjuan di Siviglia i padroni di casa stanno affrontando il Leicester nella sfida valida come gara di andata degli ottavi di finale di Champions League e, quando sono ormai trascorsi circa dieci minuti di gioco, il risultato è ancora di 0 a 0. Gli spagnoli si sono qualificandosi piazzandosi al secondo posto nel gruppo G alle spalle della Juventus; gli inglesi invece hanno conquistato il gruppo G davanti al Porto. Al 3' progressione di Sarabia che va fino in fondo cercando una conclusione che finisce di non molto sopra la traversa. Al 5' Fuchs sfiora l'autogol quando ha effettuato un retropassaggio indirizzato a Schemichel di testa che ha colto l'estremo difensore in controtempo, il danese però è riuscito a recuperare la posizione e a bloccare la sfera. La partita è abbastanza bloccata, le due formazioni si stanno concentrando sulla fase difensiva che finora ha prevalso in campo.

Eccoci finalmente arrivati a Siviglia-Leicester: è tempo di andare a vedere le formazioni ufficiali della partita del Ramon Sanchez Pizjuan e le scelte dei due allenatori. Il Siviglia è in campo con la difesa a tre: Lenglet titolare con Rami ed Escudero ai suoi lati, dal primo minuto anche Jovetic che affianca Joaquin Correa in una formazione che Jorge Sampaoli schiera di fatto senza prime punte di ruolo. Il Leicester, in grave crisi in Inghilterra, cerca di rilanciarsi in Europa: Claudio Ranieri manda in campo un 4-2-3–1 con Mahrez alle spalle di Vardy, Albrighton e Musa sono gli esterni offensivi mentre in mezzo con Drinkwater c’è Ndidi. Come andranno le cose? Non ci resta che scoprirlo insieme, al Sanchez Pizjuan Siviglia-Leicester sta per cominciare. 1 Sergio Rico; 23 Rami, 45 Lenglet, 18 Escudero; 3 Mariano, 15 N’Zonzi, 17 Sarabia; 20 Vitolo, 10 Nasri; 16 Jovetic, 11 J. Correa. A disposizione: 13 David Soria, 6 Daniel Carriço, 4 Kranevitter, 8 Iborra, 22 F. Vazquez, 12 Ben Yedder, 9 Vietto. Allenatore: Jorge Sampaoli 1 K. Schmeichel; 17 Simpson, 5 Morgan, 4 Huth, 28 Fuchs; 4 Drinkwater, 25 Ndidi; 11 Albrighton, 26 Mahrez, 7 Musa; 9 Vardy. A disposizione: 21 Zieler, 29 Benalouane, 3 Chillwell, 13 Amartey, 10 A. King, 20 Okazaki, 22 D. Gray. Allenatore: Claudio Ranieri 

Tra i giocatori di punta cui Ranieri farà riferimento in vista del match tra Siviglia e Leicester, ottavo di finale della Champions League, segnaliamo senza dubbio il nome di Ahmed Musa, punta centrale di rogne nigeriana, approdato alle Foxes nel luglio del 2016. Lo stesso Musa ha infatti affermato alla viglia del grande match: “stiamo andando lì per fare del nostro meglio. Io credo che potremmo andare lì e giocare molto bene, c’è fiducia durante gli allenamenti preparatori. Penso che se riusciremo a vincere in Europa contro il Siviglia possa tornare anche u sicurezza e fiducia anche per il campionato. La Champions è un torneo bellissimo, chiunque ci vuole giocare. Come gruppo siamo molto felici di essere arrivati agli ottavi di finale e vogliamo vincere il più possibile. Siamo molto concentrarti come gruppo sulla Champions, è molto importante per noi”. Finora infatti sono in Europa la squadra di Ranieri ha raccolto e maggiori soddisfazioni, qualificandosi per il tabellone finale da primi del girone, mentre in Premier la classifica ufficiale al momento vede le Foxes 17^ con appena 21 punti e con l’incubo della lotta salvezza. 

Per il match che potrebbe rappresentare il riscatto del Leicester, impegnato oggi in casa del Siviglia nel match di andata degli ottavi di finale della Champions League, il tecnico Ranieri dovrà però fare i conto con qualche caso dubbio. Se tra le file delle Foxes non si registrano giocatori squalificati in vista di questa partita attesa in terra spagnola, Ranieri dovrà però fare i conti con qualche caso dubbio: il bomber Slimani soffre di un piccolo problema al gluteo che potrebbe condizionare la sua presenza in campo, mentre Wague risulta infortunato alla spalla, con Ulloa sofferente di un problema muscolare alla coscia. In casa del Siviglia invece Sampaoli dovrà fare attenzione all’assenza annunciata di Gabriel Mercado, squalificato per questo incontro con il Leicester, mentre tra i gli infortunati si segnalano Borja Lasso  e il lungodegente Benoit Trémoulinas per un problema al ginocchio. Tra i casi dubbi nella rosa dei padroni di casa rientra anche Nicola Pareja anche se il difensore dovrebbe aver ormai completamente risolto il problema all’inguine.

In attesa di vivere le emozioni che l’ottavo di finale tra Siviglia e Leicester, potranno offrire a tutti gli appassionati andiamo a dare un occhio su qualche curiosità riguarda la sfida che a momenti avrà inizio al  Pizjuán. Per i padroni di casa il match di oggi appare molto significativo, visto che oggi Sampaoli proverò a portare la compagine spagnola ai quarti per la prima volta dal 1957-1958 dove all’epoca venne poi battuta ai quarti dal Real Madrid. Per il Leicester invece tale traguardo è un totale inedito, visto che mai le Foxes sono arrivati così lontani in Europa. Per il Siviglia però si tratta della terza volta nella propria storia che arriva agli ottavi di finale della Champions League, dove però è stata eliminata sia dal Fenerbahçe nel 2018 che dal CSKA mosca nel 2010. Ranieri affronta questa trasferta spagnola con particolare emozione, visto che il tecnico italiano è una vecchia conoscenza della Liga, dove ha allenato Valencia e Atletico Madrid, mentre tra le file del Vigilia solo N’Zonzi e Nasri hanno avuto già modo nella carriera di affrontare il Leicester, il primo con la maglia dello Stoke City e il secondo con i colori del Manchester City.  

La partita tra Siviglia e Leicester sarà diretta dall’arbitro francese Clément Turpin, con l’assistenza dei connazionali Cyril Gringore e Nicolas Danos come segnalinee, Ruddy Buquet e Benoît Bastien come assistenti di porta e Hicham Zakrani come quarto uomo. Che si deve aspettare in questa gara il tecnico del Leicester Claudio Ranieri da parte dell’arbitro? Il 34enne Turpin ha debuttato molto giovane in campo internazionale, nel 2010, e fino a questo momento ha arbitrato in totale 8 gare in Champions League in cui ha distribuito 31 cartellini gialli ed ha anche decretato una espulsione diretta. Per quanto riguarda i rigori ne ha assegnati 6. In questa stagione le gare in Champions League dirette sono state 3, con l’assegnazione di 3 rigori e 12 cartellini gialli. Nelle tre gare di questa stagione si sono registrate due vittorie interne, quella del Benfica contro la Dinamo Kiev e del Bayern Monaco contro l’Atletico Madrid, ed un pareggio, tra il Rostov ed il PSV Eindhoven, con il risultato di 2 – 2. Turpin non ha esperienze precedenti in arbitraggi del Siviglia e del Leicester, ed in Champions League ha esordito proprio arbitrando una formazione spagnola, il Real Madrid, nel successo casalingo dei "blancos" per 4 – 0 contro il Ludogorets. Nel totale delle otto gare arbitrate in Champions League, per il fischietto francese solo 1 è terminata con il successo della squadra in trasferta, con gli inglesi del Manchester City, unica formazione britannica arbitrata in precedenza, capaci di vincere per 2 – 1 sul campo dei tedeschi del Borussia Moenchengladbach.

, diretta dall'arbitro francese Clément Turpin, va in scena al Ramon Sanchez Pizjuan mercoledì 22 febbraio, con calcio d'inizio alle ore 20:45; è valida per l'andata degli ottavi di finale della Champions League 2016-2017. Una sfida in bilico, con il Siviglia che è approdato finalmente nella fase ad eliminazione diretta della massima competizione europea dopo tre vittorie consecutive in Europa League.

Gli andalusi quest'anno però sono grandi protagonisti anche in campionato, con le ultime due vittorie consecutive contro Las Palmas ed Eibar che hanno permesso alla formazione guidata da Jorge Sampaoli di restare al terzo posto a soli tre punti di distanza dal Real Madrid capolista e a due dal Barcellona secondo. C'è anche una concreta possibilità di proseguire l'avventura europea, visto che il Leicester di Ranieri sta vivendo una situazione sportivamente drammatica in Premier League.

Dopo aver stupito il mondo nella passata stagione, con l'incredibile sfavorita capace di arrampicarsi per la prima volta nella sua storia sul trono d'Inghilterra, le Volpi stanno soffrendo terribilmente in campionato, reduci da cinque sconfitte consecutive e con un solo punto di vantaggio sul terzultimo posto costerebbe la retrocessione in Championship.

Clamoroso, considerando che la squadra dell'anno scorso è stata tutt'altro che stravolta, anche per affrontare nel migliore dei modi una Champions in cui il Leicester ha ottenuto il primo posto nella fase a gironi. Ma il momento di difficoltà della squadra di Ranieri è palese, vista anche l'eliminazione dalla FA Cup per mano di una formazione di Terza Divisione, il Millwall.

All'Estadio Ramón Sánchez Pizjuán di Siviglia scenderanno in campo queste probabili formazioni. Padroni di casa in campo con Sergio Rico tra i pali ed una linea difensiva a quattro composta dall'argentino Mercado sull'out di destra, dai francesi Lenglet e Rami impiegati come difensori centrali e da Escudero sull'out di sinistra. Francesi saranno anche i due vertici arretrati di centrocampo, Nasri e N'Zonzi, mentre il montenegrino Jovetic, ex Fiorentina ed Inter, farà parte del terzetto di incursori offensivi con Sarabia e l'italiano Franco Vazquez, alle spalle di Vitolo che sarà impiegato come terminale offensivo della squadra andalusa.

Risponderà il Leicester con il numero uno danese Schmeichel alle spalle dei centrali di difesa, il tedesco Huth e il capitano giamaicano della squadra, Morgan, mentre Simpson sarà impiegato in posizione di terzino destro e l'austriaco Fuchs in posizione di terzino sinistro. Drinkwater e il nigeriano Ndidi si muoveranno al centro della linea mediana, con l'algerino Mahrez che sarà l'esterno di fascia destra a centrocampo ed Albrighton che sarà l'esterno di fascia sinistra. Jamie Vardy sul fronte offensivo farà coppia con Gray.

Nel corso della stagione il 4-2-3-1 di Jorge Sampaoli, che a Siviglia ha raccolto la pesante eredità di Unay Emery, è diventato con il tempo sempre più equilibrato, superando gli eccessi di inizio anno che vedevano spesso le partite degli andalusi finire in pazze goleade. Il Leicester, per quanto illustrato precedentemente, potrebbe sembrare un avversario comodo, ma in Champions League i campioni d'Inghilterra in carica hanno mantenuto un passo completamente diverso rispetto a quello zoppicante visto in campionato.

Claudio Ranieri è rimasto sempre fedele al 4-4-2 che ha fatto le sue fortune nella passata stagione, ma nonostante sia stato Kanté l'unico elemento ceduto della squadra dei miracoli, la squadra si è trovata ad annaspare e a fare i conti con un incubo retrocessione assolutamente inaspettato alla vigilia della stagione.

Per fattore campo e stato di forma diametralmente opposto, il Siviglia non può che essere nettamente favorito per la conquista della vittoria in questo match d'andata degli ottavi di finale di Champions League. Vittoria andalusa quotata 1.40 da William Hill, mentre Bwin propone a 4.80 la quota relativa al pareggio e Betfair moltiplica invece per 11.00 la posta scommessa sull'eventuale blitz esterno inglese.

Diretta Siviglia Leicester in esclusiva per gli abbonati Mediaset Premium, mercoledì 22 febbraio alle ore 20.45, trasmessa sul canale Premium Sport 2 HD del digitale terrestre pay e in diretta streaming video sul sito play.mediasetpremium.it, dove si può attivare l'applicazione Premium Play e seguire dunque questa partita anche su dispositivi mobili come tablet e smartphone.

© Riproduzione Riservata.