BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Zenit-Anderlecht (risultato finale 3-1): Kiese Thelin qualifica i belgi! (oggi, Europa League 2017)

Diretta Zenit-Anderlecht: risultato finale 3-1. La squadra di casa domina, ma al 90' subisce il gol beffa da parte dei belgi che dunque si qualificano agli ottavi di finale di Europa League

Foto LaPresseFoto LaPresse

Zenit-Anderlecht 3-1: clamoroso al Petrovskiy, lo Zenit domina ma è l’Anderlecht che si qualifica per gli ottavi di Europa League. A decidere è il gol di Isaac Kiese Thelin: l’attaccante svedese si fa trovare pronto sulla sponda aerea di Nuytinck, entrato da sei minuti al posto di Chipciu, e infila Lodygin trovando la rete che serviva ai belgi. Nel finale la squadra russa ci prova: punizione di Mimmo Criscito che si infrange sulla barriera, si genera un calcio d’angolo sul quale anche Lodygin sale a cercare gloria ma il suo tentativo di sforbiciata appena dentro l’area si risolve in un fallo in attacco. La doppietta di Acheampong dunque serve all’Anderlecht per proseguire la sua corsa: lo Zenit, che in Europa League quest’anno aveva dato la sensazione di essere imbattibile, abbandona la competizione senza potersi davvero rimproverare granchè, se non l’aver mancato il gol nella partita di andata. 

Zenit-Anderlecht 2-0: al 72’ minuto la squadra russa rimette in parità il sedicesimo di Europa League. Finisse così si andrebbe ai tempi supplementari, e adesso è una possibilità concreta: il gol lo realizza Artem Dzyuba, l’attaccante che Fabio Capello aveva lanciato in nazionale. Per lui è solo la prima rete in questa Europa League, ma il piatto destro di precisione con il quale supera Martinez Ruben “rischia” di essere davvero pesante nell’economia del torneo russo. Il secondo gol dello Zenit è meritato: per tutta la partita i padroni di casa hanno messo sotto pressione la difesa di un Anderlecht che ha badato soltanto a difendersi e non ha mai provato a cercare quel gol che l’avrebbe messo al sicuro (lo Zenit avrebbe dovuto farne quattro per qualificarsi). Manca ora un quarto d’ora al fischio finale, ma al Petrovskiy le due squadre potrebbero continuare per altri 30 minuti e magari arrivare anche fino ai calci di rigore per stabilire quale squadra andrà agli ottavi. 

Intervallo al Petrovskiy dove la formazione di casa è in vantaggio grazie al gol messo a segno da Giuliano dopo 24 minuti. Il canovaccio della partita è chiaro: lo Zenit ha bisogno di segnare un altro gol per guadagnare i tempi supplementari e si spinge in avanti, l'Anderlecht balla molto nella sua fase difensiva ma per il momento sarebbe qualificato. Altre due buone occasioni per i russi: una quando Dzyuba con la sua solita verve è andato a strappare un pallone a Martinez Ruben sul lato corto dell'area, ma la difesa dell'Anderlecht ha poi impedito all'attaccante di girarsi e provare la conclusione a porta sguarnita. All'ultimo secondo della frazione poi Mauricio ha avuto a disposizione un calcio di punizione dai 20 metri: conclusione a spiovere sopra la barriera, ma il pallone è uscito alla sinistra della porta. L'Anderlecht dovrà cambiare marcia per blindare la sua qualificazione; staremo a vedere se riuscirà a segnare il gol della tranquillità. 

Al 24’ minuto di gioco la formazione russa riapre il discorso nei sedicesimi di Europa League. Segna Giuliano: per il trequartista brasiliano si tratta del quindicesimo gol stagionale, già il settimo in Europa League. Stagione strepitosa per lui, che qui ha merito nel seguire l’azione iniziata da Dzyuba: l’attaccante riceve palla a sinistra, stoppa di petto ed entra in area dove però incespica nell’affrontare il difensore. Il rimpallo premia Giuliano che finta la conclusione e si libera lo spazio per battere Martinez Ruben. Ricordiamo che l’andata era finita 2-0 in favore dell’Anderlecht: con un altro gol lo Zenit si regalerebbe i tempi supplementari, ma ora stiamo a vedere quale sarà la reazione della formazione belga che ha sofferto in tutta la prima fase della partita. 

Lo Zenit riparte dalla sconfitta contro l'Anderlecht nella partita di andata di Europa League, sotto di 2 a 0, ed ora tra le mura casalinghe dello Petrovsky Stadium di San Pietroburgo cercherà si ribaltare il risultato. Le quote dei bookmaker sono tutte a favore della squadra russa: Bet365 pone infatti il segno 1 (con la vittoria dello Zenit) a 1.62, mentre la vittoria dell'Anderlecht (quindi il segno 2) è data a 6. Una quota elevata anche per il pareggio, 4.20 il segno dell'X, sintomo che molti punteranno sulla vittoria dei padroni di casa, per questa gara così importante valida per il passaggio agli ottavi di Europa League. Per quanto riguarda invece le quote di Over/Under 2.5 i pronostici vedono molti gol visto che almeno due reti da parte dello Zenit serviranno per andare ai supplementari: il segno Under è dato a 2.15, mentre l'Over 2.5 a 1.67 sintomo che in Russia verranno segnati più gol dell'andata. 

Lo Zenit di San Pietroburgo affronta in casa l'Anderlecht nel match di ritorno dei sedicesimi di finale dell’Europa League, dopo il successo della compagine belga occorso all’andata per 2-0. Su un totale di 28 partite giocate, i russi hanno realizzato 55 gol, una media di quasi 2 gol esatti a partita: il miglior marcatore stagionale è il brasiliano Giuliano, che non è una prima punta, ma che è stato capace di totalizzare 14 reti fra campionato e coppa. Curioso anche il dato relativo ai cartellini ricevuti: i russi sono una squadra particolarmente cattiva, con 61 cartellini gialli già ricevuti e 3 rossi. Il rendimento dell'Anderlecht in coppa, invece, consta di 7 partite giocate con 18 gol realizzati e 8 subiti e soprattutto una sola gara persa. Il miglior marcatore dei belgi in coppa è il polacco Teodorczyk, che ha messo a segno già 5 centri per lui. Minori invece i cartellini gialli dati alla formazione belga: appena 17 con 0 rossi finora esposti nelle7 partite disputate finora in europa.

Allo Stadion Petrovskiy la partita tra Zenit san Pietroburgo e Anderlecht sarà diretta dal fischietto greco Tasos Sidiropoulos; con lui gli assistenti di linea Damianos Efthimiadis e Polychronis Kostaras, gli addizionali di porta Charalambos Kalogeropoulos e Alexandros Aretopoulos ed il quarto uomo Lazaros Dimitriadis. L’arbitro greco è alla sua prima designazione stagionale per una gara di Europa League, manifestazione nella quale ha diretto finora un totale di 11 gare durante le quali ha estratto 52 cartellini gialli, ed ha decretato 3 rigori. In due occasioni ha sanzionato l’espulsione di un giocatore per doppio cartellino giallo. In questa stagione è stato impiegato 3 volte in Champions League, manifestazione nella quale vanta 8 presenze complessive. Nelle tre gare stagionali da lui diretteci sono state 2 vittorie esterne ed un pareggio, con un calcio di rigore assegnato ed un totale di 9 cartellini gialli. 

, che verrà diretta dall'arbitro greco Tasos Sidiropoulos, si gioca al Petrovsky giovedì 23 febbraio; con calcio d'inizio alle ore 19, la partita è valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League 2016-2017. Al momento dei sorteggi, quello fra Anderlecht e Zenit era parso uno degli incontri più difficili da pronosticare nei fra quelli dei sedicesimi.

Le due squadre, infatti, che fanno dei rispettivi campi casalinghi dei veri fortini in cui macinare vittorie, sono state fra le protagoniste della fase a girone con un percorso ottimo. I belgi, secondi nel gruppo C alle spalle del Saint-Etienne, hanno totalizzato nel girone 11 punti ed una sola sconfitta, dimostrando di essere una squadra non priva di talento e soprattutto difficili da battere fra le mura amiche.

Dall'altra parte lo Zenit di San Pietroburgo, primo nel gruppo D con 15 punti, ha perso un solo match fuori casa ad Alkmaar contro l'AZ. Nel match di andata, giocato giovedì scorso allo stadio Vanden Stock di Bruxelles, l'Anderlecht ha vinto meritatamente la partita per 2-0 grazie ad una doppietta di Acheampong. Con tale risultato, dunque, le due squadre si presentano al match di ritorno che sancirà la vincitrice del doppio confronto dei sedicesimi e dunque la squadra che accederà agli ottavi di finale.

Per quanto concerne le probabili formazioni, il tecnico romeno Lucescu dovrà fare a meno di alcune pedine importanti in vista di questo match; mancheranno all'appello l'attaccante esperto Kerzhakov, alle prese con un infortunio alla schiena, così come Novoseltsev e Ryazantsev, non in perfette condizioni fisiche. Nella formazione titolare, dunque, l'allenatore dello Zenit dovrebbe inserire un 4-2-3-1 con Lodygin in porta, Ivanovic e Zhirkov a ricoprire il ruolo di terzini, Criscito e Neto in posizione centrale.

A centrocampo pochi dubbi per Lucescu, che dovrebbe confermare la coppia Javi Garcia-Hernani, e dare un altro turno di riposo a Shatov. In attacco spazio a Giuliano nel ruolo di trequartista, con Kokorin, Danny e Dzyuba a completare il tridente.

Gli ospiti, guidati dallo svizzero Renè Weiler, si schierano con un modulo a specchio con la conferma di Martinez fra i pali, poi Obradovic, Deschacht, Spajic e Najar in difesa (assente ancora il terzino destro Appiah per infortunio). A centrocampo sarà presente il giovanissimo capitano Tielemans, a fare coppia con il connazionale Dendoncker e con Stanciu avanzato a trequartista. In attacco maglia da titolare per Diego Capel e Acheampong, mentre la punta titolare dovrebbe essere il polacco Teodorczyk, il quale dovrebbe avere la meglio su Thelin che invece ha giocato la gara di andata. Ci si attende grande spettacolo allo stadio Petrovsky di San Pietroburgo.

Le due squadre si presentano sulla carta molto vicine dal punto di vista tecnico, ma con il risultato di andata che potrebbe condizionare le scelte dei due allenatori e le tattiche. Il doppio svantaggio subito in Belgio non sarà un ostacolo insormontabile per i russi, che hanno dalla loro parte il calore dello stadio e soprattutto l'esperienza di una squadra che sa quando far male all'avversario. Nonostante questo, l'Anderlecht potrebbe chiudere gli spazi e rendere la vita difficile ai russi con un gioco in contropiede.

Per quanto concerne le quote SNAI, Zenit super-favorito sull'Anderlecht in questa gara di ritorno con il segno 1 quotato 1,57, a fronte di un 2 quotato 6 e un X dato a 4. Le quote risentono sicuramente anche dei dati relativi al testa a testa, in cui risulta che lo Zenit è imbattuto nelle ultime 3 gare europee giocate in casa contro i belgi. 

Zenit-Anderlecht sarà trasmessa in diretta tv da Sky Sport 3 e Sky Calcio 5; appuntamento dunque per tutti gli abbonati, che potranno seguire la partita anche in diretta streaming video attivando senza costi aggiuntivi l'applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Per tutti gli altri c'è a disposizione, su Sky Super Calcio, Diretta Gol Europa League che trasmette highlights e gol in tempo reale da tutti i campi collegati. 

© Riproduzione Riservata.