BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Andria Siracusa (risultato finale 0-1): siciliani sempre più su, decide Valente

Diretta Andria Siracusa: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 19 marzo 2017

Diretta Andria Siracusa, Foto LaPresse Diretta Andria Siracusa, Foto LaPresse

Fidelis Andria-Siracusa 0-1: altra vittoria importantissima per la formazione siciliana che blinda la sua sesta posizione in classifica, avvicina la Virtus Francavilla e può davvero sognare di chiudere anche in terza posizione, vista la crisi del Matera. Il gol di Nicola Valente realizzato nel primo tempo resiste fino al termine allo stadio degli Ulivi: nella ripresa però la Fidelis Andria ha saputo reagire e avrebbe meritato qualcosa in più. Al 69’ Volpicelli ha messo in mezzo un pallone dalla destra che Antonio Croce ha impattato alla perfezione di testa, grande parata di Santurro che ha negato il gol. Al 78’ invece azione dubbia nell’area di rigore del Siracusa: trattenuta di Malerba sullo stesso Croce, proteste vibranti dei padroni di casa ma l’arbitro non ha concesso il calcio di rigore. Al 91’ minuto, primo dei quattro di recupero, altra occasione per la Fidelis Andria con un tiro di Rada respinto malissimo da Santurro, la difesa del Siracusa però è stata reattiva nell’allontanare. Con questa sconfitta la Fidelis Andria rischia di scivolare fuori dalla zona playoff; una tra Paganese e Catania minaccia di avvicinarsi o addirittura effettuare il sorpasso ai danni dei pugliesi. 

Fidelis Andria-Siracusa 0-1: prosegue il grande momento della squadra siciliana che vola verso le prime posizioni nella classifica del girone C di Lega Pro. Anche allo stadio degli Ulivi il Siracusa sta facendo la partita: il gol è arrivato al 16’ minuto con Nicola Valente. Azione di De Silvestro che ha provato una conclusione respinta da Cilli, sulla ribattuta corta però l’attaccante della squadra siciliana è stato il più lesto a ribadire in porta. Subito dopo anocra Siracusa con un cross di Brumat dalla corsia destra, stacco aereo di Valente che in questa occasione non è riuscito a inquadrare la porta. La Fidelis Andria ha già operato un cambio: al 34’ scelta tecnica di Favarin che ha tolto Vasco mandando in campo Minicucci. Al momento però non si vedono gli effetti di questa sostituzione, dunque il Siracusa si gode la situazione di vantaggio, staremo a vedere cosa succederà nel secondo tempo. 

Fidelis Andria-Siracusa è una gara che mette di fronte due squadre di medio-alta classifica, entrambe in piena zona playout. I padroni di casa sono quinti ma devono riscattare il ko rimediato nell'ultimo turno con la Vibonese; il Siracusa cerca invece la quinta vittoria consecutiva. Intanto il sito ufficiale della Fidelis Andria ha pubblicato un comunicato ufficiale per fare il punto della situazione infortunati: “Il tecnico biancazzurro, dopo aver concesso un giorno in più di riposo, ha fatto sostenere ai suoi ragazzi una doppia seduta d’allenamento alla quale hanno preso parte tutti gli effettivi eccezion fatta per Colella, Allegrini e Piccinni alle prese con il recupero dai rispettivi infortuni. Per i primi due i tempi di recupero sono stimati all’incirca in 15 giorni, mentre per il centrocampista biancazzurro il rientro è previsto tra circa 20 giorni. La settimana di lavoro prevede nella giornata di domani un’altra doppia seduta per poi venerdì pomeriggio proseguire, sempre al “Degli Ulivi”, con una seduta pomeridiana e, infine, per sabato mattina è programmata la rifinitura a porte chiuse al “Degli Ulivi”.  

L'Andria ospiterà il Siracusa per questa nuova giornata di Lega Pro, Girone C, andiamo a vedere i migliori giocatori a disposizione di Favarin e Sottil . Tra le file dei padroni di casa il migliore finora in attacco è stato Pietro Cianci, autore di quattro reti e allo stesso tempo il più prolifico della squadra che vorrebbe dare il suo contributo tra le mura casalinghe e garantire alla sua squadra l'accesso ai plkayoff. In difesa, invece, il migliore è Ramzi Aya, autore di tre reti esattamente come Onescu, una delle garanzie in mediana per mister Favarin. Ottimo il sesto posto in classifica per il Siracusa, il tecnico Sottil si affiderà ai suoi migliori giocatori come Emanuele Catania in attacco. Il giocatore ha segnato undici reti in questa stagione con la maglia del Siracusa, segue Valente a centrocampo che  gode pienamente della stima del suo tecnico. Cinque gol in attivo per il mediano nel Girone C di Lega Pro, in difesa invece il migliore è Marco Turati, autore di tre reti. 

La Fidelis Andria ospiterà il Siracusa. Nella classifica del girone C di Lega Pro l’Andria ha 41 punti, grazie a nove vittorie, 14 pareggi e sei sconfitte. Per il Siracusa invece i punti sono 44, maturati tramite 12 vittorie, otto pareggi e nove sconfitte. I pugliesi hanno una buona fase difensiva e non a caso possiedono la terza miglior difesa dopo il Foggia e il Catania, avendo subito appena 25 gol. Il giocatore più prolifico della Fidelis Andria è la punta centrale Pietro Cianci, autore di quattro reti: anche i gol segnati sono 25, dunque la differenza reti è in perfetto equilibrio. Per quanto riguarda il Siracusa, le quattro vittorie consecutive hanno fatto salire in cattedra l'attaccante Emanuele Catania, miglior realizzatore della squadra sicula con undici reti messe a segno sui 38 totali del Siracusa, che ha differenza reti pari a +4 visto che i gol al passivo sono in totale 34. 

La Fidelis Andria affronta allo stadio Degli Ulivi un Siracusa in ottima forma. Pugliesi e siciliani sono tornati ad affrontarsi dopo cinque anni lo scorso ottobre, pareggiando per 1-1 allo stadio Nicola De Simone. Il gol del Siracusa era stato opera di Emanule Catania, quello della Fidelis Andria firmato dal rumeno Daniel Onescu. Cinque anni fa la Fidelis Andria si era imposta per 1-0 grazie ad una rete siglata da Umberto Del Core, mentre l’unica affermazione del Siracusa contro i pugliesi è datata 4 dicembre 2011. Quel giorno la squadra siciliana s’impose per 2-0 in casa con reti di Marco Mancosu e Lucas Longoni. In totale si contano 5 precedenti tra le due formazioni con 3 vittorie della Fidelis Andria, 1 pareggio e 1 successo per il Siracusa. L’allenatore della Fidelis, Giancarlo Savarin, ha affrontato il Siracusa solo nel match d’andata di questo campionato, mentre il tecnico dei siciliani Andrea Sottil conta 5 precedenti contro la squadra di Andria (bilancio personale 2 vittorie, 2 pari e 1 ko). 

Dall'arbitro Davide Miele di Torino, domenica 19 marzo 2017 alle ore 14.30, sarà una sfida tra rivelazioni di un campionato di Lega Pro che nel girone C non smette di dispensare sorprese. Per l'Andria il momento è in realtà abbastanza delicato, visto che dopo una lunghissima serie positiva la marcia dei pugliesi si è un po' rallentata nelle ultime settimane. Sono arrivate due sconfitte nelle ultime quattro partite, contro la Casertana e domenica scorsa sul campo del Cosenza, e in generale i biancazzurri sono scesi all'ottavo posto in classifica, con soli due punti di vantaggio sul Catania undicesimo, prima squadra fuori dalla zona play off. 

L'Andria ha dovuto subire il sorpasso di un Siracusa attualmente sesto e sempre più lanciato verso una partecipazione alla post season per la Serie B che avrebbe del clamoroso. Questo perché i siciliani, neopromossi dalla Serie D, erano partiti in questa stagione innanzitutto per salvarsi, con un avvio di campionato molto complicato. La squadra di Sottil è riuscita però poi a prendere un ritmo quasi inarrestabile, e al momento è reduce da quattro vittorie consecutive ottenute contro Melfi, Matera, Vibonese e la settimana scorsa in casa contro l'Unicusano Fondi, preziosissimo successo di misura firmato da un gol del centravanti Pippo Scardina.

Allo stadio Degli Ulivi di Andria si troveranno di fronte queste probabili formazioni: padroni di casa schierati con il romeno Pop Ionut in porta e il suo connazionale Rada nella difesa a tre al fianco di Curcio e di Paolillo, mentre mancherà Aya espulso nella trasferta di Cosenza. L'altro romeno Onescu affiancherà Vasco e Mancino nella zona centrale di centrocampo, mentre Tartaglia sarà chiamato a presidiare la fascia destra e Tito la fascia sinistra. In avanti, toccherà a Croce fare coppia con Cianci.

Risponderà il Siracusa con Santurro estremo difensore alle spalle di una linea difensiva a quattro schierata dalla fascia destra alla fascia sinistra con il francese Diakité, con Pirrello, Turati e con Malerba. L'argentino Spinelli e Palermo saranno i vertici arretrati in un centrocampo completato da Valente, dal brasiliano Paulo Daniel Dentello Azzi e da Catania come incursori offensivi. In avanti, nel ruolo di unica punta, confermato il match winner della sfida contro l'Unicusano Fondi, Scardina.

Scontro tattico fra il 3-5-2 di Favarin e il 4-2-3-1 di Sottil. Forse tra i pugliesi sta subentrando un pizzico di appagamento, dopo il grande girone d'andata e la salvezza diretta ormai messa in cassaforte, per una squadra che ha comunque affrontato il campionato sempre a piccoli passi, con molti pareggi. Il Siracusa invece sembra ormai giocare con la forza dei nervi distesi, e sfruttando i grandi risultati ottenuti in casa potrebbe davvero proporsi come protagonista a sorpresa per i play off.

Il campo dell'Andria viene sempre considerato duro da affrontare dai bookmaker, che concedono i favori del pronostico ai padroni di casa, la cui vittoria viene quotata 2.55 da Paddy Power, mentre Bet365 moltiplica per 3.00 quanto scommesso sull'eventuale pareggio ed Eurobet propone a 3.20 la quota relativa all'eventuale blitz siciliano in Puglia. Per seguire Andria Siracusa, domenica 19 marzo 2017 alle ore 14.30, sarà prevista la diretta in streaming video per tutti gli abbonati al sito sportube.tv, ma non la diretta tv.

© Riproduzione Riservata.