BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Juventus Genoa: chi dalla panchina? Diretta tv, orario, notizie live (Serie A 2017)

Probabili formazioni Juventus Genoa: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca domenica 23 aprile per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A

Probabili formazioni Juventus Genoa (Foto LaPresse) Probabili formazioni Juventus Genoa (Foto LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Juventus Genoa spicca inevitabilmente una grande differenza circa le alternative dalle panchine a disposizione dei due allenatori. Questo a dire il vero vale soprattutto in difesa e sulle fasce, dove la rosa a disposizione di Massimiliano Allegri è al completo. Vanno ancora sciolti alcuni dubbi di formazione, ma la certezza è che in ogni caso le alternative a disposizione saranno di lusso. Un po’ meno in attacco, dove il modulo più offensivo impone la presenza in campo praticamente di tutti gli attaccanti, considerando che Pjaca è indisponibile. Nel Genoa spendiamo invece una citazione per due giovani di grande prospettiva, cioè Beghetto e Morosini, mentre in attacco la prima alternativa dovrebbe essere Pandev, che invece garantisce esperienza e abitudine a partite così impegnative. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Parlando delle probabili formazioni di Juventus Genoa, un argomento di sicuro interesse è senza dubbio quello legato all’attacco dei bianconeri, dove forse Massimiliano Allegri potrebbe concedere riposo a qualcuno dei big, in particolare Cuadrado oppure Mandzukic, uno dei quali sarà sostituito da Sturaro, ex di spicco contro il Genoa. Più difficile fare a meno di Dybala oppure Higuain, anche per scarsità di alternative, a meno che naturalmente Allegri non veda particolarmente stanco uno dei due argentini: in quel caso ecco che potrebbe tornare in posizione più centrale Mandzukic, lasciando posto sulla fascia appunto a Sturaro. Quanto invece all’attacco del Grifone, con il ritorno di Ivan Juric è tramontato il progetto della doppia punta, dunque ecco che il punto di riferimento sarà il figlio d’arte Simeone, al cui fianco dovrebbe agire l’ex di turno Palladino, anche se resta valida pure l’opzione Pandev, che sabato scorso è tornato al gol. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Nelle probabili formazioni di Juventus Genoa scegliamo un duello particolare fra due ex di questa partita. Parliamo dunque di Stefano Sturaro fra i bianconeri e Raffaele Palladino per il Grifone: entrambi dovrebbero essere titolari nel posticipo di Serie A allo Stadium. Sturaro è esploso in una stagione e mezza con la maglia del Genoa, tanto da meritarsi le attenzioni della Juventus che lo acquistò nel gennaio 2015, quando il centrocampista ligure aveva solamente 21 anni. Da allora Sturaro ha saputo ritagliarsi un bello spazio con i bianconeri: non si può certo definirlo titolare, ma è fra le alternative più utilizzate da Allegri e di conseguenza le soddisfazioni non gli sono mancate, su tutte la convocazione per Euro 2016, dove ha giocato tre partite fra cui il quarto contro la Germania. Raffaele Palladino vanta invece una storia a lungo legata alla Juventus: due stagioni con la Primavera, poi i classici prestiti prima di tornare in bianconero per due stagioni dal 2006 al 2008 - la prima in Serie B - con un totale di 10 gol. Nel 2008 passa proprio al Genoa e resta con il Grifone per due anni e mezzo e la chicca di un gol decisivo proprio contro la Juventus l’11 aprile 2009. Tornato al Genoa nel gennaio di quest’anno, lo attende una sfida molto particolare. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Dopo la qualificazione alle smifinali di Champions League, la Juventus ospita il Genoa in una gara apparentemente facile. Il Grifone è infatti in crisi di risultati e non riesce più a vincere. Il ritorno del tecnico Juric ha però portato nuova grinta all'ambiente, che è chiamato a una reazione nervosa. Tra i possibili protagonisti allo Juventus Stadium inseriamo quattro nomi, due per parte. Tra i bianconeri non possono mancare quelli di Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, entrambi titolari. Nel Genoa citiamo invece Giovanni Simeone e Laxalt, due dei pochi in grado di fare la differenza contro una formazione temibile come quella juventina. (agg. Giuliani Federico)

Rappresenta il posticipo domenicale nella 33esima giornata del campionato di Serie A 2016-2017: il 23 aprile alle ore 20:45 i bianconeri tornano nel loro stadio dopo aver eliminato il Barcellona e guadagnato l’accesso alla semifinale di Champions League. Adesso Massimiliano Allegri vuole tutti concentrati sul campionato, da chiudere quanto prima per poi rituffarsi nelle sfide europee; di fronte un Genoa che all’andata aveva nettamente vinto (3-1) ma che sta attraversando un momento di crisi e, almeno formalmente, deve ancora chiudere i conti con la salvezza. Aspettiamo quindi che le due squadre scendano in campo, andando nel frattempo ad analizzare le probabili formazioni di Juventus Genoa.

Qualcosa rispetto al Camp Nou cambierà sicuramente: Pjanic è squalificato e in mezzo al campo dovrebbe esserci Marchisio, lasciato addirittura in tribuna mercoledì sera. Al suo fianco Khedira, che dovrebbe giocare anche perchè sarà squalificato per la semifinale di andata, e dunque sarà in quel momento che vivrà una giornata di riposo in vista del grande finale di stagione; per il resto sicuramente dovremmo vedere qualche variazione in difesa, con Lichtsteiner che tornerà titolare (dovrebbe invece essere confermato Alex Sandro, con Asamoah ancora in panchina) e Chiellini che può essere lasciato in panchina, favorendo al suo posto l’inserimento di uno tra Barzagli e Rugani (probabilmente il secondo, ma anche Benatia si gioca un posto). Davanti, la sensazione è che un po’ tutti abbiano bisogno di riposo: domani contro il Genoa a rimanere fuori potrebbe essere Mandzukic con Sturaro che andrebbe a prendersi la posizione di finto esterno, ma l’ex di giornata (un altro è ovviamente Rincon) può anche andare a sinistra e dunque far riposare Cuadrado. Dybala e Higuain dovrebbero esserci, ma bisognerà valutare entro domani come Allegri avrà visto la squadra dal punto di vista fisico, qualche modifica alla formazione potrebbe arrivare all’ultimo.

Il Genoa che arriva a Torino è in difficoltà: ci sono tre squalificati e due portieri indisponibili. Ivan Juric dovrebbe schierare il 3-5-2; a prendere il posto di Izzo in difesa sarà Gentiletti che rimane favorito su Orban, andando così a completare il reparto formato da Burdisso e Munoz a protezione di Lamanna. In mediana mancherà Luca Rigoni: spazio allora a Cataldi come mezzala destra, dall’altra parte del campo va verso la conferma Ntcham mentre a fare gioco in posizione di perno davanti alla difesa sarà Miguel Veloso, che sembra aver pienamente recuperato dai problemi fisici. Per quanto riguarda le corsie laterali, i favoriti sono ancora Lazovic e Diego Laxalt che di fatto non sono mai stati in discussione per tutta la stagione, nemmeno nel corso della breve gestione Mandorlini; davanti bisogna decidere il partner di Giovanni Simeone, doppietta all’andata e tornato a segnare dopo una pausa di quasi tre mesi. Se la giocano Palladino e Pandev: l’ex della sfida sembra in questo momento in vantaggio, ma attenzione al macedone sbloccatosi lo scorso sabato. 

, valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, sarà visibile in diretta tv sui canali della pay tv del satellite (Sky Sport 1, Sky Super Calcio e Sky Calcio 1) e su quelli della pay tv del digitale terrestre (Premium Sport e Premium Sport HD).

1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 19 Bonucci, 24 Rugani, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 8 Marchisio; 27 Sturaro, 21 Dybala, 17 Mandzukic; 9 Higuain

A disposizione: 25 Neto, 32 Audero, 23 Dani Alves, 15 Barzagli, 4 Benatia, 3 Chiellini, 22 Asamoah, 14 Mattiello, 38 Mandragora, 28 Rincon, 18 Lemina, 7 Cuadrado

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: Pjanic

Indisponibili: Pjaca

23 Lamanna; 24 Munoz, 8 Burdisso, 3 Gentiletti; 22 Lazovic, 94 Cataldi, 44 Miguel Veloso, 10 Ntcham, 93 Diego Laxalt; 9 G. Simeone, 11 Palladino

A disposizione: 38 Zima, 58 Faccioli, 14 Biraschi, 21 Orban, 15 Hiljemark, 4 Cofie, 28 Brivio, 16 A. Beghetto, 32 L. Morosini, 99 Ninkovic, 27 Pandev, 64 Pellegri

Allenatore: Ivan Juric

Squalificati: Izzo, L. Rigoni, Pinilla

Indisponibili: Perin, Rubinho

© Riproduzione Riservata.