BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Vicenza Spezia (risultato finale 0-1) info streaming video e tv:La decide Giannetti

Diretta Vicenza Spezia: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita della 42a giornata di Serie B (oggi 18 maggio)

Diretta Vicenza Spezia - LaPresseDiretta Vicenza Spezia - LaPresse

Si è conclusa da pochissimi minuti la partita tra Vicenza e Spezia che si è conclusa sul punteggio di 0 a 1; a decidere la sfida del Menti è stato Giannetti che ha sbloccato il risultato all'11' che lanciato alla perfezione in profondità ha potuto superare Costa in disperata uscita con un tiro rasoterra. Nonostante il gol subito, i padroni di casa non sono riusciti a reagire ed anzi hanno rischiato di capitolare ulteriormente al 28' quando Granoche ha sprecato una clamorosa occasione calciando fuori dallo specchio. Al 50' incredibile forcing degli ospiti che hanno nella stessa azione hanno sfiorato il raddoppio prima con Vignali la cui potente conclusione è stata respinta in tuffo da Costa che però ha servito involontariamente Granoche il cui cross è stato intercettato da Giannetti che ha calciato potentemente con una rovesciata acrobatica che Costa è riuscito a deviare in qualche modo in corner. Non è praticamente più successo tra le due squadre dato che il Vicenza è ufficialmente retrocesso in Lega Pro mentre lo Spezia ha conquistato i play-off che disputerà a partire dalla prossima settimana.

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Vicenze e Spezia concluso sul punteggio di 0 a 1, a decidere è ancora la rete messa a segno all'11' da Giannetti. Dopo aver trovato il vantaggio gli ospiti hanno comunque continuato ad attaccare sfiorando il raddoppio al 28' quando Granoche, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia vicentina, ha calciato a tu per tu con Costa fuori di non molto dallo specchio. La reazione dei padroni dei casa si concretizza al 30' quando Gucher ha potuto calciare una punizione dal limite dell'area che è finita fuori di pochissimo. Siamo in netto ritrado agli altri campi visto che l'arbtiro ha dovuto sospendere il gioco per ben 9 minuti per il fitto lancio di fumogeni della curva di casa. 

Allo Stadio Menti di Vicenza i padroni di casa stanno affrontando lo spezia nella sfida valida per l'ultima giornata di Serie B e al 25' il punteggio è ora di 0 a 1. A sbloccare l'incontro è stato Giannetti al 11' che liberato ottimamente da una bella verticalizzazione che ha liberato l'attaccante davanti a Costa che ha superato con un tiro rasoterra. I padroni di casa finora però non sono riusciti a reagire faticando non poco a creare pericoli nell'area avversari e sono stati contestati da un pioggia di fumogeni che ha costretto l'arbitro a sospendere il gioco per quasi nove minuti. Gara importante solamente per gli ospiti che con una vittoria potrebbero assicurarsi l'accesso ai playoff affrontando una squadra che è ormai virtualmente retrocessa in Lega Pro vista la differenza reti che la distacca dal Trapani.

Conosciamo chi potrebbero essere i protagonisti del match tra Vicenza e Spezia in programma questa sera nella 42^ giornata del campionato di Serie B. Nella formazione di Torrente merita un occhio di riguardo senza alcun dubbio il trequartista Nicola Bellomo, capace di mettere a statistica 6 assist vincenti, 68 tiri e 5gol, dividendo il titolo di capocannoniere del Vicenza con Pucino, anche lui a quota 5 reti in questa stagione. Tra i più fidati della rosa però ricordiamo anche il difensore centrale Andrea Esposito, ex Latina, che ha messo a bilancio 36 presenze, 3084 minuti giocati e una rete. Per quanto riguarda la formazione ligure i possibili protagonisti attesi sono l’esterno destro Antonio Piccolo, autore di 68 assist, e la punta centrale Pablo Granoche, che ha firmato finora 12gol diventando così capocannoniere dello Spezia: nella graduatoria dei bomber l’italo uruguayano  seguito da Nenè, fermo a quota 4 reti. Ecco allora le formazioni ufficiali di Vicenza-Spezia. Costa; Bianchi, Adejo, Zaccardo, Pucino; F. Signori, Gucher, Siega; Orlando, De Luca, Giacomelli. Allenatore: Vincenzo Torrente Chichizola; Valentini, Terzi, Ceccaroni; De Col, Sciaudone, Maggiore, Vignali, Mastinu; Granoche, Giannetti. Allenatore: Domenico Di Carlo  (agg Michela Colombo)

Vicenza Spezia metterà di fronte le esigenze di salvezza dei veneti e le ambizioni playoff dei liguri, quindi il match dell’ultima giornata di Serie B allo stadio Romeo Menti sarà da seguire con grande attenzione, anche mediante l’analisi dei precedenti confronti per capire che cosa potrebbe succedere nella partita odierna. Vicenza e Spezia si incontrarono per la prima volta nel lontano 1948, ma la maggior parte delle sfide sono arrivate nell’ultimo decennio. In totale le sfide sono state 18: sette successi dei biancorossi veneti, sei per lo Spezia e cinque pareggi. Bilancio equilibrato, ma il Vicenza domina per il numero dei gol segnati, che sono 25 mentre per lo Spezia solamente 18. Il 28 dicembre scorso la partita d’andata allo stadio Picco finì con un dimenticabile pareggio per 0-0. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Il Vicenza, praticamente retrocesso, saluterà la serie B con lo Spezia in questa ultima giornata del campionato: prima di dare la parola al campo vediamo qualche statistica delle due formazioni attese al Menti. I berici in casa hanno ottenuto solo quattro successi, e difatti sono all'ultimo posto in questa classifica parziale: al Menti sono state segnate appena quindici reti dal padroni di casa, che ne hanno incassate diciannove. Lo Spezia, assieme al Bari, ha il peggior attacco esterno del campionato con undici gol fatti: decisamente meglio la fase difensiva, viste le undici reti subite, che hanno fruttato tre vittorie e otto pareggi. Nel confronto lo stato di forma recente premia i liguri, che negli ultimi 5 incontri hanno raccolto 6 punti con 1 successo e 3 pari: numeri non troppo esaltanti ma comunque migliori di quelli del Vicenza che ha raccolto 4 punti con 3 sconfitte e un solo successo.  (agg Michela colombo) 

Sarà diretta dall’arbitro Daniele Martinelli della sezione di Roma. Fischietto esperto, con 15 direzioni di gara in Serie B e una in Coppa Italia (tra Ternana e Pordenone, terminata 2-0 dopo i tempi supplementari); le sue medie parlano di più di quattro ammonizioni per partita e di un rigore fischiato ogni quattro gare, sono invece meno le espulsioni e cioè tre (una per rosso diretto). Se andiamo a guardare i precedenti stagionali con le due squadre, scopriamo che Martinelli non ha mai incrociato il Vicenza; compaiono invece due precedenti con lo Spezia, come oggi in trasferta. Nel primo caso vittoria per 2-0 sul campo dell’Ascoli, nel secondo invece un pareggio per 1-1 al Rigamonti, contro il Brescia. (agg. di Claudio Franceschini) 

Dall’arbitro Martinelli, è un match valido per la 42^ giornata di Serie B, ultimo turno del campionato cadetto: appuntamento alle ore 20.30 di oggi, giovedì 18 maggio, per una partita nella quale la situazione di classifica è senza dubbio opposta per le due formazioni che si affrontano allo stadio Menti. Il Vicenza non è ufficialmente in Lega Pro soltanto per la matematica, visto che per non retrocedere dovrebbe vincere con lo Spezia facendo almeno 10 reti e sperando che il Trapani perda senza segnarne nemmeno una.

Se l’ufficialità, come detto, mantiene in vita le speranze di salvezza del Vicenza, la razionalità impone di considerare la squadra di Torrente come ormai retrocessa dopo la sconfitta subita sul campo del Cittadella. Lo Spezia è invece ancora in corsa per i play-off e una vittoria vorrebbe dire al 99% ottenerli.

Il Vicenza guarda ormai alla prossima stagione e non vede l'ora di mettersi alle spalle quella attuale, che è stata decisamente negativa e che si è conclusa con una retrocessione che non è matematica soltanto per la sconfitta del Trapani nel match contro il Cesena. I veneti l'anno prossimo ripartiranno dalla Lega Pro e la società avrà il difficile compito di allestire una squadra capace di essere protagonista in un campionato difficilissimo e l'obiettivo dovrà essere quello di una pronta risalita in Serie B.

Il passato prossimo è però al momento la brutta sconfitta contro il Cittadella di Venturato, che con il 2 a 0 ottenuto nel turno precedente ha rinforzato le proprie aspirazioni play-off e definitivamente affossato le speranze del Vicenza.

Ora al Menti arriva lo Spezia di Di Carlo e per quegli strani casi del destino, sarà proprio la formazione ligure, guidata da uno dei simboli del Vicenza dei miracoli degli anni '90 a sancire ufficialmente la retrocessione dei veneti in Lega Pro. Di Carlo non potrà fare sconti alla sua ex squadra e dovrà necessariamente uscire dal Menti con 3 punti in tasca. Questo è infatti l'unico modo per poter disputare i playoff. La matematica impone, per avere gli spareggi, che almeno una tra Perugia, Cittadella e Benevento vinca, in modo da rendere inutile una eventuale affermazione del Frosinone.

La matematica quindi mette ancora a rischio i play-off per lo Spezia anche in caso di successo al Menti, ma vale lo stesso discorso fatto per il Vicenza e la sua differenza reti: appare impossibile che nessuna delle tre squadre citate riesca a vincere il proprio match. Lo Spezia deve quindi fare il proprio dovere e vincere, anche se qualche preoccupazione Di Carlo la dovrà avere, visto che contro il Pisa già retrocesso i liguri non sono stati capaci di imporsi.

Il risultato finale è stato infatti uno 0 a 0 condito anche da un errore del giocatore più rappresentativo, quel Granoche che in questa annata fatta di alti e bassi ha trascinato i compagni verso la post-season, dove Di Carlo vuole giocarsi tutte le carte a disposizione per riuscire nell'impresa di portare lo Spezia finalmente in Serie A, dopo anni da realtà consolidata del campionato cadetto.

Come si può intuire, il match è decisamente interessante, vista la difficoltà dello Spezia con le squadre nettamente inferiori e quindi non sono escluse anche delle sorprese in quelli che al momento sono i 90 minuti più importanti di tutta la stagione per i ragazzi di Di Carlo.

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo, va detto che nel Vicenza potrebbero trovare spazio alcuni di quegli elementi che sono stati utilizzati meno nel corso dell’anno, anche se Torrente non ha ancora sciolto diversi dubbi di formazione.

Di Carlo invece può sorridere, perché per questa partita clou della stagione ritrova tra gli arruolabili due uomini importanti come Pulzetti e Migliore. Non ci sarà invece Djokovic, alle prese con un infortunio. Ovviamente tutti i riflettori saranno puntata su Granoche, che è chiamato a riscattare l'errore contro il Pisa e a dare il proprio contributo di goal per raggiungere i play-off.

Le quote proposte dalla Snai rispecchiano la situazione delle due squadre, visto che una vittoria del Vicenza è data a 5,25 volte l'eventuale cifra giocata, mentre un successo degli spezzini è pagato decisamente meno, ovvero 1,60 volte la scommessa effettuata. Un pareggio, che non serve a nessuno, viene invece pagato, sempre dalla Snai, 3,75 volte la scommessa.

Vicenza Spezia verrà trasmessa in diretta tv sul canale Sky Calcio 8, mentre per chi questa sera non potesse mettersi davanti a un televisore ricordiamo che tramite l'applicazione Sky Go - senza costi aggiuntivi - sarà disponibile la diretta streaming video. Rammentiamo infine che su Sky Sport 1 e Sky Supercalcio c'è l'appuntamento con Diretta Gol Serie B, per non perdere nemmeno un'emozione in tempo reale da tutti i campi collegati. 

© Riproduzione Riservata.