BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Giro d'Italia 2017: trionfo Gaviria in volata, Domoulin in rosa (13^ tappa Reggio Emilia-Tortona)

Diretta Giro d’Italia 2017 streaming video e tv 13^ tappa Reggio Emilia-Tortona: percorso e orari dell'ultima frazione che il Giro 100 dedica ai velocisti (oggi 19 maggio)

Diretta Giro d'Italia: oggi ultima chance per Gaviria e gli altri velocisti (LaPresse)Diretta Giro d'Italia: oggi ultima chance per Gaviria e gli altri velocisti (LaPresse)

Con una volata fantastica Fernando Gaviria va a ci vincere anche questa 13^ tappa del Giro d’Italia 2017: nonostante il vento forte la formazione della Quickstep è riuscita a portare al successo il proprio alfiere, che si è distinto negli ultimi 150 metri per uno scatto repentino fatto sulla corsia di destra ha davvero sorpreso tutti ed infiammato la folla del traguardo di Tortona. Come da pronostico è solo negli ultimi tre chilometri che si accende la lotta nel gruppone tra le varie quadre per mettere nella miglior posizione possibile il proprio velocista: Bora Hansgrohe per Sam Bennet, Lotto Soudal per Greipel, Quick Step per Gaviria e  Orica  per Ewan, hanno cominciato a contendersi la testa della corsa  a partire dal chilometro 2, ma nell’ultimo il colombiano e il tedesco paiono perdere terreno nei confronti dell’australiano e dell’irlandese. Negli ultimi metri pare che siano infatti Bennett e  Ewan a contendersi la volata finale fino a che negli ultimi 150 metri Gaviria, già maglia ciclamino scatta fino al traguardo di Tortona e chiude l’ultima prova dedicata ai velocisti nel Giro d’Italia 2017. Dietro al colombiano della QuickStep  passano poi a traguardo Bennet e Stuyven. Gaviria quindi va a quota 4 vittorie di tappa al Giro d’Italia, mentre Tom Dumoulin continua a difendere la maglia rosa. (agg Michela Colombo)  

-Ci avviciniamo al gran finale della 13^ tappa del giro d’Italia 1017: mancano infatti meno di 50 km all’arrivo di Tortona e tra poco le varie squadre in strada potrebbero esporsi con le loro strategia per agevolare l’attacco del proprio velocista,anche se l forte vento potrebbe scompigliare non poco le cose anche negli ultimi metri.  Come già detto l’arrivo dei ciclisti al traguardo è atteso in volata e quindi molto presto il gap tra il gruppo maglia rosa e i tre fuggitivi potrebbe annullarsi. Alle spalle del terzetto in fuga  (Albanese, Brutt e Mohoric) infatti  si nota già un grande movimento da parte degli uomini della Lotto, della Orica e della Quickstep che ora di contenderanno la posizione più favorevole per lanciare il proprio alfiere. Come già detto i favoriti alla vittoria sono Fernando Gavieria (della Quickstep) Ewan della Orica e Greipel della Lotto: chi tra i tre riuscirà a spuntarla? Oppure un outsider ci sorprenderà al traguardo di Tortona? Presto lo scopriremo!. (agg Michela Colombo)  

Siamo circa a metà della 13^ tappa del Giro d’Italia 2017:i  ciclisti impegnati nella tracciato tra Reggio Emilia e Tortona hanno infatti ormai già percorso circa 80 del 167 km in programma oggi e la corsa è già passata attraverso il traguardo volante di Fiorenzuola d’Arda, condotto non in volata dal terzetto che si trova sempre in fuga dalle prime battute di questo appuntamento. In testa la gruppo troviamo infatti ancora Albanese, Brutt e Mohoric, che sono passati proprio in questo ordine alla volante: il loro distacco rispetto al gruppo maglia rosa è sempre rimasto risicato ed ora è stato fissato sul minuto e mezzo. Poche le cadute finora da segnalare e tutte di minia entità: il tracciato di oggi è pianeggiante e quindi le velocità registrate paiono molto alte: a due ore circa di corsa la velocità media registrata è di 44.350 km/h.  Nelle retrovie sono ancora gli uomini della Lotto, Quick-step  e Wilier Selle Italia a tenere il ritmo,mentre la Sunweb appare raccolta intorno alla maglia rosa Dumoulin  a protezione. (agg Michela Colombo) 

Mancano ancora 128 km all’arrivo di Tortona, traguardo della 13^ tappa del Giro d’Italia 2017: sono quindi manca ancora tanta strada quindi fono a T’ottona, ma le emozioni in questi pochi km percorsi non sono senza dubbio mancate.  Nelle prime battute si è registrata la fuga di ben tre corridori la cui fuga è andata a successo, e sono Vincenzo Albanese della Bardiani, Pavel Brutti della Gazprom Rusvelo e Matej Mohoric della Uae Team Emirates: proprio questo terzetto sta al momento guidando la corsa, ma dietro di loro il gruppo maglia rosa appare molto vicino. Date le caratteristiche del tracciato oggi, tutto pianeggiante infatti, gli inseguitori hanno deciso di non perdere troppo di vista la testa della gara  e il gap tra le due parti rimane su minuto e mezzo abbondante. In fondo alla corsa il gruppo viene via via guidato da uomini della Loto, QuickStep e Wilier Selle Italia, ma presto molto potrebbe cambiare. (agg Michela Colombo) 

Sta per avere inizio la 13^ tappa del Giro d’Italia 2017: oggi i ciclisti affronteranno un percorso molto semplice lungo 169 km e che li porterà dalla partenza di Reggio Emilia  a Tortona. Come già detto il favorito d’ obbligo per questa tappa è senza dubbio Fernando Gaviria, il ciclista della Quick Step che ha già vinto con una splendida volata l’appuntamento di ieri da Forlì a Reggio Emilia. Il colombiano che veste al momento la maglia ciclamino riservata al leader della classifica a punti, sceso dal podio ieri pomeriggio ha poi dichiarato: “Sono molto felice e ora voglio portare la maglia ciclamino fino a Milano. Sono venuto qui al Giro d'Italia per fare esperienza e centrare vittorie: ci sto riuscendo. Domani un altra buona frazione? Vediamo se le gambe reggono”. Fondamentale anche oggi sarà il lavoro di squadra della Quick Step per facilitare la prestazione del proprio alfiere,ma va detto che Lotto e Orica dopo insuccesso occorso ieri nella 12^ tappa vorranno senza dubbio subito riscattarsi. Ma è già ora di dare la parola alla strada, si parte! .(agg Michela Colombo) 

Ci avvicinano a grandi passi alla partenza della 13^ tappa del Giro d’Italia 2017 che oggi porterà i ciclisti della corsa rosa da Reggio Emilia e Tortona: ma chi sono i favoriti alla vittoria questo pomeriggio?  Date le caratteristiche del percorso già compiutamente delineate appare chiaro che i favoriti nella13^ tappa saranno i velocisti che oggi saranno i protagonisti assoluto prima che la Giro d’Italia 2017 passi alle montagne più ardue del nord Italia. Tre quindi i nomi che spiccano nel borsino dei favoriti, ovvero Fernando Gaviria della Quick Step e già vincitore della 12^ tappa che si è svolta ieri tra Forlì e Reggio Emilia, Caleb Ewan della Orica e Andrè Greipel della Lotto Soudal: gli stessi attesi al traguardo della tappa di ieri. Visto l’ordine di arrivo della 12 tappa del Giro d’Italia, molto simile per caratteristiche a quella di oggi, possiamo dire che paiono comunque favoriti anche Sam Benne, Jakub Mareckzo e Sacha Modolo. (agg Michela Colombo)  

Si apre oggi la 13^ tappa del Giro d’Italia 2017 forse quella meno complessa in programma per l’edizione del centenario, visto che non sono presenti alcuna asperità nei 167 km previsti: terreno fertile quindi per i velocisti prima che arrivino le più ardue montagne. Questa mattina però il Giro d’Italia 2017 ha perso uno dei suoi principali protagonisti, ovvero l’alfiere del team Sky Gerain Thomas, che ha comunicato il proprio ritiri officiale della competizione per infortunio. Il britannico infatti vittima di una brutta caduta di gruppo occorsa nella 10^ tappa  a pochi chilometri dall’arrivo in salita del Blockhaus, ha deciso di non continuare la corsa avendo riportato problemi di media entità a solala e ginocchio. Lo stesso Thomas ha dichiarato: “Sto male sin dalla caduta di domenica. Ho avuto un problema alla spalla che sarebbe sostenibile, ma anche il mio ginocchio sta peggiorando ogni giorno. Ovviamente non è mai bello lasciare una corsa in anticipo, specialmente quando è il tuo obiettivo principale della stagione, ma devo guardare al quadro complessivo. Vorrei continuare, ma sarebbe più un sopravvivere che correre”. ( agg Michela Colombo) 

Il Giro d’Italia 2017 vivrà oggi la sua tredicesima tappa: la Reggio Emilia-Tortona di 167 km è in assoluto la frazione più semplice della centesima edizione del Giro d’Italia. Il percorso sarà completamente pianeggiante, nemmeno una piccola asperità a vivacizzare una giornata che la carovana trascorrerà per intero nella Pianura Padana, quasi come fosse un omaggio finale ai velocisti, una tappa completamente dedicata agli sprinter per l’ultima volta di gruppo a ranghi compatti, dal momento che da domani fino a Milano non ci sarà più neanche un arrivo adatto alle ruote più veloci del Giro 100. Dunque a Tortona ci godremo l’ultima recita degli sprinter, al termine di una tappa che ci farà attraversare le province di Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Pavia e Alessandria, dunque dall’Emilia-Romagna al Piemonte passando anche attraverso la Lombardia nell’Oltrepo Pavese. Non ci resta dunque che andare ad osservare più nel dettaglio il percorso di questa tredicesima tappa Reggio Emilia-Tortona

La partenza avrà luogo da Reggio Emilia alle ore 13.30, in considerazione del fatto che il percorso è abbastanza breve e soprattutto completamente senza difficoltà. I corridori dunque si godranno di fatto una mattina libera, visto che non c’è nemmeno stato alcun trasferimento rispetto a ieri, quando l’arrivo era stato proprio nella città del Tricolore. Tradizionalmente ogni anno al Giro c’è almeno una tappa completamente pianeggiante in attesa delle Alpi: tradizione confermata, oggi sul percorso c’è davvero poco da dire, perché non si trova traccia nemmeno con la fantasia di qualche salitella. Tappa dunque davvero perfetta per i velocisti, anche perché pure l’eventuale fuga da lontano avrebbe un compito molto difficile nel cercare di respingere la rimonta delle squadre degli sprinter, ben consapevoli che oggi si dovranno giocare l’ultima possibilità per questo Giro 100.

Annotiamo naturalmente i due immancabili traguardi volanti: il primo sarà collocato a Fiorenzuola d’Arda, al km 67,5 del percorso, mentre il secondo sarà a Broni, quando i corridori avranno percorso già 126,6 km. Saranno due anticipi di quello che vedremo sul traguardo di Tortona, che prima di quest’anno solo una volta aveva già ospitato un arrivo di tappa, nel 1989. Da Piacenza in poi si percorrerà quasi sempre la ex strada statale Padana Inferiore, dunque lunghi rettilinei e poche difficoltà, create soprattutto dalle rotonde: proprio in occasione di una rotatoria sarà collocata l’ultima curva, a 500 metri dall’arrivo. Poi sarà il momento della potenza e della velocità degli sprinter, all’ultima recita in questo Giro d’Italia 2017: chi di loro conquisterà l’ultima occasione per esultare?

Per seguire il Giro d’Italia 2017 in diretta tv, è disponibile una amplissima copertura live sulla Rai: i canali di riferimento sono Rai Due e Rai Sport + HD. I collegamenti oggi avranno inizio già alle ore 12.20 sul canale tematico, ma naturalmente sarà al pomeriggio il cuore della giornata, con la lunga cronaca a partire dalle ore 14.00 su Rai Due, incentrata sulla telecronaca di Francesco Pancani e Silvio Martinello, ma non solo. In chiusura il Processo alla Tappa di Alessandra De Stefano, mentre per le rubriche e la replica serale si tornerà su Rai Sport + HD. Il Giro d’Italia sarà però visibile anche su Eurosport, canale disponibile sia per gli abbonati Sky sia per quelli di Mediaset Premium: appuntamento oggi a partire dalle ore 13.00. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, gratuita per tutti sul sito raiplay.it, per gli abbonati tramite Eurosport Player, Sky Go e Premium Play. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d'Italia e il profilo Twitter @giroditalia. E adesso, che lo spettacolo cominci: la parola va alla strada!

© Riproduzione Riservata.