BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Chievo-Roma (risultato finale 3-5) info streaming video e tv: Spalletti, secondo posto ad un passo

Diretta Chievo-Roma: info streaming video e tv, risultato live e cronaca. La partita di Serie A è in programma sabato 20 maggio 2017 alle ore 18.00

Diretta Chievo-Roma, Foto LaPresse Diretta Chievo-Roma, Foto LaPresse

Chievo-Roma termina 3-5 al 'Bentegodi' ed è una vittoria-chiave nel campionato giallorosso, con secondo posto ormai quasi raggiunto! Basterà non sbagliare, nell'ultimo atto di questa Serie A e soprattutto del capitano Totti, domenica prossima contro il Genoa, all''Olimpico'... Per la Roma dopo le doppiette di El Shaarawy e Salah, sigillo finale di Dzeko, sempre più capocannoniere con i suoi 28 gol: splendido il destro all'incrocio dei pali del bosniaco nel finale, al minuto 83, prima del doppio cambio da brivido degli ultimi minuti! In campo - tra gli applausi scroscianti di tutto lo stadio - sia Totti che Vignato: il primo classe 1976, al passo d'addio con il calcio professionistico; il secondo classe 2000, al debutto invece con i "grandi"... Una fotografia della ciclicità del gioco del calcio, raramente così ben tratteggiata in una sola volta! Il tris per il Chievo, a partita ormai finita, l'ha messo a segno ancora Inglese, sugli sviluppi di calcio d'angolo. Cambia poco in realtà per quanto riguarda il racconto della sfida e palla ora al Napoli, che si giocherà contro la Fiorentina la possibilità di allungare ancora, fino all'ultimo minuto, questa volata per la Champions diretta.

Chievo-Roma è ora sul 2-4 quando siamo entrati negli ultimi minuti di gioco e i padroni di casa hanno perso Gamberini, travolto in uscita da Sorrentino e KO, sostituito da Frey e costretto a lasciare il campo in barella. Il timbro sul sorprasso giallorosso l'ha stampato El Shaarawy al minuto 58, suggellando un momento d'oro e la doppietta personale per il 'Faraone': assist di Strootman in verticale, scatto in dubbio fuorigioco (questione di centimetri però) e tiro a incrociare per la punta di Spalletti, battuto per la terza volta Sorrentino. E Roma per la prima volta avanti in questa sfida... Ha sfiorato il poker subito dopo anche Dzeko, abile nel colpo di testa su cross di Rudiger ma respinto da Sorrentino, d'istinto. ll brivido per la squadra giallorossa è arrivato al 66°, sul cross di Gobbi per Cacciatore: tutto solo sul secondo palo, il terzino di Maran ha sbagliato tutto, impattando male il pallone e consegnandolo a Szczesny. Dentro per il finale di gara Nainggolan, out proprio il grande protagonista El Shaarawy. Il duello tra Dzeko e Sorrentino è poi proseguito, con altro grande intervento dell'estremo difensore sul mancino in diagonale del bomber della Serie A: niente da fare, sul poker romanista, per il portiere di casa, battuto al 77° dal sinistro angolato di Salah, anche lui alla doppietta personale. Match in archivio.

È ripartita con la prima sostituzione del match, da parte di Maran: mossa iper-offensiva del tecnico clivense, che ha voluto inserire bomber Pellissier al posto di Castro! La prima occasione, seppur in posizione di fuorigioco, è arrivata al minuto 48 per De Rossi, servito su punizione da Paredes, dopo un fallo da cartellino giallo di Radovanovic su El Shaarawy: sia lui che Castro, ammonito nel primo tempo, salteranno per squalifica l'ultima giornata, a Bergamo contro l'Atalanta. Roma che sembra ora più convinta e concentrata, spesso pericolosa sui calci piazzati (in particolare i calci d'angolo di Paredes) e che costringe in difesa il Chievo. Regge comunque il punteggio di parità sul 2-2 e si scalda per i padroni di casa anche il giovanissimo Vignato (classe 2000), appena rientrato dalla sfortunata spedizione all'Europeo Under 17 dell'Italia di Bigica. Per lui, impegnato vicino alla panchina della Roma, anche la carezza di Totti...

Chievo-Roma 2-2 a metà gara, sfida in parità e punteggio abbastanza fedele all'andamento della partita! Decidono all'intervallo i sigilli di Castro e Inglese per i padroni di casa e di El Shaaray e Salah per gli ospiti: il secondo vantaggio clivense è arrivato al 37°, con un colpo di testa senza problemi e senza marcatura per il centravanti di Maran, Inglese, servito bene da un cross di Birsa. Disastro di Manolas e Fazio, a dir poco incerti questo pomeriggio, per il rammarico di Spalletti... Dall'altra parte solo azioni estemporanee per gli ospiti, in ogni caso vicini al pari nel finale, con un colpo di testa di Salah da distanza più che favorevole, respinto da Sorrentino. Niente da fare invece per l'estremo difensore - e pari dunque effettivo e a referto - poco dopo: minuto 42, tiro-cross dell'egiziano con il mancino e deviazione letale verso la propria porta di Gobbi. Sipario su una prima frazione a dir poco movimentata, tutto aperto al 'Bentegodi'!

Chievo-Roma 1-1 alla mezzora del primo tempo, in questo anticipo della penultima di campionato: ha sbloccato la sfida Castro, al quarto d'ora, coronando un'azione d'attacco ben orchestrata dai padroni di casa! Avanzata a destra di Cacciatore, tocco per il cross di Depaoli, movimento in area di Inglese e pallone che resta in aria, favorendo l'inserimento di Castro: destro al volo dell'argentino, che schiaccia bene e supera Szczesny, senza troppe responsabilità nell'occasione. Esultanza senza maglietta poi per lui, che si becca il primo giallo del pomeriggio... Uno choc per la Roma e per Spalletti, che per poco poi non capitolano al minuto 18, sul tiro fuori di poco di Birsa, liberato al limite da Inglese. Sensazione di scarsa pericolosità in particolare per l'attacco giallorosso, incapace di "forzare" sul pressing dei veronesi; ad invertire il trend, con un lampo improvviso, è stato però El Shaarawy. Minuto 28, lancio in profondità per Dzeko (in fuorigioco passivo e intelligentemente fermo, per non partecipare all'azione) e difesa clivensa imbambolata: il più scaltro e rapido è proprio il 'Faraone', abile a lasciare sul posto tutti, compreso Sorrentino, insaccando poi a porta vuota. Roma salvata dall'ex milanista e ora nuovamente in corsa: bella partita al 'Bentegodi'!

È partita su buoni ritmi, favoriti anche da un clima improvvisamente fresco a Verona, causa acquazzoni primaverili in zona: subito vivace a destra dell'attacco clivense il giovane - classe 1997 - Depaoli, mentre per la Roma è arrivato un calcio di punizione di Paredes, con traiettoria troppo centrale per impensierire Sorrentino. Qualche patema in più, al minuto 5, per Szczesny, sulla conclusione dalla lunga distanza di Radovanovic: destro secco e ben indirizzato, tuffo del portiere polacco a coprire, palla sul fondo per questione di centimetri... La migliore occasione in assoluto è arrivata all'8°, nell'area del Chievo: triangolo pregevole e di prima tra Strootman e Salah, mancino a girare dell'egiziano a botta sicura e intervento determinante di Sorrentino, a blindare per il momento la propria porta! Insomma match vivace e divertente al 'Bentegodi', la Roma vuole a ogni costo i 3 punti ed il secondo posto in classifica, vedremo se (e fino a che punto) il Chievo renderà la vita complicata a Dzeko & compagni!

Pochi minuti al fischio d’inizio di Chievo Roma, anticipo molto importante per aprire il programma della 37^ giornata di Serie A: andiamo dunque a leggere le formazioni ufficiali, che sono già state comunicate allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona. Rolando Maran cerca un risultato di prestigio affidandosi al modulo 4-3-1-2, con Castro che agirà da trequartista mentre Birsa sarà la seconda punta in appoggio a Inglese. Posta in palio ben più importante per la Roma: Luciano Spalletti deve tenere vivo il sogno scudetto e rafforzare il secondo posto, proverà a farlo affidandosi al 4-3-3. Dzeko torna titolare e con lui ci saranno El Shaarawy e Salah nel tridente offensivo, mentre Nainggolan va in panchina e a centrocampo ci saranno Strootman, De Rossi e Paredes. Adesso però parola al campo, perché Chievo Roma sta per cominciare! CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Cesar, Gobbi; Depaoli, Radovanovic, Bastien; Castro; Birsa, Inglese. A disposizione: Seculin, Bressan, Sardo, Spolli, Troiani, Frey, Izco, De Guzman, Kiyine, Vignato, Gakpé, Pellissier. Allenatore: Rolando Maran. ROMA (4-3-3): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas, Emerson; Strootman, De Rossi, Paredes; El Shaarawy, Dzeko, Salah. A disposizione: Lobont, Alisson, Jesus, Vermaelen, Mario Rui, Gerson, Peres, Nainggolan, Grenier, Perotti, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti. (agg. di Mauro Mantegazza) 

Stando allo storico sono appena 31 i precedenti che vedono di fronte Chievo e Roma, incrocio in programma oggi quale 37^ giornata del campionato di serie A al Bentegodi, dove si contano in tutto a bilancio 16 successi giallorossi e ben 12 pareggi, oltre a 23 reti firmate dai clivensi contro i 55 gol segnati dalla compagine capitolina. Le due compagini si sono affrontate per la prima volta nella stagione 1998-1999 della Coppa Italia, dove  al secondo turno il tabellone venne fissato prima sul pareggio e poi sul 2-1 nel ritorno a favore dei capitolini, che anche negli anni più recenti si sono dimostrati superiori ai clivensi in questo sconto diretto. Appare infatti abbastanza datato l’ultimo successo gialloblu a storico: l’ultima occasione fu infatti  la36^ giornata del campionato di Serie A 2012-2013 dove il Chievo riuscì a vincere tra le calde mura dell’Olimpico per 1-0 grazie alla rete di Cyril Thereau. L’ultima vittoria della Roma invece risale appena al girone di andata di questa stagione della Serie A dove i giallorossi vinsero in casa per 3-1 grazie alle reti firmate da El Shaarawy, Dzeko e Perotti, a cui solo de Guzman provò a rispondere per gli sopiti nelle marcature (agg Michela Colombo)

Il Chievo Verona affronterà la Roma. I gialloblu fra le mura amiche hanno vinto sei volte, nonostante una difesa battuta 25 volte dagli attaccanti avversari; le reti realizzate dai clivensi sono 22. Piccola curiosità: una volta ogni due gare i primi tempi al Bentegodi si chiudono a reti bianche, approfondendo l’analisi bisogna citare il fatto che il Chievo non vince in casa dal 12 marzo e da allora ha raccolto un pareggio e due sconfitte, e in generale ha vinto soltanto una volta nelle ultime otto. La Roma prova a credere ancora nello scudetto, andando alla ricerca della dodicesima vittoria fuori casa; i giallorossi in trasferta hanno subito solo diciassette reti, e sono i migliori in questa statistica. Sei vittorie consecutive lontano dall’Olimpico: l’ultima sconfitta esterna della Roma risale addirittura al 29 gennaio - contro la Sampdoria - le ultime due cadute in campionato sono arrivate in casa. (agg. di Claudio Franceschini)

Sarà diretta dall'arbitro Antonio Damato della sezione Aia di Barletta, che è stato designato per dirigere la partita che apre il programma della 37^ giornata di Serie A. I suoi collaboratori allo stadio Marcantonio Bentegodi saranno i due guardalinee Di Fiore e Posado, il quarto uomo De Pinto e i due arbitri addizionali di porta Massa e Celi. Per Damato le partite dirette nella stagione in corso nel massimo campionato sono sedici, dunque adesso supererà il numero fatto registrare l'anno scorso. I cartellini gialli di cui si è servito sono stati 73 (media nettamente superiore ai quattro per partita). I cartellini rossi sono cinque di cui tre per somma di ammonizioni e due per rosso diretto, i calci di rigore assegnati sono invece la bellezza di undici, un numero davvero altissimo. Per il Chievo sarà il primo incrocio stagionale con Damato, la Roma invece vanta tre vittorie in altrettante partite. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Dal signor Damato di Barletta, sabato 20 maggio 2017 alle ore 18.00, sarà la sfida che aprirà ufficialmente il penultimo turno del campionato di Serie A. Due giornate ancora da giocare e un rush finale in discesa per i giallorossi nella corsa alla conquista del secondo posto. I capitolini infatti hanno mantenuto il preziosissimo punto di vantaggio sul Napoli terzo battendo prima il Milan in trasferta e poi la Juventus in casa, nei due impegni che avrebbero potuto, calendario alla mano, mettere a repentaglio la conquista della seconda piazza.

Non solo, per i giallorossi la vittoria sui bianconeri ha lasciato ancora aperta la finestra-scudetto, con soli quattro punti di distacco dalla capolista. Alla Juventus basterà una vittoria per conquistare il titolo, ma aver recuperato cinque punti nelle ultime due gare è sicuramente un segnale che invita la squadra allenata da Spalletti a sognare. Di contro il Chievo dovrà cercare di chiudere dignitosamente un campionato che da tempo comunque non offre stimoli particolari agli scaligeri.

La squadra di Maran ha conquistato la salvezza con grande anticipo, ed ha potuto gestire in tranquillità le ultime giornate. Certo in questo impegno per la Roma balleranno gli importantissimi milioni che la qualificazione diretta alla fase a gironi di Champions League garantirebbe. Il Napoli, da osservatore interessato, spera però che i veneti giochino la partita al meglio delle loro possibilità, dopo aver già visto la Juventus affrontare la trasferta a Roma con un turn over massiccio per disputare al meglio la finale di Coppa Italia, poi vinta contro la Lazio grazie alle reti nel primo tempo di Dani Alves e Bonucci.

Negli ultimi tre match disputati in campionato il Chievo è rimasto comunque imbattuto. Vittoria esterna contro il Genoa lo scorso 30 aprile per gli uomini di Maran, che hanno poi pareggiato in casa contro un Palermo che nelle ultime settimane ha comunque conquistato punti anche contro avversari inaspettati, quindi pareggio sul campo della Sampdoria.

Dovrà tenerne conto una Roma che come detto affronterà comunque la trasferta allo stadio Bentegodi con stimoli ben maggiori rispetto agli avversari e che, dopo la dolorosa sconfitta nel derby di ritorno contro la Lazio, ha saputo comunque rialzare la testa, prima espugnando la San Siro milanista con un perentorio quattro a uno, e poi regalando una bella soddisfazione ai propri tifosi dopo mesi difficili, battendo in rimonta con il punteggio di tre a uno la Juventus: i bianconeri erano passati in vantaggio grazie a Lemina su assist di Higuain, ma la Roma ha immediatamente reagito con il pareggio di De Rossi ed ha preso il largo nella ripresa grazie alle reti di El Shaarawy e Nainggolan.

Il 6 gennaio 2016, nell'ultimo precedente tra le due squadre allo stadio Bentegodi, la Roma non è andata oltre un rocambolesco pareggio, sprecando due gol di vantaggio e poi, pur essendo ripassata avanti, facendosi raggiungere di nuovo nel finale per il definitivo tre a tre. Al 22 marzo del 2014 risale l'ultima vittoria dei giallorossi, due a zero firmato dalle reti di Gervinho e Mattia Destro.

L'ultima affermazione interna del Chievo contro la Roma risale invece al 16 dicembre del 2012, uno a zero con partita risolta a tre minuti dal novantesimo da Sergio Pellissier. Per quanto riguarda il match d'andata di quest'anno, è stata la Roma ad imporsi allo stadio Olimpico con il punteggio di tre a uno, rimontando l'iniziale vantaggio dei veneti siglato da De Guzman grazie alle reti messe a segno da El Shaarawy, Dzeko e Perotti su calcio di rigore.

Quote per le scommesse favorevoli per la Roma in maniera schiacciante, che in questa trasferta si gioca l'accesso diretto alla Champions League. I giallorossi non possono sbagliare ed i bookmaker sembrano arciconvinti delle possibilità degli uomini di Spalletti, la cui vittoria esterna viene quotata 1.25 da William Hill, mentre Bet365 propone a 6.50 la quota riferita al pareggio e Betclic moltiplica per 13.00 l'investimento sul successo interno del Chievo. Per Chievo-Roma, sabato 20 maggio 2017 alle ore 18.00, diretta tv sul canale Premium Sport HD del digitale terrestre e sui canali 206 (Sky Super Calcio HD) e 251 (Sky Calcio 1 HD) del satellite. Diretta streaming video sui siti play.mediasetpremium.it e skygo.sky.it. 

© Riproduzione Riservata.